Venerdì 14 Giugno 2024 - Anno XXII

Roma: la Fontana delle Api restaurata da mecenati olandesi

Fontana delle Api - Roma fontana-la-Barcaccia

Terminato il restauro, articolato e complesso, della Fontana della Api a Roma. L’intervento di ricostruzione e restauro è stato condotto da una squadra composta da società e lavoratori italiani e olandesi.

Fontana delle Api in-viale-Tiziano-a-Roma
Fontana di Viale Tiziano restaurata

A poco più un mese dalla presentazione del restauro della Fontana delle Api (9 giugno), è stata restituita (14 luglio) alla pubblica fruizione anche la fontana nei giardini di Viale Tiziano, Flaminio, dopo il complesso intervento di ricostruzione e restauro condotto, per la prima volta, da una equipe “transnazionale”, composta da tecnici italiani e olandesi. Anche il restauro presentato è stato possibile grazie all’atto di mecenatismo della comunità olandese (nello specifico: le Società Koninkjike Woudenberg – Meesters In – Janssen de Jong Groep, oltre a fondi ricevuti da un gruppo di imprenditori di Rotterdam, l’Associazione Salviamo la Barcaccia, che ha raccolto dei fondi da parte di persone private e giuridiche, inclusi la città di Rotterdam, il blog/piattaforma crowd fundingScusa Roma” e il Celeanum Gymnasium) che si è adoperata  per finanziare i lavori di ripristino delle due fontane: la Barcaccia e la Fontana delle Api, per un importo complessivo pari a circa 100.000 euro. Un generoso gesto simbolico verso la città di Roma dopo gli atti vandalici compiuti il 19 febbraio 2015 da alcuni hooligans olandesi, in città per la partita di calcio tra A.S. Roma e Feyenoord, alla fontana della Barcaccia.

Cerimonia di inaugurazione della Fontana dell Api

Fontana delle Api Autorità-e-vice-sindaco-all'inaugurazione-foto-G.-Nitti
Il Vice sindaco di Roma Luca Bergamo e le autorità all’inaugurazione della fontana restaurata

I lavori alla Fontana delle Api di Viale Tiziano, avviati il 13 marzo scorso, con la progettazione e la vigilanza della Sovrintendenza Capitolina, sono stati eseguiti dalla Meesters In (Ameide, Olanda), controllata dalla Società Reale Olandese Koninklijke Woundenberg. Tali società sono specializzate in restauro architettonico e sono altresì note per famosi lavori di restauro nei Paesi Bassi, come quelli del Rijksmuseum ad Amstrerdam ed il Mauritshuis al’Aja. La collaborazione della CBC Conservazione Beni Culturali coop (Roma) ha costituito l’occasione per un proficuo ed innovativo scambio di competenze tecnico-scientifiche tra Italia e Olanda.
Durante l’inaugurazione la comunità Olandese ha regalato dei fiori nei colori di Roma e delle rose rosse a Roma e il suo popolo come segno di amicizia e riconciliazione. Erano presenti alla cerimonia di riconsegna del manufatto ai cittadini, allietata dalla banda della Polizia di Stato, il vice sindaco ed assessore alla Cultura, Luca Bergamo, il Sovrintendente Capitolino ai Beni Culturali, Claudio Parisi Presicce, il Ministro dell’Ambasciata olandese in Italia, Joost Klarenbeek, L’ Amministratore Delegato di Koninklijke Woudenberg, Louis Camps, Il Presidente dell’Associazione Salviamo La Barcaccia, Angela Mannaerts.

LEGGI ANCHE  Cominciare l'anno tra India e Nepal
Leggi anche:

Le Fontane di Roma. A piedi nella Città Eterna

Busitalia Fast alla conquista dell’Europa nei servizi bus

Storia di Biagio Bondi: da Nonna Rosa alla guida Michelin

Condividi sui social:

Lascia un commento