Martedì 22 Agosto 2017 - Anno XV
Busitalia Fast alla conquista dell’Europa nei servizi bus

Busitalia Fast alla conquista dell’Europa nei servizi bus

Sempre più competitivo e strategico il settore dei bus a lunga percorrenza. Il Gruppo FS italiane con la società Busitalia Fast si candida a diventare player europeo nei servizi di trasporto integrato.

Busitalia Fast partecipanti-al-convegno

I responsabili delle società che hanno partecipato al convegno

Il settore del trasporto passeggeri è in continua evoluzione. Sempre più strategico. Collaborazioni e accordi più stretti sono in atto tra differenti player che operano su ferro e su gomma. Ieri, 13 luglio, si è svolto a Roma il convegno “Lunga percorrenza bus, lo scenario evolutivo”, organizzato  da FS italiane. I partecipanti hanno discusso delle più recenti novità regolatorie e delle prospettive di sviluppo del settore dei bus a lunga percorrenza. Tra i partecipanti Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato e Direttore Generale  Ferrovie dello Stato Italiane, Giuseppe Catalano del Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, Andrea Camanzi, Presidente Art, Stefano Rossi Amministratore Delegato Busitalia e Mariella De Florio Ad Busitalia Simet.
Il  servizio Busitalia Fast del Gruppo FS Italiane, presentato ad aprile a Berlino in concomitanza con la fiera internazionale di settore Bus2Bus 2017,  punta a diventare il principale player europeo nei servizi bus long haul in un mercato altamente competitivo e dinamico. Negli ultimi mesi Busitalia Fast ha fatto segnare un incremento del 20% di passeggeri trasportati. Previsti entro fine 2017 nuovi collegamenti nel Nord Italia.

Bustitalia Fast: 60 autobus di ultima generazione

Bustitalia Fast interno-bus“Offriamo ogni giorno collegamenti con 15 regioni italiane e oltre 90 città fra Italia e Germania effettuati con una flotta di 60 autobus di ultima generazione”, ha dichiarato  Stefano Rossi, Amministratore Delegato di Busitalia-Sita Nord. Sviluppati anche i servizi su corta percorrenza. “Siamo passati da 70 milioni di fatturato nel 2011 a 450 milioni del 2017”, ha proseguito  Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato e Direttore Generale di FS italiane. “Stiamo continuando a crescere. Il nostro piano industriale prevede di arrivare su tpl gomme in Italia a 1 miliardo e 800 milioni di euro di fatturato. Dentro ci possono stare, come ho detto più volte, i servizi urbani delle grandi città compresa Roma”.
“Simet, dopo 70 anni di presenza nel mercato, con Busitalia Fast vuole diventare un azienda italiana di respiro europeo”, ha concluso Mariella De Florio, Amministratore Delegato di Busitalia Simet. I punti di forza di Busitalia Fast sono: integrazione modale, capillarità e flessibilità dei servizi, nuovi collegamenti in Italia e all’estero, digitalizzazione e canali di vendita veloci e  innovativi, servizi di alta qualità, personale italiano qualificato, autobus dotati di ogni comfort (climatizzazione, prese corrente e usb, wi-fi, sedili reclinabili, ampi spazi, toilette a bordo) e forte attenzione all’ambiente (basse emissioni di PM10 e Nox).

Leggi anche:

Arriva la Bandiera per i Comuni Ciclabili

No ai ticket d’ingresso a Roma e nelle città d’arte

La Strada delle 52 Gallerie nel massiccio del Pasubio

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA