Martedì 19 Settembre 2017 - Anno XV
Cous Cous festival a San Vito lo Capo

Cous Cous festival a San Vito lo Capo

Itinerari golosi di fine estate lungo lo stivale

Quando l’estate volge al termine e arrivano le prime piogge è il momento dei buongustai: pizzoccheri, cous cous, zuppe, risotti, funghi e vini. E’ il momento di organizzare i fine settimana all’insegna di itinerari golosi

Itinerari golosi: Pizzoccherata più lunga d’Italia in Valtellina

Itinerari golosi Bormio Pizzoccherata

Bormio, Pizzoccherata

Appuntamento il 3 settembre a Bormio con la “Pizzoccherata più lunga d’Italia”: protagonista la grandiosa tavolata per oltre tremila persone allestita nel centro storico, dove saranno serviti 800 kg di pizzoccheri. Situata a 1.225 metri di altitudine, Bormio si trova in un ampio anfiteatro naturale al centro delle Alpi, tra  il bianco delle nevi perenni dei ghiacciai, il verde intenso dei boschi e dei prati e l’azzurro del cielo. Un paradiso per gli amanti dello sport, della natura, dell’arte e della cultura. Senza dimenticare  le calde acque termali dei centri di Bormio Terme, Bagni Nuovi e Bagni Vecchi conosciute fin dai tempi degli antichi Romani. Per l’occasione del 3 settembre il centro storico di Bormio ospiterà una fenomenale tavolata ad anello lunga circa 900 metri e capace di ospitare oltre tremila persone. Si incomincerà  con un antipasto a base di salumi e formaggi locali, poi saranno i cento rintocchi della Bajona (o Torre delle Ore) a dare il via libera al servizio dei pizzoccheri, conditi come da tradizione, da abbondante burro fuso e formaggio Casera dop. A far da contorno all’epica tavolata lezioni di cucina per adulti e bambini (a cura di chef valtellinesi),  momenti di animazione per i più piccoli, tanta musica e danze popolari. www.bormio.eu

Itinerari golosi: Teglio weekend enogastronomici

Itinerario golosi Pizzoccheri-di-Teglio

Pizzoccheri di Teglio

Teglio rinnova gli appuntamenti con il gusto della cucina made in Valtellina. Dal 2 settembre tradizione e innovazione in 13 imperdibili weekend enogastronomici, fino alla fine di novembre, in cui i ristoranti, oltre a presentare i pizzoccheri  secondo l’antica ricetta originale dell’Accademia del Pizzocchero di Teglio, proporranno i piatti della tradizione valtellinese, nelle vesti più sfiziose. Quelle del “Pizzocchero d’Oro e Sapori d’Autunno” saranno giornate all’insegna del gusto: oltre ai pizzoccheri le tavole saranno imbandite da sciatt, gustosi salumi come bresaole di manzo, cervo e cavallo, polenta taragna, manfrigole di grano saraceno, funghi, selvaggina e formaggi come Bitto DOP e Casera DOP, pane di segale e dolci casalinghi come la bisciola. Il tutto accompagnato dai grandi vini DOCG di Valtellina: il Nebbiolo delle Alpi. Durante la manifestazione gli ospiti potranno scoprire gli angoli nascosti del paese, visitare le chiese, i palazzi storici e la torre medioevale dalla quale lo sguardo spazia su tutta la Valtellina: pacchetti speciali per soggiorni enogastronomici, storici e naturalistici che uniscono sapori, vino, benessere e avventura. www.saporidautunnoteglio.it

Itinerari golosi: Lo Matsòn  con tante novità a Courmayeur

Itinerario golosi Lo Matson foto Lanzeni

Lo Matson (foto Lanzeni)

Domenica 3 settembre Courmayeur si immergerà nei profumi e nei colori de Lo Matsòn,  che quest’anno accoglierà 10 produttori in più, il mercato contadino di montagna ispirato alla merenda della tradizione valdostana, da assaporare tra amici per riposarsi dai lavori della campagna. Protagonista il cibo come forma di relazione, raccontato dai produttori della Valle d’Aosta, che proporranno, a partire dalle ore 9.00 di domenica 3 settembre, le eccellenze gastronomiche del territorio. Oltre alle filiere classiche valdostane, come quella del latte, della carne, delle verdure, dei cereali e del vino, quest’anno si potrà conoscere da vicino l’elicicoltura. Ha sede a Gignod a quasi 1000 metri di altitudine,  il primo allevamento valdostano di lumache a ciclo biologico, destinate alla cucina, ma anche all’impiego dello sciroppo, antiinfiammatorio naturale. Ospite d’eccezione lo chef stellato Agostino Buillas, che preparerà davanti al pubblico della Maserati Mountain Lounge le sue Tagliatelle Mont Blanc al ragù in versione gourmet, preparate utilizzando materie prime di Courmayeur e della Valle d’Aosta. www.lomatson.it/programma/

Itinerari golosi: Oltregusto dell’enogastronomia d’Oltrepò

Itinerario golosi Oltregusto

Un momento della manifestazione Oltregusto

Dopo il debutto dello scorso anno torna Oltregusto, l’evento dedicato all’agroalimentare tipico del territorio organizzato dall’Associazione Strada del Vino e dei Sapori dell’Oltrepò Pavese in collaborazione con il Consorzio Tutela vini Oltrepò Pavese ed Enoteca Regionale di Lombardia. Il programma si aprirà sabato 16 settembre alle ore 20.00 con “A Cena con l’Opera”: nella Corte dell’Enoteca Regionale Lombardia, in un’atmosfera di grande eleganza, un originale connubio tra due eccellenze italiane; la musica lirica e il cibo. Prodotti tipici dell’Oltrepò Pavese abbinati da Emanuele Mascherini, talentuoso chef del ‘Bistrot dell’Enoteca Regionale’ alle più celebri arie liriche scritte dai più famosi compositori italiani.
Domenica 17 settembre, nella sede dell’Enoteca Regionale Lombardia aperta al pubblico, show cooking con due grandi chef, Claudio Sadler che  cucinerà la “Zuppa pavese come la vedo io” e Fabrizio Ferrari che  presenterà il “Risotto ai porcini con polvere di Santoreggia e ristretto di Pinot Nero”. www.oltregusto.org

Itinerari golosi: Antica Fiera Del Soco a Grisignano

Itinerario golosi fiera-del-soco-polliL’antica Fiera del Soco, l’evento che ogni settembre porta a Grisignano di Zocco, in provincia di Vicenza, centinaia di migliaia di persone, era nata nel 1267 come festa religiosa che la società contadina celebrava ogni anno per ricordare l’apparizione della Madonna sopra un “zocco de legno”. Oggi  la fiera è divenuta  un appuntamento imperdibile per la comunità locale e per i numerosi visitatori,  una festa paesana,  un modo di stare insieme attirati dal profumo delle griglie e di altre prelibatezze territoriali. Dall’8 al 14 settembre,  spazio a ben 500 espositori, 3.500 metri di area espositiva al coperto con 150 espositori, Luna Park con 70 attrazioni, 4 aree spettacolo e 3.000 mq di stand gastronomici in cui gustare tutti i sapori della tradizione contadina veneta con piatti interamente realizzati con i prodotti d’eccellenza locali.
Weber, azienda leader mondiale del barbecue, è promotore del contest “Amici per la Griglia”, una gara al barbecue che nella giornata di domenica 10 settembre coinvolgerà grill-team provenienti dalla comunità americana di Vicenza, dai paesi limitrofi e, a partire da quest’anno, i rappresentanti di altre Regioni italiane e vari paesi del mondo.
www.weber.com –  www.fieradelsoco.it

Itinerari golosi: il Re del Bosco torna a incantare i palati

Itinerari golosi ALBARETOSull’Appennino Parmense, regno incontrastato del più prezioso dei frutti del bosco, torna dall’8 al 10 settembre la Fiera Nazionale del Fungo Porcino di Albareto (PR), giunta alla sua 22esima edizione. Fritti, nel risotto, con la polenta, crudi con un filo d’olio EVO… sono mille i modi in cui gustare il prelibato Boletus edulis  nel ristorante ospitato dal Palatenda, che anche quest’anno offrirà un menu a tutto fungo. L’evento non offre solo gioie per il palato, è anche una ghiotta occasione per trascorrere un divertente weekend all’insegna di musica, escursioni, corsi di cucina per grandi e piccoli al Palafungo, uno spazio creato appositamente per gli aspiranti cuochi. Albareto sorge infatti nel cuore del territorio del Fungo IGP di Borgotaro, un prodotto naturale di qualità superiore insignito dell’indicazione geografica protetta dal 1993 e tutelato dall’omonimo Consorzio. www.fieradialbareto.it

Itinerari golosi: S. Vito Lo Capo festeggia il ventennale del Cous Cous Fest

Itinerari golosi cous-cous-festival-san-vito-lo-capo-2017Un’edizione speciale, a San Vito Lo Capo dal 15 al 24 settembre. Il Cous Cous Fest, organizzato dall’agenzia di comunicazione Feedback di Palermo, producer dell’evento, in partnership con il Comune di San Vito Lo Capo, rappresenta dieci giorni di eventi,  immersi nella bellezza di San Vito Lo Capo e della sua spiaggia mozzafiato, premiata anche quest’anno con le 5 Vele di Legambiente. Una gara gastronomica tra chef di 10 paesi del mondo, degustazioni e cooking show con i più prestigiosi protagonisti della cucina italiana e internazionale, momenti di approfondimento, talk show, spettacoli e grandi concerti gratuiti sotto le stelle. In questo lembo di costa proteso verso l’Africa lo scenario ideale per una rassegna unica, che unisce gastronomia, cultura, musica, spettacolo e un forte messaggio di pace e integrazione tra i popoli. Protagonista indiscusso dell’evento è il cous cous, piatto ricco di storia ed elemento di sintesi tra culture, simbolo di apertura, meticciato e contaminazione. Intorno a questo piatto nato tra le dune del Maghreb e approdato un po’ in tutto il mondo, si riuniscono a San Vito Lo Capo civiltà, religioni e culture diverse all’insegna dello scambio e dell’amicizia tra i popoli. Il Campionato del mondo di cous cous, cuore della rassegna, è la sua anima più allegra e colorata. Le degustazioni: oltre trenta ricette di cous cous da assaggiare
Le ricette d’autore: cooking show con  grandi chef sul palco, come Claudio Sadler, Filippo La Mantia, Sonia Peronaci, una delle food blogger italiane più influenti nel campo del food, e il grande e grosso Giorgione da Gambero Rosso Channel. Sul palco gli chef presentano dal vivo le ricette che saranno poi degustate dal pubblico presente. Le ricette sono abbinate ai migliori vini regionali. www.couscousfest.it

Leggi anche:

Tirabusù, osteria 3G: gioiosa, genuina e gustosa

Salsomaggiore la bellissima città delle Miss

Cucina e cultura del mangiare nella descrizione degli “esperti”

© RIPRODUZIONE RISERVATA