Giovedì 30 Marzo 2023 - Anno XXI

Turchia: nuove norme per la richiesta dei visti

bandiera-turchia

Sono state introdotte nuove norme per gli italiani che richiedono il visto in Turchia per motivi diversi dal turismo, ad esempio studio o lavoro

Turchia-passaportoNuove norme sono entrate in vigore in Turchia. Per gli Italiani che vi si recano per turismo, le regole non sono cambiate: per un massimo di 90 giorni non è necessario il passaporto ma basta la semplice carta d’identità (valida per l’espatrio con almeno 6 mesi di validità residua). Non è invece riconosciuta la carta d’identità con timbro di rinnovo o proroga. Nel caso si voglia viaggiare con il passaporto, lo stesso dovrà avere una validità residua di almeno 6 mesi. Non è richiesto alcun visto. La recente normativa italiana prevede l’obbligatorietà di documentazione anche per i minori (passaporto o carta d’identità personale).

documenti-turchiaNuove procedure invece per la richiesta dei visti, da prendere in considerazione se ci si reca in Turchia per motivi diversi dal turismo, ad esempio studio o lavoro (e per altre nazionalità).
Dal 5 gennaio 2016 le richieste per tutte le tipologie di visto dovranno essere effettuate attraverso il sito web www.visa.gov.tr tramite cui i richiedenti dovranno compilare il formulario on-line, caricare i documenti richiesti e richiedere un appuntamento presso la sede consolare di competenza per presentare i documenti originali. Obbligatorio il possesso di un’adeguata copertura assicurativa sanitaria per eventuali spese mediche necessarie durante il soggiorno nel Paese.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.mfa.gov.tr/vize-genel-bilgileri.tr.mfa

Condividi sui social:

Lascia un commento