Lunedì 11 Dicembre 2017 - Anno XV
A Paestum per il ventennale della BMTA

A Paestum per il ventennale della BMTA

Da 26 al 29 ottobre si svolge a Paestum la Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico. In occasione del ventennale la borsa parla arabo

BMTA Paestum Parco-archeologico

Paestum, Parco archeologico

La XX edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico si svolgerà a Paestum dal 26 al 29 ottobre 2017. I luoghi coinvolti per la manifestazione e gli eventi in programma sono il Parco Archeologico (Salone Espositivo, ArcheoExperience, ArcheoIncontri), il Museo Archeologico Nazionale (ArcheoVirtual, Conferenze, Workshop con i buyers esteri), la Basilica Paleocristiana (Conferenze, Premi, ArcheoLavoro, Incontri con i Protagonisti). La BMTA si conferma un evento originale nel suo genere: luogo di approfondimento e divulgazione di temi dedicati al turismo culturale e al patrimonio. Una importante occasione di incontro per gli addetti ai lavori, per gli operatori turistici e culturali, per i viaggiatori, per gli appassionati. Un format di successo testimoniato dalle prestigiose collaborazioni di organismi internazionali quali UNESCOUNWTO e ICCROM oltre che da 10.000 visitatori120 espositori di cui 30 Paesi esteri, circa 50 tra conferenze e incontri, 300 relatori, circa 40 buyer da 8 Paesi europei, 120 operatori dell’offerta, 100 giornalisti accreditati. in occasione del Ventennale.

BMTA Paestum-PalmiraIn occasione del ventennale, oltre ai prestigiosi appuntamenti a Paestum si parlerà anche in arabo. E’ la prima volta in Europa che accade in Fiere del Turismo. Con lo slogan “Con BMTA il turismo archeologico parla arabo” invita le persone di lingua araba interessate all’archeologia e al turismo culturale a connettersi con il sito www.bmta.it o a visitare Paestum, colonia della Magna Grecia che ha fatto tesoro della cultura greca e di quella romana, custodendo le vestigia di entrambe. “Non è un progetto commerciale, ma culturale – ha affermato il fondatore e direttore Ugo Picarelli -; una nuova forma di inclusione sociale e di dialogo interculturale”. “Nel salernitano, come nel Sud Italia – ha continuato Picarelli -, vivono migliaia di cittadini arabi, moltissimi dei quali, probabilmente, del patrimonio culturale non sanno nulla, benché vivano in luoghi dove si afferma la loro storia e dove emerge a pieno una parte non certo secondaria della loro tradizione culturale. Scoprirla non è solo un’acquisizione di conoscenza, ma una opportunità di dialogo e confronto, consapevoli nella loro lingua che il patrimonio culturale, non solo quello dei siti Unesco, appartiene anche a loro”.

BMTA: programma convegni e iniziative

BMTA PaestumSegnaliamo alcuni dei convegni e delle iniziative che svolgono dal 26 al 29 ottobre a Paestum.
Giovedì 26 ottobre.La Borsa incontra i Sindaci e le Scuole. Il patrimonio culturale quale identità e memoria storica dei popoli” all’interno del Parco Archeologico nell’area antistante il Tempio di Nettuno, con la partecipazione di Gabriel Zuchtriegel Direttore del Parco, Mohamad Saleh ultimo Direttore per il Turismo di Palmira e Moncef Ben Moussa Direttore del Museo del Bardo di Tunisi. La Borsa intende dare il suo contributo in termini di conoscenza ed esperienza, soprattutto per i giovani, perché la Cultura è sempre più uno strumento di dialogo tra le nazioni e la difesa del patrimonio è esigenza primaria per la comunità internazionale. Segue ArcheoExperience, laboratori e rievocazioni nella più grande rassegna di Archeologia Sperimentale in Italia

BMTA Paestum-studentiVenerdì 27 ottobre. Convegno su “Il turismo sostenibile per lo sviluppo dei siti archeologici mondiali” a cura dell’Organizzazione Mondiale del Turismo. Turismo sostenibile quale strumento per la salvaguardia e la promozione dei siti archeologici. In rappresentanza dei prestigiosi siti Unesco (Pompei, Petra, Aksum e Tiya, Machu Picchu, Angkor Wat), saranno presenti i paesi che esprimono al meglio le potenzialità del patrimonio archeologico per lo sviluppo locale e l’occupazione: Italia, Giordania, Etiopia, Perù e Cambogia.
Sabato 28 ottobre. Conferenza su “Ricerca, tutela e valorizzazione del patrimonio culturale sommerso mediterraneo”, per individuare eccellenze e criticità e offrire un utile contributo allo sviluppo del patrimonio culturale. Si svolgerà anche il Workshop “Ritorno al futuro. Archeologia e turismo culturale in gioco” nell’ambito di ArcheoVirtual, la sezione dedicata alle tecnologie multimediali, interattive e virtuali applicate all’archeologia che in occasione del Ventennale ripercorreranno 20 anni di archeologia virtuale in Italia.
Nella giornata conclusiva di domenica 29 il convegno: “La tutela del patrimonio culturale, la difesa dell’arte e il ruolo dell’intelligence”, moderata dal giornalista Paolo Conti.

Info e programma completo: Borsa Mediterranea Turismo Archeologico

Leggi anche:

Colosseo, dopo 40 anni riapre l’attico

Autunno nei boschi in compagnia dei Cervi

La magia dell’India incontra l’Occidente sulle vie dell’illuminazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA