Domenica 25 Febbraio 2024 - Anno XXII

Parigi e Torino: capitali dell’auto retrò

Aotomotoretrò Retromobile dino_prototype_artcurial

Appuntamenti per appassionati doc a Retromobile e Automotoretrò. Qui pezzi d’epoca da museo ma anche possibilità di acquisti amatoriali e certamente tanto entusiasmo per collezionisti e curiosi internazionali.

RETROMOBILE PARIGI

Automotoretrò Retrobobile stand-fcaPer gli appassionati di motori Parigi non è solo la città del Salone Internazionale dell’auto, è anche la città delle auto d’epoca che si incontrano a Retromobile, una rassegna molto importante in Europa e giunta alla 42esima edizione. In tre padiglioni gli intenditori di marchi eccellenti, i collezionisti e i semplici curiosi hanno potuto ammirare da vicino automobili da museo e qualcuno persino portarsi a casa alcuni pezzi storici grazie alle vendite all’asta. Le regine per l’asta di Artcurial sono state una Dino Berlinetta 206 P prototipo del 1965 venduta a 4,4 milioni di Euro, una Ferrari 166 Spyder Corsa Scaglietti del 1948 a 2,9 milioni e una Lamborghini Miura SV del 1972 a 2,3 milioni.
FCA Heritage, il dipartimento del Gruppo Fiat Chrysler dedicato alla tutela e alla promozione del patrimonio storico dei marchi italiani, ha esposto otto modelli da collezione dei marchi Fiat, Abarth, Alfa Romeo e Lancia in un’atmosfera tipica delle officine degli anni Cinquanta, con materiali e fotografie d’epoca che illustrano le attrezzature disponibili a quel tempo. Una cornice che ha fatto apprezzare maggiormente i pezzi rari come l’Alfa Romeo 2600 SZ Prototipo del 1963, la Lancia Loraymo del 1960 o la Abarth 1000 Monoposto Record affiancati dall’Alfa 2600 Sprint del 1962, dalla Lancia Flaminia Coupé del 1958 e dalla Abarth 1000 Bialbero del 1963.
Automotoretrò retromobile-2017-stand-fca1Per ogni marchio sono infatti stati esposti due modelli storici da collezione con l’obiettivo di mostrare ai visitatori i parallelismi esistenti tra la vettura di serie e il prototipo o edizione limitata ad esso correlato. Per il marchio Fiat è stata esposta la 500 D del 1964 e la rarissima versione Gamine del 1968 sviluppata da Vignale, con cui si è voluto rendere omaggio al sessantesimo anniversario della storica 500, che ricorre proprio nel 2017. Sempre in occasione di Rétromobile ha esordito la versione in lingua francese del sito web fcaheritage.com vero riferimento online per il patrimonio storico del Gruppo.

LEGGI ANCHE  Veneto riscoperto

I francesi con la “Scarabée d’Or”

Automotoretrò retromobile-2017-renault3
Renault 3

Ovviamente la parte del “leone” è stata dei francesi, a cominciare da PSA (marchi Peugeot, DS e Citroen) che ha permesso di ammirare concept car dell’Aventure Peugeot Citroen DS, “quadricicli” come la Type 3, il primo modello del Leoncino che addirittura esiste dal 1891, la Citroen “Scarabée d’Or”, il semicingolato su base 10HP B2, con trazione a cingoli brevettato da Citroen-Kegresse che nel 1922 attraversò per primo il Sahara in quella che è nota come la Crociera Nera. La Renault ha celebrato i 40 anni dei turbo, prima in F1, poi montato sulle R5 e infine sulle auto di grande serie. E infine la Alpine, che ha acceso i riflettori su modelli storici come la A106, prodotta dal 1955 al 1963, la A108 (1959-1963) o la A110 Berlinette (1962-1977).

Gli inglesi con l’Aston Martin di Bond

Automotoretrò Retromobile aston-martin-007
La mitica Aston Martin di 007

Per i marchi inglesi, l’Aston Martin DB5 del 1964 (guidata da Sean Connery nei film 007 Goldfinger e 007 Thunderball) non è sfuggita agli appassionati del più celebre agente segreto al mondo; lo stand Jaguar Land Rover Classic dove il marchio britannico ha promosso, fra l’altro, le attività di restauro e di fabbricazione di accessori originali., con l’obbiettivo di ridonare lucentezza e splendore ai vecchi modelli, che si tratti di una Type E o di una Range Rover di prima generazione. Tra le vetture esposte, la XKSS del 1957 “ricostruita” e esemplari interessanti come una E-type del ’62 completamente restaurata ed una classica Range Rover del ’78.

continua a pagina 2 – Automotoretrò, salone del motorismo d’epoca

Condividi sui social: