Vacanza per giovani in Costa Smeralda
Il tour operator “Travel In Esp” di Event Sound...
Tour guidato in moto lungo la Route 66
Il pacchetto Route 66 in moto (15 giorni/14 notti)...
Calcio, Fiorentina e terme in Toscana
Grazie alla partnership tra A.C. Fiorentina e...
Libri e Guide
La cena delle meravigliedi Camilla Baresani e Allan bay, Feltrinelli Editore, pagine 168, € 14,00. 
Le ragazze di Kabul di Roberta Gatel, Newton Compton editori, pagine 352, Euro 5,90.

Usi & Consumi / 4

Universal Jeans
Un "tessuto" (e una moda) universali. Uso ed abuso dei famosissimi "Jeans", scoperti e ritratti da uno sconosciuto pittore lombardo del XVII secolo, oggi in mostra a Parigi
di Luisa Espanet
Una donna intenta a cucire una tela jeans in uno dei dipinti in mostra a Parigi

Che la tela jeans, o denim, sia un classico non è una notizia. Il tessuto, soprattutto sotto forma di pantalone, da decenni è nel guardaroba di chiunque. Assolutamente trasversale per età, sesso, ceto, paese, fisico . C’è il jeans dozzinale da pochi euro e quello firmato e prezioso, decorato con Swarovski, inserti di coccodrillo e pitone, dettagli in oro, argento, platino. C’è il jeans stracciato e quello dipinto, il jeans delavé e quello waterproof. Ci sono giacche e colbacchi in tessuto jeans foderati di pelliccia per freddi siberiani e bikini e cappelli di jeans per spiagge assolate. La tela jeans è usata per scarpe, borse, divani, poltrone, interni di automobili, carrozzine da bambini.

L'origine: da Genova o da Nîmes?
Il blue jeans riveste il polpaccio di questo anonimo personaggio

Molte mostre hanno raccontato la storia del tessuto. Con tutte le contestazioni del caso fra Genova e Nîmes per le origini del nome. Ma che il denim vesta personaggi ritratti nella pittura di secoli fa, questa è una novità. Da scoprire in "Il maestro della tela jeans" (titolo in italiano) fino al 7 novembre alla Galerie Canesso di Parigi.

In mostra dieci quadri di uno sconosciuto e talentuoso pittore lombardo di metà del XVII secolo, raccolti negli anni da Maurizio Canesso. Ritraggono situazioni famigliari o sul lavoro di gente povera che indossa capi nell’inconfondibile tessuto.

Tra i curatori della rassegna anche lo stilista François Girbaud, insieme alla moglie Marithé, inventore di un procedimento avanzato ed ecologico per la lavorazione del jeans. (19/10/10)

 

Info: www.canesso.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA 

Pagine articolo: 1 | [Sei in: Dossier]

TUTTI I DOSSIER
La tecnologia semplifica l'esperienza del viaggio e stuzzica la fantasia degli sviluppatori di applicazioni. Ecco una top ten della "travel app" piů interessanti: dalle mappe disponibili offline, ai consigli degli altri viaggiatori, ai promemoria per non perdere i documenti di viaggio
Sale, fango e acqua madre sono le risorse naturali della cittadina slovena a un passo dal confine italiano. Per una pausa rigenerante prima di affrontare il rigido inverno
In onore del nuovo Papa argentino, una ricetta che proviene direttamente dalle Pampas: il Matambre che, letteralmente significa "Ammazzafame"