Giovedì 31 Luglio 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Diabolik, il culto dell’antieroe
Una calzamaglia nera che lascia libere solo due fessure di ghiaccio. Una fiammante “Jaguar E” per scorrazzare nelle vie di Clerville e al suo fianco un amore “impossibile”, Eva Kant. Ecco Diabolik: fascinoso quarantenne, re dei fumetti
di Eleonora Boggio

Affascinante, criptico, tagliente, impossibile.
È Diabolik il primo antieroe che rivoluzionò il panorama dei fumetti. Nero come la calzamaglia che indossa. Fosco come le storie che vive. Misterioso come le sue origini delle quali poco si sa. Amato dagli uomini, ma letto da un congruo numero di donne.
Personaggio arrivato con un treno delle “Nord”
Le sorelle Giussani con il collaboratore Mario Gomboli
Tutto cominciò da un’intuizione. Quella che ebbero le sorelle Angela e Luciana Giussani, affacciandosi dal balcone della loro casa su Piazzale Cadorna, una mattina di una calda estate. Correva l’anno 1962 e Angela, che già da due anni conosceva il mondo dell’editoria grazie al marito Gino Sassoni, titolare della casa editrice Astoria, osservava il fluire dei pendolari delle Ferrovie Nord. L’annoiato esodo giornaliero dei lavoratori la indusse a tentare un esperimento: la creazione di un fumetto innovativo: per formato e contenuti.
Dopo una gestazione lunga e travagliata durata qualche mese, “Astorina”, la casa editrice fondata dalle sorelle Giussani aprì i battenti e con i primi freddi arrivò in edicola Diabolik, che rivoluzionò il panorama della fumettistica italiana a cominciare dal formato; proposto in versione tascabile, il fumetto era un espediente dedicato ai lavoratori che tutti i giorni convergevano su Milano attraverso monotoni viaggi in treno. Non solo: Diabolik incarnava lo scomodo ruolo del primo vero antieroe.
Vietato ai minori?
Il primo numero esce nel novembre 1962
Violento e talvolta cinico, al punto da indurre le sorelle Giussani a circoscrivere l’ambito di lettura. Fu così posta un’etichetta che indicava “fumetto per adulti”, peraltro subito rimossa per evitare l’identificazione di Diabolik con una testata porno. Una risposta tiepida da parte del pubblico e l’uscita in sordina, dovuta anche a un prezzo alto rispetto a quello degli altri concorrenti (150 lire contro una media di 100) non fecero presagire nulla di buono.
Eppure, nel giro di pochi anni si assistette a un proliferare di fumetti “neri”.
Era esploso il fenomeno degli eroi cattivi, in antitesi al perbenismo borghese dei protagonisti disneyani. Capostipite della corrente dei cloni neri, Kriminal, che debutta in edicola nel Luglio del 1964. Pochi mesi dopo sarà la volta di Satanik, seguito a ruota dai meno fortunati Sadik, Spettrus e Demoniak.
Alla base di questo calderone di supereroi in calzamaglia c’era una violenza ai limiti del sadismo che ben strideva con i connotati sfumati delle caste avventure di Topolino, Nembo Kid o della Pimpa.
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 2 - 3 - 
Week-end e tempo libero
Sapore di sale, sapore di Lago
Dal 22 al 28 settembre
Equiturismo e benessere
11-13 luglio; 9-11 agosto; 8-10 settembre
Offerte di viaggio
Iran e Armenia: le storie millenarie
Matrimonio da sogno alle Maldive
Sogno Inca: sulle tracce di antiche civilta'
NOTIZIE
31/07/14 - Gastronomia
Il 4 e il 5 agosto l’appuntamento è con il piatto forte del Tacco d’Italia da...
31/07/14 - Bambini
Cambiare il pannolino a un neonato quando si è in vacanza, nelle destinazioni italiane,...
31/07/14 - Ospitalità
Borgorocchetta.com è il sito web che presenta il nuovo albergo diffuso ad Acquasanta Terme,...
30/07/14 - Turismo
"Ringrazio il Presidente Renzi e il Ministro Franceschini per la fiducia accordatami. Sono onorato...
30/07/14 - Ospitalità
BBWild Sardinia è il nuovo Bed and Breakfast che punta a promuovere un’area poco...
Cannes, nuova capitale dello shopping
  La più bella "villetta del mondo", che ospita i leader mondiali da quasi due secoli,...
Il Natale è in vetrina
Alle vetrine natalizie siamo abituati, direi che ne siamo anche un po' ossessionati, dal...
Stoccafisso, il piatto forte di Badalucco
Il paese di Badalucco (Imperia) nelle Alpi Mistiche della Liguria l’entroterra di Sanremo e...
Le città messicane dell'Argento
La luce di un tramonto sfacciatamente dorato serpeggia lungo stradine acciottolate che si...
Mele e vinacce per la salute alle Terme di Merano
  Chi viaggia in Alto Adige, scopre subito, avvicinandosi al territorio di Merano, le distese...
Dolce dell'altro mondo
  È sempre piacevole per Chef Boris incontrare i colleghi di Australia e Nuova Zelanda...
Api in cucina
È un dato di fatto che le api sono da qualche tempo in pericolo: i mutamenti climatici e i...
Diamante di Calabria: Murales e Peperoncino
Diamante è una località turistica della provincia di Cosenza, situata nella parte settentrionale...
In Lituania la tavola si colora con piatti genuini e di...
Da bambino, mi ricordo che il mio baba andava ogni tanto in Lituania per lavoro. Da Mosca era un...
Zurigo e Lucerna unite dalle terme
  Le terme sono un motivo in più per visitare la Svizzera. Il Thermalbad & Spa...
Acque e fanghi per purificare e tonificare
  Acque millenarie che curano e proteggono e che si uniscono all’esperienza e alla...
LIBRI E GUIDE
Non volare via di Sara Rattaro, Garzanti, pagine 224, Euro 14,90.
Omega me autori vari, Trenta Editore, pagine 224, Euro 19,50.
TUTTI I DOSSIER
1.1899058818817