Domenica 25 Gennaio 2015 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Diabolik, il culto dell’antieroe
Una calzamaglia nera che lascia libere solo due fessure di ghiaccio. Una fiammante “Jaguar E” per scorrazzare nelle vie di Clerville e al suo fianco un amore “impossibile”, Eva Kant. Ecco Diabolik: fascinoso quarantenne, re dei fumetti
di Eleonora Boggio

Affascinante, criptico, tagliente, impossibile.
È Diabolik il primo antieroe che rivoluzionò il panorama dei fumetti. Nero come la calzamaglia che indossa. Fosco come le storie che vive. Misterioso come le sue origini delle quali poco si sa. Amato dagli uomini, ma letto da un congruo numero di donne.
Personaggio arrivato con un treno delle “Nord”
Le sorelle Giussani con il collaboratore Mario Gomboli
Tutto cominciò da un’intuizione. Quella che ebbero le sorelle Angela e Luciana Giussani, affacciandosi dal balcone della loro casa su Piazzale Cadorna, una mattina di una calda estate. Correva l’anno 1962 e Angela, che già da due anni conosceva il mondo dell’editoria grazie al marito Gino Sassoni, titolare della casa editrice Astoria, osservava il fluire dei pendolari delle Ferrovie Nord. L’annoiato esodo giornaliero dei lavoratori la indusse a tentare un esperimento: la creazione di un fumetto innovativo: per formato e contenuti.
Dopo una gestazione lunga e travagliata durata qualche mese, “Astorina”, la casa editrice fondata dalle sorelle Giussani aprì i battenti e con i primi freddi arrivò in edicola Diabolik, che rivoluzionò il panorama della fumettistica italiana a cominciare dal formato; proposto in versione tascabile, il fumetto era un espediente dedicato ai lavoratori che tutti i giorni convergevano su Milano attraverso monotoni viaggi in treno. Non solo: Diabolik incarnava lo scomodo ruolo del primo vero antieroe.
Vietato ai minori?
Il primo numero esce nel novembre 1962
Violento e talvolta cinico, al punto da indurre le sorelle Giussani a circoscrivere l’ambito di lettura. Fu così posta un’etichetta che indicava “fumetto per adulti”, peraltro subito rimossa per evitare l’identificazione di Diabolik con una testata porno. Una risposta tiepida da parte del pubblico e l’uscita in sordina, dovuta anche a un prezzo alto rispetto a quello degli altri concorrenti (150 lire contro una media di 100) non fecero presagire nulla di buono.
Eppure, nel giro di pochi anni si assistette a un proliferare di fumetti “neri”.
Era esploso il fenomeno degli eroi cattivi, in antitesi al perbenismo borghese dei protagonisti disneyani. Capostipite della corrente dei cloni neri, Kriminal, che debutta in edicola nel Luglio del 1964. Pochi mesi dopo sarà la volta di Satanik, seguito a ruota dai meno fortunati Sadik, Spettrus e Demoniak.
Alla base di questo calderone di supereroi in calzamaglia c’era una violenza ai limiti del sadismo che ben strideva con i connotati sfumati delle caste avventure di Topolino, Nembo Kid o della Pimpa.
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 2 - 3 - 
Week-end e tempo libero
Le iniziative invernali di Aquila Bianca
Dal 17 gennaio 2015 al 28 febbraio 2015
Sorsi di Musica - Concerti Villa Bardini
Valido da novembre 2014 a Febbraio 2015
Offerte di viaggio
L'isola del cioccolato
Benessere ad alta quota
Australia Fantastica con Chiariva
NOTIZIE
24/01/15 - Mostre
L'Aquila ancora con i palazzi puntellati dal terremoto del 1915, escursionisti presso la...
23/01/15 - Animali
Alla vasta gamma di attrazioni per tutti i target presenti in Repubblica Dominicana si aggiunge il...
23/01/15 - Internet
Tre aree di vacanza, quattro temi e mille motivi per una vacanza in Liguria. Sono i punti di forza...
23/01/15 - Voli
 Il 19 gennaio 2015, al Grand Hotel St.Regis di Roma, è stata presentata la strategia...
22/01/15 - Gastronomia
E' in programma per il 24 e il 25 gennaio “Affettuosi Salumi”, il primo...
Stoccarda, regno dei Motori
  Il 1886 è da considerare una data storica per l’umanità, l’inizio...
Parasole o parapioggia?
Al grido di "ombrellé, ombrellaiooo!", giravano le città col carrettino carico di attrezzi per...
Cuba, il Paese degli "inventos"
Cuba è forse l'unico Paese al mondo dove due monete hanno parallelo corso legale. Si chiamano allo...
In Valnerina, nuova vita per il farro
  Monteleone di Spoleto (PG) è un piccolo paese circondato da mura nella Valnerina,...
Un castello... in aria
Grappoli di palloncini colorati sollevano le torri dell'imponente castello di Brescia dal colle...
Le Ceramiche di Caltagirone
Tra le celebrate espressioni artistiche della Sicilia spicca la ceramica Calatina. Intere...
Miami città degli affari e del buon vivere
Affacciata sull’Oceano Atlantico Miami è una città multiculturale e centro...
La Rosa Alpina di San Cassiano
Il Rosa Alpina Hotel & Spa della famiglia Pizzinini si trova nel paesino San Cassiano (1537...
Le Marchesine "nobili" del bresciano
  Non solo sanno fare buon vino. Ma sanno anche venderlo. All’Azienda agricola Le...
Galles, dalle lotte in miniera a quelle del rugby
La discesa è rapida e gli occhi cominciano man mano ad abituarsi all'oscurità. Giunti alla stazione...
Api in cucina
È un dato di fatto che le api sono da qualche tempo in pericolo: i mutamenti climatici e i...
LIBRI E GUIDE
Omega me autori vari, Trenta Editore, pagine 224, Euro 19,50.
Alfabeto figurativo Trenta opere d'arte spiegate ai più piccoli di Tomaso Montanari, Skira editore, pagine 108 con 40 tavole a colori, Euro 15,00.
TUTTI I DOSSIER
1.4776630401611