Domenica 29 Marzo 2015 - Anno XIII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Ambiente
Lampadine spente per un'ora
Il 28 marzo monumenti, aziende e case che aderiscono all'iniziativa del WWF, "Earth Hour", spengono le luci per sessanta minuti. Intanto l'associazione ambientalista disegna la mappa delle specie animali che rischiano l'estinzione a causa dei cambiamenti climatici
a cura della Redazione

Colosseo a luci spente (Foto: G. Marcoaldi)

Si chiama Earth Hour, l'Ora della Terra, la campagna del WWF che invita a spegnere le luci delle città e dei loro monumenti più rappresentativi sabato 28 marzo dalle 20.30 alle 21.30. L'iniziativa, partita due anni fa da Sydney, intende catalizzare l'attenzione sulle emergenze ambientali del pianeta, sensibilizzzando il più alto numero di persone intorno a questo tema. L'obiettivo è quello di coinvolgere un migliaio di grandi e piccoli centri dal Pacifico alle coste atlantiche e la campagna ha potuto assumere una fisionomia globale grazie alla diffusione sul web e al coinvolgimento dei frequentatori dei principali social network.

Ottanta citt italiane al buio
Lo spegnimento delle luci dell'Harbour Bridge a Sydney (Foto:

Le prime a spegnersi alle 20,30 in punto saranno le Chatham Islands, un piccolo arcipelago al largo delle coste neozelandesi. Queste isole rappresentano il luogo più lontano dall’Italia, distano infatti circa 19.250 chilometri dal centro di Roma. Dalla Nuova Zelanda in poi le luci si spegneranno progressivamente a Sydney, Pechino, Tokyo, Bangkok, Nuova Delhi, Mumbai, passando, solo per citare alcune città, per Parigi, Atene, Madrid, Budapest, Copenaghen e finire a ovest con Rio de Janeiro, New York, Las Vegas, San Francisco. Per quanto riguarda l’Italia, saranno circa ottanta le città partecipanti all’evento, tra queste Roma, Venezia, Milano,Torino, Genova, Pisa, Napoli, Palermo. Il nostro Paese è il quinto al mondo dopo Australia, Francia, Canada, Belgio con il maggior numero di città partecipanti ed è ancora possibile farlo fino al 28 marzo, basta l’adesione del sindaco del comune coinvolto e lo spegnimento di un monumento simbolico per la città.

L'effetto clima e le specie a rischio
Gli orsi polari potrebbero scomparire entro la fine di questo secolo

Aspettando il 28 marzo, il WWF ha commissionato uno studio per monitorare l’impatto che i cambiamenti climatici avranno sulle specie animali e i risultati sono piuttosto preoccupanti: il 90% dei coralli della Grande Barriera Corallina potrebbe scomparire entro il 2050, lo stesso vale per il 75% dei pinguini di Adelia dell’Antartico e per gli orsi polari che potrebbero essere spazzati via del tutto entro la fine di questo secolo. “Se non agiamo subito –osserva l’associazione ambientalista - le temperature globali supereranno la soglia pericolosa dei 2°C in più rispetto alle temperature dell’epoca preindustriale, e molte specie, compreso l’uomo, saranno minacciate. La Mappa del WWF mostra chiaramente che l’”Effetto Clima” non risparmia nessuna regione al mondo costituendo anche per gli animali una minaccia globale che si aggiunge a quelle già esistenti come la deforestazione, il consumo del territorio, il prelievo non sostenibile delle risorse, il commercio e il bracconaggio”. (16/03/09)

 

Link utili:

www.wwf.it/oradellaterra/

www.youtube.com/WWFItalia

www.facebook.com/home.php?#/group.php?gid=54869508713&ref=ts

www.myspace.com/wwfitalia

(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 
Week-end e tempo libero
Costiera Amalfitana
Dal 01 al 03 maggio 2015 - Quota € 318,00
Pasqua a Matera e nel Salento
Dal 3 al 6 aprile 2015 - Quota da € 385,00
Offerte di viaggio
Pasqua a New York
Cultura e benessere in Slovenia
Carinzia: l'inverno è donna!
NOTIZIE
27/03/15 - Neve
Sabato 11 aprile ritorna la “Pozza dei Mat”, la festa di chiusura della stagione...
27/03/15 - Cataloghi
Quest’anno, per la prima volta, Turbanitalia distribuirà due cataloghi distinti, uno...
27/03/15 - Tecnologia
Dal 3 al 5 Aprile 2015, a La Thuile in Valle d’Aosta, verrà presentato per la prima...
27/03/15 - Italia sud e isole
La Puglia attrae sempre più turisti italiani e stranieri. Sono questi i dati forniti...
27/03/15 - Arte
“La Muta” di Raffaello dopo oltre un anno, per essere sottoposta ad intervento di...
L'emozione del canyoning in Friuli Venezia Giulia
Il Friuli Venezia Giulia è una delle regioni con la più alta concentrazione di forre...
Kew Gardens, orgoglio londinese
L'ingresso principale si apre in direzione del ponte che prende il nome da questi straordinari...
Langhe in moto
Ecco dunque la possibilità di scoprire Langhe e Roero percorrendo itinerari appositamente studiati...
Sri Lanka, vacanza eco-chic
Siamo a Buttala, nel sud est dello Sri Lanka per un soggiorno ecologico e allo stesso tempo chic...
Visitare la Puglia in bicicletta
Aziende agricole e musei d’arte contadina, masserie didattiche, agriturismi e antichi frantoi...
Gita botanica sulle colline Biellesi
Il nostro viaggio botanico alla scoperta di Biella e dintorni è partito da Milano poco dopo...
L'altra neve
Non solo discesa, fondo o snowboarding, la montagna d’inverno offre numerose alternative a...
L'Adamello per gente in gamba
  Centosessanta chilometri da percorrere in massimo 54 ore sono una media di circa tre...
Maratoneti di pace
Al pari della musica, anche lo sport parla a tutti in una "lingua" che non ha bisogno di...
Nei giardini di Singapore
Quando si pensa a Singapore salta in mente il suo recente paesaggio urbano delineato da grattacieli...
Il Giappone a Rio di Pusteria
Un angolo di Giappone in provincia di Bolzano, insieme a Kohaku, Goshiki, Showa e Karashigoi. Sono...
LIBRI E GUIDE
Alfabeto figurativo Trenta opere d'arte spiegate ai più piccoli di Tomaso Montanari, Skira editore, pagine 108 con 40 tavole a colori, Euro 15,00.
NUR. La luce nascosta dell'Afghanistan di MoniKa Bulaj, Editore Electa, pagine 256, 163 illustrazioni, Euro 39,00.
TUTTI I DOSSIER
0.15490007400513