Martedì 2 Settembre 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
A zonzo fra Atapuerca e Burgos nei Pequeños Hoteles di “Rusticae”
di Gian Paolo Bonomi

Terzo itinerario. Laddove lo scrivente e l’amico Sergio,  dopo aver visitato l’ovest dell’Aragona e le desertiche Bardenas Reales nel sudest della Navarra, aver festeggiato San Fermìn negli ultimi giorni della celeberrima Feria di Pamplona ed essersi arrampicati sui Pirenei a fotografare l’inizio del Camino a Roncisvalle (sempre beninteso pernottando nei Pequeños Hoteles con Encanto di Rusticae), sono proseguiti per il Paìs Vasco (bella la frastagliata costa della Vizcaya, si medita a Guernica, ormai non solo Guggenheim a Bilbao) ed entrano nella Castilla y Leòn…

Castilla y Leòn, Burgos
Mentre sconfinano nella Castilla y Leòn lo scrivano e Sergio commentano due piacevoli esperienze godute a Pamplona e a Bilbao. Ma non si riferiscono alle attrazioni turistiche, tipo la “pamplonica” Plaza de Toros e il bilbaino museo Guggenheim. Più semplicemente, i due viaggiatori (abituati agli oscuri parcheggi sotterranei milanesi, percorsi durante lunghi safari alla caccia di un posto auto non scovabile se non girando e cercando dove mai c’è un buco in cui infilare la vettura) ricordano con affetto gli “aparcamientos” pubblici da poco frequentati.
Ma perché tanta passione? Elementare, Watson: i posti liberi erano segnati da una luce verde e quelli occupati da una luce rossa, provvido accorgimento permettente la sistemazione dell’auto senza quei problemi che nei parking milanesi (oltre ai disagi di cui sopra) costano (oltre a indegne tariffe orarie) ritardi agli appuntamenti e brutte figure per gli afrori accumulati alla ricerca di un posto.
Parcheggiare il “coche”? No problem!
Qui giunti ecco corrugarsi la fronte del lettore, incerto sull’interesse (e quindi dubbioso sulle capacità professionali dell’estensore di queste righe) che può mai suscitare una notizia sull’illuminazione di un paio di parcheggi ispanici. Meglio quindi commentargli tempestivamente che anche un confortevole parcheggio dell’auto può servire (d’accordo, sia pur minimamente) a definire e valutare quel bene chiamato “qualità della vita”, che da qualche parte esiste mentre da qualche altra parte è scarso assai e comunque sta andando sempre più in vacca (e chi l’ha voluta capire l’ha capita).
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 2 - 
Week-end e tempo libero
Gusto ad Alta Quota sulle Dolomiti
Dal 17 maggio all'1 novembre 2014
Sapore di sale, sapore di Lago
Dal 22 al 28 settembre
Offerte di viaggio
Tour guidato in moto lungo la Route 66
Gran Tour del Peru'
Crociera alle Bahamas
NOTIZIE
02/09/14 - Mercati
Secondo l’Hotel Price Index di Hotels.com, il prezzo medio pagato per una camera...
02/09/14 - Mobilità dolce
Saranno 33 le città coinvolte nell'undicesima edizione della Giornata nazionale del Trekking...
02/09/14 - Alberghi
Il nuovo Ibis Adelaide ha aperto al pubblico dopo un'opera di ristrutturazione da 65 milioni di...
02/09/14 - Trasporti
In vista della prossima stagione invernale 2014-2015, Blue Panorama Airlines conferma i voli...
01/09/14 - Avvenimenti
Domenica 21 settembre 2014 saranno trascorsi esattamente 90 anni dalla inaugurazione della prima...
Verso un mercato unico ferroviario
In Europa la concorrenza e la liberalizzazione in campo ferroviario sono auspicate e promosse, ma...
A Ro (quella senza "H") la miseria è "Sagra"
Girava antan una battuta a proposito delle tre cose che non servono a niente e che per la...
Cellulari, oggi il biglietto si acquista via smartphone
Come si organizza un viaggio nell’era di internet? Via cellulare. Grazie alle moltissime...
Quando il turismo va "A puttane"
Che il fenomeno del turismo sessuale a danno di bambini e giovani, sia maschi che femmine, sia...
Parliamo di Italia...
Sono circa 600 gli operatori stranieri che scenderanno alla Fiera di Rimini dal 16 al 18 ottobre...
Siamo geograficamente ignoranti
Geografia che si suddivide in 'politica' - con le carte, appunto geografiche, più colorate...
Turismo... che pena le "serate promozionali"!
  Che palle (e che tristezza) ‘ste serate turistico-promozionali negli alberghi milanesi...
Napoli è più vicina a Istanbul
La Turkish Airlines dopo Roma, Milano, Venezia, Bologna e Genova ha scelto Napoli per la sua sesta...
Feria di San Fermìn, ultimo atto
Rieccomi dunque a Pamplona (quante volte ci sono stato per i Sanfermines? chi lo sa) e tra le tante...
La sicurezza in montagna
Si è tenuto il 24 maggio a Sondrio il primo dei tre convegni "Montagna e sicurezza: diritti, doveri...
Il consumatore del futuro è qui
Risulta in crescita il trend degli acquisti “multicanale”, realizzati dopo la ricerca...
LIBRI E GUIDE
Io sono un mito di Francesca Bonazzoli, Michele Robecchi, Electa, pagine 144, illustrazioni 175, Euro 19,90.
Scoprire Parigi in Metro Da un'idea di Fabienne Kriegel; testi di Anne-Claire Ruel, Auriélie Clair, Catherine Taret Gremese edizioni, pagine 386, Euro 19,50.
TUTTI I DOSSIER
1.4559710025787