Giovedì 26 Marzo 2015 - Anno XIII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Quattro nuove perle nell’arco alpino
La rete Alpine Pearls arriva a 21 località turistiche per la mobilità dolce tra Italia, Germania, Francia, Austria e Svizzera. Promossi i servizi con auto elettriche, bus, biciclette
di Claudia Silivestro

Mobilità a cavallo ad Arosa
Il circuito delle Perle delle Alpi si allarga aggiungendo alle 17 località già presenti quattro nuove mete: Hinterstoder e Neukirchen am Groβvenediger in Austria, Morzine-Avoriaz e Villard de Lans in Francia. La rete che promuove la mobilità dolce e un turismo rispettoso dell’ambiente giunge a quota 21, su tuttto l’arco alpino da Est e Ovest e comprendendo cittadine italiane, francesi, svizzere, tedesche e austriache.
Le Alpine Pearls, nate da due progetti della comunità europea e riunite in associazione da poco più di un anno, hanno già intrapreso i primi interventi sulla mobilità dolce. L’obiettivo, in tutte le destinazioni “perle” era attivare un sistema di servizi e trasporti che scoraggiasse l’utilizzo dell’automobile da parte dei turisti a favore di mezzi ecologici: i piedi, prima di tutto, ma anche la bicicletta, i bus-navetta le auto elettriche. In base al programma, comune a tutte le località delle rete, ogni cittadina si è poi adoperata per diversificare l’offerta e adattarla al territorio locale. Tra gli altri, a Funes, in Alto Adige, è stato annunciato il potenziamento del trasporto pubblico mentre negli immediati dintorni, nella valle, l’ufficio provinciale per i parchi naturali ha realizzato percorsi e sentieri natura accessibili anche a disabili in sedia a rotelle.

In bicicletta per salvaguardare l'ambiente
Werfenweng, nel salisburghese, ha optato per gli automezzi elettrici e per il servizio ad personam di Elois, autista privato. In Alto Adige, a Tires ha previsto un ampliamento dei sentieri per le escursioni e a Pieve di Cadore, in Veneto, è disponibile una pista ciclabile che collega la cittadina a Cortina d’Ampezzo. È stato attivato anche il pullman “bike ‘n bus”, che trasporta ciclisti e biciclette, insieme, alla partenza dei migliori percorsi.
Werfenweng e Arosa, in Svizzera, hanno varato una formula che sarà presto diffusa nelle altre località: si chiama “vacanza a tutela del clima” e prevede che l’impegno per la riduzione di emissione di gas inquinanti non si fermi alla sola promozione di mezzi alternativi. Le due cittadine si impegnano infatti a sostenere progetti ecosostenibili, come la costruzione di un impianto biogas o operazioni di rimboschimento in località extranazionali. Il valore di questo contributo andrà a compensare l’emissione di anidride carbonica conseguita durante la vacanza del visitatore. Al turista stesso verrà segnalata l’iniziativa tramite il rilascio del “bonus ecologico certificato”.
Oltre a quelle già segnalate  le località che si fregiano del titolo di perle delle Alpi sono Interlaken in Svizzera; Bad Reichenhall e Berchtesgaden in Germania. In Francia si trovano Les Gets e Villard de Lans; in Italia Chamois, in valle d’Aosta, Nova Ponente, Collepietra, Nova Levante, Racines in Trentino; per il Veneto anche Feltre e Pieve di Cadore; in Friuli Venezia Giulia Forni di Sopra e Sauris.

Per informazioni: www.alpinepearls.com
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 
Week-end e tempo libero
Castelli del Ducato di Parma
Dal 25 al 26 aprile 2015 â€" Quota da € 192,00
Costiera Amalfitana
Dal 01 al 03 maggio 2015 - Quota € 318,00
Offerte di viaggio
Carinzia: l'inverno è donna!
Pasqua Lago di Bled e Lubiana
India e Nepal
NOTIZIE
26/03/15 - Alberghi
In Austria la bella stagione si annuncia entusiasmante: ecco le proposte di alcuni hotel...
26/03/15 - Avvenimenti
La storica manifestazione del FAI anche quest'anno si è confermata un successo con circa...
26/03/15 - Paesaggi
Il 2015 è sinonimo di Expo e, anche per il Parco Nazionale Gran Paradiso, questo è...
26/03/15 - Mostre
A conclusione di un lavoro triennale finanziato dall'UE, che ha visto coinvolte numerose...
26/03/15 - Borghi e Storie Pop
Il 10 e 11 aprile nei borghi di Mondavio e Corinaldo nelle Marche si svolgerà...
La corruzione galoppa. Sapevate che...
Sapevate che... Dal 28 marzo Air Dolomiti volerà a Dresda da Malpensa (giornaliero tranne il...
L'arte in pagina a Vicenza
A Vicenza, domenica primo novembre, apre "ad librandum", una mostra coordinata dall'assessorato...
Croazia addio (o meglio: arrivederci!)
Per concludere il mio Grand Tour della Croazia mi restano solo poche località della costa,...
Lanzarote, l'isola dei cammelli
  Tanti posti nel mondo devono il nome a personaggi che figurano nella storia a differente...
Thailandia, il Paese del sorriso
Un paese lontano, certo, ma molto popolare tra gli Italiani. Per il fascino di Bangkok e dei suoi...
Quando il turista è "arcobaleno"
Il turismo arcobaleno produce 2,7 miliardi di euro l'anno: il dato emerge dalla ricerca realizzata...
Israele, non solo pellegrini
Pensato di ripercorrere, il cuore in subbuglio, i cammini terreni di Gesù. Pensato di...
La Lombardia è pronta per mostrarsi a Expo 2015
  Mancano poco meno di diciotto mesi all'inaugurazione di Expo Milano 2015, l'Esposizione...
Cile, quell'angolo di Emilia con tortellini e "porsùt"
Racconto al Paolo che sto partendo per il Cile e lui mi informa che da quelle parti...
Spigolando tra turismo e dintorni. Sapevate che...
Sapevate che... Alitalia (del Cai) ha (finalmente e definitivamente) scelto l'Hub nazionale? E...
I Carnevali dell'Italia Unita
Se è vero che non esiste un filo conduttore che accomuna le varie manifestazioni, è...
LIBRI E GUIDE
Mamma, papà: devo dirvi una cosa di Giovanni e Paola Dall'Orto, Sonda edizioni, pagine 200, Euro 14,00.
Maria Callas di Roberta Maresci, Gramese Editore, pagine 160, Euro 12,90.
TUTTI I DOSSIER
0.27727913856506