Quattro nuove perle nell’arco alpino
La rete Alpine Pearls arriva a 21 località turistiche per la mobilità dolce tra Italia, Germania, Francia, Austria e Svizzera. Promossi i servizi con auto elettriche, bus, biciclette
di Claudia Silivestro

Mobilità a cavallo ad Arosa
Il circuito delle Perle delle Alpi si allarga aggiungendo alle 17 località già presenti quattro nuove mete: Hinterstoder e Neukirchen am Groβvenediger in Austria, Morzine-Avoriaz e Villard de Lans in Francia. La rete che promuove la mobilità dolce e un turismo rispettoso dell’ambiente giunge a quota 21, su tuttto l’arco alpino da Est e Ovest e comprendendo cittadine italiane, francesi, svizzere, tedesche e austriache.
Le Alpine Pearls, nate da due progetti della comunità europea e riunite in associazione da poco più di un anno, hanno già intrapreso i primi interventi sulla mobilità dolce. L’obiettivo, in tutte le destinazioni “perle” era attivare un sistema di servizi e trasporti che scoraggiasse l’utilizzo dell’automobile da parte dei turisti a favore di mezzi ecologici: i piedi, prima di tutto, ma anche la bicicletta, i bus-navetta le auto elettriche. In base al programma, comune a tutte le località delle rete, ogni cittadina si è poi adoperata per diversificare l’offerta e adattarla al territorio locale. Tra gli altri, a Funes, in Alto Adige, è stato annunciato il potenziamento del trasporto pubblico mentre negli immediati dintorni, nella valle, l’ufficio provinciale per i parchi naturali ha realizzato percorsi e sentieri natura accessibili anche a disabili in sedia a rotelle.

In bicicletta per salvaguardare l'ambiente
Werfenweng, nel salisburghese, ha optato per gli automezzi elettrici e per il servizio ad personam di Elois, autista privato. In Alto Adige, a Tires ha previsto un ampliamento dei sentieri per le escursioni e a Pieve di Cadore, in Veneto, è disponibile una pista ciclabile che collega la cittadina a Cortina d’Ampezzo. È stato attivato anche il pullman “bike ‘n bus”, che trasporta ciclisti e biciclette, insieme, alla partenza dei migliori percorsi.
Werfenweng e Arosa, in Svizzera, hanno varato una formula che sarà presto diffusa nelle altre località: si chiama “vacanza a tutela del clima” e prevede che l’impegno per la riduzione di emissione di gas inquinanti non si fermi alla sola promozione di mezzi alternativi. Le due cittadine si impegnano infatti a sostenere progetti ecosostenibili, come la costruzione di un impianto biogas o operazioni di rimboschimento in località extranazionali. Il valore di questo contributo andrà a compensare l’emissione di anidride carbonica conseguita durante la vacanza del visitatore. Al turista stesso verrà segnalata l’iniziativa tramite il rilascio del “bonus ecologico certificato”.
Oltre a quelle già segnalate  le località che si fregiano del titolo di perle delle Alpi sono Interlaken in Svizzera; Bad Reichenhall e Berchtesgaden in Germania. In Francia si trovano Les Gets e Villard de Lans; in Italia Chamois, in valle d’Aosta, Nova Ponente, Collepietra, Nova Levante, Racines in Trentino; per il Veneto anche Feltre e Pieve di Cadore; in Friuli Venezia Giulia Forni di Sopra e Sauris.

Per informazioni: www.alpinepearls.com
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 
Week-end e tempo libero
Falo' e canti per la primavera
Dal 30 aprile al primo maggio 2014
Luciano Fabro in mostra
Dal 15 febbraio al 4 maggio 2014
Offerte di viaggio
Sud Tirol: cammino nel tempio dei Larici
Matrimonio da sogno alle Maldive
In viaggio nei Balcani, tra Serbia e Montenegro
NOTIZIE
18/04/14 - Trasporti
Le partenze per le vacanze pasquali sono già iniziate e dalle grandi città...
19/04/14 - Consumi
I ristoratori italiani restano ancora in attesa della ripresa dei consumi che non si...
18/04/14 - Curiosità
"Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi". Il detto popolare sembra non riguardare gli operatori...
18/04/14 - Fiere
"Gioca nel villaggio The Hobbit!" area ispirata al mondo fantastico dello scrittore J.R.R. Tolkien,...
18/04/14 - Cinema
Cathay Pacific Airways e Go Australia sono sponsor di "Tracks, attraverso il deserto", il film di...
Trento si tuffa nel medioevo
L'appuntamento è per il fine settimana da venerdì 10 a domenica 12 settembre con la...
Studenti di Bologna biologi per un giorno
"Biologi per un giorno" è il progetto di Educazione Ambientale per Scuole Medie Superiori, ideato...
Nelle feste ad Arcore si parlava di filosofia
Sapevate che... Formigoni avrebbe bisogno di un Leader? Nel senso di un “tour leader”...
Portogallo, arte contemporanea in fiera
Lisbona attende per la prossima settimana la fiera internazionale di arte contemporanea. Dal 19 al...
Tormentone Alitalia. Codacons "vuole sapere..."
Mondointasca ritorna sulla storia infinita di Alitalia per aggiornare il lettore reduce dagli ozi...
Agriturismo italiano in ripresa
Dopo i dati negativi del 2005 l'agriturismo italiano mostra segnali di ripresa. I numeri annunciati...
Ryanair: la garanzia per la sicurezza va oltre le...
Nelle ultime settimane si è accesa una disputa tra Ryanair e Enac, Ente nazionale per...
Amarcord per il Corriere dei Piccoli
28 gennaio - É in programma dal 22 gennaio al 17 maggio l’omaggio milanese al Corriere...
Autostrade del Mare... e prima ancora
Chi l’ha detto che un’autostrada deve necessariamente essere terrestre, secondo il...
Giuseppe Tornatore fotografo
Venezia ospita dal 4 settembre la mostra dedicata a Giuseppe Tornatore fotografo. Il regista, che...
Spigolando tra turismo e dintorni
Sapevate che… Alla Singapore Airlines è stato consegnato il primo Airbus A 380?E all'Alitalia (se...
LIBRI E GUIDE
Il ragazzo con gli occhi blu di Harris Joanne, Garzanti, pagine 470, Euro 18.60.
Il muro invisibile di Harry Bernstein, Edizioni Piemme, pagine 332, €16,50.
TUTTI I DOSSIER
2.6734261512756