Mercoledì 26 Novembre 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Quattro nuove perle nell’arco alpino
La rete Alpine Pearls arriva a 21 località turistiche per la mobilità dolce tra Italia, Germania, Francia, Austria e Svizzera. Promossi i servizi con auto elettriche, bus, biciclette
di Claudia Silivestro

Mobilità a cavallo ad Arosa
Il circuito delle Perle delle Alpi si allarga aggiungendo alle 17 località già presenti quattro nuove mete: Hinterstoder e Neukirchen am Groβvenediger in Austria, Morzine-Avoriaz e Villard de Lans in Francia. La rete che promuove la mobilità dolce e un turismo rispettoso dell’ambiente giunge a quota 21, su tuttto l’arco alpino da Est e Ovest e comprendendo cittadine italiane, francesi, svizzere, tedesche e austriache.
Le Alpine Pearls, nate da due progetti della comunità europea e riunite in associazione da poco più di un anno, hanno già intrapreso i primi interventi sulla mobilità dolce. L’obiettivo, in tutte le destinazioni “perle” era attivare un sistema di servizi e trasporti che scoraggiasse l’utilizzo dell’automobile da parte dei turisti a favore di mezzi ecologici: i piedi, prima di tutto, ma anche la bicicletta, i bus-navetta le auto elettriche. In base al programma, comune a tutte le località delle rete, ogni cittadina si è poi adoperata per diversificare l’offerta e adattarla al territorio locale. Tra gli altri, a Funes, in Alto Adige, è stato annunciato il potenziamento del trasporto pubblico mentre negli immediati dintorni, nella valle, l’ufficio provinciale per i parchi naturali ha realizzato percorsi e sentieri natura accessibili anche a disabili in sedia a rotelle.

In bicicletta per salvaguardare l'ambiente
Werfenweng, nel salisburghese, ha optato per gli automezzi elettrici e per il servizio ad personam di Elois, autista privato. In Alto Adige, a Tires ha previsto un ampliamento dei sentieri per le escursioni e a Pieve di Cadore, in Veneto, è disponibile una pista ciclabile che collega la cittadina a Cortina d’Ampezzo. È stato attivato anche il pullman “bike ‘n bus”, che trasporta ciclisti e biciclette, insieme, alla partenza dei migliori percorsi.
Werfenweng e Arosa, in Svizzera, hanno varato una formula che sarà presto diffusa nelle altre località: si chiama “vacanza a tutela del clima” e prevede che l’impegno per la riduzione di emissione di gas inquinanti non si fermi alla sola promozione di mezzi alternativi. Le due cittadine si impegnano infatti a sostenere progetti ecosostenibili, come la costruzione di un impianto biogas o operazioni di rimboschimento in località extranazionali. Il valore di questo contributo andrà a compensare l’emissione di anidride carbonica conseguita durante la vacanza del visitatore. Al turista stesso verrà segnalata l’iniziativa tramite il rilascio del “bonus ecologico certificato”.
Oltre a quelle già segnalate  le località che si fregiano del titolo di perle delle Alpi sono Interlaken in Svizzera; Bad Reichenhall e Berchtesgaden in Germania. In Francia si trovano Les Gets e Villard de Lans; in Italia Chamois, in valle d’Aosta, Nova Ponente, Collepietra, Nova Levante, Racines in Trentino; per il Veneto anche Feltre e Pieve di Cadore; in Friuli Venezia Giulia Forni di Sopra e Sauris.

Per informazioni: www.alpinepearls.com
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 
Week-end e tempo libero
Tra arte e laguna
Valido fino al 31 dicembre 2014
Vivi il Natale al Bioparco di Roma
Valido dal 22 dicembre 2014 al 07 gennaio 2015
Offerte di viaggio
Matrimonio da sogno alle Maldive
Capodanno in Slovenia tra terme e cultura
Un nuovo anno in Thailandia
NOTIZIE
26/11/14 - Fiere
Dal 29 novembre al 8 dicembre 2014 torna come ogni anno l’Artigiano in Fiera a Milano,...
25/11/14 - Neve
“La Montagna Amica” è il progetto promosso da Artesina, la stazione sciistica...
25/11/14 - Enogastronomia
Vito Intini, 57 anni dirigente industriale milanese,  è il nuovo presidente di ONAV,...
25/11/14 - News e servizi
La Israel Antiquities Authority ha recentemente creato il sito web National Treasures...
25/11/14 - Trasporti
Qatar Airways propone ai suoi passeggeri che viaggiano dall’Italia l’offerta...
Nasce il decalogo per chi parte
Tutti d'accordo, tour operator, agenzie e associazioni dei consumatori, nel definire i consigli...
Le autostrade del mare sono sempre più comode
E' stata consegnata a ottobre, ed è entrata in servizio di linea sulla rotta...
Marrakech in tasca
Trovare e confrontare prezzi degli alberghi, crearsi un itinerario di visite, prenotare le...
Crociere senza rischi
La crociera è un tipo di vacanza percepita ancora come sicura. Il dato emerge dalla ricerca...
Egitto: partite le grandi opere
Fare tutto. Fare in fretta. E fare bene. Questi gli imperativi categorici di chi guida il nuovo...
Frivola Miniguida dei 192 Paesi Membri dell'ONU: Iraq-Italia
Iraq - Se si parla di Iraq (purtroppo) tutti sanno (grazie a George W. o, come dice da "Niùiorch"...
Germania Gran Tour; "Galop" finale (3)
Vado a Potsdam lasciando Berlino con la testa ricolma (come accade a tutti gli aficionados alla...
Cisalpino di seconda generazione
Lo si è aspettato a lungo e, finalmente, da oggi è in servizio il nuovo ETR610,...
Il sangue e le lacrime
Mi ribolle il sangue quando sento parlare di “Olocausto”. L’olocausto è un...
Roaming, costi bassi solo nell'Unione Europea
I costi per telefonare e mandare messaggi quando si è all’estero sono sempre da tenere...
Napoli come l'Araba Fenice
  I magistrati di Napoli hanno aperto un fascicolo per incendio doloso. Il rogo della...
LIBRI E GUIDE
Colazioni da Tiffany di Isa Grassano, Newton Compton, Euro 12,00.
Il bambino scambiato di Kenzaburo Oe, Garzanti, pagine 448, Euro 24.00.
TUTTI I DOSSIER
1.3084309101105