Venerdì 29 Maggio 2015 - Anno XIII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Quattro nuove perle nell’arco alpino
La rete Alpine Pearls arriva a 21 località turistiche per la mobilità dolce tra Italia, Germania, Francia, Austria e Svizzera. Promossi i servizi con auto elettriche, bus, biciclette
di Claudia Silivestro

Mobilità a cavallo ad Arosa
Il circuito delle Perle delle Alpi si allarga aggiungendo alle 17 località già presenti quattro nuove mete: Hinterstoder e Neukirchen am Groβvenediger in Austria, Morzine-Avoriaz e Villard de Lans in Francia. La rete che promuove la mobilità dolce e un turismo rispettoso dell’ambiente giunge a quota 21, su tuttto l’arco alpino da Est e Ovest e comprendendo cittadine italiane, francesi, svizzere, tedesche e austriache.
Le Alpine Pearls, nate da due progetti della comunità europea e riunite in associazione da poco più di un anno, hanno già intrapreso i primi interventi sulla mobilità dolce. L’obiettivo, in tutte le destinazioni “perle” era attivare un sistema di servizi e trasporti che scoraggiasse l’utilizzo dell’automobile da parte dei turisti a favore di mezzi ecologici: i piedi, prima di tutto, ma anche la bicicletta, i bus-navetta le auto elettriche. In base al programma, comune a tutte le località delle rete, ogni cittadina si è poi adoperata per diversificare l’offerta e adattarla al territorio locale. Tra gli altri, a Funes, in Alto Adige, è stato annunciato il potenziamento del trasporto pubblico mentre negli immediati dintorni, nella valle, l’ufficio provinciale per i parchi naturali ha realizzato percorsi e sentieri natura accessibili anche a disabili in sedia a rotelle.

In bicicletta per salvaguardare l'ambiente
Werfenweng, nel salisburghese, ha optato per gli automezzi elettrici e per il servizio ad personam di Elois, autista privato. In Alto Adige, a Tires ha previsto un ampliamento dei sentieri per le escursioni e a Pieve di Cadore, in Veneto, è disponibile una pista ciclabile che collega la cittadina a Cortina d’Ampezzo. È stato attivato anche il pullman “bike ‘n bus”, che trasporta ciclisti e biciclette, insieme, alla partenza dei migliori percorsi.
Werfenweng e Arosa, in Svizzera, hanno varato una formula che sarà presto diffusa nelle altre località: si chiama “vacanza a tutela del clima” e prevede che l’impegno per la riduzione di emissione di gas inquinanti non si fermi alla sola promozione di mezzi alternativi. Le due cittadine si impegnano infatti a sostenere progetti ecosostenibili, come la costruzione di un impianto biogas o operazioni di rimboschimento in località extranazionali. Il valore di questo contributo andrà a compensare l’emissione di anidride carbonica conseguita durante la vacanza del visitatore. Al turista stesso verrà segnalata l’iniziativa tramite il rilascio del “bonus ecologico certificato”.
Oltre a quelle già segnalate  le località che si fregiano del titolo di perle delle Alpi sono Interlaken in Svizzera; Bad Reichenhall e Berchtesgaden in Germania. In Francia si trovano Les Gets e Villard de Lans; in Italia Chamois, in valle d’Aosta, Nova Ponente, Collepietra, Nova Levante, Racines in Trentino; per il Veneto anche Feltre e Pieve di Cadore; in Friuli Venezia Giulia Forni di Sopra e Sauris.

Per informazioni: www.alpinepearls.com
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 
Week-end e tempo libero
Tra orchidee ed erbe spontanee
Da Maggio 2015 a Luglio 2015
Offerte di viaggio
Azzorre e Lisbona
L'isola del cioccolato
Polonia, Vienna e Bratislava
NOTIZIE
28/05/15 - Gastronomia
In occasione della partecipazione a Expo Milano 2015, l’Estonia presenta le sue eccellenze e...
28/05/15 - News e servizi
L’estate è alle porte, la fine della scuola si avvicina e per molti mamme e...
28/05/15 - Festival
Gluten Free Fest è pronto ad inaugurare l'edizione 2015. L'appuntamento per il...
28/05/15 - Tecnologia
La collaborazione tra Comune di Milano, Triennale e Nevicata14, cambia volto a Piazza Castello a...
28/05/15 - Avvenimenti
Ci sono anche tre affreschi del I secolo a.C., trafugati a Pompei nel 1957, tra le 25 straordinarie...
Esplorazione Croazia: tappa a Ragusa/Dubrovnik
Nelle precedenti puntate, proceduto alla descrizione delle highlights della gita –  da...
Riapre la spiaggia di "Shark" el Sheikh. Sapevate che...
Sapevate che... La ministra Brambilla ha annunciato che sono stati stanziati dal Fondo Nazionale di...
Expo 2015: un cucchiaio blu contro la fame nel mondo
L’ONU partecipa per la prima volta a un’Esposizione Universale proponendosi con un...
La cucina italiana guarda al 2015
Milano e l'Italia guardano all’Esposizione universale del 2015 che avrà nel cibo e...
Expo fa lievitare il posto letto
Sapevate che… Turisticamente (& dintorni) parlando, questa umile rubrica tenta sovente...
Giordania, le pietre della Storia
La Giordania dell’oltre Duemila, consapevole di avere un territorio che è ...
Certe cose succedono solo in Finlandia
Ravintolapäivä in finlandese significa “giorno del ristorante”. È...
Fa tendenza il turismo del vino
Il turismo enogastronomico sostiene bene la prova della crisi dei mercati del 2009, ma figura...
Sempre insieme. Anche in vacanza
Chi ha un cane o un gatto lo sa perfettamente. Viaggi o brevi gite sono i momenti più...
Estate in musica a Senigallia
Dal 9 luglio al 20 agosto, tutti i giovedì sera alle 21, la cittadina marchigiana ospita i...
Quando l'hotel è "purcaciùn". Sapevate che...
Sapevate che... A Milano i Paesi Baschi si sono presentati “a la grande”? Eh sì,...
LIBRI E GUIDE
Non volare via di Sara Rattaro, Garzanti, pagine 224, Euro 14,90.
NUR. La luce nascosta dell'Afghanistan di MoniKa Bulaj, Editore Electa, pagine 256, 163 illustrazioni, Euro 39,00.
TUTTI I DOSSIER
0.26466393470764