Domenica 26 Aprile 2015 - Anno XIII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Quattro nuove perle nell’arco alpino
La rete Alpine Pearls arriva a 21 località turistiche per la mobilità dolce tra Italia, Germania, Francia, Austria e Svizzera. Promossi i servizi con auto elettriche, bus, biciclette
di Claudia Silivestro

Mobilità a cavallo ad Arosa
Il circuito delle Perle delle Alpi si allarga aggiungendo alle 17 località già presenti quattro nuove mete: Hinterstoder e Neukirchen am Groβvenediger in Austria, Morzine-Avoriaz e Villard de Lans in Francia. La rete che promuove la mobilità dolce e un turismo rispettoso dell’ambiente giunge a quota 21, su tuttto l’arco alpino da Est e Ovest e comprendendo cittadine italiane, francesi, svizzere, tedesche e austriache.
Le Alpine Pearls, nate da due progetti della comunità europea e riunite in associazione da poco più di un anno, hanno già intrapreso i primi interventi sulla mobilità dolce. L’obiettivo, in tutte le destinazioni “perle” era attivare un sistema di servizi e trasporti che scoraggiasse l’utilizzo dell’automobile da parte dei turisti a favore di mezzi ecologici: i piedi, prima di tutto, ma anche la bicicletta, i bus-navetta le auto elettriche. In base al programma, comune a tutte le località delle rete, ogni cittadina si è poi adoperata per diversificare l’offerta e adattarla al territorio locale. Tra gli altri, a Funes, in Alto Adige, è stato annunciato il potenziamento del trasporto pubblico mentre negli immediati dintorni, nella valle, l’ufficio provinciale per i parchi naturali ha realizzato percorsi e sentieri natura accessibili anche a disabili in sedia a rotelle.

In bicicletta per salvaguardare l'ambiente
Werfenweng, nel salisburghese, ha optato per gli automezzi elettrici e per il servizio ad personam di Elois, autista privato. In Alto Adige, a Tires ha previsto un ampliamento dei sentieri per le escursioni e a Pieve di Cadore, in Veneto, è disponibile una pista ciclabile che collega la cittadina a Cortina d’Ampezzo. È stato attivato anche il pullman “bike ‘n bus”, che trasporta ciclisti e biciclette, insieme, alla partenza dei migliori percorsi.
Werfenweng e Arosa, in Svizzera, hanno varato una formula che sarà presto diffusa nelle altre località: si chiama “vacanza a tutela del clima” e prevede che l’impegno per la riduzione di emissione di gas inquinanti non si fermi alla sola promozione di mezzi alternativi. Le due cittadine si impegnano infatti a sostenere progetti ecosostenibili, come la costruzione di un impianto biogas o operazioni di rimboschimento in località extranazionali. Il valore di questo contributo andrà a compensare l’emissione di anidride carbonica conseguita durante la vacanza del visitatore. Al turista stesso verrà segnalata l’iniziativa tramite il rilascio del “bonus ecologico certificato”.
Oltre a quelle già segnalate  le località che si fregiano del titolo di perle delle Alpi sono Interlaken in Svizzera; Bad Reichenhall e Berchtesgaden in Germania. In Francia si trovano Les Gets e Villard de Lans; in Italia Chamois, in valle d’Aosta, Nova Ponente, Collepietra, Nova Levante, Racines in Trentino; per il Veneto anche Feltre e Pieve di Cadore; in Friuli Venezia Giulia Forni di Sopra e Sauris.

Per informazioni: www.alpinepearls.com
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 
Week-end e tempo libero
Trenino 100 valli & Laghi
Dal 1 al 3 maggio 2015 - Quota da € 298,00
Lubiana e Portorose
Dal 1 al 3 maggio 2015 – Quota da € 285,00
Offerte di viaggio
Cultura e benessere in Slovenia
L'isola del cioccolato
NOTIZIE
24/04/15 - AAA - All'aria aperta
Mammoth Lakes, la ridente cittadina situata nella High Sierra californiana, con i suoi numerosi...
24/04/15 - Alberghi
Nel cuore del Salento, il Robinson Club Apulia, è una delle prime strutture ad inaugurare la...
24/04/15 - Tour operator
Cristiano Radaelli, Commissario Straordinario dell'ENIT, è intervenuto al  convegno...
24/04/15 - Turismo
L’Italia è la quinta destinazione turistica per numero di visitatori e per spesa dei...
24/04/15 - Arte
Stazioni come gallerie d’arte: questa è la filosofia alla base delle varie campagne...
Ibiza, l'isola delle feste
Divertimento, musica a tutto volume, celebri dj e star dello spettacolo che aspettano l’alba...
Viaggi d'affari, cosa vogliono i manager
Viaggiare per lavoro e per svago sono sicuramente due attività molto diverse tra loro, sia...
Altroconsumo, le mosse per viaggiare al tempo della crisi
Sono tempi duri, ma proprio per questo è necessario di tanto in tanto concedersi una...
Siena, il sottile confine tra genio e follia
28 novembre - Vittorio Sgarbi ha presentato ieri mattina a Roma “Arte, genio e follia”,...
Spigolando tra turismo e dintorni. Sapevate che...
13 gennaio - Sapevate che... Prosegue imperterrita la guerra “aerea”, anzi...
Le mappe di Seat Pagine Gialle sul telefono cellulare
Seat Pagine Gialle ha attivato Visual Mobile per i telefoni cellulari. Il servizio di mappe con...
Gossip alla milanese. Sapevate che...
Sapevate che... A Milano il servizio bus tra la stazione Centrale e Malpensa fa semplicemente pena...
Il Bianco e il Nero della vita
Il dubbio ci esalta e insieme ci angoscia. La felicità infantile di un intero popolo che,...
Expo 2015: il padiglione di Intesa Sanpaolo
Il Padiglione di Intesa San Paolo all’Esposizione Universale 2015, progettato...
Pasqua (golosa) con chi vuoi…
Dieci mete a portata di mano in Italia per chi sceglie di andare in vacanza all’ultimo...
Vento in poppa per gli ostelli on line
Hostelsclub.com, il portale di ricerca e booking di ostelli e pensioni ha annunciato un milione di...
LIBRI E GUIDE
Càneve e spelònce a cura di Marco Rech, Serena Turrin, edito da DBS Zanetti, pagine 190, Euro 10,00.
Andare a piedi Filosofia del Camminare di Frédéric Gros, Garzanti, pagine 232, Euro 14,90.
TUTTI I DOSSIER
0.29634380340576