Mercoledì 22 Ottobre 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Pallone Mondiale “rateizzato”. “Balompediche” di un quasi-italiano -1
di Gian Paolo Bonomi

Italia-Ghana, stadio di Hannover (Foto:afp)
Allora ecco finalmente il Mondiale di Calcio (perché dicono i “Mondiali” quando di torneo ce n'è solo uno? Ha parimenti ragionissimo a incacchiarsi il mio amico Rino Tommasi quando sente dire “Finalissima”, come se prima della partita “Finale” ce ne fosse stata un'altra). E con il Mondiale ecco i consigli su come seguirli da parte di un vecchio Sportman (chi non ci crede passi in bottega a vedere quanti accrediti o biglietti di ingresso in stadi di calcio, di tennis, circuiti di F1, ippodromi, ho collezionato in quasi cinquant’anni al seguito dei grandi avvenimenti sportivi, descrivendoli o portando la gente a vederli). 
Sta per cominciare …
In primo luogo nessuno perda una partita, si vedano tutte (ma proprio tutte tutte) dal primo all'ultimo minuto, perché saranno tutte partite vere. E pazienza se nel frattempo le nostre signore saranno scappate da casa per andare a farci un cornetto: sarà mica una malattia da mettersi a letto! Finito il match, però, si spenga immantinente il televisore senza stare a sentire “le palle e l’aria fritta” di commenti, sviolinate, becera retorica sciovinista, orripilanti rèclames di telefonini, cuochi e veline trasformati in opinion leader, leccate di sedere a giocatori dalla grande arte “balompedica” ma dal tasso di intelligenza zero.
E' cominciato …
Tifose dell'Ecuador (Foto:afp)
E vedendo partite vere, gente allegra e tifo genuino ti rendi conto del recente danno provocato da squallidi personaggi nostrani. Ma veniamo alle cose belle.
Bravissimo l’Ecuador contro la Polonia e meravigliosi i suoi tifosi (ugualmente simpatici i costaricani durante il match con la Germania) venuti dal Sudamerica a tifare per una squadra che potrebbe anche fare molta strada in questo torneo.
E che tenerezza quei cinquemila “ecuadorianos” (ah, in italiano “equatoriali”, non “ecuadoregnos”) convenuti nella Plaza de Toros di Vista Alegre a Madrid a impazzire di gioia. Questi poveri emigrati sì, che meriterebbero di vincere il Mundial, tra stenti, vita da paria, partiti da casa per un tozzo di pane (quando c'è); mica come certa gente piena di spocchia che, lasciamo perdere .... Forza Ecuador (e pure forza Ghana, alla faccia di stupidi sciovinismi pallonari)!
E bravi anche quelli di Trinidad & Tobago; l’intero Paese ha una popolazione inferiore a quella dei nostri ministri, viceministri, sottosegretari ecc ecc e nonostante l'inferiorità numerica, per metà partita la loro squadra di pallone ha imposto il pari alla Svezia ...
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 2 - 
Week-end e tempo libero
Da Trieste alla scoperta della Slovenia
Dal 31 ottobre al 2 novembre
Gran Mercato dell'Antico
Dal 14 al 16 novembre 2014
Offerte di viaggio
Viaggio Missionario del Sorriso
In fuoristrada alla scoperta dell'Australia
Grantour della Turchia
NOTIZIE
22/10/14 - Turismo
"Sono certo che raggiungeremo gli obiettivi richiesti dalla Legge 106/2014." Lo ha affermato il...
22/10/14 - Turismo
TripAdvisor, con oltre 630.000 case vacanza in tutto il mondo di cui più di 77.000 in...
22/10/14 - Mostre
La prima rassegna italiana dedicata a Steve McCurry, allestita a Milano a Palazzo della Ragione...
22/10/14 - Trasporti
Il 1° ottobre scorso American Airlines ha inaugurato “Be Pink”, l’annuale...
22/10/14 - Fiere
Tutto pronto per Buy Puglia – Meeting & Travel Experience, la seconda edizione, dal 27...
Esplorazione Croazia: tappa a Ragusa/Dubrovnik
Nelle precedenti puntate, proceduto alla descrizione delle highlights della gita –  da...
Milano, nasce il Museo dei bambini
La Rotonda della Besana di Milano ospiterà, almeno per i prossimi otto anni, il primo Museo...
Si fa presto a dire Turismo ...
  Il 27 settembre si è celebrata la canonica “Giornata Mondiale del...
La donna che ha istruito i viaggiatori
I viaggi organizzati guidati proposti dalla “Fergusson's Tours Koshare” ebbero talmente...
Per digerire la colomba. Sapevate che...
Sapevate che... Non è che ‘la gente’ non viaggia: sono gli alberghi che sono...
Soresina, scuola islamica chiusa per troppi scolari arabi....
Sapevate che... Nello scorso gennaio il turismo italiano a Mauritius è aumentato del 15%?...
Ostelli di Lombardia in gran fermento
  La Regione Lombardia in accordo con il Dipartimento della Gioventù presso la...
Napoli è più vicina a Istanbul
La Turkish Airlines dopo Roma, Milano, Venezia, Bologna e Genova ha scelto Napoli per la sua sesta...
Uzbekistan. Ma quante "info" prima di narrarlo un po'! (2)
La vera e propria descrizione di quanto visto durante la gita nell’Uzbekistan tarda un...
India, molto più che "Incredible!"
L’India è un vasto, magnifico Paese, in grado di offrire una vacanza appagante lungo...
Volere volare
Un progetto in collaborazione tra una compagnia aerea (Wind Jet), un aeroporto (aeroporto di...
LIBRI E GUIDE
Ritorno in India di Anand Giridharadas, Dalai editore, pagine 368, Euro 19,00.
Federico Barbarossa e la Battaglia di Monte Porzio Catone di Jennifer Radulovic, editore Jouvence (Gruppo Mim edizioni) pagine 208, Euro 18,00.
TUTTI I DOSSIER
1.3824269771576