Domenica 21 Dicembre 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Pallone Mondiale “rateizzato”. “Balompediche” di un quasi-italiano -1
di Gian Paolo Bonomi

Italia-Ghana, stadio di Hannover (Foto:afp)
Allora ecco finalmente il Mondiale di Calcio (perché dicono i “Mondiali” quando di torneo ce n'è solo uno? Ha parimenti ragionissimo a incacchiarsi il mio amico Rino Tommasi quando sente dire “Finalissima”, come se prima della partita “Finale” ce ne fosse stata un'altra). E con il Mondiale ecco i consigli su come seguirli da parte di un vecchio Sportman (chi non ci crede passi in bottega a vedere quanti accrediti o biglietti di ingresso in stadi di calcio, di tennis, circuiti di F1, ippodromi, ho collezionato in quasi cinquant’anni al seguito dei grandi avvenimenti sportivi, descrivendoli o portando la gente a vederli). 
Sta per cominciare …
In primo luogo nessuno perda una partita, si vedano tutte (ma proprio tutte tutte) dal primo all'ultimo minuto, perché saranno tutte partite vere. E pazienza se nel frattempo le nostre signore saranno scappate da casa per andare a farci un cornetto: sarà mica una malattia da mettersi a letto! Finito il match, però, si spenga immantinente il televisore senza stare a sentire “le palle e l’aria fritta” di commenti, sviolinate, becera retorica sciovinista, orripilanti rèclames di telefonini, cuochi e veline trasformati in opinion leader, leccate di sedere a giocatori dalla grande arte “balompedica” ma dal tasso di intelligenza zero.
E' cominciato …
Tifose dell'Ecuador (Foto:afp)
E vedendo partite vere, gente allegra e tifo genuino ti rendi conto del recente danno provocato da squallidi personaggi nostrani. Ma veniamo alle cose belle.
Bravissimo l’Ecuador contro la Polonia e meravigliosi i suoi tifosi (ugualmente simpatici i costaricani durante il match con la Germania) venuti dal Sudamerica a tifare per una squadra che potrebbe anche fare molta strada in questo torneo.
E che tenerezza quei cinquemila “ecuadorianos” (ah, in italiano “equatoriali”, non “ecuadoregnos”) convenuti nella Plaza de Toros di Vista Alegre a Madrid a impazzire di gioia. Questi poveri emigrati sì, che meriterebbero di vincere il Mundial, tra stenti, vita da paria, partiti da casa per un tozzo di pane (quando c'è); mica come certa gente piena di spocchia che, lasciamo perdere .... Forza Ecuador (e pure forza Ghana, alla faccia di stupidi sciovinismi pallonari)!
E bravi anche quelli di Trinidad & Tobago; l’intero Paese ha una popolazione inferiore a quella dei nostri ministri, viceministri, sottosegretari ecc ecc e nonostante l'inferiorità numerica, per metà partita la loro squadra di pallone ha imposto il pari alla Svezia ...
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 2 - 
Week-end e tempo libero
Le iniziative invernali di Aquila Bianca
Dal 17 gennaio 2015 al 28 febbraio 2015
Il luogo più bello del mondo
Valido solo il 25 Gennaio 2015
Offerte di viaggio
Crociera alle Bahamas
Ultimo dell'anno in Baviera
Benessere ad alta quota
NOTIZIE
19/12/14 - Festival
Dal 26 dicembre 2014 al 6 gennaio 2015 ritorna a Genova e Rapallo il Circumnavigando Festival, la...
19/12/14 - Mostre
Il Museo Nazionale del Cinema di Torino rimarrà aperto per tutte le festività,...
19/12/14 - Mostre
Sabato 20 dicembre 2014, alle ore 16.00, a Cosenza, presso il Palazzo Arnone, sarà...
18/12/14 - Concerti
L’Harlem Gospel Choir, chiamato calorosamente dai fan “Gente di Dio che viene da...
18/12/14 - Cinema
Cinecittà ha compiuto settantasette anni. Vi sono stati girati circa quattromila film, di...
A proposito di Turismo
Se non ti chiami in un certo modo, con un cognome "ricco" o "potente" (meglio se tutti e due...
Fitur di Madrid
Si dice negli States, e laggiù se ne intendono, che “Le fiere e i Saloni non servono a...
Portogallo, arte contemporanea in fiera
Lisbona attende per la prossima settimana la fiera internazionale di arte contemporanea. Dal 19 al...
Basta con le macchinette mangiasoldi
Sapevate che … Con lo slogan “Rilanciamo Milano” (Corriere 14/6) Patrizio...
Gli arresti fanno calare il turismo
Sapevate che... Il Turismo è in crisi? Tutta colpa dei secondini. Se solo...
Per un'Italia più "accessibile"
L'Italia? Una delle mete al mondo più apprezzate dai turisti con bisogni "speciali". Il...
"Noio volevam savuar". Quando capirsi è un problema
Ah, le lingue…! Quanti trabocchetti con parole che suonano simili alla nostra e invece...
Milano e Ravenna tra sacro e contemporaneo
Non sono molte le città che hanno chiese in cui ci sono due organi posizionati uno di...
Spigolando tra turismo e dintorni
Sapevate che... Nel pieno di una gravissima crisi finanziaria mondiale (che potrebbe produrre nel...
Affidare la gestione di Pompei a un hotel-casinò di Las...
  Sapevate che… A proposito del (carneade, o quasi) Kazakistan: visto che non lo fa...
Il circo del gusto nel nome di Fellini
Sabato 21 e domenica 22 giugno 2014 lo spazio antestante il Grand Hotel di Rimini si trasforma in...
LIBRI E GUIDE
NUR. La luce nascosta dell'Afghanistan di MoniKa Bulaj, Editore Electa, pagine 256, 163 illustrazioni, Euro 39,00.
Turista per professione di Laura Celotto, EEE, pagine 176, Euro 13,00. Versione e-book, euro 4,99.
TUTTI I DOSSIER
2.0628769397736