Lunedì 30 Marzo 2015 - Anno XIII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
“Quer pasticciaccio brutto de Alitalia...”
Fiumicino, Linate, Malpensa tanti progetti, tante voglie, tante pruderie localistiche. Ma di fare squadra e badare agli interessi nazionali e soprattutto di “Bandiera”, quelli dell’Alitalia e del Bel Paese, pare non interessi ad alcuno...
di "El Maestro"

Equipaggio AZ
“Il morbo infuria, il pan ci manca, su AZ sventola, bandiera bianca!”. Siamo giunti al “redde rationem”. E chi renderà conto e a chi, del progressivo “rallentato” scivolio verso il basso della tanto amata Compagnia di Bandiera? A futura memoria, le considerazioni (pertinenti) di chi ha avuto a che fare negli anni con le “italiche ali”.
Prima di tutto ammetto e confesso tanta immodestia e millanteria: mi ritengo infatti, per svariati motivi, assolutamente all’altezza di giudicare la pluridecennale, indegna “vicenda Alitalia”.
Gli svariati motivi? Eccoli. Per più di dieci lustri (cinquant’anni) ho avuto a che fare con la Compagnia di (ex) Bandiera. Ex, perché è ora di finirla con ‘sta storia della “Compagnia” e della “Bandiera”: chi vola se ne fotte di logo, livree e vessilli, sceglie il “facente volare” che costa meno, che a bordo tratta bene il cliente, che è puntuale, che sciopera poco, e proprio non gli va di dover ripianare da quasi mezzo secolo il “rosso” altrui per il semplice fatto che possedere un identico passaporto non obbliga un povero cristo che lavora a mantenere bande di incapaci, succedutisi a far danni per lustri e lustri (mentre qualche compagnia aerea dei Paesi vicini falliva pure, ma tante altre campavano facendo i soldi). 
La “Grande Mignotta”
Nel dettaglio, con Alitalia ho avuto a che fare in tre differenti situazioni. Prima: come utente. Seconda: come (vabbè) modesto scrivano. Terza: come tour operator (fors’anche della “mutua”, ma sempre tour operator a suo tempo fui). Eccomi pertanto a poter giustificare una certa titolarità (quanto a esperienza e capacità) nel narrare e spiegare come la beneamata Mamma Alitalia si è progressivamente trasformata in una Grande Mignotta (che come tutte le donnacce dissipatrici conclude la carriera senza il becco di un quattrino, anzi, l’Alitalia è pure piena di debiti) eppertanto sarebbe d’uopo che si facesse da parte (poeticamente parlando, fallisse) trasferendo i suoi libri in tribunale.
Svizzera docet
Swissair
Fallimento: e cosa c’è di tanto strano da essere normalmente possibile a Berna/Zurigo ma non a Roma? Lo dichiarò, appunto, Swissair in una notte, il fallimento: dimezzò aerei, personale, rotte, dopodiché il mattino dopo ripartì in grazia di dio senza che nessuno “sguizzero” la menasse, spandendo lacrime sul Sacro vessillo Rossocrociato, agitando il nazional-popolare campanaccio delle mucche al pascolo e confondendo i debiti accumulati da managers, piloti, stewards e hostess con l’oltraggio arrecato allo svizzero orgoglio di Guglielmo Tell.
E francamente gli Svizzeri fecero bene (come quasi sempre) perché non vedo davvero cosa c’entrasse il sullodato Guglielmo Tell, per certo schiumante di rabbia eppertanto rivoltantesi nel sarcofago, con un manager pirla inventante assurde rotte assolutamente deficitarie o personale di volo sindacalizzato (eppertanto corporativamente protetto dai sindacati) che appena vedeva una bella “Iurnata ‘e Sole” prendeva su, si “dava malato”, dopodiché andava ad abbronzarsi a “Fregenen”, ridente, non meno che nota, località balneare visitabile sul Lago dei Quattro Cantoni.
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 2 - 
Week-end e tempo libero
Trenino 100 valli & Laghi
Dal 1 al 3 maggio 2015 - Quota da € 298,00
Costiera Amalfitana
Dal 01 al 03 maggio 2015 - Quota € 318,00
Offerte di viaggio
Crociera alle Bahamas
Benessere ad alta quota
India e Nepal
NOTIZIE
30/03/15 - News e servizi
I servizi di biglietteria generale dell’Aeroporto di Milano Bergamo hanno introdotto la...
30/03/15 - Cultura
Per la prima volta assoluta in Italia saranno esposti al pubblico, in un'unica mostra, i...
30/03/15 - Parchi a tema
A Disneyland Paris è stata ufficialmente inaugurata la primavera e il Parco si è...
30/03/15 - Mostre
Il quadro raffigurante il 'San Giovanni Battista' realizzato da Michelangelo Merisi, detto...
30/03/15 - Expo Milano 2015
L’Adige è terra di prodotti di qualità e tracciabilità e non poteva...
Nuovo portale Mondial Assistance
Mondial Assistance vara nuove iniziative sul canale Internet per i clienti finali. La compagnia...
Assicurazioni viaggio, a ciascun giramondo la sua
L'assicurazione viaggio è una protezione sempre più richiesta da viaggiatori e...
Como e Lecco scettiche sul WiFi in città
Sapevate che… Se si parla di pedaggi autostradali il loro aumento (con la connivenza del...
Il "mercatino" europeo
Nel nostro viaggio tra le bancarelle di Natale arriviamo in un fazzoletto di terra, su nel Nord,...
Ultime dal mondo dei viaggi/Alberghi
Soggiorno all'insegna dello charme esotico. Si presenta al pubblico il Riad Sable Chaud,...
Arte e denuncia. Kendell Geers a Rovereto
Un labirinto recintato da un filo spinato, simile a quello in uso in Sudafrica durante l'apartheid,...
Siamo quasi alla frutta
Secondo alcune indiscrezioni riprese in Italia dall’agenzia di stampa AdnKronos,...
Natale a Firenze con i bambini
  Se il Natale è un periodo magico dell’anno nel quale le luminarie decorano le...
Siena: viaggio nell'antichità tra vino, mito e storia
  Nella città famosa per il Palio, dal 24 novembre al 5 maggio, inizia un viaggio alla...
Dolce Vita in rosa
Una pennellata di rosa colorerà l'estate della Riviera Romagnola dove è attesa la...
Padiglione Usa, avviati i lavori per Expo 2015
Con un collegamento video da Washington, John Kerry, Segretario di Stato americano, nel mese di...
LIBRI E GUIDE
Maria Callas di Roberta Maresci, Gramese Editore, pagine 160, Euro 12,90.
WHATSAMMORE. Storie vere ai tempi di WhatsApp - di Tiziana Albani e Anna Maria De Luca, Il mio libro, pagine 48, Euro 8,00
TUTTI I DOSSIER
0.26451778411865