Sabato 30 Maggio 2015 - Anno XIII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Spigolando tra turismo e dintorni
di Milin Bonomi

Sapevate che… TTG, alias Travel Trade Gazette Italia, offre adesso il giornale online?
Un evviva e un benvenuto! La stampa online sta dilagando in tutto il mondo. E a non crederci sono rimasti soltanto pochi nostalgici della carta stampata.

Sapevate che… Alitalia e Malpensa si fanno i dispetti cosicché - turisticamente parlando - il cittadino utente ce l’ha sempre in quel posto?
Robb de matt. Provare per credere (e se occorressero prove siano citati il Corriere della Sera del 21 novembre e il TG5 del 22). Per il 22 novembre è stato proclamato uno sciopero a Linate e Malpensa. Ma il 20 lo sciopero viene spostato al 30 novembre talché il 22 (solitamente un paio di giorni bastano per ripristinare gli operativi) i voli dovrebbero operare normalmente.
Invece no. Il 22 Alitalia cancella 30 voli a Linate e 100 a Malpensa. I motivi? Secondo le due citate fonti di informazione (e il commento fornito dal Corriere è condiviso dalla Cisl, Trasporti Lombardia) la decisione di Alitalia altro non sarebbe che un dispetto, una ripicca, uno sgarro rivolto a Linate e Malpensa per le reazioni dei lavoratori dei due aeroporti milanesi al “piano Alitalia”, tendente a segare l’hub del nord Italia. Secondo AZ invece (TG5 23/11, ore otto) gli equipaggi non potevano più essere raccattati, eppertanto lo stop era dovuto. Ma, sostengono i “Lombardi” (alla Prima Crociata contro Roma-Fiumicino) allora, perché tutte le altre compagnie hanno fatto in tempo a ripristinare gli operativi e Alitalia, invece, no? E qui, a onor del vero, la Compagnia di ex Bandiera - perché in sostanza, oramai, le compagnie di Bandiera non esistono più - viene cuccata con la … “carne in bocca”).  E va là che vai bene….

Sapevate che… Il tour operator Sweet Island a fine novembre ha organizzato per gli agenti di viaggio (TTG Newsletter) un eductour a Mauritius, battezzandolo “L’Isola degli Agenti”?
Superfluo commentare che il “titolo” dell’eductour (orribile e mai morto “neologismo”) scimmiotta (e, beninteso, niente di male) la ben nota sceneggiata televisiva dell’Isola dei Famosi. E’ comunque certo che l’iniziativa degli agenti di viaggi possiederà più contenuti culturali del cosiddetto Reality Show urlato dalla Ventura. Ma non è proprio il caso che i baldi facenti viaggiare si vantino più di tanto. Per il semplice fatto che lo spettacolo dei Famosi dell’Isola è totalmente vacuo e demenziale, quoziente di intelligenza Zero (talché, a confronto, anche lo spettacolo di un bambino sul vasino può produrre ragionamenti più profondi di quelli suscitati dai colloqui tra bipedi, con linguaggio di borgata).

Vittorio Emanuele IV
Sapevate che… Vittorio Emanuele IV ed Emanuele Filiberto dopo aver chiesto e ottenuto l’ok per ritornare in Italia, adesso - per riavere i beni della dinastia - tornano alla carica?
Avanti Savoia!
Sarebbe il caso che Emanuele Filiberto (con una parte dei 260.000 milioni di euro chiesti come  risarcimento dallo Stato italiano) andasse a scuola alla Berlitz?
Almeno per imparare quali sono le principali lingue del mondo, tipo l’inglese, lo spagnolo, il francese, il tedesco ecc ecc. Tra le quali lingue manca lo svizzero. Accade infatti che (in una intervista al TG5) lamentando i danni subiti per colpa della forzata lontananza dall’Italia negli anni giovanili, il rampollo del (fortunatamente evitato) “quasi Re d’Italia” abbia lamentato il grave disagio di ritrovarsi a dover parlare con “l’accento svizzero”. Svizzero per svizzero, molto meglio del Savoia piemontardo, è la Hunziker, che il Ticinese (che poi sarebbe un bel genuino Lumbard d’antan) lo parla ammirevolmente (mentre “Fili” parla solo quel linguaggio con la erre moscia tipico di chi in tutta la vita ha mai dovuto “puntare” la sveglia una volta che fosse una).

Sapevate che… La storia del Belpaese è lardellata di sconfitte?
Eh si, nel corso della sua storia lo Stato Italiano (nel senso del suo esercito e le altre Forze Armate, Guardia di Finanza nonché Carabinieri, Polizia, Forestali) ha subito parecchie sconfitte (o poco edificanti ritirate di fronte al nemico). Tra le sconfitte più note, quelle nella “fatal” Novara, a Custoza (con bis) e via via a Lissa (“uomini di ferro su navi di legno, hanno sconfitto uomini di legno su navi di ferro”...). Quindi Caporetto, El Alamein, l’8 settembre.
Infine, ultima sconfitta (o ritirata o supina mancata reazione a una ancorché minimissima “dichiarazione di guerra”) dello Stato Italiano: quella nella “battaglia” scatenata nella Curva dello stadio di Bergamo dagli Ultras dell’Atalanta. Durante la II Guerra Mondiale si sarebbe chiamata una “ritirata strategica” (in seguito, nei bollettini di guerra vieppiù edulcorata con “ripiegamento sulle posizioni prestabilite”).

Sapevate che… Il naufragio della m/s “Explorer” nelle acque dell’Antartico fa doppiamente meditare?
Nel senso che (prima meditazione, con sensazione di sollievo) dall’impatto con l’iceberg non è derivato un disastro marittimo simile alla tragedia del “Titanic” (tutti salvi, solo gran spavento e una infreddatura). Meno confortante la seconda meditazione (almeno per chi ha a cuore il Turismo Intelligente, i Viaggi di un certo spessore, l’andare a vedere il mondo per curiosità e cultura).
A bordo della “Explorer” erano presenti: 2 argentini, 10 australiani, 2 belgi, 24 britannici, 12 canadesi,  1 cinese, 3 danesi, 17 olandesi, 1 francese, 1 tedesco, 2 di Hong Kong, 4 irlandesi, 1 giapponese, 4 svizzeri, 14 statunitensi, 1 colombiano, 1 svedese. Di italiani, nemmeno l’ombra.
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 
Week-end e tempo libero
Tra orchidee ed erbe spontanee
Da Maggio 2015 a Luglio 2015
Offerte di viaggio
Isola Krk e Laghi di Plitvice
Bosnia e Zagabria
L'isola del cioccolato
Turismo gay
Gossip... e non solo
NOTIZIE
29/05/15 - Territori
 “Maremma e  Amiata: territori incontaminati per una Toscana ancora da...
29/05/15 - Desiderio Vacanze
Ritorno alle origini o pizzico di avventura? La vacanza in fattoria con una notte nel fienile...
29/05/15 - Curiosità
Il culto dell’Arcangelo Michele in luoghi sacri posizionati su un’unica linea retta. Un...
29/05/15 - Voli
In un incontro organizzato a Roma, Akbar Al Baker, GCEO di Qatar Airways, ha incontrato...
29/05/15 - Mostre
Dopo il successo del suo tour mondiale, la mostra Dinosaur World porterà dal 14 giugno in...
Stretto di Gibilterra, "number one" degli Stretti del Globo
Narrato recentemente cosa si vede nell’estremo nord della Spagna (dalle parti del Cabo de...
Marche “tipiche”, marchigiani “atipici”
Sono un signore (ma fortunatamente non ricco, perché oggi non è più di moda girare in Suv, ce...
Gossip alla milanese. Sapevate che...
Sapevate che... A Milano il servizio bus tra la stazione Centrale e Malpensa fa semplicemente pena...
Aiutiamo la Sardegna prenotando le vacanze sull'isola
Sapevate che… Per aiutare la Sardegna alluvionata, Cristina Murino, “ex ragazza...
La formula del Turismo cos’è e come si misura
6 novembre - Cominciamo osservando gli aspetti sociologici del turismo italiano (importante punto...
Alla Fitur di Madrid
Nata 31 anni fa nelle precarie strutture della Casa de Campo, a sud di Madrid, battuta dal gelido...
Expo 2015: respirare al padiglione Austria
Mancano poco più di due mesi al giorno dell’inaugurazione di Expo Milano 2015, i...
Spigolando tra turismo e dintorni
Mica ci voleva Einstein per sapere chi avrebbe pagato gli “esuberi” dell’Alitalia?Corriere della...
Verona, una giornata a Vinitaly
“Vuoi venire al Vinitaly?” mi fa l’editorpadrone di questo baldo magazine on...
La Top 10 delle città europee
Londra è città regina in Europa per numero di pernottamenti alberghieri con largo...
Allarme corruzione e criminalità per Expo2015
Sapevate che... Starlounge e it.celebrity.yahoo.com ci intrigano informando che “per amore...
LIBRI E GUIDE
Non volare via di Sara Rattaro, Garzanti, pagine 224, Euro 14,90.
Turista per professione di Laura Celotto, EEE, pagine 176, Euro 13,00. Versione e-book, euro 4,99.
TUTTI I DOSSIER
0.27534198760986