Sabato 26 Luglio 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
La Fuggerei di Augusta
Un quartiere a "equo canone" del 1500. E la vera attrazione turistica di questa bella e nobile citt della Baviera. Unistituzione benefica creata da Jakob Fugger, famoso mercante del tempo
di Federico Formignani

Saugassentor, il portone d'ingresso
Chi vi abita, sa che deve rientrare prima delle dieci di sera, altrimenti i portoni si chiudono inesorabilmente e ha inizio la notte tranquilla e sicura della Fuggerei. I cancelli verranno riaperti alle cinque del mattino successivo.
Se qualche residente costretto a rincasare dopo le fatidiche dieci di sera, poco male. Basta metter mano al borsellino e pagare al guardiano notturno pochissimi centesimi di Euro di pedaggio per il disturbo.
Gli verr sicuramente raccomandato di non far rumore per non interrompere il sonno o le quiete meditazioni degli straordinari abitanti di questa cittadella: i poveri (quasi tutti anziani) di Augusta.
Una piccola citt autonoma
Mittlere Gasse
La Fuggerei una piccola citt compresa nella pi grande citt di Augsburg, fondata, questa, nell'anno 15 a.C. da Druso e Tiberio, figliastri dell'imperatore Augusto. Si chiamava Augusta Vindelicorum, perch i Vindlici abitavano la zona compresa fra le terre dei Reti a sud e quelle dei Celti pi a nord, entrambe sottomesse dagli uomini di Roma.
Per quattrocento anni Augusta stata capoluogo provinciale dell'Impero Romano e per altri cinquecento una libera Citt Imperiale. Posta a quasi cinquecento metri d'altitudine, circondata dai fiumi Lech e Wertach, Augusta registra un notevole sviluppo nel XV secolo, periodo nel quale acquisisce prestigio e potenza nell'intera Germania, grazie soprattutto ad alcune ricche famiglie di commercianti, i Fugger e i Welser pi di altre, cos potenti da arrivare persino ad aiutare le finanze di re e imperatori, debilitate dalle ricorrenti e onerose spese militari.
Si sa: i commerci, se ben condotti, generano ricchezza e la ricchezza, se amministrata da persone di buoni sentimenti e di provata fede, pu favorire la realizzazione di iniziative particolari. E' il caso della Fuggerei che vede la propria nascita, come istituzione sociale, nell'anno 1516.
Fugger il ricco
Jakob Fugger
Ideatore e fondatore di questa oramai antica comunit, successiva in occidente al fenomeno dei Beghinaggi del Belgio, Jakob Fugger il Ricco (aggettivo che spiega tutto o quasi) nato nel 1459 e morto nel 1525. Con i fratelli Ulrich e Georg, Jakob Fugger, uomo probo e religiosissimo, finanzia diverse iniziative commerciali e lavora cos bene e cos onestamente da meritarsi la piena fiducia e la conseguente nomina a "banchiere" degli imperatori Carlo V e Massimiliano I.
Crea nel contempo un "fondo di carit" speciale (conto di Sant'Ulrico) e ordina la costruzione, terminata entro l'anno 1521, della Fuggerei, il particolare nucleo abitativo di Augusta, la sua citt.
Col documento di donazione Jakob Fugger precisa le condizioni giuridiche che regolano il reclutamento degli ospiti e detta alcuni punti fondamentali di comportamento e di usufrutto degli appartamenti. Punti in vigore anche ai nostri giorni.
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 -  - 3 - 
Week-end e tempo libero
Tour sull'Arno in barchetto
Valido fino al 30 settembre 2014
Relax e costiera amalfitana
Dall'1 aprile al 31 ottobre 2014
Offerte di viaggio
Matrimonio da sogno alle Maldive
Iran e Armenia: le storie millenarie
Sogno Inca: sulle tracce di antiche civilta'
NOTIZIE
25/07/14 - Turismo
Da anni Cyprus Tourism Organisation (CTO) sostiene progetti per il turismo accessibile. Ultimamente...
25/07/14 - Arte
In provincia di Chieti prende il via sabato 26 luglio la nona edizione di Un Mosaico per...
25/07/14 - Festival
Nel fine settimana del 6 e 7 settembre a Rivalta di Lesignano De' Bagni (Parma), una ventina di...
25/07/14 - Città d'arte
La Cattedrale di Siena, a partire dal 18 agosto, corso il Palio dell'Assunta e fino al 27 ottobre,...
25/07/14 - Spettacoli
È iniziata dal 15 luglio scorso e si protrarrà fino al 14 settembre in tutto...
Guadalupa, dove la Francia si scopre Creola
Cristoforo Colombo scoprì questo arcipelago formato dalle isole di Guadalupa, Marie Galante,...
Costanza in attesa di celebrare il Concilio
  A seicento anni dal Concilio di Costanza, la bella cittadina adagiata sul lago omonimo, si...
Linz per una vacanza "verde" e colta
Linz è la meta ideale di chi da Vienna si sposta a Salisburgo e in media vi si soggiorna...
Normandia, non solo "sbarco"
Era il 6 giugno del 1944 e una regione della Francia, la Normandia, si impose all'attenzione...
Budapest. Oltre i soliti luoghi comuni
Come accade per i Paesi di non vaste dimensioni, anche l'Ungheria (grande poco meno di un terzo del...
Mumbai, dalla "porta" dell'India, al mare
  L’incontro reale e romantico con Mumbai si ha quando si raggiunge la vasta spianata...
Zimbabwe, l'occulta pietra preziosa dell'Africa
L’aeroporto semivuoto della capitale Harare simboleggia l’isolamento di un paese che se...
La natura e l'uomo, dal Kopacki Rit a Vukovar
  Immerso in un mare di querce, nel cuore del Kopacki Rit, c’è il castello di...
Carinzia in tasca
Forse agli italiani non piacerà fare il bagno nei lago di Millstatt (e nei laghi in...
Il Fumetto d'Autore nel cuore d'Europa
l favoloso mondo di Tintin (o di Kuifje, per chi parla fiammingo) si potrebbe dire, parafrasando un...
Andalusia: Ronda, città dei Castelli
Giusto il tempo di invadere l'Europa agli ordini di Tarik, nel 711 e il capo arabo Zayde Abn Kesadi...
LIBRI E GUIDE
Maria Callas di Roberta Maresci, Gramese Editore, pagine 160, Euro 12,90.
In Viaggio di Laura Gemini, FrancoAngeli, pagine 176, Euro 21,00.
TUTTI I DOSSIER
1.4940550327301