Domenica 24 Maggio 2015 - Anno XIII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
A zonzo tra Francia e Spagna nei “pequeños” hotel di “Rusticae”
di Gian Paolo Bonomi

Secondo itinerario. Laddove (nella prima parte) si è viaggiato nelle aragonesi Cinco Villas, nelle desertiche Bardenas Reales e ai Sanfermines di Pamplona, per finire ai piedi dei Pirenei dei Paesi Baschi.

E’ il 14 luglio, e mentre a Pamplona si concludono i Sanfermines, dall’altra parte dei Pirenei si festeggiano la Liberté, l’Egalité e la Fraternité, di cui alla tentata e quasi riuscita (grazie Wellington per la provvidenziale opposizione in quel di Waterloo) esportazione sui mercati europei da parte del Bonaparte.
E poiché la Francia dista solo cinque chilometri da Vera de Bidasoa, nel cui delizioso hotel Churrut (e brava Rusticae a scovarlo) io e Sergio abbiamo pernottato, eccomi proporre al baldo “coèquipier” di addentrarci nella terra dei Gabachos (termine usato spregiativamente dagli Spagnoli nei confronti dei Franzosi).
Percorsi oltre “frontera”
Greggi e armenti
In un’atmosfera di festa nazionale, commento, si sarebbe giunti a Saint Jean Pied de Port (ultima tappa gallica del Camino de Santiago appunto detto Camino Francès) e di lì saremmo rientrati in Spagna, prima a Roncisvalle (inizio “ufficiale” del Camino ancorché Coelho, nel suo romanzo dedicato alla “Strada Maestra della Cultura Europea” collochi lo start nella sullodata cittadina gallica) e poi nuovamente (solo di passaggio) a Pamplona.
Si parte, ma lungo la strada, di festa nazionale (alla faccia dei tanto citati Bals Musette festeggianti il 14 Luglio nelle strade parigine) se ne vede poca, soprattutto perché, per sciovinista e isteronazionalista che possa essere le terra in cui pascolano, pecore, capre, cavalli e vacas, sembrano non essere interessate alla presa della Bastiglia o averne dimenticato gli immortali valori. Per dirla meno politicamente, di gente in giro se ne vede poca solo perché lo scrivente - ufficiale di rotta - ha fornito pessime indicazioni stradali al pilota Sergio, ritrovatosi a guidare su strade sterrate e tratturi di pelati colli montagnosi a forma di panettone tra perplessi greggi e armenti (per smuovere una “bruta vaca” che ostruiva il tratturo lo scrivente si è dovuto improvvisare torero con esibizione di una perfetta “veronica”).
Guadagnata (finalmente) Roncisvalle (località nota per il noto agguato in cui - ogni tanto è sempre meglio dare una aggiustatine alla Storia - non furono i Moros ad accoppare Rolando bensì furono i Baschi) il povero Sergio entra in Pamplona per la quinta volta (tra Encierro, ricerca dei biglietti dei Toros, sbagli di percorso ecc) in due giorni. Meglio comunque abbondare - consiglia giustamente il detto latino - che risultare deficienti.
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 -  - 
Week-end e tempo libero
Tra orchidee ed erbe spontanee
Da Maggio 2015 a Luglio 2015
Offerte di viaggio
L'isola del cioccolato
NOTIZIE
22/05/15 - Arte
“La Madonna con Bambino e San Giovannino” ritrovata nelle collezioni di Villa Carlotta,...
22/05/15 - Avvenimenti
In occasione delle celebrazioni per il quinto centenario della nascita di S. Filippo Neri, nel...
22/05/15 - Mobilità dolce
Torna, attesissimo, “In viaggio sulle Orobie”, alla terza edizione dopo quelli sulle...
22/05/15 - Feste e folclore
Gli amanti della buona birra artigianale da oggi  fino a domenica potranno degustare tutte...
22/05/15 - Bambini e ragazzi
Sabato 23 e domenica 24 maggio, al museo del castello di San Giorgio, a La Spezia, si terrà...
L'Europa in movimento
Ricordate il film francese Home del 2008 di Ursula Meier, dove la vita di una tranquilla famiglia ...
Natale in viaggio? Meglio con l'assicurazione
  Natale è arrivato e in tanti avranno già prenotato il proprio viaggio verso...
Quando la vacanza può divenire un incubo
Vale la pena ripeterlo: succede ad ogni latitudine che viaggiatori e turisti, ma anche popolazioni...
Lampedusa lancia un s.o.s. al Paese
  L’isola siciliana facente parte dell’arcipelago delle Pelagie è un...
Minischede (Geografia, storia, turismo, gossip) dei 192...
Bolivia - Incastonata nella parte centrale del Sud America tra (in senso orario) Brasile Paraguay,...
Diventa protagonista su Mondointasca
Partire, viaggiare, tornare. E condividere le proprie esperienze, piacevoli o meno, con chi...
Danimarca amica dell'ambiente
21 gennaio - Si apre all’insegna della sostenibilità l’anno del turismo danese....
Frivola Miniguida dei 192 Paesi Membri ONU: Qatar –...
Qatar - Stesso panegirico dedicato al Bahrein (vedi tomo 2°) e agli Emirati Arabi Uniti: ‘sti...
Il cammeo Gonzaga a palazzo Te
La mostra “Il Cammeo Gonzaga. Arti preziose alla corte di Mantova” è l’ultimo buon motivo per...
Imbarco self service
Air France e Klm estendono la possibilità di utilizzo della carta d'imbarco elettronica sul...
Spigolando tra turismo e dintorni. Sapevate che...
11 novembre - Sapevate che... Vista l’infelice esperienza vissuta la mattina del 6/11, il co-autore...
LIBRI E GUIDE
Sapori e saperi delle Dolomiti a cura di Serena Turrin, edizioni DBS Zanetti, 152 pagine, foto a colori, Euro 13,00.
Turista per professione di Laura Celotto, EEE, pagine 176, Euro 13,00. Versione e-book, euro 4,99.
TUTTI I DOSSIER
0.24930286407471