Giovedì 24 Aprile 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
A zonzo tra Francia e Spagna nei “pequeños” hotel di “Rusticae”
di Gian Paolo Bonomi

Secondo itinerario. Laddove (nella prima parte) si è viaggiato nelle aragonesi Cinco Villas, nelle desertiche Bardenas Reales e ai Sanfermines di Pamplona, per finire ai piedi dei Pirenei dei Paesi Baschi.

E’ il 14 luglio, e mentre a Pamplona si concludono i Sanfermines, dall’altra parte dei Pirenei si festeggiano la Liberté, l’Egalité e la Fraternité, di cui alla tentata e quasi riuscita (grazie Wellington per la provvidenziale opposizione in quel di Waterloo) esportazione sui mercati europei da parte del Bonaparte.
E poiché la Francia dista solo cinque chilometri da Vera de Bidasoa, nel cui delizioso hotel Churrut (e brava Rusticae a scovarlo) io e Sergio abbiamo pernottato, eccomi proporre al baldo “coèquipier” di addentrarci nella terra dei Gabachos (termine usato spregiativamente dagli Spagnoli nei confronti dei Franzosi).
Percorsi oltre “frontera”
Greggi e armenti
In un’atmosfera di festa nazionale, commento, si sarebbe giunti a Saint Jean Pied de Port (ultima tappa gallica del Camino de Santiago appunto detto Camino Francès) e di lì saremmo rientrati in Spagna, prima a Roncisvalle (inizio “ufficiale” del Camino ancorché Coelho, nel suo romanzo dedicato alla “Strada Maestra della Cultura Europea” collochi lo start nella sullodata cittadina gallica) e poi nuovamente (solo di passaggio) a Pamplona.
Si parte, ma lungo la strada, di festa nazionale (alla faccia dei tanto citati Bals Musette festeggianti il 14 Luglio nelle strade parigine) se ne vede poca, soprattutto perché, per sciovinista e isteronazionalista che possa essere le terra in cui pascolano, pecore, capre, cavalli e vacas, sembrano non essere interessate alla presa della Bastiglia o averne dimenticato gli immortali valori. Per dirla meno politicamente, di gente in giro se ne vede poca solo perché lo scrivente - ufficiale di rotta - ha fornito pessime indicazioni stradali al pilota Sergio, ritrovatosi a guidare su strade sterrate e tratturi di pelati colli montagnosi a forma di panettone tra perplessi greggi e armenti (per smuovere una “bruta vaca” che ostruiva il tratturo lo scrivente si è dovuto improvvisare torero con esibizione di una perfetta “veronica”).
Guadagnata (finalmente) Roncisvalle (località nota per il noto agguato in cui - ogni tanto è sempre meglio dare una aggiustatine alla Storia - non furono i Moros ad accoppare Rolando bensì furono i Baschi) il povero Sergio entra in Pamplona per la quinta volta (tra Encierro, ricerca dei biglietti dei Toros, sbagli di percorso ecc) in due giorni. Meglio comunque abbondare - consiglia giustamente il detto latino - che risultare deficienti.
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 -  - 
Week-end e tempo libero
Il cammino del perdono
25 gennaio, 13 e 26 aprile, 11 e 25 maggio
Mini week-end romantico tra le alpi
Dal 7 gennaio al 31 maggio 2014
Offerte di viaggio
Terre artiche in motoslitta
Iran e Armenia: le storie millenarie
Mare, natura e pizzica in Salento
NOTIZIE
24/04/14 - Trasporti
Questo il calendario degli scioperi proclamati nel settore dei trasporti fino a venerdì 30...
24/04/14 - Fiere
La Borsa mediterranea del turismo archeologico annuncia le date della 17esima edizione:...
24/04/14 - Turismo
La Museum Pass Istanbul Card permette ai turisti di entrare in alcuni dei più importanti...
24/04/14 - Sport
Il 15 aprile, si è aperta la fase finale della vendita dei biglietti per la prossima Coppa...
24/04/14 - Turismo
Arrivano le nuove Card Multiservizi del Parco Cinque Terre. Due le tipologie di tessere che a...
Denim Airways e Swiss, nuovo scalo a Bologna
Denim Airways e Swiss International Air Lines hanno annunciato nuovi voli da Bologna a Zurigo...
Sud Est asiatico, si rispetta il no della Farnesina
Le associazioni di categoria hanno dichiarato di attenersi alle indicazioni della Farnesina per...
I giornali non sono più quelli di una volta. Sapevate che...
Sapevate che... Per (dovere) non dare fastidio ad Alitalia, Malpensa perde soldi, si ritrova...
Ivan Dimitrov, dai presepi alle maschere
Le sale museali del Baraccano in via Santo Stefano 119 a Bologna, da sabato 3 dicembre 2005 fino al...
Da Verbania proposte per i giardini storici
Candidare il lago Maggiore come patrimonio dell'umanità Unesco. È la proposta del convegno...
Alla conquista dei mercati esteri
Il comparto dell'industria agroalimentare italiana trova nel Salone internazionale...
Guam, una delle "Marianas"
Se si chiede "Che Cosa" o "Dove è?" Guam, a una persona Under 60 (e comunque non profondo cultore...
Spigolando tra turismo e dintorni
Sapevate che… Vista la deficitaria stagione invernale (mancanza di neve) la Regione Piemonte ha...
La promessa dell'e-commerce. Mantenuta
Il turismo si conferma come il primo segmento di mercato per il commercio elettronico italiano nel...
Turismo sportivo e Cina alla prossima Bit
Bit, Borsa Internazionale del Turismo, si prepara ad aprire i battenti dal 12 al 15 febbraio a...
Spigolando tra turismo e dintorni
Sapevate che... C'è ancora qualcuno che ogni tanto dà le dimissioni (segue un caso)?Spettabile...
LIBRI E GUIDE
I piani alti di Mosca Vasilij Aksënov, Baldini Castoldi Dalai editore, pagine 368, Euro 18.00.
Le 100 Meraviglie del MondoTouring Editore srl, Milano, 2005edizione originale, 100 Great Wonders of the World, Automobile Ass. Develop.Ltd, 2004 - prezzo, Euro 20,00
TUTTI I DOSSIER
2.5616090297699