Fondazione Minoprio, per lo studio del "verde"
I “coltivatori della domenica”, conoscono lo sconforto di un trapianto fallito, di un rinvaso andato male, di una pianta che stenta a crescere. Per chi aspira a migliorare i propri (lodevoli) sforzi, ecco una scuola d’eccezione: Minoprio
di Barbara Rivoli

Villa Raimondi, sede della Fondazione Minoprio
Nel corso degli ultimi anni altri edifici sono sorti intorno al corpo principale di Villa Raimondi, dove ha sede la Fondazione che prende il nome da una delle due località del comune comasco di Vertemate con Minoprio: le serre, i laboratori, il convitto. Quest’ultimo è in fase di ristrutturazione e sarà presto in grado di ospitare fino a centottanta persone. Persone che possono essere ospiti "temporanei", la cui presenza è legata ad eventi e momenti particolari, ma che più spesso sono gli ospiti fissi dell’Ipaa (Istituto Professionale per l’Agricoltura e l’Ambiente) "Giordano dell’Amore", per anni "mitico" Presidente della ex Cassa di Risparmio delle Provincie Lombarde.
Formazione, anzitutto
Nelle serre gli allievi apprendono le tecniche di riproduzione delle piante
L’Ipaa è in primo luogo una scuola di formazione post obbligo, che si evolve in funzione delle novità introdotte dalla riforma scolastica ma, soprattutto, avendo presente le esigenze che caratterizzano il mercato del lavoro.
La prima tappa è di tre anni, con una qualifica intermedia di Operatore Agroambientale; si può decidere poi, come spesso accade, di proseguire per altri due anni, fino a ottenere un diploma che permette di iscriversi, per chi lo desideri, all’università: succede nell’ottanta per cento dei casi.
Giovani e giovanissimi nel verde, dunque, spesso lontani da casa per lunghi periodi in un’età in cui il desiderio di emancipazione non è ancora pienamente espresso né rivendicato. E se oggi fanno un po’ sorridere le "regole" per gli ospiti del convitto agli albori della Fondazione (sveglia all’alba, mezz’ora di esercizio fisico davanti alla finestra spalancata, letti rifatti prima di colazione e via di seguito), rimane comunque il valore profondo e importante che gli educatori svolgono, non solo a livello professionale ma anche – e viene spontaneo sottolineare "soprattutto" – a livello umano.
Una scuola di "verde" e di "vita"
Il Centro Agricolo, un laboratorio di formazione a cielo aperto
L’attenzione alle persone ha portato la Fondazione ad attivare non soltanto corsi di formazione per così dire classici (formazione professionale, post-diploma e post-universitaria, oltre alla già citata post-obbligo), ma anche corsi che facilitino un reinserimento nella società con una ritrovata dignità personale.
Dalla consapevolezza che lavorare nel verde ha anche un valore terapeutico, la Fondazione ha dunque pensato ai "diversamente abili", a chi ha problemi psichici o storie di abusi e maltrattamenti alle spalle, a chi in prigione ha saldato il proprio conto con la giustizia e vorrebbe guardare "fuori" con occhi diversi. Di qui, ad esempio, l’idea di un corso nel 2003 in collaborazione con il carcere minorile Beccaria di Milano.
E ancora, a chi un lavoro non l’ha più per i motivi più diversi, e vuole riqualificarsi, magari utilizzando poi lo sportello interno del lavoro, attivo fin dalla metà degli Anni Ottanta. Ma la formazione non si ferma a livello, per così dire, nazionale. Si guarda anche fuori dai nostri confini, aderendo a progetti come quello nato nel 1992 e che è conosciuto sotto il nome di Progetto Nymphea.
Dodici istituti agrari a indirizzo ambientale si unirono in quell’anno per favorire gli scambi internazionali di studenti e insegnanti, creando così la possibilità di un accrescimento per i giovani ma anche una forma di aggiornamento per gli insegnanti. Oggi il progetto è ancora attivo, e si poggia soprattutto su attività di formazione a distanza. Non è però rimasta un’esperienza isolata, ma è stata affiancata da programmi dell’Unione Europea.
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 -  - 3 - 
Week-end e tempo libero
Mostra archeologica
Dal 25 gennaio al 31 maggio 2014
Weekend per depurarsi
Valido fino al 19 aprile 2014
Offerte di viaggio
Corciera ai Caraibi sulla Norwegian Getaway
Tour guidato in moto lungo la Route 66
Alla scoperta di New York
NOTIZIE
20/04/14 - Natura
Sempre di più in Italia si sta riscoprendo un turismo "bucolico", dove il contatto con la...
20/04/14 - Cinema
Dal 28 al 31 maggio prossimi Cortina d’Ampezzo (BL) ospita il Festival internazionale Ciak...
18/04/14 - Trasporti
Le partenze per le vacanze pasquali sono già iniziate e dalle grandi città...
19/04/14 - Consumi
I ristoratori italiani restano ancora in attesa della ripresa dei consumi che non si...
18/04/14 - Curiosità
"Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi". Il detto popolare sembra non riguardare gli operatori...
Tempo di vacanze, la natura formato baby
  La scuola è finita. E per molti genitori si pone il problema di come...
Una Miniera di salute
Cercare la salute nelle viscere della terra, dove centinaia di persone, nella veste di minatori,...
Monti Sibillini, Leopardi li chiamava Azzurri
Esiliata. Per essersi ribellata a Dio. La superbia della Sibilla Cumana l'ha perduta,...
Presente e futuro del viaggiar lento
Co.Mo.Do. - Confederazione per la Mobilità Dolce - è indubbiamente un organismo che...
Monterosa show
Trentotto impianti di risalita, 180 chilometri di tracciati battuti, più del 95% di piste...
Bagno Turco alla milanese
Nato nel gennaio 2001 dall'intuizione di due donne, un'italiana e una libanese, l'Hammam della Rosa...
Alla fine ne rimarranno solo sette...
La campagna "The New7Wonders of Nature" è una ricerca lanciata nel 2007 dalla Fondazione...
Future Harvest per i "raccolti" del futuro
Tutti conoscono, oppure ne hanno sentito parlare almeno una volta, la Fao (Food and Agriculture...
Delta del Po, meraviglie da osservare
Il Parco Delta del Po in Emila Romagna ospita "Birdwatching & Slow Tourism Events", un percorso...
Boulevard o fairway? Comunque, Parigi
La torre di Montparnasse si erge imponente sugli edifici che circondano la stazione ferroviaria...
Colorado, dagli ex-banditi ad "highlight" del turismo
Se si parla del continente America si pensa agli U.S.A. e quindi all'egemonia della "English Way of...
LIBRI E GUIDE
Viaggiando l'AfricaUn cammino incontro all'Uomodi Ugo Agresti, Edoardo Agresti, Dino NutiEditrice Polaris, 147 pagine di testi e immagini, € 46
Non è mia figlia di Sophie Hannah, Garzanti Editore, pagine 394, € 18.60.
TUTTI I DOSSIER
2.1054990291595