“Dual Career”. Donne con la valigia
E' un fenomeno diffuso ormai in tutta Europa, ma quasi sconosciuto in Italia. Coppie con un proprio lavoro autonomo, obbligate a scegliere. Ad uno dei due viene offerta un’occupazione all’estero; quasi sempre all’uomo. E la vita cambia
di Daniela De Rosa

Ottimo stipendio, avanzamento di carriera, cambio di vita. Ci si pensa in famiglia, se ne discute per un po’ e poi via, si parte, con figli al seguito.
Il partner - di solito la donna - lascia il proprio lavoro, si licenzia (in casi meno frequenti può tentare di chiedere un’aspettativa) e parte verso una nuova avventura. All’inizio con una certa euforia: nuova vita, nuove abitudini, un mondo da esplorare.
I mariti si insediano nei nuovi uffici, con compagni di lavoro che creano un circolo di conoscenze e amicizie intorno.
Sulle mogli ricade il compito della riorganizzazione familiare: la scuola dei figli, il tempo libero dei bambini, gli aiuti domestici, il medico, la spesa da fare magari con abitudini alimentari diversissime. 
Integrarsi? Certo, ad ogni livello
Il primo anno scorre via in un’atmosfera a volte euforica, a volte stressante, ma così piena che non ci si rende conto del tempo che passa.
La donna, nel frattempo, si è adattata alle abitudini locali molto meglio dell’uomo: ha creato una rete di rapporti con la popolazione (dal postino al negoziante, dal dottore all’allenatore di football del figlio o alle altre mamme); ha magari imparato a parlare un po’ la lingua locale (mentre il marito continua a parlare la lingua comune del business, cioè l’inglese in ufficio con i colleghi). Il “cultural shock”, il primo scontro con la nuova realtà, è ampiamente superato e quando tutte le rotelle sono entrate negli ingranaggi, per la donna scatta la fase due, quella del “cosa faccio adesso?”.
Esperienze in Europa e altrove
Francesca Prandstraller, sociologa, ha appena pubblicato il libro dal titolo “Espatriate. Storie di donne italiane all'estero per lavoro e per amore”, pubblicato da Guerini, basandosi sulla sua personale esperienza (tre anni a Washington per seguire il marito e poi il ritorno a Milano) e su quella di altre donne all’estero.
Sa bene cos’è la fatica di uscire da una realtà e adattarsi ad un’altra.
“Si ripensa alla carriera lasciata alle spalle, ci si sente sempre ‘moglie al seguito’, si entra in crisi di identità”, spiega. “Alcune donne si rimettono a studiare (un master, una nuova lingua, un corso professionale) altre si buttano nel volontariato o prestano servizi vari nella loro comunità di riferimento, per esempio la scuola dei figli; altre ancora avviano attività commerciali, magari su internet, attività che richiedono pochi investimenti iniziali. Infine ci sono quelle che cercano un nuovo lavoro seguendo metodi tradizionali, come le risposte alle inserzioni, i colloqui con i cacciatori di teste. Tutte, comunque, si devono in qualche modo reinventare una professione e lo fanno sostanzialmente da sole e con risultati alterni”.
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 -  - 3 - 
Week-end e tempo libero
25 Aprile in Salento
25-26-27 aprile 2014
Vacanza per la famiglia
Dal 5 aprile al 31 maggio 2014
Offerte di viaggio
Corciera ai Caraibi sulla Norwegian Getaway
Calcio, Fiorentina e terme in Toscana
Pasqua in riva al mare nel Salento
Ricette dal Mondo
Ricette dal Mondo
NOTIZIE
16/04/14 - Turismo
Il cinema e le fiction tv rappresentano un ottimo veicolo di promozione territoriale. Lo ha capito...
15/04/14 - Libri
Arriva in libreria la prima guida di viaggio firmata TripAdvisor. Il volume dal titolo "Italia...
15/04/14 - Voli
easyJet annuncia il nuovo volo da Milano Malpensa a Tenerife. Si tratta del primo collegamento...
16/04/14 - Gastronomia
L'Associazione Pizzaiuoli Napoletani ha presentato la quarta edizione Caputo Napoli Pizza Village...
16/04/14 - Motori
Un viaggio in moto per attraversare in solitaria 5mila chilometri di deserti, passi montani e...
Marocco, cucina da Sultani
Si mangia da gran sultani in Marocco. Questa terra è una raffinata oasi per i piaceri del palato; è...
Magic Water
L’acqua che elimina l’acqua, fa la vita snella, mantiene giovani, rende belli dentro e...
Mille e un ragù
  Che bella città che è Napoli! Chef Boris ha passato alcuni giorni delle sue...
"Whiskey" d'Irlanda: una vocale che conta
Per un certo "glorioso" periodo di spot televisivi d'antan, in Italia il più grande esperto di...
Smithsonian, la "Storia" del volo
Situato lungo la National Mall di Washington D.C., con la sua media di oltre nove milioni di...
Al volante tra montagne e gastronomia
  Aosta e le immediate vicinanze sono state teatro della gara di regolarità per auto...
Disneyland Paris: quindici anni di "avventure e sogni" per...
Il paese dei balocchi. Ecco come mio figlio di otto anni ha descritto Disneyland Paris a un amico...
Viva la trasparenza
È curioso come proprio in un momento in cui si parla tanto di "esigenza di trasparenza" nei...
Nella Valle degli Asparagi
Nel territorio che circonda Bolzano, l’arrivo della bella stagione è segnato da un...
Il Vino di una notte
Parliamo del Chiaretto, che è detto il vino di una notte, appunto. È un vino doc...
Il Belgio di Folon
Il Belgio gli ha dato i natali. Jean-Michel Folon nasce a Uccle, nei pressi di Bruxelles, nel 1934....
LIBRI E GUIDE
Le ossa di Cartesio di Russell Shorto, Longanesi Editore, pagine 294, Euro 17.60.
Guida Insolita ai misteri, alle leggende e alle curiosità della Puglia di Antonella Lattanzi, Newton Compton Editori, pagine 576, € 20,00.
TUTTI I DOSSIER
2.1000969409943