Martedì 3 Marzo 2015 - Anno XIII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
“Dual Career”. Donne con la valigia
E' un fenomeno diffuso ormai in tutta Europa, ma quasi sconosciuto in Italia. Coppie con un proprio lavoro autonomo, obbligate a scegliere. Ad uno dei due viene offerta un’occupazione all’estero; quasi sempre all’uomo. E la vita cambia
di Daniela De Rosa

Ottimo stipendio, avanzamento di carriera, cambio di vita. Ci si pensa in famiglia, se ne discute per un po’ e poi via, si parte, con figli al seguito.
Il partner - di solito la donna - lascia il proprio lavoro, si licenzia (in casi meno frequenti può tentare di chiedere un’aspettativa) e parte verso una nuova avventura. All’inizio con una certa euforia: nuova vita, nuove abitudini, un mondo da esplorare.
I mariti si insediano nei nuovi uffici, con compagni di lavoro che creano un circolo di conoscenze e amicizie intorno.
Sulle mogli ricade il compito della riorganizzazione familiare: la scuola dei figli, il tempo libero dei bambini, gli aiuti domestici, il medico, la spesa da fare magari con abitudini alimentari diversissime. 
Integrarsi? Certo, ad ogni livello
Il primo anno scorre via in un’atmosfera a volte euforica, a volte stressante, ma così piena che non ci si rende conto del tempo che passa.
La donna, nel frattempo, si è adattata alle abitudini locali molto meglio dell’uomo: ha creato una rete di rapporti con la popolazione (dal postino al negoziante, dal dottore all’allenatore di football del figlio o alle altre mamme); ha magari imparato a parlare un po’ la lingua locale (mentre il marito continua a parlare la lingua comune del business, cioè l’inglese in ufficio con i colleghi). Il “cultural shock”, il primo scontro con la nuova realtà, è ampiamente superato e quando tutte le rotelle sono entrate negli ingranaggi, per la donna scatta la fase due, quella del “cosa faccio adesso?”.
Esperienze in Europa e altrove
Francesca Prandstraller, sociologa, ha appena pubblicato il libro dal titolo “Espatriate. Storie di donne italiane all'estero per lavoro e per amore”, pubblicato da Guerini, basandosi sulla sua personale esperienza (tre anni a Washington per seguire il marito e poi il ritorno a Milano) e su quella di altre donne all’estero.
Sa bene cos’è la fatica di uscire da una realtà e adattarsi ad un’altra.
“Si ripensa alla carriera lasciata alle spalle, ci si sente sempre ‘moglie al seguito’, si entra in crisi di identità”, spiega. “Alcune donne si rimettono a studiare (un master, una nuova lingua, un corso professionale) altre si buttano nel volontariato o prestano servizi vari nella loro comunità di riferimento, per esempio la scuola dei figli; altre ancora avviano attività commerciali, magari su internet, attività che richiedono pochi investimenti iniziali. Infine ci sono quelle che cercano un nuovo lavoro seguendo metodi tradizionali, come le risposte alle inserzioni, i colloqui con i cacciatori di teste. Tutte, comunque, si devono in qualche modo reinventare una professione e lo fanno sostanzialmente da sole e con risultati alterni”.
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 2 - 3 - 
Week-end e tempo libero
Costiera Amalfitana
Dal 01 al 03 maggio 2015 - Quota € 318,00
Trenino 100 valli & Laghi
Dal 1 al 3 maggio 2015 - Quota da € 298,00
Offerte di viaggio
Crociera alle Bahamas
Carinzia: l'inverno è donna!
Pasqua Lago di Bled e Lubiana
Mobilità dolce
Ricette dal Mondo
NOTIZIE
03/03/15 - All'aria aperta
Il Concorso “Coste e Fiumi, paesaggi in mutazione” promosso da Legambiente e...
03/03/15 - News e servizi
A partire da questa settimana, United Airlines introdurrà un nuovo servizio ristorativo...
03/03/15 - Mostre
Con la mostra “Matisse. Arabesque” in esposizione dal 5 marzo al 21 giugno 2015, le...
03/03/15 - Sport
Quest’anno la Maratona Internazionale di Gerusalemme, alla sua quinta edizione,...
03/03/15 - Alberghi
A due mesi dall’apertura dell’Expo si è inaugurata una nuova eccellenza per...
Un'astronave (musicale) all'Arena di Milano
In piena Arena Civica di Milano lo scorso 12 settembre è atterrata un’astronave di...
Brodetto contro Cacciucco, la sfida corre tra Adriatico e...
L’argomento è molto spinoso (e non soltanto perché parliamo di pesce!). Sono...
Pranzi Reali in Piemonte
Sotto la regia della Regione Piemonte, alcuni dei migliori chef piemontesi, tutti con almeno una...
Cranberry all'italiana
Cranberry, per americani e canadesi, è sinonimo della salsina rossa che si abbina alle carni e in...
Sapori di strada
Piadina con i crescioni di Romagna, panino e lampredotto toscano, pani ca’ meusa in Sicilia,...
Firenze, per la pace con l'arte
Firenze langue. Possibile, con un patrimonio artistico e architettonico tra i più pregevoli e...
Aperitivo a Parigi con Dita Von Teese
A Parigi può succedere di tutto. Anche di incontrare Dita Von Teese tutta intenta a...
Cina, la raffinatezza è servita
Questa settimana andremo in Cina. Un paese con una cultura immensa ed estremamente raffinata,...
In moto, dove cacciava l'uomo preistorico
Il nostro viaggio, quello vero e ammaliante, comincia a Macerata, dopo aver attraversato la parte...
Un vino da "niente" che convince
  È un’azienda vinicola giovane quella che Sergio Ambrosini sta facendo fiorire a...
"Chef in the City" a Fano
A Fano, nelle Marche, va in scena la seconda edizione di Chef in the City, gara di cucina...
LIBRI E GUIDE
I grandi miti della psicologia popolare di Lilienfeld S.O., Lynn S.J., Ruscio J., Beyerstein B.L., Raffaello Cortina Editore, pagine 392, Euro 26,00.
Cosa vuoi fare da grande di Ivan Baio e Angelo Orlando Meloni, Del Vecchio Editore, pagine 184, Euro 12,00.
TUTTI I DOSSIER
1.3940970897675