Mercoledì 23 Luglio 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Il Parco Naturale dell'Etna
Una montagna speciale, ricca di miti e di incredibili bellezze naturali, valorizzata dalluomo. A contatto con la natura sul pi grande vulcano dEuropa
di Federico Formignani

La Valle del Bove
Sul ciglio di quella grande conca interna che la Valle del Bove, l'uomo davvero nullit. Alle spalle, una landa lunare nera e tormentata fatta di rocce laviche irregolari, alcune pi scure di altre perch pi recenti; di fronte, questa grandiosa depressione, ideale serbatoio di raccolta della lava quando "a muntagna", come i siciliani chiamano l'Etna (con rispetto, timore e confidenza), decide di sfogarsi e di vomitare magma incandescente: unenorme piscina ribollente.
Da sempre, nei racconti della storia
Colata lavica nell'eruzione del 1993
L'Etna, con i suoi quasi tremilaquattrocento metri di altitudine, il gigante dei vulcani europei e uno dei pi imponenti vulcani attivi della terra. Da secoli lo spettacolo unico dell'Etna in eruzione avvince e spaventa l'uomo. Omero, Diodoro Siculo, Tucidide, Virgilio, hanno redatto cronache fantastiche, ricche di pathos, di leggenda.
Tutti coloro che sono giunti, attraverso i secoli e gli ebenti, in questa terra favorita dalla natura, hanno identificato l'isola con la sua imponente montagna. Sicani, Siculi, Fenici, Greci, Romani (la Sicilia era il granaio dell'impero), Bizantini, Arabi, Normanni, Aragonesi e altri popoli ancora hanno conosciuto, avvicinato, temuto il vulcano, simbolo della mitica Trinacria.
In cima alla "muntagna"
L'Etna visto da Taornina
A quota tremila e oltre, con una strana sensazione di calda precariet sotto le suole, si abbraccia con lo sguardo il mondo. E' un giorno fortunato, per l'Etna-watching: a ovest la catena montana delle Madonie; a nord i monti Nebrodi e le isole Eolie, sospese nella nebbia azzurrina del Tirreno. A nord-est i Peloritani con la punta di Messina e la costa calabra.
Gli occhi seguono il contorno dell'isola maggiore: Taormina, Acireale, gi, fino a Catania con l'azzurro intenso dello Jonio, mare nel quale "a muntagna" si infila in presa diretta, con prepotenza. Riducendo il raggio visivo, si spazia su un panorama verdissimo, tutt'attorno al vulcano, per scendere, oltre il capoluogo, nella piana del Simeto chiusa, a sud, dai monti Iblei. Questo scenario davvero unico, davvero incomparabile, racchiude uno dei parchi pi interessanti d'Italia.
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 -  - 
Week-end e tempo libero
Relax e costiera amalfitana
Dall'1 aprile al 31 ottobre 2014
World Music Festival tra le ninfee
12 giugno, 17 e 26 luglio 2014
Offerte di viaggio
Trekking, balene e citta' in Canada
Calabria: mare e relax in famiglia
Self drive in moto lungo la Route 66
NOTIZIE
23/07/14 - Sport
A dieci giorni dal fischio conclusivo al Maracanà, Embratur, l’Ufficio Brasiliano del...
23/07/14 - Trekking
Per visitare i luoghi della Prima Guerra Mondiale basta trascorrere una vacanza al Passo San...
23/07/14 - Eventi e mostre
In occasione delle Notti dell’Archeologia 2014, venerdì 25 luglio il Museo...
23/07/14 - Festival
Fervono i preparativi per la seconda edizione del Festival dell’erranza, una manifestazione...
23/07/14 - Cinema
Dal 16 al 19 ottobre 2014 prende il via a Padova la terza edizione di Detour. Festival del Cinema...
Cuba il coccodrillo dei caraibi
  Ultimato il “Seminario Spaghettato” (come già informato: in un Meeting...
I "fantasmi" del Marais parigino
Parigi si ama per i grandi, ricchi musei e le centinaia di splendide gallerie d'arte. Per il...
In viaggio per dipingere
Un viaggio in Provenza e insieme una scuola di pittura; una vacanza nel cuore della Sicilia,...
Tioman, benvenuti in Paradiso
Se c'era e cos'era all'inizio del mondo, nessuno può dirlo con precisione. Come tutte le...
Genova, Signora del Mediterraneo
"Carrugi": tessuto vivo di Genova.  Per i genovesi sono i vicoli, per i giovani è la...
Crans Montana, balcone sul Vallese
Crans è da sempre noto come Crans sur Sierre, Vallese, Svizzera. Il perché di quel "sur" è evidente...
Le perle delle Alpi
Lasciate pure a casa le chiavi della macchina. Per visitare le perle delle Alpi basta il treno,...
Lo splendore dello Yucatn
Identità che si riassume in tre epoche: l'epoca Maya (si veda "Yucatàn, continuità Maya",...
Viaggio nel selvaggio Waterberg, terra di rinoceronti
  Nel XIX secolo molti avventurieri arrivati nella colonia sudafricana in cerca di fortuna si...
Linz per una vacanza "verde" e colta
Linz è la meta ideale di chi da Vienna si sposta a Salisburgo e in media vi si soggiorna...
Guangzhou, oasi nel caos
Non si può definire Guangzhou una città bella. Si è estesa sui due lati del...
LIBRI E GUIDE
Terra degli uomini di Antoine de Saint-Exupéry, Mursia, pagine 176, Euro 12,00.
Il tango e il mare di Monica Maria Fumagalli, Abrazos Editore, Euro 12,00.
TUTTI I DOSSIER
0.97105312347412