Sabato 22 Novembre 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Il Parco Naturale dell'Etna
Una montagna speciale, ricca di miti e di incredibili bellezze naturali, valorizzata dalluomo. A contatto con la natura sul pi grande vulcano dEuropa
di Federico Formignani

La Valle del Bove
Sul ciglio di quella grande conca interna che la Valle del Bove, l'uomo davvero nullit. Alle spalle, una landa lunare nera e tormentata fatta di rocce laviche irregolari, alcune pi scure di altre perch pi recenti; di fronte, questa grandiosa depressione, ideale serbatoio di raccolta della lava quando "a muntagna", come i siciliani chiamano l'Etna (con rispetto, timore e confidenza), decide di sfogarsi e di vomitare magma incandescente: unenorme piscina ribollente.
Da sempre, nei racconti della storia
Colata lavica nell'eruzione del 1993
L'Etna, con i suoi quasi tremilaquattrocento metri di altitudine, il gigante dei vulcani europei e uno dei pi imponenti vulcani attivi della terra. Da secoli lo spettacolo unico dell'Etna in eruzione avvince e spaventa l'uomo. Omero, Diodoro Siculo, Tucidide, Virgilio, hanno redatto cronache fantastiche, ricche di pathos, di leggenda.
Tutti coloro che sono giunti, attraverso i secoli e gli ebenti, in questa terra favorita dalla natura, hanno identificato l'isola con la sua imponente montagna. Sicani, Siculi, Fenici, Greci, Romani (la Sicilia era il granaio dell'impero), Bizantini, Arabi, Normanni, Aragonesi e altri popoli ancora hanno conosciuto, avvicinato, temuto il vulcano, simbolo della mitica Trinacria.
In cima alla "muntagna"
L'Etna visto da Taornina
A quota tremila e oltre, con una strana sensazione di calda precariet sotto le suole, si abbraccia con lo sguardo il mondo. E' un giorno fortunato, per l'Etna-watching: a ovest la catena montana delle Madonie; a nord i monti Nebrodi e le isole Eolie, sospese nella nebbia azzurrina del Tirreno. A nord-est i Peloritani con la punta di Messina e la costa calabra.
Gli occhi seguono il contorno dell'isola maggiore: Taormina, Acireale, gi, fino a Catania con l'azzurro intenso dello Jonio, mare nel quale "a muntagna" si infila in presa diretta, con prepotenza. Riducendo il raggio visivo, si spazia su un panorama verdissimo, tutt'attorno al vulcano, per scendere, oltre il capoluogo, nella piana del Simeto chiusa, a sud, dai monti Iblei. Questo scenario davvero unico, davvero incomparabile, racchiude uno dei parchi pi interessanti d'Italia.
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 2 - 
Week-end e tempo libero
Tra rose, storie e leggenda
Da Aprile a Novembre (chiuso Luglio e Agosto)
Luminarie di Salerno, Amalfi e Napoli
Dal 5 all'8 dicembre 2014
Offerte di viaggio
Grantour della Turchia
L'isola del cioccolato
Un nuovo anno in Thailandia
NOTIZIE
21/11/14 - Curiosità
Cerchiamo di sfatare insieme cinque miti sull’Australia, terra lontana che attira ogni anno...
21/11/14 - Eventi e mostre
Dal 20 novembre 2014 a fine gennaio 2015 chi attraverserà la Galleria San Federico a Torino...
21/11/14 - Fiere
Da giovedì 4 dicembre a lunedì 8 dicembre 2014, il Palazzo dei Congressi di Roma...
21/11/14 - Salute
Domenica 23 novembre 2014 si svolgerà a San Vendemiano (TV) la prima edizione della...
20/11/14 - Ambiente
Si svolgerà questa sera alle ore 18.00 presso il museo di Casa Martelli di Firenze...
Estonia tra castelli e manieri
La religione è la principale differenza tra èstoni e russi. Protestanti luterani i...
India rurale. Una vera scoperta
  L’India è un grande paese “rurale”. Ciò significa che con lo...
Nei dintorni di Oristano, profumo di mare e Malvasia
La Planargia è la subregione più settentrionale della Provincia di Oristano, larga...
Dalle parti del Mar Rosso
  Fino a pochi anni fa, il villaggio egiziano di Marsa Alam, sulla costa ovest del Mar Rosso,...
Bergen dal cuore antico
  L’immagine più famosa di Bergen è quella delle coloratissime...
Rodi, l'isola della Rosa
Rodi è bellissima, medioevale e ventosa, massiccia e ciarliera. Un'isola di natura...
La Habana alla scoperta della Cuba spagnola
  Nelle due precedenti puntate, la “traduzione” del titolo "Cuba, spaghetti in...
Cho Lon, la Cina di Saigon
Anche in città si vedono ancora i cappelli di paglia a cono, un tempo diffusissimi nelle...
Etiopia: storia, geografia, religioni e la Regina di Saba
  Come in precedenza narrato raggiungo finalmente l’Etiopia, da sempre intrigato da un...
Bagolino: borgo tra sapori storia e cultura
Bagolino è una località climatica e di soggiorno situata all’estremità...
Provenza: dall'Avignone dei Papi ai mostri di Tarascona
Lasciata Les-Saintes-Maries-de-la-Mer (in cui, ça va sans dire, non mancano una civettuola...
LIBRI E GUIDE
Mamma, papà: devo dirvi una cosa di Giovanni e Paola Dall'Orto, Sonda edizioni, pagine 200, Euro 14,00.
Sapori e saperi delle Dolomiti a cura di Serena Turrin, edizioni DBS Zanetti, 152 pagine, foto a colori, Euro 13,00.
TUTTI I DOSSIER
1.1147468090057