Giovedì 28 Maggio 2015 - Anno XIII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Bagno Turco alla milanese
Tempo tiranno. Tempo che fugge. Tempo che non basta mai. Tempo che improvvisamente si ferma, quando una certa Milano si scioglie nei fumi caldi di un Hammam
di Barbara Rivoli

Nato nel gennaio 2001 dallintuizione di due donne, unitaliana e una libanese, lHammam della Rosa (www.hammamdellarosa.com) uno dei tre bagni turchi presenti in Italia; unico a Milano, gli altri due sono a Torino e a Genova.
Unicit rivendicata con decisione dalle fondatrici, che non vogliono saperne del paragone con centri estetici e quantaltro: "il nostro Hammam della Rosa, nonostante dedichi molto spazio allaspetto del benessere e della bellezza femminile, intende riproporre lo spirito autentico che lha anticamente generato; un vero hammam non pu convivere "sotto lo stesso tetto" con palestre, saune, vasche, trattamenti estetici di ogni tipo".
Piacevoli sacrifici
L'ingresso in viale Abruzzi
Dal momento che si scrive solo di ci che si conosce, non mi resta che sacrificarmi! In un pomeriggio freddo e nebbioso, varco la soglia dellhammam di viale Abruzzi.
Nellumido calore che mi accoglie noto subito due categorie di avventori: le donne, che si avviano verso le sale dedicate al bagno turco e gli uomini, che con aria spaesata acquistano il classico "Percorso della Rosa" da regalare alla regina dei loro cuori.
Dopo le informazioni di rito, vengo condotta, attraverso una sala pressoch deserta arredata nel tradizionale stile berbero, fino agli spogliatoi. Potrei essere in una qualsiasi palestra milanese, forse pi curata della media nei dettagli: i marmi, gli specchi, gli incensi, ma in fondo niente di ch.
Almeno fino a quando entro nel "tepidarium"; perch qui tutto cambia.
La sala ampia, lungo le pareti corrono panche, il marmo ovunque. Ai quattro angoli sono state accese candele allinterno di lanterne in vetro alte almeno un metro, ed lunica illuminazione presente. Tuttintorno siedono donne, in coppie o a gruppi di tre-quattro, chi pi chi meno avvolte in candidi asciugamani.
Bevono limmancabile t alla menta, sgranocchiano pasticcini e biscotti, mangiano frutta. Ma soprattutto, chiacchierano.
Sensazioni attutite
"Tepidarium", atmosfere orientali
Le voci risuonano nella stanza e coprono il ruscellare sordo dellacqua di una fontana, mentre lumidit e il calore distendono i muscoli e le percezioni si fanno meno immediate ma pi precise, come se i dettagli acquistassero nuovi e pi definiti contorni.
Sono lunica donna sola, ma non mi sento davvero isolata.
I movimenti sono resi languidi da unatmosfera insolita per unoccidentale, mentre risuonano a tratti le risate delle maghrebine che guidano e sorvegliano noialtre indisciplinate clienti, in unimprovvisa e naturale nudit di corpi che, in altre situazioni, preferirebbero probabilmente la frusta piuttosto che mostrarsi con tanta serena indifferenza. Senza rivalit, senza affettazione, senza esibizionismo.
E quando mai ci capita?
Nel tepidarium si resta per quanto tempo si vuole, e ci si dedica al primo obiettivo per chi decide di vivere questesperienza: riappropiarsi di s. Il tempo perde la carica distruttiva che caratterizza i nostri frenetici giorni, divisi tra lavoro, casa, figli, mariti e fidanzati, a volte tutto insieme e con evidenti problemi dagenda.
Emerge un tempo diverso, il tempo per s, appunto: per leggere, per parlare, per oziare in solitudine, in piena (e soddisfatta) coscienza.
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 -  - 
Week-end e tempo libero
Tra orchidee ed erbe spontanee
Da Maggio 2015 a Luglio 2015
Offerte di viaggio
Azzorre e Lisbona
L'isola del cioccolato
NOTIZIE
28/05/15 - Gastronomia
In occasione della partecipazione a Expo Milano 2015, l’Estonia presenta le sue eccellenze e...
28/05/15 - News e servizi
L’estate è alle porte, la fine della scuola si avvicina e per molti mamme e...
28/05/15 - Festival
Gluten Free Fest è pronto ad inaugurare l'edizione 2015. L'appuntamento per il...
28/05/15 - Tecnologia
La collaborazione tra Comune di Milano, Triennale e Nevicata14, cambia volto a Piazza Castello a...
28/05/15 - Avvenimenti
Ci sono anche tre affreschi del I secolo a.C., trafugati a Pompei nel 1957, tra le 25 straordinarie...
Hole in one nell'antica Pannonia
Si usa dire che nel Burgenland, la vita ed il tempo scorrano ad un ritmo “pannonico”,...
A piedi dai monti al mare, dall'Austria all'Italia
Le prime 21 tappe dell’Alpe Adria Trail si trovano in Carinzia. Partono dal Parco Nazionale...
Come giungere alla meta
Si avvicina il momento dell’esordio degli Azzurri del Rugby nel VI Nazioni 2013. In questa...
Enogastronomia, benessere, euritmia
Raggiungere l’armonia tra il corpo e la mente, l’equilibrio con noi stessi e con gli...
Sempre pi in alto...
La Ventina è una delle piste più lunghe e famose delle Alpi con i suoi 11 chilometri...
Crans Montana, dove le cime incorniciano il green
Un altopiano che domina la valle del Rodano dai suoi 1.500 metri daltitudine, le cime del Cervino...
In Austria il trekking gustoso
Piatti gustosi e passeggiate nel verde. La Regione di Villach, in Austria, diventa meta degli...
Trentamila "piedi" di meraviglia
"Le montagne sembrano essere state costruite per gli uomini", diceva John Ruskin che amava...
Corriamo su e gi per l'Italia
Domenica 17 aprile a Roma si inaugura Gazzetta R.U.N., il circuito di running organizzato da RCS...
Che strano mangiare sul prato in citt
  Non appena arriva il weekend i milanesi hanno la bella o brutta abitudine, dipende dal punto...
Ciclo-cittadini e ciclo-turisti informati
Solo a Bologna poteva nascere l'università della bicicletta, si chiama UniBike ed è...
LIBRI E GUIDE
Le avventure di Ulisse e altre storie di Geraldine McCaughrean, Mondadori, pagine 192, Euro 7,90
Cneve e spelnce a cura di Marco Rech, Serena Turrin, edito da DBS Zanetti, pagine 190, Euro 10,00.
TUTTI I DOSSIER
0.20826697349548