Giovedì 23 Ottobre 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Milano presenta l’arte aborigena australiana
I pittori di cinque comunità indigene propongono in Italia le ultime evoluzioni della ricerca artistica nell’isola, iniziata per tenere viva la cultura delle origini
a cura della Redazione

Rosie Nanyuma, "Kumpultjirril"
I colori dell’arte aborigena australiana approdano a Milano nella mostra aperta fino al 25 febbraio alla Casa del pane, al casello Ovest dei bastioni di Porta Venezia. Una sede storica, nel cuore della vecchia Milano e delle mura spagnole, ospita nella rassegna “Australian colours” ventidue artisti, di cinque comunità nel Northern territory del quinto continente: Balgo Hills, Nyoongar, Papunya Tula, Utopia e Mowanjum. Alcuni di loro appartengono alla prima “arte del deserto” sviluppata negli anni Settanta, altri sono la seconda generazione di autori di arte urbana. La  mostra è cura di associazione culturale Artmida e Aborigenacorp, ha il patrocinio dell’ambasciata australiana, di provincia e comune di Milano e della regione Lombardia, oltre al supporto di alcuni operatori turistici fra i quali Tourism Australia, White Star Adventure, Kuoni Gastaldi Tours.

Petrina Neufeld, "Yam Seed germinating"
Gli artisti aborigeni avevano iniziato a dipingere per rappresentare la loro antica cultura e restituirla alla memoria della popolazione. Erano gli anni Settanta e si cercava di contrastare, almeno in parte, la perdita di identità degli autoctoni dopo gli esodi decisi dal governo alcuni decenni prima. Il Dreaming, la mitologia della creazione, tornava a essere rappresentata insieme a dei, totem, elementi della natura divinizzati e scene di via quotidiana. Col tempo il ricordo delle tradizioni è diventato esigenza artistica autonoma e si sono aggiunte nuove interpretazioni, mentre l’arte aborigena australiana ha cominiciato a essere conosciuta e richiesta da collezionisti privati e gallerie per il suo peculiare valore estetico.
Grandi e piacevoli sorprese accoglieranno quindi il visitatore della mostra alla Casa del pane: un’esplosione di colori, lungo i tre piani dell’esposizione, per una pittura che è acrilico su tela, spesso mescolata alla sabbia, prima evocazione della terra d’origine dell’artista. In alcuni casi gli autori dipingono direttamente le immagini dei loro dei; più spesso le evocano, con linee e forme che hanno perso il carattere descrittivo e si affollano sulla tela, ma senza disordine, richiamando al tempo stesso vitalità e armonia.
La mostra è stata inaugurata durante i giorni del gemellaggio Milano-Melbourne che si è svolto dal 29 gennaio al 4 febbraio. Alla rassegna si aggiungono videoproiezioni sul continente australiano e la possibilità di chiedere informazioni per organizzare e pianificare un viaggio.

Australian Colours, Milano, Casa del pane, casello Ovest di Porta Venezia. Dal 31 gennaio al 25 febbraio 2007.
Da martedì a domenica 11-19, ingresso gratuito
Per informazioni: http://www.australiancolours.com

(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 
Week-end e tempo libero
Gusto ad Alta Quota sulle Dolomiti
Dal 17 maggio all'1 novembre 2014
Momenti romantici tra le Dolomiti
Dal 12 settembre al 3 novembre 2014
Offerte di viaggio
Un nuovo anno in Thailandia
In India per festeggiare il nuovo anno
Viaggio Missionario del Sorriso
NOTIZIE
23/10/14 - Trasporti
Thai Airways lancia la promozione Advance Purchase e continua la sua stagione di offerte e...
23/10/14 - Voli
Etihad Regional, operata da Darwin Airline annuncia il suo Summer network per il 2015 che...
23/10/14 - Navi
Anche quest’anno, MSC Crociere mette sotto l'albero di Natale dei suoi ospiti una sorpresa:...
22/10/14 - Turismo
"Sono certo che raggiungeremo gli obiettivi richiesti dalla Legge 106/2014." Lo ha affermato il...
22/10/14 - Turismo
TripAdvisor, con oltre 630.000 case vacanza in tutto il mondo di cui più di 77.000 in...
La pittura di Giuseppe Migneco a Taormina
Giuseppe Migneco viene ricordato a Taormina, nella chiesa del Carmine, in una mostra che è...
Roaming, costi bassi solo nell'Unione Europea
I costi per telefonare e mandare messaggi quando si è all’estero sono sempre da tenere...
Firenze nel segno di "Art & Tourism"
Nei nuovi spazi di Palazzo Reale (piazza Duomo 14) ha avuto luogo nei giorni scorsi la conferenza...
A Dublino shoot the stout
Che l'Irlanda sia un Paese splendido lo sanno tutti ma non tutti sanno che l'attrazione turistica...
Polizze viaggio, utili anche in caso di "overbooking" sui...
Cosa fare quando la tanto attesa vacanza è rovinata da un caso di overbooking? A volte...
Puglia famosa nel mondo
Da qualche tempo gli occhi più attenti del turismo sono puntati sul territorio pugliese. New...
Formigoni vestito da barista la dà a bere. Sapevate che...
Sapevate che... Secondo il “Corriere” (5/12) il nuovo Governo Monti ha abolito...
Una tassa anche sul vento
Sapevate che … Eccellente esperto di Turismo, Mondointasca Gossip prevede che...
Il risparmio viaggia sullo smartphone
Il nuovo consumatore italiano è mobile. Ha uno smartphone in tasca, che utilizza per...
Diventeremo tutti colf dei cieli. Sapevate che...
Sapevate che... Gastronomicamente (e turisticamente) parlando, più dei siparietti del...
Il secolo del jazz. Al museo
Al museo d'arte contemporanea di Rovereto apre "Il secolo del jazz. Arte, cinema, musica e...
LIBRI E GUIDE
Omega me autori vari, Trenta Editore, pagine 224, Euro 19,50.
Manuale dello chef di Claudio Sadler, Giunti Editore, Fotografie di Francesca Brambilla e Serena Serrani, pagine 288, Euro 19,90.
TUTTI I DOSSIER
1.1809589862823