Martedì 28 Aprile 2015 - Anno XIII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Milano presenta l’arte aborigena australiana
I pittori di cinque comunità indigene propongono in Italia le ultime evoluzioni della ricerca artistica nell’isola, iniziata per tenere viva la cultura delle origini
a cura della Redazione

Rosie Nanyuma, "Kumpultjirril"
I colori dell’arte aborigena australiana approdano a Milano nella mostra aperta fino al 25 febbraio alla Casa del pane, al casello Ovest dei bastioni di Porta Venezia. Una sede storica, nel cuore della vecchia Milano e delle mura spagnole, ospita nella rassegna “Australian colours” ventidue artisti, di cinque comunità nel Northern territory del quinto continente: Balgo Hills, Nyoongar, Papunya Tula, Utopia e Mowanjum. Alcuni di loro appartengono alla prima “arte del deserto” sviluppata negli anni Settanta, altri sono la seconda generazione di autori di arte urbana. La  mostra è cura di associazione culturale Artmida e Aborigenacorp, ha il patrocinio dell’ambasciata australiana, di provincia e comune di Milano e della regione Lombardia, oltre al supporto di alcuni operatori turistici fra i quali Tourism Australia, White Star Adventure, Kuoni Gastaldi Tours.

Petrina Neufeld, "Yam Seed germinating"
Gli artisti aborigeni avevano iniziato a dipingere per rappresentare la loro antica cultura e restituirla alla memoria della popolazione. Erano gli anni Settanta e si cercava di contrastare, almeno in parte, la perdita di identità degli autoctoni dopo gli esodi decisi dal governo alcuni decenni prima. Il Dreaming, la mitologia della creazione, tornava a essere rappresentata insieme a dei, totem, elementi della natura divinizzati e scene di via quotidiana. Col tempo il ricordo delle tradizioni è diventato esigenza artistica autonoma e si sono aggiunte nuove interpretazioni, mentre l’arte aborigena australiana ha cominiciato a essere conosciuta e richiesta da collezionisti privati e gallerie per il suo peculiare valore estetico.
Grandi e piacevoli sorprese accoglieranno quindi il visitatore della mostra alla Casa del pane: un’esplosione di colori, lungo i tre piani dell’esposizione, per una pittura che è acrilico su tela, spesso mescolata alla sabbia, prima evocazione della terra d’origine dell’artista. In alcuni casi gli autori dipingono direttamente le immagini dei loro dei; più spesso le evocano, con linee e forme che hanno perso il carattere descrittivo e si affollano sulla tela, ma senza disordine, richiamando al tempo stesso vitalità e armonia.
La mostra è stata inaugurata durante i giorni del gemellaggio Milano-Melbourne che si è svolto dal 29 gennaio al 4 febbraio. Alla rassegna si aggiungono videoproiezioni sul continente australiano e la possibilità di chiedere informazioni per organizzare e pianificare un viaggio.

Australian Colours, Milano, Casa del pane, casello Ovest di Porta Venezia. Dal 31 gennaio al 25 febbraio 2007.
Da martedì a domenica 11-19, ingresso gratuito
Per informazioni: http://www.australiancolours.com

(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 
Week-end e tempo libero
Tra orchidee ed erbe spontanee
Da Maggio 2015 a Luglio 2015
Napoli e Costiera Amalfitana
Dal 24 al 27 maggio 2015 - Quota € 318,00
Offerte di viaggio
Cultura e benessere in Slovenia
L'isola del cioccolato
NOTIZIE
28/04/15 - Italia sud e isole
Napoli è la città più bella d'Italia. Lo hanno deciso e stabilito i...
28/04/15 - Bambini
Domenica 10 maggio in oltre 200 città di tutta Italia torna Bimbimbici 2015, la 16^ edizione...
28/04/15 - Città d'arte
Dopo oltre un anno di restauro è stata riaperta la Piramide Cestia nel quartiere Ostiense a...
28/04/15 - Expo Milano 2015
Gianpaolo Fornasari, il Presidente della Cantina Valtidone, ha presentato, con il Direttore...
28/04/15 - Arte & Genio
Dal 10 Maggio al 31 Ottobre 2015 si terrà a Gardone Riviera (BS) la seconda edizione di...
Miniguida delle località "minori" della Spagna/2
Almagro (Ciudad Real, Castilla la Mancha) Deviazione (una trentina di chilometri da Manzanares...
A Pamplona, una "Fiesta Peligrosa"
Cominciai tanti anni fa (facciamo cinquanta) ad andare a Pamplona per i Sanfermines. Per quei tre o...
Como e Lecco scettiche sul WiFi in città
Sapevate che… Se si parla di pedaggi autostradali il loro aumento (con la connivenza del...
Man Ray, da New York a Nuoro
Il Man, museo d’arte della provincia di Nuoro, inaugura il 24 ottobre un’ampia retrospettiva...
Italiani più ignoranti? Viva l'ignoranza!
Sapevate che... Secondo Moretti (ad delle ex FFSS) è possibile (‘lo dice’ il...
Miniguida delle località "minori" della Spagna/8
Osuna - (Siviglia, Andalusia) Tra Siviglia e Malaga stop d’obbligo: posto storico (resti di...
Mille modi di vivere il Marocco
Il Marocco ha una grande forza attrattiva tra i nostri connazionali. Gli arrivi degli italiani nel...
Penne a cinque stelle, ricordando Fellini
  Il Premio Internazionale “Cinque Stelle al Giornalismo”, manifestazione giunta...
Miniguida dei 192 Paesi ONU: Timor Est-Tunisia
Timor Est - Sarà anche che (si diceva un tempo) "piccolo è bello", sta di fatto che...
Notturno Van Gogh
17 dicembre - Il Van Gogh Museum di Amsterdam annuncia per l’anno nuovo due grandi iniziative di...
I misteri dell'orso
Fino al 29 novembre è aperta negli spazi dell'ex chiesa di Sant'Agostino, sede staccata del...
LIBRI E GUIDE
In Viaggio di Laura Gemini, FrancoAngeli, pagine 176, Euro 21,00.
Sapori e saperi delle Dolomiti a cura di Serena Turrin, edizioni DBS Zanetti, 152 pagine, foto a colori, Euro 13,00.
TUTTI I DOSSIER
0.31832098960876