Martedì 30 Settembre 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Ponape, mini-Venezia della Micronesia
di Gian Paolo Bonomi

Isole della Micronesia viste dall'aereo
Allacciare le cinture e prepararsi per un lungo volo.
Si va in Micronesia, a Ponape o Ponhpei. Non stupisca il doppio nome. Una quindicina di anni fa, una sorta di revisionismo culturale, per meglio dire geografico, ha inventato nuovi nomi (non molto dissimili da quelli precedenti) per la miriade di isole che si distendono nell'oceano Pacifico, tra il tropico del Capricorno e l'equatore, lungo la sterminata distesa d'acqua tra le Filippine e le Hawaii. Non ha cambiato appellativo soltanto Ponape: Palau divenuta Belau e Truk attualmente si chiama Chuuk.
Ponape, acqua in abbondanza
Ponape
Della Micronesia (lo dice l'etimologia del nome: insieme di piccole isole) l'ex Pohnpei considerata il giardino, il trionfo della vegetazione, la sinfonia di una flora rigogliosa per il semplice motivo che a Ponape piove, eccome, anche se il viaggiatore talvolta male documentato o peggio informato e quindi passeggiando tra ibiscus e orchidee, pensa ingenuamente che nel bel mezzo di una terra selvaggia esistano legioni di indaffarati a bagnare le piante.
Tante foreste pluviali e alberi di spezie (i locali giurano che il loro pepe il migliore del mondo) sono infatti il risultato di poco meno di cinquemila millimetri d'acqua in trecento giorni piovosi dell'anno; ben sette volte di pi rispetto alla media del Belpaese.
E forse forse il numero delle giornate bagnate in difetto, se si d credito a una popolare battuta locale dallo humour un filino british: a chi chiede quale la stagione secca, viene risposto che lo fu un pomeriggio di un giorno di febbraio di tanti anni fa.
Non si spaventi, comunque, il viaggiatore in partenza per Ponape; un ombrello fa comodo, ci mancherebbe, ma i nuvoloni si alternano velocemente a un potente sole, non senza aggiungere che l'altissimo livello di precipitazioni dovuto al fatto che quando piove l'acqua viene gi a mastelli; fortunatamente - per chi visita - soprattutto di notte.
Grande come il lago di Garda
Un uomo con banane
Si atterra dunque a Ponape, per scoprire che nell'oceano pi bello del mondo c' ancora qualche genuino angolo degli ahinoi quasi scomparsi, eppertanto sempre pi introvabili Mari del Sud. E per scoprire anche che il recente detto di gran moda (Piccolo Bello) decisamente valido. Siamo infatti arrivati in una localit (Kolonia) che pur sempre una capitale (dei Federated States della Micronesia) ma grazie alle enormi distanze dalla cosiddetta civilt (consumistica) e alle umane dimensioni di questo grande paesone (diecimila abitanti su un totale di trentamila, distribuiti su un'isola di 343 chilometri quadrati, come il lago di Garda, la visita risulta davvero curiosa e piacevole. In pi, anche se ridotta a un puntino quasi invisibile su quell'ampio spazio blu della carta geografica chiamato oceano Pacifico, Ponape vanta pure la sua brava storia, oltretutto intrigante e misteriosa.
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 2 - 
Week-end e tempo libero
Tra arte e laguna
Valido fino al 31 dicembre 2014
Relax tra terme e montagne
Valido fino al 30 novembre 2014
Offerte di viaggio
Alla scoperta dell'Iran
Riposo e benessere tra le Dolomiti
Alla scoperta del Botswana
NOTIZIE
30/09/14 - Trasporti
Oggi è stata inaugurata la nuova rotta Cuneo–Bucarest di Blue Air. Il vettore...
30/09/14 - Festival
Tutto pronto per il Festival Mangiacinema, che si inaugura mercoledì 1° ottobre a...
30/09/14 - Viaggi
I crostacei della Svezia occidentale sono tra i migliori al mondo grazie alla lunga maturazione...
30/09/14 - Spettacoli
A partire dalle 16.30 di sabato 4 e fino alle 13 di domenica 5 ottobre, Ravello...
30/09/14 - Trasporti
Etihad Airways e Boeing hanno celebrato a Seattle, USA, il lancio del primo aeromobile 787-9...
Alberghi inaugurati e premiati
Ha recentemente aperto al pubblico lo Starhotels Splendid Venice: 165 camere tra cui 16 suite,...
Giordania, le pietre della Storia
La Giordania dell’oltre Duemila, consapevole di avere un territorio che è ...
Bologna Gay Pride nel segno della solidarietà
A poche ore dall'annuncio in arrivo da Mosca, dove un tribunale ha vietato per i prossimi 100 anni...
Nel Bel Paese la concorrenza è solo a parole
Sapevate che… Turisticamente (e ferrovialmente) parlando, il Luca (al secolo Ntv) è...
Nel trasporto del Belpaese c'è qualcosa che non va?
Sapevate che… A proposito delle nozze (di interesse, a Roma stanno finendo anche i soldi per...
Quanti litigi per la Festa dell'Unità. Sapevate che...
Sapevate che... In Italia i Viaggi & Turismo sono in crisi, è ormai roba da barboni,...
Bagolino e Schignano, Carnevali d'Autore
L’Italia vanta diversi carnevali famosi, ma due, in particolare, brillano per...
Storia e arte contemporanea nell'anno di Linz
30 dicembre - Con una grande festa di luci e fuochi d’artificio, la notte di San Silvestro,...
Dov'è finito il "ragiunàtt"? Sapevate che...
Sapevate che... Nessuno fa più il capocontabile (antan detto anche ragiunàtt) o il...
2010 Varsavia festeggia Chopin
Il parlamento di Varsavia ha dichiarato il 2010 l’anno delle celebrazioni del più...
Valle D'Aosta per tutti
  La disabilità è un piccolo mondo dove ogni giorno c’è un...
LIBRI E GUIDE
Le storie dietro le fotografie di Steve McCurry, Electa-Phaidon, pagine 264, 320 illustrazioni, euro 59,00.
Cosa vuoi fare da grande di Ivan Baio e Angelo Orlando Meloni, Del Vecchio Editore, pagine 184, Euro 12,00.
TUTTI I DOSSIER
1.1830241680145