Mercoledì 22 Ottobre 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Spigolando tra turismo e dintorni
di Gian Paolo Bonomi

Veduta della cattedrale
Sapevate che... A Parma, Palazzo della Pilotta, dal 9 aprile al 16 luglio è aperta la magnifica Mostra “Il Medioevo delle Cattedrali, Chiesa e Impero: la Lotta delle Immagini, secoli XI e XII”?
Una splendida iniziativa in occasione del IX centenario della Cattedrale di Parma (www.cattedrale.parma.it) info 199 199 111. Si spera ardentemente che i visitatori siano numerosi, anche perché gli impegni serotini del Grande Fratello, di San Scemo e dei Famosi sull’Isola sono già stati soddisfatti. Eppoi, dopo aver appagato tanta fame di sapere, in 10/15 minuti d’auto vai pure a zittire la fame di cose buone (ahi ahi, quei Tortelli di Erbette parmigiani!).

Sapevate che... Nonostante i trionfalismi di alcuni tour operator e gli scoop fasulli (compiuti telefonando alla banconista dell’agenzia sottocasa) di improvvisati giornalisti turistici e mezzobusto tivù, la Pasqua l’è andata maluccio (per non dire peggio)?
Vedi le tante offerte inviate alle agenzie viaggi anche sottodata e proponenti anche mete popolari e a basso costo, tipo Marsa Alam, Mar Rosso, la nuova Sharm El Sheikh, s/venduta a 499 euro, All Inclusive, una settimana, fax del 7 aprile.
E se le cose non vanno bene (un evviva agli eufemismi: durante la seconda Guerra Mondiale gli Italiani non si ritiravano mai, bensì “ripiegavano sulle posizioni prestabilite”) si “aggiornano” i prezzi: vedi fax dell’Alpitour, 7 aprile, in cui, in seguito a un non meglio definito “incremento del costo del trasporto aereo” (ma il petrolio non è sui 60/62 dollari al barile già da alcuni mesi?) sono “aggiornate” di 12 euro (in più o in meno? la risposta al cortese lettore) le quote per le destinazioni “vicine”, di 18 euro quelle per il “medio raggio” e via via fino a 44 euro (di “aggiornamento” ah beh) per i viaggi lontani un tempo meglio noti come “Long Courier”.

Barcelona, Sitges
Sapevate che... A Milano è stato aperto l’Ufficio del Turismo della Catalunya (o Catalogna o Cataluña, dipende da come la si pensa politicamente…)?
Eh sì, il Turismo (o Turisme) Catalano (o Català o Catalàn…) ha aperto i suoi uffici a Milano “in collaborazione” con il Turismo Spagnolo. Non senza precisare che è sempre meglio astenersi dalle vicende politiche e in questo caso di vicende politiche si tratta, soprattutto se si pensa che tutto è “pòlis”, politica, dal vagito di un bambino all’operatore ecologico che scopa la strada; incuriosisce soltanto la varietà lessicale dei tre contatti internet dell’Ufficio, vedi: www.buy catalonia .com con il nome della regione nord-orientale della Spagna che diventa www. catalunya turisme.com per cambiare nell’indirizzo email in info@ catalogna-turismo.it .
A confronto con la Catalogna quei poveri sognatori della Lega Nord avrebbero dovuto affrontare un compito graficamente molto meno arduo, avendo a disposizione solo un nome: Padania.

Sapevate che... Lo sconcio dei “costi aggiunti” alla “quota base” non solo non si ferma, ma pure si aggrava?
E questo sconcio genera un brutta immagine nel mondo del turismo.
Vai dallo scarpaio o dal gioielliere o dal fruttivendolo, compri un paio di mocassini o un orologio o due perecotte, ti viene detto un prezzo e lo paghi.
Nel turismo compri un viaggio e mentre lo stai pagando ti viene sparata una lista di spese aggiuntive che possono soltanto farti incazzare. La prova? Prendi a caso una delle tante “offerte fax” e dai un occhio. Ad esempio, prendendo in esame la stessa destinazione (massì, vada per Sharm el Sheikh), la xxx Tour (ma si potrebbe anche fare il nome, tanto sono “tutte uguali”) chiede: quota iscrizione 60 euro; visto consolare 30 euro; adeguamento carburante 30 euro; addizionale comunale 2 euro. Più pittoresca la xxxx Travland con una raffica di “non comprendono”: costi fissi prenotazione 50 euro; visto ingresso 25 euro; adeguamento carburante 30 euro; supplemento weekend 50 euro; e dopo un laconico “quote valide per partenze il venerdi” un laconico “Supplemento volo partenze altri giorni”: 50 euro (non si specificano le entità dei supplementi per partenze nelle fasce orarie notturne, di mattina e serali, né si parla di supplementi per cielo soleggiato, coperto, pioggia o siccità).

Sapevate che... Anche Milano è diventata Città Turistica con tutte le sue cosine a posto?
Eh sì, perché a laureare “el Nost Milàn” niente a che vedere col Mìlan, la seconda squadra di Calcio locale, a designare la metropoli lombarda grande meta turistica, mancavano solo quei maestosi pullman rossi a due piani, col tetto scoperto, dotati di audio-informazioni in parecchie lingue, che  portano in giro i turisti nelle città aventi qualcosa di bello da mostrare. E finalmente, ecco, anche a Milano (evviva!) questa importante invenzione del mondo viaggiatorio. Importante perché svelta, pratica, efficiente e al prezzo giusto. Altro che quelle noiose “Visita della Città in Pullman con Guida” durante le quali il “cicerone” ti racconta “monate” futili e stupide con un umorismo da Asilo Mariuccia, dopodiché ti spara in un negozio di souvenir e tappeti e ti fa perdere metà della “visita” per cuccare la commissione dai tuoi acquisti disperati (perché spesso commessi in reazione alla paura della morte).
Coi pullman rossi, una meraviglia: si va al sodo, si sale e si scende quando si vuole e di “shopping” nemmeno a parlarne (www.milano.city-sightseeing.it).
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 
Week-end e tempo libero
Sulle tavole torna il Tartufo
Dal 19 ottobre al 16 novembre 2014
Da Trieste alla scoperta della Slovenia
Dal 31 ottobre al 2 novembre
Offerte di viaggio
Viaggio Missionario del Sorriso
Alla scoperta dell'Iran
Capodanno in Slovenia tra terme e cultura
NOTIZIE
22/10/14 - Fiere
Tutto pronto per Buy Puglia – Meeting & Travel Experience, la seconda edizione, dal 27...
22/10/14 - Arte
Il ristorante Moyé di Firenze celebra i suoi due anni di attività con una serie di...
22/10/14 - Eventi e mostre
In occasione delle commemorazioni del Centenario della Grande Guerra, il Museo...
21/10/14 - Turismo
Singapore è la destinazione da non perdere nei prossimi 12 mesi. La "consacrazione" arriva...
21/10/14 - Città d'arte
Si chiama Museo di Archeologia per Roma, ma il suo segreto è nascosto nel sottotitolo: 'Dal...
Il Turismo nella sua versione viaggiare per conoscere (4)
4 dicembre - Per dirla in termini chiari e decisi e procedere a esempi concreti (non senza...
Emilio Longoni tra i gioielli dimenticati
La galleria d'arte moderna di Milano, in via Palestro, ospita l'omaggio ai 150 anni dalla nascita...
Lanzarote, l'isola dei cammelli
  Tanti posti nel mondo devono il nome a personaggi che figurano nella storia a differente...
Spigolando tra turismo e dintorni
Sapevate che… (Sempre) a proposito di Alitalia, come diceva il grande Flaiano, in Italia tutto...
Verso un'offerta turistica digitale
Entra nel vivo il progetto di Tripitaly.it, un nuovo portale per favorire gli arrivi del turismo...
L'e-commerce tiene a galla il turismo
Gli acquisti di pacchetti turistici nello scorso mese di aprile del 2013 in Italia sono...
Nasce Twister, rete dei musei per l'arte contemporanea
Twister, la rete dei musei della Lombardia per l'arte contemporanea, è stata annunciata il...
Fitur di Madrid
Si dice negli States, e laggiù se ne intendono, che “Le fiere e i Saloni non servono a...
Guide Touring sempre Verdi
Gli italiani all'estero si riconoscono oltre che per l'abbigliamento perché spesso vanno in...
Turismo in montagna in vetta
26 gennaio - Dopo un’estate deludente in termini di presenze, il turismo montano in Italia fa...
Bambole, non c'è una lira. Sapevate che...
Sapevate che... Adesso con la storia del "default" (parlando come si mangia: "rovina economica",...
LIBRI E GUIDE
Sapori e saperi delle Dolomiti a cura di Serena Turrin, edizioni DBS Zanetti, 152 pagine, foto a colori, Euro 13,00.
Le storie dietro le fotografie di Steve McCurry, Electa-Phaidon, pagine 264, 320 illustrazioni, euro 59,00.
TUTTI I DOSSIER
2.2472407817841