Giovedì 23 Ottobre 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Nicaragua, terra di laghi e di vulcani
A volte la tanto disprezzata politica consente di localizzare luoghi difficili da scoprire persino sulle carte geografiche. E’ il caso del Nicaragua, paese dalla natura “forte” e dalla storia interessante
di Gian Paolo Bonomi

Leòn, la cattedrale
L’insufficiente conoscenza del Nicaragua è soprattutto dovuta alle vicende storiche. Eccessivamente minuscolo (un tempo connotato negativo, oggi invece “piccolo è bello”) rispetto alle grandi nazioni nord (Messico) o sud americane (Argentina, Perù, Colombia ecc.), il Nicaragua non poté che ricoprire un ruolo di secondo piano nelle lotte per l’indipendenza dalla Spagna, a inizio Ottocento.  
In seguito, sempre per l’esiguità dei suoi spazi e per le obiettive difficoltà logistiche, questo territorio centro-americano non fu meta del grande flusso migratorio che vide parte dell’Europa latina trasferirsi nel Nuovo Continente.
Finalmente, dopo tanto silenzio, fu appunto la politica a rendere il Nicaragua un po’ meno “carneade”. Verso la fine del secolo scorso chi non ricorda - non di rado apparse nelle prime pagine dei quotidiani - le vicende dei Sandinisti, nella drammatica ribellione al terrore del dittatore Somoza e le successive dispute con i Contras, appoggiati dai Gringos nordamericani? 
Nel cuore delle Americhe
Isola di Ometepe
Oggidì più tranquillo e in condizioni di stabilità politica, il Nicaragua si apre al mondo con proposte turistiche non eccezionali ma sicuramente valide. La vera motivazione per una visita in questo angolo del Centro America va pertanto ricercata nel contatto con madre natura, nel godimento di panorami e paesaggi inusitati, nella certezza di non vedere cose finte e cartapesta (“turistiche” secondo i puristi dei viaggi intelligenti).
Il Nicaragua (centotrentamila chilometri quadrati, meno della metà della superficie dell’Italia, più di cinque milioni di abitanti) vanta il soprannome di “ombelico” delle Americhe perché posto (Honduras al nord, Costa Rica a sud) a metà del Centro America. Questo lungo ma non vasto serpentone di terra, poco più di cinquecentomila chilometri quadrati per circa trenta milioni di abitanti, inclusi Guatemala, Belize, El Salvador e Panamà, è turisticamente poco noto perché compresso dai due subcontinenti, a nord e a sud.
Acqua e fuoco, segni distintivi
Vulcano San Cristonal
Alcuni dati statistici consiglierebbero invece un salto nel Centro America. Possiede solo lo 0,4 % della superficie emersa della Terra ma vanta l’8% della bio-diversità. La natura è protagonista con cento vulcani inattivi e ben quattordici località e monumenti sono stati dichiarati Patrimonio dell’Umanità.
In Nicaragua l’attento viaggiatore (e se tale, vorrà arrivare con il bel tempo, da dicembre ad aprile; meno suggerita la stagione piovosa da agosto a novembre e quella calda da maggio a luglio; occhio al termometro tra le undici e le quindici, la “hora del diablo”) non trova solo le bellezze naturali rappresentate da tanti laghi, venticinque vulcani di cui sei attivi, verdi paesaggi talvolta “non tropicali”; poco distanti dall’Equatore (tra gli 11 e i 15° gradi nord) incuriosiscono le praterie ricche di bovini.
Una passeggiata o una visita di un mercato artigianale mettono a contatto con sorprendenti - per chi non le conosce o non le vuole conoscere - realtà del Centro America, alcune inquietanti, altre aperte alla speranza.
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 2 - 3 - 4 - 
Week-end e tempo libero
Da Trieste alla scoperta della Slovenia
Dal 31 ottobre al 2 novembre
Relax tra terme e montagne
Valido fino al 30 novembre 2014
Offerte di viaggio
L'isola del cioccolato
Crociera ai Caraibi sulla Norwegian Getaway
Viaggio Missionario del Sorriso
NOTIZIE
23/10/14 - Trasporti
Thai Airways lancia la promozione Advance Purchase e continua la sua stagione di offerte e...
23/10/14 - Voli
Etihad Regional, operata da Darwin Airline annuncia il suo Summer network per il 2015 che...
23/10/14 - Navi
Anche quest’anno, MSC Crociere mette sotto l'albero di Natale dei suoi ospiti una sorpresa:...
22/10/14 - Turismo
"Sono certo che raggiungeremo gli obiettivi richiesti dalla Legge 106/2014." Lo ha affermato il...
22/10/14 - Turismo
TripAdvisor, con oltre 630.000 case vacanza in tutto il mondo di cui più di 77.000 in...
Il cinema va in cantina
Vini e film. Sono questi gli ingredienti di Cinemadivino, la rassegna cinematografica che, da...
L'anno pazzo irlandese
L’Irlanda ha presentato le novità turistiche per l’anno 2013. L’iniziativa...
Il Chiostro di Sant'Orso
Non so perché questo angolo di Aosta, più di tanti altri luoghi sacri, molto...
Note isolate
Il luogo è di quelli incantevoli, l'Isola San Giulio nel Lago d'Orta (Novara), e...
Oltre il K2, ricordando Compagnoni
Un pezzo di storia nel cuore degli italiani e degli appassionati delle alte vette. Dal 27 febbraio...
Lipari, nasce l'arte contemporanea
Le buone notizie sono due. La prima è che la Sicilia è riuscita, una volta tanto, a...
Su il cappello! Siamo a Montappone
La moda, si sa, è ciclica e si brucia subito. Accessori che sembravano ormai definitivamente...
La scultura del Novecento a Mamiano di Traversetolo
Giacomo Manzù e Marino Marini, due tra i più importanti scultori del Novecento...
L'arte dell'orecchietta
  Pensi alle orecchiette e subito ti vengono in mente le cime di rapa. In Puglia oltre alla...
Plastica è bello
“Che bella… sembra finta!” si dice di un una rosa da concorso. “Che...
I mosaici di Ravenna volano in Finlandia
La collezione delle copie dei mosaici antichi di Ravenna, di proprietà del Comune di...
LIBRI E GUIDE
Mamma, papà: devo dirvi una cosa di Giovanni e Paola Dall'Orto, Sonda edizioni, pagine 200, Euro 14,00.
Cicloturismo, il bello del viaggiare in bicicletta guida scaricabile gratis su www.lifeintravel.it
TUTTI I DOSSIER
1.0747618675232