Domenica 1 Febbraio 2015 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Sordevolo, cronaca di una Passione
I colli della valle a ricordare i rilievi di Gerusalemme; prati e pascoli (lOrto di Getsemani); odore di foglie, derba e di fumo. Tra attori e comparse dalla cadenza piemunteisa, rivivono le dolorose fasi del Calvario di Cristo
di Eleonora Boggio

Sordevolo (Biella)
Si percorre lautostrada in direzione di Torino, si esce allo svincolo di Santhi e via verso Biella. Superata la capitale della lana, ci si affaccia su un palcoscenico naturale protetto e avvolto da un bosco di faggi che nasconde un anfiteatro pronto a prendere vita, come sempre accade a cadenza quinquennale, nella celebrazione del ricordo della Passione di Cristo.
Sordevolo, che deve il nome allElvo, torrente che lambisce e attraversa nella sua lunghezza il paese. Qui, un pugno di case sparpagliate si apre al sole come un sorriso contornato di colline dalla invitante dolcezza.
Sono le sette di sera. Un refolo colpisce un fariseo che sta ripassando le battute della sua parte. E iniziato il conto alla rovescia per lalzata del sipario. Tra due ore si va in scena.
Dai riti del Tevere a quelli dellElvo
Maria e le pie donne
Stesse battute, stesso rituale e naturalmente stessa foga per raggiungere una preparazione impeccabile; tutto, dal lontano 1814.
Questo sembra infatti essere lanno in cui fu celebrata la prima rappresentazione della Passione. Sebbene i dati relativi allorigine siano persi nellarchivio comunale di Biella; unaccurata analisi degna di un topo di biblioteca potrebbe trovare, abbandonate tra le scartoffie municipali, copie delle autorizzazioni concesse ai pubblici spettacoli. Questo perch si tratta di drammatica popolare supervisionata dalla Chiesa, per quel che concerne la sua linearit col dogma, ma che ricade sotto linfluenza laica riguardo al resto.
Un bollettino, datato 1914, parla dei festeggiamenti per il primo centenario della Passione. Il mistero, per, a questo punto si infittisce. La notizia non informa sulla tipologia di Passione in questione. Esistono, infatti, due tipi di Passione: la versione under interpretata da bambini e quella over, rappresentata dagli adulti.
Liter potrebbe essere stato il seguente: i ragazzini, protagonisti nella fanciullezza di una rappresentazione scolastica, lavrebbero perpetuata da adulti in una forma pi matura. Fu cos introdotta la rappresentazione del Gonfalone, recitata un tempo al Colosseo di Roma, il cui testo adottato tuttora in uso.
Come questa stesura dai colli romani abbia raggiunto le valli del biellese non dato di conoscere. E bello immaginare che siano state le mani di un mistico, di un mercante o forse di un avventuriero a condurre dalle rive del Tevere a quelle dellElvo le rime del martirio di Cristo.
Un paese in scena
Veduta sull'anfiteatro dalle tribune
Cos Sordevolo, ogni cinque anni, diventa un palcoscenico a seicentoventi metri sul livello del mare. Allo scoccare della quinta estate le sue mille e trecento anime, nel nome della passione che accende il loro cuore, trasformano il silenzio del paese in una voce corale; una sorta di inno comune che scalda la valle.
Su uno spazio di quattromila metri quadri allestita unistantanea della Gerusalemme dellanno trentatr. La reggia di Erode, il Sinedrio, il pretorio di Pilato, lorto degli ulivi, il cenacolo e persino il monte Calvario sono i set su cui si muovono oltre quattrocento persone tra attori e comparse, per uno spettacolo della durata di oltre tre ore, composto da ventinove scene, al netto del prologo.
Diamo qualche numero: escluse le settantacinquemila ore lavorative dei sordevolesi, che rendono possibile il miracolo della Passione lavorando a titolo gratuito, per allestire la location vengono utilizzate sessantotto tonnellate di materiale vario, ottocento metri di rete metallica, diecimila chilogrammi di gesso per coprire il Golgota, diecimila metri di cavi elettrici, una miriade di microfoni sparsi lungo larea della neo-Gerusalemme e altrettanti amplificatori e altoparlanti.
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 2 - 3 - 
Week-end e tempo libero
Le iniziative invernali di Aquila Bianca
Dal 17 gennaio 2015 al 28 febbraio 2015
Costiera Amalfitana
Dal 01 al 03 maggio 2015 - Quota € 318,00
Offerte di viaggio
Crociera alle Bahamas
Pasqua in Giordania
Pasqua a New York
NOTIZIE
30/01/15 - Enogastronomia
Comincia dal milanese Starhotel Rosa Grand l’abbinamento tra il meglio dell’offerta...
30/01/15 - Paesi lontani
Il 2015 parte con importanti novità per lo Stato di Israele: è stata lanciata la...
30/01/15 - Tecnologia
A piedi, al volante, e perfino da morti: la città di Trento è tutta da visitare. Una...
30/01/15 - Avvenimenti
Il 29 gennaio si è chiusa una lunga storia, un contenzioso inenarrabile, cominciata nel...
30/01/15 - Expo Milano 2015
L’Aeroporto di Milano Bergamo si prepara all’appuntamento con Expo 2015 adeguando le...
La città degli Dei
Arriva per la prima volta in Italia un percorso per conoscere la storia, la cultura, l'arte di uno...
Buone notizie da Pompei
Pompei è una grande vetrina internazionale che negli ultimi tempi ha fatto parlare di...
Barbagia, bellezza autunnale
  Sardegna non vuol dire soltanto Costa Smeralda: le bellezze dell’entroterra meritano...
Nell'Italia delle meraviglie
È stato un lungo viaggio quello compiuto da Luca Capuano. Su e giù per la penisola in...
La fragorosa energia della Dabkah libanese
La Dabkah (traslitterata anche come Dabkeh, Debka, Debkah), danza diffusa in tutto il medio...
Amiata e dintorni, antico vulcano dai cento tesori
Se si sale alla grande Croce in ferro del 1910 in vetta al Monte Amiata, a 1.737 metri, a cavallo...
Orvieto, moderna città della "lentezza"
Non l'Umbria delle notissime Perugia, Assisi, Gubbio, ma quella defilata e un po' snobbata, quella...
Nelle terre di Piero della Francesca
Nasce un nuovo prodotto turistico chiamato “Terre di Piero – Sulle tracce del maestro...
India, l'antica sapienza dei Veda
È difficile spiegare in poche righe tutta la bellezza, la complessità e...
Torna a splendere la Pietà di Giovanni Bellini
La Pinacoteca nazionale di Brera a Milano presenta il restauro della Pietà di Giovanni...
Natale a Graz, fra luminarie e vin brulé
Accanto ai palazzi rinascimentali e alle chiese barocche, Graz offre anche il "non plus ultra"...
LIBRI E GUIDE
Càneve e spelònce a cura di Marco Rech, Serena Turrin, edito da DBS Zanetti, pagine 190, Euro 10,00.
Omega me autori vari, Trenta Editore, pagine 224, Euro 19,50.
TUTTI I DOSSIER
1.2790970802307