Martedì 30 Settembre 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Sordevolo, cronaca di una Passione
I colli della valle a ricordare i rilievi di Gerusalemme; prati e pascoli (lOrto di Getsemani); odore di foglie, derba e di fumo. Tra attori e comparse dalla cadenza piemunteisa, rivivono le dolorose fasi del Calvario di Cristo
di Eleonora Boggio

Sordevolo (Biella)
Si percorre lautostrada in direzione di Torino, si esce allo svincolo di Santhi e via verso Biella. Superata la capitale della lana, ci si affaccia su un palcoscenico naturale protetto e avvolto da un bosco di faggi che nasconde un anfiteatro pronto a prendere vita, come sempre accade a cadenza quinquennale, nella celebrazione del ricordo della Passione di Cristo.
Sordevolo, che deve il nome allElvo, torrente che lambisce e attraversa nella sua lunghezza il paese. Qui, un pugno di case sparpagliate si apre al sole come un sorriso contornato di colline dalla invitante dolcezza.
Sono le sette di sera. Un refolo colpisce un fariseo che sta ripassando le battute della sua parte. E iniziato il conto alla rovescia per lalzata del sipario. Tra due ore si va in scena.
Dai riti del Tevere a quelli dellElvo
Maria e le pie donne
Stesse battute, stesso rituale e naturalmente stessa foga per raggiungere una preparazione impeccabile; tutto, dal lontano 1814.
Questo sembra infatti essere lanno in cui fu celebrata la prima rappresentazione della Passione. Sebbene i dati relativi allorigine siano persi nellarchivio comunale di Biella; unaccurata analisi degna di un topo di biblioteca potrebbe trovare, abbandonate tra le scartoffie municipali, copie delle autorizzazioni concesse ai pubblici spettacoli. Questo perch si tratta di drammatica popolare supervisionata dalla Chiesa, per quel che concerne la sua linearit col dogma, ma che ricade sotto linfluenza laica riguardo al resto.
Un bollettino, datato 1914, parla dei festeggiamenti per il primo centenario della Passione. Il mistero, per, a questo punto si infittisce. La notizia non informa sulla tipologia di Passione in questione. Esistono, infatti, due tipi di Passione: la versione under interpretata da bambini e quella over, rappresentata dagli adulti.
Liter potrebbe essere stato il seguente: i ragazzini, protagonisti nella fanciullezza di una rappresentazione scolastica, lavrebbero perpetuata da adulti in una forma pi matura. Fu cos introdotta la rappresentazione del Gonfalone, recitata un tempo al Colosseo di Roma, il cui testo adottato tuttora in uso.
Come questa stesura dai colli romani abbia raggiunto le valli del biellese non dato di conoscere. E bello immaginare che siano state le mani di un mistico, di un mercante o forse di un avventuriero a condurre dalle rive del Tevere a quelle dellElvo le rime del martirio di Cristo.
Un paese in scena
Veduta sull'anfiteatro dalle tribune
Cos Sordevolo, ogni cinque anni, diventa un palcoscenico a seicentoventi metri sul livello del mare. Allo scoccare della quinta estate le sue mille e trecento anime, nel nome della passione che accende il loro cuore, trasformano il silenzio del paese in una voce corale; una sorta di inno comune che scalda la valle.
Su uno spazio di quattromila metri quadri allestita unistantanea della Gerusalemme dellanno trentatr. La reggia di Erode, il Sinedrio, il pretorio di Pilato, lorto degli ulivi, il cenacolo e persino il monte Calvario sono i set su cui si muovono oltre quattrocento persone tra attori e comparse, per uno spettacolo della durata di oltre tre ore, composto da ventinove scene, al netto del prologo.
Diamo qualche numero: escluse le settantacinquemila ore lavorative dei sordevolesi, che rendono possibile il miracolo della Passione lavorando a titolo gratuito, per allestire la location vengono utilizzate sessantotto tonnellate di materiale vario, ottocento metri di rete metallica, diecimila chilogrammi di gesso per coprire il Golgota, diecimila metri di cavi elettrici, una miriade di microfoni sparsi lungo larea della neo-Gerusalemme e altrettanti amplificatori e altoparlanti.
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 2 - 3 - 
Week-end e tempo libero
Adolphe Sax in mostra
Dall'8 febbraio 2014 all'11 gennaio 2015
Si festeggia Torgnon d'Outon
Dal 31 ottobre al 9 novembre2014
Offerte di viaggio
Crociera nel Mediterraneo Occidentale
Riposo e benessere tra le Dolomiti
In fuoristrada alla scoperta dell'Australia
NOTIZIE
30/09/14 - Trasporti
Oggi è stata inaugurata la nuova rotta Cuneo–Bucarest di Blue Air. Il vettore...
30/09/14 - Festival
Tutto pronto per il Festival Mangiacinema, che si inaugura mercoledì 1° ottobre a...
30/09/14 - Viaggi
I crostacei della Svezia occidentale sono tra i migliori al mondo grazie alla lunga maturazione...
30/09/14 - Spettacoli
A partire dalle 16.30 di sabato 4 e fino alle 13 di domenica 5 ottobre, Ravello...
30/09/14 - Trasporti
Etihad Airways e Boeing hanno celebrato a Seattle, USA, il lancio del primo aeromobile 787-9...
Faccia a faccia con i Vichinghi
Dallo scorso mese di maggio ha riaperto nella capitale irlandese Dublinia. Il centro, rinnovato e...
Riga, tra la Daugava e il Baltico
Riga merita innanzitutto di essere vista dall'alto. Se non altro perché così sarà più facile...
Storia di una valigia abbandonata
Shanghai, l’addio - Mercoledì 3 aprile 2013, l'altro ieri, nella stanza 1006 del Grand...
Thailandia "melting pot"
  Per comprendere la cultura thailandese è necessario tenere conto delle tradizioni e...
Artimino-Carmignano: paesaggio, storia e vino
  Ci sono dei luoghi dove la storia è passata, ha lasciato importanti e ampie tracce,...
Nel Fondaco dei turchi il museo di storia naturale
8 marzo 2010: il memorabile evento! Il museo di Storia Naturale nel Fondaco dei turchi a Venezia,...
Orléans, Rouen e Santa Giovanna d'Arco
È nota in tutto il mondo la storia gloriosa e drammatica della Pulzella che, ritenendosi...
Milonga Torino
Torino torna a celebrare il più sensuale dei balli, fresco di nomina Unesco come Patrimonio...
Viaggio nella storia del Canavese
Si chiama "Viaggio nel Tempo", il circuito di rievocazioni storiche organizzate anche quest'anno...
La vittoria miracolosa
Ogni anno, dal 22 al 24 aprile, la cittadina spagnola di Alcoy, a un centinaio di chilometri da...
S.O.S. per la Cappella Sistina di Gravina in Puglia
Che gli affreschi, di scuola bizantina, della cripta di san Vito Vecchio, dopo il loro stacco dal...
LIBRI E GUIDE
Andare a piedi Filosofia del Camminare di Frédéric Gros, Garzanti, pagine 232, Euro 14,90.
Il Massiccio del Grappa. Alta Via degli Eroi da Feltre a Bassano di Fabio Donetto, DBS - Danilo Zanetti Editore, pagine 96 con foto e cartina, Euro 6,00.
TUTTI I DOSSIER
1.0780599117279