Sabato 18 Aprile 2015 - Anno XIII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Etna e Mar Ionio, binomio affascinante
A ridosso del blu dello Ionio svetta la montagna di fuoco, definita da Pindaro “colonna del cielo”. Legata al mito ellenico della “dimora”, ospitava nelle sue viscere la fucina di Efesto che con l’aiuto dei Ciclopi forgiava le armi per il divino Zeus
di Anna Maria Borgoni

Si inizia con lo scrutare il mare
Uno degli ultimi paradisi della natura è da queste parti.
Protagonisti assoluti, il grande blu del mare e una terra brunita e lavica, frutto di evoluzioni morfologiche e vulcaniche; nel perfetto amalgama che ne consegue, rappresentano un indescrivibile “unicum”.
Il grande vulcano visto dal mare suscita emozioni inebrianti. Le imbarcazioni a vela dai legni odorosi di salmastro, docili ai venti, raccontano i sedimenti, le scoloriture, gli attracchi del mare di Sicilia, della superba costa orientale.  
Logico che tanta generosità naturale favorisca le iniziative che puntano sulla valorizzazione turistico-culturale di beni terrestri e marini; porzioni di terra e di acqua che conservano l’antico fascino dettato dal tempo e dalla storia.
Delfini gioiosi, da osservare e conoscere
Esemplare di delfino
Gli incontri faccia a faccia con i delfini sono spettacolari.
Stupisce osservarne le incredibili evoluzioni a distanza ravvicinata. Non a caso questi teneri mammiferi, amatissimi sin dall’antichità e presenti sulle decorazioni parietali e fittili, diedero origine alle leggende delle sirene incantatrici.
In perpetuo movimento sopra e sotto il mare di Sicilia, il delfino gioca con le onde, sfida il cielo o giace come una creatura soddisfatta sul mare in bonaccia. 
Per conoscerli da vicino nel loro ambiente, si può navigare con una delle imbarcazioni della Whale & Dolphin Watching, guidati dai cetologi e da uno skipper della “Ketos”, ente culturale e scientifico di Catania che ha come obiettivo la tutela e la salvaguardia del mare oltre che lo studio della Cetofauna presente in queste acque. 
Durante la traversata, per dirla con J.Conrad, “gli abissi del cielo e del mare si uniscono in una irraggiungibile barriera”.
Sulla rotta dei cetacei
Primi scatti fotografici
Diventa ritemprante per lo spirito condividere il piacere e le suggestioni delle vastità marine, cullati dal respiro leggero delle onde e accarezzati dalle brezze.  Solcando le acque antistanti il Golfo di Catania, quando si avvistano i delfini è una festa.
Creature giocherellone per natura, sono davvero a portata di mano in questo tratto, tanto da non dover più peregrinare verso i lontani santuari esotici.
Con richiami quasi argentini, sibili lanciati altissimi, salti, scherzi e tuffi, calamitano l’attenzione di chi li osserva, conquistando per l’amorevole cura con la quale  seguono i propri “cuccioli”. Navigare lungo le loro rotte, per studiarli e poter raccontare il loro mondo, è appassionante.
Lo scenario marino si anima di Stenelle striate (Stenella coeruleoalba), di Delfini comuni, di Tursiopi (Tursiope truncatus), di Grampi (Grampus griseus), di Balenottere comuni, di Globicefali, di Zifi, specie di delfinidi che solcano queste acque.
Nel corso delle uscite in mare i cetologi, oltre a spiegare i comportamenti e i suoni emessi dai delfini, introducono l’escursionista sulla realtà della pesca nel golfo Etneo, dove pare si instauri una certa complicità tra delfini e pescatori.
Questi ultimi svelano tecniche e segreti della pesca, non mancando di rimarcare una certa sintonia tra uomini e cetacei.
Documentata dai ricercatori della Ketos, insieme allo staff della Whale &Dolphin, la visita al continente blu avviene a bordo di imbarcazioni Lagoon 410.
Qui i cetacei non sono considerati un prodotto di consumo, ma di pura osservazione. Jacques Cousteau intravide in questi abitanti marini un livello di sensibilità elevato, molto complesso e insieme stimolante, degno di essere studiato e decifrato.
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 -  - 3 - 
Week-end e tempo libero
Costiera Amalfitana
Dal 01 al 03 maggio 2015 - Quota € 318,00
Castelli del Ducato di Parma
Dal 25 al 26 aprile 2015 – Quota da € 192,00
Offerte di viaggio
L'isola del cioccolato
Crociera alle Bahamas
India e Nepal
NOTIZIE
17/04/15 - Internet
E' online il suo nuovo sito internet della Fédération Internationale des Logis...
17/04/15 - Feste e folclore
In Istria nord occidentale, le sue quattro perle, Umago, Cittanova, Verteneglio e Buie, offrono il...
17/04/15 - Italia centro
Per il Wall Street Journal, Orvieto è il paradiso dell’arte. Parola del più...
17/04/15 - Alberghi
Il 2015 ha regalato a Cortina un modo completamente nuovo di vivere la vacanza: il “residence...
17/04/15 - Cultura
Sono 24 le città italiane che concorrono al titolo di capitale italiana della cultura per...
La grande festa di Stoccarda
  “Auf zum Wasen!” [Coraggio, al Wasen!] è il motto della 167ª...
Dalle parti del Mar Rosso
  Fino a pochi anni fa, il villaggio egiziano di Marsa Alam, sulla costa ovest del Mar Rosso,...
Providencia e Santa Catalina: natura esotica e intrigante
Appena scesi dall'aereo a Providencia (novanta chilometri a nordovest da San Andrès, venti...
Groenlandia: Il mondo degli iceberg
Nell'Atlantico settentrionale, al confine con il Mare Glaciale Artico, la Groenlandia è...
La natura e l'uomo, dal Kopacki Rit a Vukovar
  Immerso in un mare di querce, nel cuore del Kopacki Rit, c’è il castello di...
Messico, tra luoghi storici e personaggi
Ha già raggiunto la 3ª puntata (e avendo raccontato Città del Messico e Tlaxcla...
Place Pigalle á Paris? Meglio il Cimitero!
  Era tanto che non andavo a Parigi. Due i motivi. Un bel giorno mi colpì (e ne sono...
Il Gard, dove la Languedoc incontra la Provenza
  Dell’antica provincia di Languedoc - o Occitania, dal nome della lingua tuttora...
Siracusa, sirena sicula d'oriente
Impossibile avere una meta. Per le strade di Siracusa peregrinare è d’obbligo,...
Sabbioneta, la piccola Atene
Mantova è collegata ad alcune piste ciclabili e ciclovie. Una di questa è quella che,...
Solstizio d'inverno in Repubblica Ceca
Luci e addobbi scintillanti. Profumi di vaniglia, mandorle tostate e caldarroste fumanti; aroma di...
LIBRI E GUIDE
Federico Barbarossa e la Battaglia di Monte Porzio Catone di Jennifer Radulovic, editore Jouvence (Gruppo Mim edizioni) pagine 208, Euro 18,00.
Cicloturismo, il bello del viaggiare in bicicletta guida scaricabile gratis su www.lifeintravel.it
TUTTI I DOSSIER
0.23731899261475