Venerdì 30 Gennaio 2015 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Sognando di guidare un treno
E a Mendrisio, nel Canton Ticino, che ci si pu immergere nella magica atmosfera delle strade ferrate, come venivano chiamate un tempo. Treni, anzi trenini, per tutti i gusti, raccolti con grande passione da Bruno Baumgartner
di Graziano Capponago del Monte

Uno dei plastici funzionanti della Galleria Baumgartner
Lo sanno tutti. Il trenino elettrico il regalo natalizio che il pap si concede con la scusa di regalarlo al proprio figlio.
Alzino la mano coloro che, da bambini, sono riusciti a giocare con il proprio trenino: Sei troppo piccolo per usarlo da solo!, Attento, si rompe! e altre scuse del genere ci allontanavano inesorabilmente dal nostro oggetto dei sogni, mentre nello stesso istante il genitore si impadroniva del trasformatore.
Molti bambini si rassegnavano; alcuni maturavano un odio viscerale per tutto quello che corre su rotaie, trasferendo freudianamente il loro rancore sulloggetto del desiderio. Altri ancora aspettavano a loro volta di diventare grandi per perpetuare lodioso crimine o, meglio, per potere in santa pace collezionare e giocare con i propri trenini.
Trenini, che passione!
Bruno Baumgartner, fondatore del museo privato di ferro-modellismo
incredibile il numero di persone appassionate di modellismo ferroviario. Specialmente in alcuni paesi dEuropa (soprattutto Germania, Austria e Svizzera) il numero di collezionisti altissimo; quando poi allamore per la collezione si unisce un conto in banca sostanzioso, ci si possono prendere soddisfazioni come quella di Bruno Baumgartner che, a Mendrisio, a pochi chilometri dal confine italo-svizzero di Chiasso, ha aperto una specie di museo (ma guai a chiamarlo cos) del ferro-modellismo.
La Galleria Baumgartner, come lui ama denominarla, un ex-pastificio riadattato per ospitare in duemilatrecentoventidue metri quadrati su tre piani, gli oltre ottomila pezzi della sua collezione privata di trenini e di altro materiale a tema ferroviario; come francobolli, titoli, o le uniformi dei ferrovieri. Inoltre due apposite sezioni coprono anche il modellismo navale e le piccole automobili.
Uscendo dalla stazione FFS di Mendrisio e svoltando a sinistra, a circa duecento metri si trova ledificio che ospita la Galleria.
impossibile sbagliarsi perch si accolti da una grande vetrata dietro la quale subito si nota una piccola locomotiva da manovra STS, con la sua rimorchiata, trasformata in un salotto per la caffetteria. Inoltre, la breve rampa daccesso allentrata disseminata di cimeli ferroviari. Al piano terreno sono state sistemate le vetrine per i modellini.
Giochi, si. Ma di grande qualit tecnologica
Una collezione privata di ottomila pezzi
La Galleria vanta tre partner deccezione: LGB, Lemaco (per le scale pi grandi) e Mrklin (per la classica scala HO); tutti presentano regolarmente le loro ultime novit. I modelli sono esposti in vetrine suddivisi per tipologia: locomotori elettrici, locomotive a vapore, carrozze. Ci sono anche delle vetrine speciali abbastanza lunghe perch contengono la riproduzione di un particolare treno con lesatto numero di carrozze e la loro composizione.
Se calcoliamo che alcuni convogli hanno undici carrozze pi il locomotore, arriviamo a una lunghezza in scala di circa quattro metri.
Sempre a proposito di vetrine, con trentadue metri ininterrotti, la Galleria Baumgartner detiene il record mondiale di lunghezza di una vetrina destinata al ferro-modellismo.
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 2 - 
Week-end e tempo libero
Lubiana e Portorose
Dal 1 al 3 maggio 2015 " Quota da € 285,00
Fiera Creattiva
Dal 05 al 08 marzo 2015
Offerte di viaggio
India e Nepal
Pasqua in Giordania
Australia Fantastica con Chiariva
NOTIZIE
30/01/15 - Turismo
Sono 260 le strutture turistiche che hanno aderito fino ad oggi al Progetto di Eccellenza per lo...
29/01/15 - Ambiente
Un week-end di escursioni nelle zone umide e attività con le scuole lunedì per...
29/01/15 - Curiosità
L’Economist Intelligence Unit, con il report The Safe Cities Index 2015, ha appena pubblicato...
29/01/15 - Italia nord
Seven Stars Galleria, insieme ad AlessandroRosso Group. annuncia la realizzazione di un percorso...
29/01/15 - Mete europee
Arriva da Londra la nuova mossa pensata per sviluppare il settore turistico. A darne notizia...
Investigatori buongustai
Invito a cena con delitto è in programma sabato 23 ottobre dalle 20.15 al Castello dei Rossi...
In Lituania la tavola si colora con piatti genuini e di...
Da bambino, mi ricordo che il mio baba andava ogni tanto in Lituania per lavoro. Da Mosca era un...
Il Myanmar degli scrittori
"Profumi d'olio di cocco e di legno di sandalo, cannella e zafferano erano sospesi sull'acqua e...
Da Abu Dhabi la cena di Iftar
  In Russia un buon numero di persone sono di religione islamica, soprattutto quelle che...
Una pizza naturale sui Navigli
“Voglio mangiare la pizza! Solo la pizza!”. Trovarsi in zona Navigli, a Milano, e...
L'intensa energia del Leone
Un successo che dura da anni, quello della Peugeot 207 che attraverso pochi interventi stilistici...
Aprile goloso in Piemonte
Il Consorzio Operatori Turistici Asti e Monferrato partecipa all'iniziativa "Tartufo Nero Piemonte"...
"Intermobilisti" dell'ultima ora
Al triplice fischio che sanciva il 18° scudetto dell'Inter, il pensiero dei tifosi nerazzurri...
La vacanza che ti cura alle Terme di Comano
  Torna, in un angolo ancora poco conosciuto del Trentino, “la vacanza che ti...
Bologna, grande ritorno del Motor Show
Dopo una pausa di riflessione, il Motor Show è tornato in scena alla Fiera di Bologna, dal 6...
Un'astronave (musicale) all'Arena di Milano
In piena Arena Civica di Milano lo scorso 12 settembre è atterrata un’astronave di...
LIBRI E GUIDE
Càneve e spelònce a cura di Marco Rech, Serena Turrin, edito da DBS Zanetti, pagine 190, Euro 10,00.
I grandi miti della psicologia popolare di Lilienfeld S.O., Lynn S.J., Ruscio J., Beyerstein B.L., Raffaello Cortina Editore, pagine 392, Euro 26,00.
TUTTI I DOSSIER
1.3392720222473