Venerdì 25 Luglio 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Gossip... e non solo
Cartagena de Indias, perla del "Caribe"
di Gian Paolo Bonomi
Navigatori, cartografi, scopritori, alle prese con i feroci Caribes

La penetrazione spagnola nell’attuale Colombia cominciò con la fondazione di Santa Marta (1526, la più antica città del sud America) dopo una ventina d’anni di esplorazioni compiute dal sivigliano Rodrigo de Bastidas. Si parla dei grandi momenti della storia della navigazione, con il Mar dei Caraibi solcato da eccellenti personaggi: Juan de la Cosa – pilota con Colombo ed eccelso cartografo, autore del primo mappamondo -; Vasco Nuñez de Balboa – nel 1513 scopritore dell’oceano Pacifico -; Alonso de Ojeda e Americo Vespucci (ai quali, secondo alcuni storici indecisi, spetta ‘ex aequo’ la fama di aver battezzato ‘Veniciola’ l’attuale Venezuela).

‘Descubridores’ destinati a fare una gran brutta in fine, più per l’esecranda fame dell’oro che per mano degli ‘indigenas’ (gli antropofagi Caribes preferivano saziarsi con i miti Arawak dopo averli cacciati dai loro villaggi).

Nel 1533, nasce la Cartagena colombiana
Case del Barrio Getsemani

E dopo Santa Marta sorse Cartagena. Alla testa di una spedizione eterogenea (una Nao, tre Caravelle, una Fusta, 150 uomini tra i quali 50 ‘negros macheteros’ e 22 cavalli) il 14 gennaio 1533 Pedro de Heredia, Conquistador madrileno, sbarcò nella terra degli indigeni Calamares e fondò un ‘asentamiento’, destinato – il 1° giugno dello stesso anno - a divenire una ‘ciudad’ cui fu posto il nome Cartagena de Levante (a ricordo della omonima spagnola, attualmente nella provincia di Murcia).

La giovane Cartagena (in seguito de Indias) ebbe però un’infanzia difficile. Già nei primi anni che seguirono la sua fondazione, quello che sarebbe divenuto il più importante e munito porto dell’impero spagnolo, fu vessato da devastanti incursioni dal mare. A opera di gente poco raccomandabile, una eterogenea e dispersa armata multinazionale (soldati, disertori, naufraghi, avventurieri, marinai, in prevalenza inglesi, francesi e olandesi; ma non mancarono portoghesi falliti nella tratta degli schiavi e negri africani sfuggiti alla schiavitù. Tutta gente che per secoli mise a ferro e fuoco i possedimenti spagnoli nei Caraibi. (1- continua)

(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 2 - 
Week-end e tempo libero
Sapore di sale, sapore di Lago
Dal 22 al 28 settembre
Dichiarare amore in volo
Fino al 19 ottobre 2014
Offerte di viaggio
In fuoristrada alla scoperta dell'Australia
Trekking, balene e citta' in Canada
Caraibi da sogno
NOTIZIE
25/07/14 - Turismo
Da anni Cyprus Tourism Organisation (CTO) sostiene progetti per il turismo accessibile. Ultimamente...
25/07/14 - Arte
In provincia di Chieti prende il via sabato 26 luglio la nona edizione di Un Mosaico per...
25/07/14 - Festival
Nel fine settimana del 6 e 7 settembre a Rivalta di Lesignano De' Bagni (Parma), una ventina di...
25/07/14 - Città d'arte
La Cattedrale di Siena, a partire dal 18 agosto, corso il Palio dell'Assunta e fino al 27 ottobre,...
25/07/14 - Spettacoli
È iniziata dal 15 luglio scorso e si protrarrà fino al 14 settembre in tutto...
Tutti nel pallone! Dentro e fuori il mondiale
Sapevate che… Calcisticamente parlando, la campagna acquisti dell’Inter non è...
Il Turismo Politico sceglie la via del camper
Sapevate che… Turisticamente parlando nei menu dei ristoranti appaiono piatti più...
A banchieri ed economisti diciamo: viva l'arte della...
Sapevate che … Se si parla (Spread a parte) della crisi del Turismo in Italia, Mondointasca...
In Italia i Bronzi di Riace finiscono in cantina
Sapevate che... Se si parla di turismo ‘sto Governo imita quelli precedenti (facendo tanta...
Radiografia degli italiani in viaggio
Circa il 60% degli italiani viaggia per affari, vacanze e motivi familiari e in media fan...
Turismo e Made in Italy alleati (forse) per lo sviluppo del...
8 gennaio - Nasce il “Sistema Italia” per il turismo? Sembrerebbe di sì, a...
Spigolando tra turismo e dintorni
Sapevate che... La Iata (l'associazione delle compagnie aeree mondiali) è in allarme per il brusco...
Imbarco self service
Air France e Klm estendono la possibilità di utilizzo della carta d'imbarco elettronica sul...
A Genova il museo dell'emigrazione
Il Galata museo del mare di Genova sarà una delle tre sedi nazionali del museo dell'Emigrazione...
Quando la crisi non è solo economica...
Sapevate che... È stata scoperta la gente più sfigata del mondo? I 14 milioni di...
Dove va in vacanza il Radical Chic. Sapevate che?
Sapevate che... Il 15 luglio il pubblico ministero di Milano, Luigi Orsi, ha chiesto il fallimento...
LIBRI E GUIDE
Sapori e saperi delle Dolomiti a cura di Serena Turrin, edizioni DBS Zanetti, 152 pagine, foto a colori, Euro 13,00.
Cosa vuoi fare da grande di Ivan Baio e Angelo Orlando Meloni, Del Vecchio Editore, pagine 184, Euro 12,00.
TUTTI I DOSSIER
2.1962978839874