Martedì 2 Settembre 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Gossip... e non solo
Cartagena de Indias, perla del "Caribe"
di Gian Paolo Bonomi
Navigatori, cartografi, scopritori, alle prese con i feroci Caribes

La penetrazione spagnola nell’attuale Colombia cominciò con la fondazione di Santa Marta (1526, la più antica città del sud America) dopo una ventina d’anni di esplorazioni compiute dal sivigliano Rodrigo de Bastidas. Si parla dei grandi momenti della storia della navigazione, con il Mar dei Caraibi solcato da eccellenti personaggi: Juan de la Cosa – pilota con Colombo ed eccelso cartografo, autore del primo mappamondo -; Vasco Nuñez de Balboa – nel 1513 scopritore dell’oceano Pacifico -; Alonso de Ojeda e Americo Vespucci (ai quali, secondo alcuni storici indecisi, spetta ‘ex aequo’ la fama di aver battezzato ‘Veniciola’ l’attuale Venezuela).

‘Descubridores’ destinati a fare una gran brutta in fine, più per l’esecranda fame dell’oro che per mano degli ‘indigenas’ (gli antropofagi Caribes preferivano saziarsi con i miti Arawak dopo averli cacciati dai loro villaggi).

Nel 1533, nasce la Cartagena colombiana
Case del Barrio Getsemani

E dopo Santa Marta sorse Cartagena. Alla testa di una spedizione eterogenea (una Nao, tre Caravelle, una Fusta, 150 uomini tra i quali 50 ‘negros macheteros’ e 22 cavalli) il 14 gennaio 1533 Pedro de Heredia, Conquistador madrileno, sbarcò nella terra degli indigeni Calamares e fondò un ‘asentamiento’, destinato – il 1° giugno dello stesso anno - a divenire una ‘ciudad’ cui fu posto il nome Cartagena de Levante (a ricordo della omonima spagnola, attualmente nella provincia di Murcia).

La giovane Cartagena (in seguito de Indias) ebbe però un’infanzia difficile. Già nei primi anni che seguirono la sua fondazione, quello che sarebbe divenuto il più importante e munito porto dell’impero spagnolo, fu vessato da devastanti incursioni dal mare. A opera di gente poco raccomandabile, una eterogenea e dispersa armata multinazionale (soldati, disertori, naufraghi, avventurieri, marinai, in prevalenza inglesi, francesi e olandesi; ma non mancarono portoghesi falliti nella tratta degli schiavi e negri africani sfuggiti alla schiavitù. Tutta gente che per secoli mise a ferro e fuoco i possedimenti spagnoli nei Caraibi. (1- continua)

(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 2 - 
Week-end e tempo libero
Tra arte e laguna
Valido fino al 31 dicembre 2014
Relax tra terme e montagne
Valido fino al 30 novembre 2014
Offerte di viaggio
Viaggio Missionario del Sorriso
Costa Rica, Nicaragua, Panama: El Mundo Verde
Crociera ai Caraibi sulla Norwegian Getaway
NOTIZIE
02/09/14 - Animali
Tutti i giorni fino al 15 settembre, dalle ore 10 alle ore 17, gli esperti dell’Acquario di...
02/09/14 - Consumi
"Alberghi fatiscenti, sovrapprezzi non previsti, smarrimento dei bagagli e ritardi nei voli: sono...
02/09/14 - Mercati
Secondo l’Hotel Price Index di Hotels.com, il prezzo medio pagato per una camera...
02/09/14 - Mobilità dolce
Saranno 33 le città coinvolte nell'undicesima edizione della Giornata nazionale del Trekking...
02/09/14 - Alberghi
Il nuovo Ibis Adelaide ha aperto al pubblico dopo un'opera di ristrutturazione da 65 milioni di...
Spigolando tra turismo e dintorni. Sapevate che...
Sapevate che... Alitalia (quella "Nuova", del Cai) ha deciso di imitare i terroristi (dirottando i...
Parigi-Beyruth, un viaggio che non si dimentica
Sapevate che... Invece di fallire da sola Windjet potrebbe fallire in compagnia? Eh sì,...
Gossip alla milanese. Sapevate che...
Sapevate che... A Milano il servizio bus tra la stazione Centrale e Malpensa fa semplicemente pena...
Castelli di Spagna
Simancas (Valladolid) - Castilla y Leòn A 10 chilometri da Valladolid, costruito nel XV...
Amarcord del mondo viaggiatorio milanese
Nel precedente Amarcord ho narrato la Historia del Turismo Spagnolo a Milano, una lunga vicenda...
Spigolando tra turismo e dintorni
Sapevate che... E' (finalmente) possibile dare la seguente, buona notizia: "A Linate, doppia lounge...
Miniguida dei 192 Paesi ONU: Tagikistan-Thailandia
Tagikistan - Un posticino mica male (ma si fa per dire, anzi, si fa per scrivere scherzosamente)...
Spigolando tra turismo e dintorni
Mica ci voleva Einstein per sapere chi avrebbe pagato gli "esuberi" dell'Alitalia?Corriere della...
Federalberghi, 2009 in flessione
Il 2009 ha chiuso con un calo, tra italiani e stranieri, pari al 3,8%, che equivale a quasi 10...
Se il turista è GLBT
  Nel 2012, a livello mondiale, il turismo gay ha generato un giro d’affari di 165...
I romagnoli sul turismo la sanno lunga
  Sapevate che… Turisticamente parlando in Romagna sono proprio da lodare (e...
LIBRI E GUIDE
Turista per professione di Laura Celotto, EEE, pagine 176, Euro 13,00. Versione e-book, euro 4,99.
Andare a piedi Filosofia del Camminare di Frédéric Gros, Garzanti, pagine 232, Euro 14,90.
TUTTI I DOSSIER
1.4586091041565