Domenica 23 Novembre 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Gossip... e non solo
Cartagena de Indias, perla del "Caribe"
di Gian Paolo Bonomi
Navigatori, cartografi, scopritori, alle prese con i feroci Caribes

La penetrazione spagnola nell’attuale Colombia cominciò con la fondazione di Santa Marta (1526, la più antica città del sud America) dopo una ventina d’anni di esplorazioni compiute dal sivigliano Rodrigo de Bastidas. Si parla dei grandi momenti della storia della navigazione, con il Mar dei Caraibi solcato da eccellenti personaggi: Juan de la Cosa – pilota con Colombo ed eccelso cartografo, autore del primo mappamondo -; Vasco Nuñez de Balboa – nel 1513 scopritore dell’oceano Pacifico -; Alonso de Ojeda e Americo Vespucci (ai quali, secondo alcuni storici indecisi, spetta ‘ex aequo’ la fama di aver battezzato ‘Veniciola’ l’attuale Venezuela).

‘Descubridores’ destinati a fare una gran brutta in fine, più per l’esecranda fame dell’oro che per mano degli ‘indigenas’ (gli antropofagi Caribes preferivano saziarsi con i miti Arawak dopo averli cacciati dai loro villaggi).

Nel 1533, nasce la Cartagena colombiana
Case del Barrio Getsemani

E dopo Santa Marta sorse Cartagena. Alla testa di una spedizione eterogenea (una Nao, tre Caravelle, una Fusta, 150 uomini tra i quali 50 ‘negros macheteros’ e 22 cavalli) il 14 gennaio 1533 Pedro de Heredia, Conquistador madrileno, sbarcò nella terra degli indigeni Calamares e fondò un ‘asentamiento’, destinato – il 1° giugno dello stesso anno - a divenire una ‘ciudad’ cui fu posto il nome Cartagena de Levante (a ricordo della omonima spagnola, attualmente nella provincia di Murcia).

La giovane Cartagena (in seguito de Indias) ebbe però un’infanzia difficile. Già nei primi anni che seguirono la sua fondazione, quello che sarebbe divenuto il più importante e munito porto dell’impero spagnolo, fu vessato da devastanti incursioni dal mare. A opera di gente poco raccomandabile, una eterogenea e dispersa armata multinazionale (soldati, disertori, naufraghi, avventurieri, marinai, in prevalenza inglesi, francesi e olandesi; ma non mancarono portoghesi falliti nella tratta degli schiavi e negri africani sfuggiti alla schiavitù. Tutta gente che per secoli mise a ferro e fuoco i possedimenti spagnoli nei Caraibi. (1- continua)

(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 2 - 
Week-end e tempo libero
Tour da Oscar
Valido fino a Dicembre 2014
I Mercatini di Natale di Levico Terme
Valido dal 22 novembre 2014 al 06 gennaio 2015
Offerte di viaggio
Alla scoperta dell'Iran
Tour di Capodanno in Cilento
Benessere ad alta quota
NOTIZIE
21/11/14 - Curiosità
Cerchiamo di sfatare insieme cinque miti sull’Australia, terra lontana che attira ogni anno...
21/11/14 - Eventi e mostre
Dal 20 novembre 2014 a fine gennaio 2015 chi attraverserà la Galleria San Federico a Torino...
21/11/14 - Fiere
Da giovedì 4 dicembre a lunedì 8 dicembre 2014, il Palazzo dei Congressi di Roma...
21/11/14 - Salute
Domenica 23 novembre 2014 si svolgerà a San Vendemiano (TV) la prima edizione della...
20/11/14 - Ambiente
Si svolgerà questa sera alle ore 18.00 presso il museo di Casa Martelli di Firenze...
Assicurazione viaggio, Ryanair ancora sotto i riflettori
Il numero di transazioni effettuate online da migliaia di utenti cresce di giorno in giorno, ma...
Il richiamo del turismo religioso
Arriva a sfiorare la quota record di 5 miliardi di dollari il giro d’affari del turismo...
Lo Stivale metro per metro
Torrenti, vette, boschi e rifugi. Il tutto su una mappa che sta in una mano. Si chiama Land...
Da Canaletto al neoimpressionismo
E' stata inaugurata giovedì 9 ottobre l'ultima mostra del piano terra di palazzo Reale, a Milano,...
Con gli scrittori in Alta Badia
Inizia il 27 luglio la sesta edizione di "Un libro, un rifugio", l'appuntamento culturale estivo in...
Franzia o Spagna purché se magna
Sapevate che … Turisticamente parlando, “la Spagna a Milano” (la manifestazione...
Riaperto il museo della musica
Lo scorso primo marzo, ha riaperto a Varsavia il museo dedicato al musicista nazionale polacco:...
Disegnare il futuro del turismo
Viaggi e web, lavoro e nuove professioni, tendenze, mete, strategie. Il turismo chiave di volta...
Onu: turismo e ambiente alleati per lo sviluppo
Si è concluso a Lima (Peru) il gruppo di studio in occasione del WTD, World Tourism Day, la...
Milano incontra il Cile
Il Cile si presenta a Milano con un calendario di iniziative che spaziano dalla cultura alla cucina...
Il "dolore" dello Yemen
Un fatto di cronaca del quale, forse, molti si sono già dimenticati. Purtroppo questo...
LIBRI E GUIDE
Càneve e spelònce a cura di Marco Rech, Serena Turrin, edito da DBS Zanetti, pagine 190, Euro 10,00.
La semplicità delle piccole cose. Ricordi ed emozioni di Agostino Picicco, editore ED Insieme, Terlizzi (Ba), pagine 160, Euro 10,00.
TUTTI I DOSSIER
1.2986922264099