Lunedì 1 Settembre 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Mostre
Volterra chiama Pisa
Una torre pendente in alabastro, di tre metri di altezza, riproduce il campanile di piazza dei Miracoli. L'esposizione annunciata per il 20 aprile nella cittÓ che vanta un'abilitÓ storica nella lavorazione della pietra
di Soledad Viajera

Una fase della lavorazione della torre

La torre pendente di Pisa vedrà la sua immagine allo specchio, in scala ridotta e in una versione odierna, all’ex-Ospedale civile di Volterra. Una riproduzione in alabastro del campanile di piazza dei Miracoli, fedele in tutto, pendenza compresa, sarà esposta al pubblico dal 20 aprile prossimo, sino a fine anno. Il duplice omaggio al monumento architettonico italiano fra i più conosciuti al mondo e alla città di Volterra, che ha un’antica tradizione nelle opere in alabastro, sarà per certo in grado di stupire.

Tre anni di lavoro sono stati necessari, agli artigiani dell’associazione Arteinbottega di Volterra, per realizzare l’idea proposta tempo fa dall’Opera Primaziale del Duomo di Pisa. Cura nei dettagli, nella struttura generale e nelle decorazioni si sono aggiunti a uno studio di ingegneria edile che ha permesso di dare alla torre un’inclinazione dichiarata analoga a quella dell’originale.

La torre pendente in piccolo
Capitello in miniatura

La torre di Volterra è alta tre metri e poggia su un basamento di 2 metri e quaranta. Le sue dimensioni sono state calcolate per riprodurre in una scala da 1 a 25 le caratteristiche del monumento reale. Per emulare anche le diverse sfumature di colore sull’edificio, sono stati selezionati sei tipi di alabastri locali: cenerino, calcarifero, bianco, pietra gialla, agata, cipollone, provenienti dalla cava del Cipollone di San Anastasio di Volterra.

Non sono in alabastro le campane e gli elementi metallici decorativi, in fusione d’argento, e i portali e travi in legno. La ricostruzione è fondata da otto settori e dal basamento e da un totale di 25 mila pezzi. L’ultimo dei numeri annunciati per l’opera è il peso: nove quintali. L’opera si visita a ingresso libero, prima o dopo aver rivisto la vera torre, recentemente restaurata, a Pisa. (30/03/2011)

 

Info: www.torrependenteinalabastro.com

(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 
Week-end e tempo libero
ChamoiSic 2014
Dall'8 al 10 agosto 2014
Relax e costiera amalfitana
Dall'1 aprile al 31 ottobre 2014
Offerte di viaggio
Gran Tour del Peru'
Self drive in moto lungo la Route 66
Alla scoperta del Botswana
NOTIZIE
01/09/14 - Avvenimenti
Domenica 21 settembre 2014 saranno trascorsi esattamente 90 anni dalla inaugurazione della prima...
01/09/14 - Itinerari
Betlemme accoglie ogni anno oltre un milione di turisti da tutto il mondo. È proprio il suo...
01/09/14 - Eventi e mostre
Dal 6 al 14 settembre in Piazza Paolo VI, la Piazza del Duomo di Brescia, si terrà la nona...
01/09/14 - Città d'arte
Da martedì 2 settembre nel Museo di San Marco a Firenze, sarà attivo un servizio...
01/09/14 - Turismo
L’estate 2014 sarà ricordata negli annali come la più strana e la più...
La Ferrara ebraica di Bassani
Sono passati esattamente dieci anni dalla morte di Giorgio Bassani. Bolognese di nascita, ma figlio...
Trekking nella città dei Gonzaga
Il modo migliore per assaporare una città è percorrerla a piedi, con passo lento e...
La notte è magica a Carpeneto
Il piccolo borgo dell'Alto Monferrato è noto non solo per i suoi vini ma anche per la sua...
Galway, capitale del "gaelico"
Sebbene sia impossibile eliminare le influenze inglesi, il carattere degli irlandesi resta ben...
L'anno pazzo irlandese
L’Irlanda ha presentato le novità turistiche per l’anno 2013. L’iniziativa...
Vicenza a tutto jazz
È stato presentato il programma del festival New Conversations – Vicenza Jazz che si...
In Puglia per incontrare Tiziano e i pittori veneti del...
  La Puglia è una terra bellissima e straordinaria per la sua storia e per i suoi...
Dietro la "melaya", Alessandria d'Egitto
Originaria della regione di Alessandria, la danza della melaya è una danza folcloristica che...
Torna visibile la prima sede storica del Senato
La prima sede storica del Senato, a Torino, sarà di nuovo visitabile dal 19 marzo prossimo....
Passeggiate fiorentine
  Sono passati 500 anni dalla pubblicazione de “Il Principe”, per l'occasione il...
Ultima tappa, sulla tomba di Pellegrino
  Stefano Frassineti, patron della locanda Toscani da Sempre di Pontassieve e pellegrino egli...
LIBRI E GUIDE
Triestini Guida ai migliori difetti e alle peggiori virtù di Lucia Cosmetico e Claudia Mitri, Sonda Edizioni, pagine 128 con inserto fotografico, Euro 11,00.
Cosa vuoi fare da grande di Ivan Baio e Angelo Orlando Meloni, Del Vecchio Editore, pagine 184, Euro 12,00.
TUTTI I DOSSIER
2.3861360549927