Martedì 21 Ottobre 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Carnevale in Lombardia
Bagolino e Schignano, Carnevali d'Autore
La tradizione popolare scende in piazza. Tanta allegria e divertimento assicurato. Bagolino conosciuto come il "carnevale ballato", quello di Schignano, invece, una grande recita a cielo aperto dove lo scopo della sfilata trascinare su una slitta il "Carlisep"
di Margherita Manara

L’Italia vanta diversi carnevali famosi, ma due, in particolare, brillano per originalità. Sono le manifestazioni che si svolgono da tempi antichi in due diversi comuni montani della Lombardia: Bagolino, nella bresciana Val di Caffaro, e Schignano, in Val d’Intelvi, nel comasco. Entrambe le manifestazioni affondano le loro radici nella tradizione popolare, ricordando e valorizzando in modo artistico e allegorico la cultura e le realtà locali, sia pure con modalità diverse: a Bagolino il carnevale si balla, mentre a Schignano viene recitato.

Identici costumi ma cappelli differenti

Quello di Bagolino è conosciuto come il “Carnevale Ballato”. Nel piccolo centro alpino, paese di liutai, lunedì e martedì grasso, tutti gli abitanti vestiti con abiti caratteristici, vengono coinvolti e guidati da una compagnia di ballerini, detti “balarì”. Sono tutti uomini che danzano accompagnati da un’orchestrina di cinque strumenti a corda e hanno il volto coperto da una maschera in stile veneziano. Mentre il costume base, calzoni e giacca nere, camicia bianca e scialle colorato, è uguale per tutti, l’elemento pittoresco è il cappello dei ballerini, variamente ornato da nastri e vecchi monili: è compito delle donne di ogni famiglia di appartenenza del ballerino preparare gli addobbi distintivi. Lo spettacolo è un rito antico e tradizionale: prevede il giro del paese ballando a ritmo di musica rinascimentale con varie esibizioni porta a porta. La compagnia, guidata da un capo ballerino che comanda a suon di trombetta l’intera compagnia, compie un percorso prestabilito attraverso il centro e le varie frazioni, presentandosi davanti alla casa di chi ha richiesto una serenata burlesca, dietro un compenso in denaro o vino caldo.

Balli sulle antiche pietre del paese

Il Carnevale di Bagolino, essendo una manifestazione spontanea, non è vincolato da programmi prestabiliti. Per tradizione qui si festeggia il carnevale per un periodo prolungato che contempla tutti i lunedì e i giovedì che seguono l’Epifania, sino al culmine del carnevale stesso. Le sere di queste giornate i suonatori del carnevale “bagosso” si ritrovano nei locali del paese per suonare le tipiche canzoni che contraddistinguono l’evento. Nei giorni clou, quest’anno il 6, 7 e 8 marzo 2011, si comincia dopo l’alba; lunedì 7 marzo, dopo la celebrazione della Santa Messa nella chiesa parrocchiale di San Giorgio, i ballerini iniziano il loro primo ballo in onore del Parroco. Il carnevale si conclude in Piazza Marconi con il tradizionale ballo accompagnato dalla popolare "Ariosa".

(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 2 - 
Week-end e tempo libero
Da Trieste alla scoperta della Slovenia
Dal 31 ottobre al 2 novembre
Adolphe Sax in mostra
Dall'8 febbraio 2014 all'11 gennaio 2015
Offerte di viaggio
Capodanno in Slovenia tra terme e cultura
Ultimo dell'anno in Baviera
In India per festeggiare il nuovo anno
NOTIZIE
21/10/14 - Turismo
Singapore è la destinazione da non perdere nei prossimi 12 mesi. La "consacrazione" arriva...
21/10/14 - Città d'arte
Si chiama Museo di Archeologia per Roma, ma il suo segreto è nascosto nel sottotitolo: 'Dal...
21/10/14 - Turismo
La Puglia mantiene saldo il suo appeal sui mercati stranieri e i primi otto mesi dell'anno...
21/10/14 - Mostre
Dal 24 al 31 ottobre il Life Park Protection Store di Milano ospita in una mostra tutti gli scatti...
21/10/14 - Ambiente
Sempre più viaggiatori considerano l'impatto delle loro vacanze sull'ambiente e abbracciano...
La Domus dei "Casti Amanti"
Interessante assistere al lavoro di archeologi e restauratori per scoprire come, frammento su...
Il turismo passa dalla Cucina alla Moda. Sapevate che...
Sapevate che... Nel nuovo Governo (di cui fanno parte Corrado Passera e Francesco Profumo) ha...
L'eco di #italianelmondo
#italianelmondo è un’analisi realizzata da Almawave, società di...
Norvegia: "Powered by Nature"
Dal 24 al 27 maggio ha avuto luogo a Milano "NorWeek010", una iniziativa promossa dalla Reale...
Al Turismo italiano è andata di lusso
Sapevate che … Mondointasca Gossip ha il piacere di insegnare il dialetto milanese spiegando...
Il Brasile punta sul turismo
L'ultima campagna di promozione turistica del Brasile inizia nelle settimane successive ai Mondiali...
Albenga premia Carlo Petrini e il suo cibo buono
Se penso a una città di mare da vivere tutto l’anno, mi viene subito in mente Albenga,...
Non ci resta che piangere...
Sapevate che… Mondointasca Gossip oltre a commentare e suggerire i bei posti dove andare, sa...
Il risparmio viaggia sullo smartphone
Il nuovo consumatore italiano è mobile. Ha uno smartphone in tasca, che utilizza per...
I giorni di Cibus, la fiera del 'made in Italy' alimentare
Parma attende con trepidazione lunedì 5 maggio, giorno d’apertura di Cibus 2014, la...
La Ministra e le minestre del Gualtiero
Mi chiama il Ricciardi, demiurgo di Mondointasca, e mi fa “Vai alla conferenza stampa della...
LIBRI E GUIDE
Alfabeto figurativo Trenta opere d'arte spiegate ai più piccoli di Tomaso Montanari, Skira editore, pagine 108 con 40 tavole a colori, Euro 15,00.
La semplicità delle piccole cose. Ricordi ed emozioni di Agostino Picicco, editore ED Insieme, Terlizzi (Ba), pagine 160, Euro 10,00.
TUTTI I DOSSIER
1.4051849842072