Mercoledì 23 Luglio 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Carnevale in Lombardia
Bagolino e Schignano, Carnevali d'Autore
La tradizione popolare scende in piazza. Tanta allegria e divertimento assicurato. Bagolino conosciuto come il "carnevale ballato", quello di Schignano, invece, una grande recita a cielo aperto dove lo scopo della sfilata trascinare su una slitta il "Carlisep"
di Margherita Manara

L’Italia vanta diversi carnevali famosi, ma due, in particolare, brillano per originalità. Sono le manifestazioni che si svolgono da tempi antichi in due diversi comuni montani della Lombardia: Bagolino, nella bresciana Val di Caffaro, e Schignano, in Val d’Intelvi, nel comasco. Entrambe le manifestazioni affondano le loro radici nella tradizione popolare, ricordando e valorizzando in modo artistico e allegorico la cultura e le realtà locali, sia pure con modalità diverse: a Bagolino il carnevale si balla, mentre a Schignano viene recitato.

Identici costumi ma cappelli differenti

Quello di Bagolino è conosciuto come il “Carnevale Ballato”. Nel piccolo centro alpino, paese di liutai, lunedì e martedì grasso, tutti gli abitanti vestiti con abiti caratteristici, vengono coinvolti e guidati da una compagnia di ballerini, detti “balarì”. Sono tutti uomini che danzano accompagnati da un’orchestrina di cinque strumenti a corda e hanno il volto coperto da una maschera in stile veneziano. Mentre il costume base, calzoni e giacca nere, camicia bianca e scialle colorato, è uguale per tutti, l’elemento pittoresco è il cappello dei ballerini, variamente ornato da nastri e vecchi monili: è compito delle donne di ogni famiglia di appartenenza del ballerino preparare gli addobbi distintivi. Lo spettacolo è un rito antico e tradizionale: prevede il giro del paese ballando a ritmo di musica rinascimentale con varie esibizioni porta a porta. La compagnia, guidata da un capo ballerino che comanda a suon di trombetta l’intera compagnia, compie un percorso prestabilito attraverso il centro e le varie frazioni, presentandosi davanti alla casa di chi ha richiesto una serenata burlesca, dietro un compenso in denaro o vino caldo.

Balli sulle antiche pietre del paese

Il Carnevale di Bagolino, essendo una manifestazione spontanea, non è vincolato da programmi prestabiliti. Per tradizione qui si festeggia il carnevale per un periodo prolungato che contempla tutti i lunedì e i giovedì che seguono l’Epifania, sino al culmine del carnevale stesso. Le sere di queste giornate i suonatori del carnevale “bagosso” si ritrovano nei locali del paese per suonare le tipiche canzoni che contraddistinguono l’evento. Nei giorni clou, quest’anno il 6, 7 e 8 marzo 2011, si comincia dopo l’alba; lunedì 7 marzo, dopo la celebrazione della Santa Messa nella chiesa parrocchiale di San Giorgio, i ballerini iniziano il loro primo ballo in onore del Parroco. Il carnevale si conclude in Piazza Marconi con il tradizionale ballo accompagnato dalla popolare "Ariosa".

(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 -  - 
Week-end e tempo libero
Sapore di sale, sapore di Lago
Dal 22 al 28 settembre
Un nuovo Artelibro
Dal 18 al 21 settembre 2014
Offerte di viaggio
Il meglio della penisola malese
Costa Rica, Nicaragua, Panama: El Mundo Verde
Tour guidato in moto lungo la Route 66
NOTIZIE
22/07/14 - Trasporti
Hunnu Air è una compagnia aerea privata mongola. Ha scelto APG Italy (società...
22/07/14 - Gastronomia
Dal 5 al 7 settembre Asiago (VI) ospita la terza edizione di Made in Malga, la manifestazione...
22/07/14 - Trasporti
MSC Crociere e Chicco, insieme, per una crociera a misura di “baby” e famiglie. I due...
22/07/14 - Eventi e mostre
Al Palazzo della Ragione di Milano in questi giorni si può ammirare ‘Genesi’:...
22/07/14 - Tempo libero
Un picnic tra arte, cultura e spettacolo seduti sul prato sopra grandi e comodi...
Franzia o Spagna, più non se magna
Sapevate che … Il Turismo (informa el Mundo, 15/10) compensa l’intero deficit...
Viva l'Andalusia e quel Gran Menu "Degustacin"
Ma perché mai tanto "querida" (cara) simpatica e invidiata? Semplicemente perché sti goderecci di...
Cronaca (da Milano) del primo "Encierro" a Pamplona
Non ancora rientrato in possesso delle forze sacrificate in tre soli giorni di casino perpetrato lo...
Siamo quasi alla frutta
Secondo alcune indiscrezioni riprese in Italia dall’agenzia di stampa AdnKronos,...
O'Leary vola senza peli sulla lingua
Sapevate che... Mondointasca Gossip ignora la pelosità di altre parti del corpo di Michael...
Per un'Italia più "accessibile"
L'Italia? Una delle mete al mondo più apprezzate dai turisti con bisogni "speciali". Il...
Frivola Miniguida dei 192 Paesi Membri dell'ONU: Guinea-Iran
Guinea - Tante (forse troppe, e per di più tutte all'Onu), ste Guinee, ben tre. Tante, ma non così...
L'integrazione comincia dalla tavola
Le recenti aperture del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Luca Zaia, che...
Spigolando tra turismo e dintorni
Sapevate che Nonostante l'ottimismo di Bonomi (quello meno noto, Giuseppe presidente Sea)...
Trento si tuffa nel medioevo
L'appuntamento è per il fine settimana da venerdì 10 a domenica 12 settembre con la...
Malaysia. Due "mondi", un unico turismo
Perché due “mondi” è presto detto. Il primo è quello che occupa la...
LIBRI E GUIDE
Non volare via di Sara Rattaro, Garzanti, pagine 224, Euro 14,90.
Scoprire Parigi in Metro Da un'idea di Fabienne Kriegel; testi di Anne-Claire Ruel, Auriélie Clair, Catherine Taret Gremese edizioni, pagine 386, Euro 19,50.
TUTTI I DOSSIER
1.1541318893433