Venerdì 30 Gennaio 2015 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Borghi e Storie Pop / 2
Quando l'orso a trainare il carro
Il miracolo di Sant'Olcese, paesino in provincia di Genova che prende il nome dal vescovo francese vissuto nel 400. A lui attribuito uno straordinario episodio: quello di aver addomesticato un orso che terrorizzava la gente del posto
di Francesca Bertha

Sulla facciata della chiesa di Sant'Olcese raffigurato il miracolo dell'orso che traina il carretto insieme a un bue

Quella mattina il cuore del vescovo francese traboccava di gioia e di gratitudine verso Dio. Il Sole splendente avvolgeva di una luce dorata i pendii della Val Polcevera e quel paesaggio ligure dal sapore selvaggio mostrava il suo volto più dolce. Le barbarie che aveva visto nella sua patria Gallia e che l’avevano costretto a fuggire lontano, gli sembravano ormai soltanto un lontano ricordo. Tra la gente di Valle Ombrosa l’alto prelato aveva trovato la serenità necessaria per predicare la parola di Dio conducendo una vita di penitenza e di preghiera e dedicandosi all’insegnamento della fede cristiana agli abitanti ancora pagani.

Durante le sue passeggiate scambiava sempre qualche parola con i commercianti che erano in partenza verso la Pianura con i loro carri carichi di sale, e anche con i contadini che gli raccontavano delle ultime bravate delle volpi che ogni tanto acciuffavano qualche gallina dai loro cortili. Da qualche tempo però non si parlava soltanto di volpi e di qualche lupo: un giorno sì e un giorno no c’era sempre qualcuno che gli raccontava di aver visto un orso aggredire le sue pecore, e c’era pure chi temeva seriamente per l’incolumità dei propri figli. “Gli orsi si muovono di solito durante la notte, quando i bimbi dormono”, li tranquillizzava bonariamente il vescovo Olcese.

Un orso manseuto come un cagnolino
I dolci pendii della Val Polcevera

Rientrato nella sua abitazione, anche quel giorno si mise al lavoro: senza risparmiare fatica e sudore, caricò un bel carretto con pietre ed altro materiale necessario per la costruzione della chiesa, e mise davanti al carro due buoi per trasportare il tutto al cantiere dove fervevano i lavori. Quando stava per salire sul carro, un enorme orso sbucò all’improvviso dal bosco vicino al giardinetto di casa, e si avventò contro uno dei buoi. Successe tutto così velocemente che fu impossibile salvare il povero bue dall’ira della belva. Ma l’orso non si accontentò: furioso e assetato di sangue, si lanciò contro il vescovo, il quale, scansandolo per un pelo, quando ancora si trovava di fronte alla bestia, la guardò dritto negli occhi, e con movimenti rapidi e decisi disegnò una croce nell’aria davanti a sé, intimando all’animale di fermarsi. La gente che osservava la scena terrorizzata, non potè credere ai propri occhi vedendo l’orso obbedire e accucciarsi ai piedi del vescovo come un cagnolone. A quel punto Olcese lo chiamò, e l’animale si lasciò perfino aggiogare al carro al posto del bue che poc’anzi aveva ammazzato.

Il paesino ligure noto per il miracolo e per il gustoso salame
Il salame di Sant'Olcese prodotto con carne per met bovina e per met suina

“Ora possiamo finalmente partire”, disse il vescovo salendo sullo strano carro trainato da un bue e un orso, e si avviò verso il cantiere. La voce si sparse in un attimo e alla chiesa in costruzione già lo attendeva una piccola folla. “Miracolo! Miracolo! Sant’Olcese ha addomesticato l’orso!”, gridavano; ed è esattamente così che il vescovo francese, vissuto nel V secolo, è ricordato tutt’oggi. Il paese, oggi famoso per il suo salame tipico, prese il nome di Sant’Olcese, e sulla facciata della chiesa dedicata al Santo, che conserva anche i suoi resti mortali, un grande affresco ricorda a tutti il leggendario miracolo. (31/01/2011)

(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 
Week-end e tempo libero
Pasqua a Matera e nel Salento
Dal 3 al 6 aprile 2015 - Quota da € 385,00
Roma e Villa d'Este
Dal 14 al 15 marzo 2015 " Quota da € 190,00
Offerte di viaggio
L'isola del cioccolato
Pasqua a New York
Carinzia: l'inverno è donna!
NOTIZIE
30/01/15 - Turismo
Sono 260 le strutture turistiche che hanno aderito fino ad oggi al Progetto di Eccellenza per lo...
29/01/15 - Ambiente
Un week-end di escursioni nelle zone umide e attività con le scuole lunedì per...
29/01/15 - Curiosità
L’Economist Intelligence Unit, con il report The Safe Cities Index 2015, ha appena pubblicato...
29/01/15 - Italia nord
Seven Stars Galleria, insieme ad AlessandroRosso Group. annuncia la realizzazione di un percorso...
29/01/15 - Mete europee
Arriva da Londra la nuova mossa pensata per sviluppare il settore turistico. A darne notizia...
Raqs el Shamadan, quando la danza si fa luce
La Raqs el Shamadan, danza del candelabro, è una danza che risale agli inizi del XX secolo,...
Kay Mc Carthy, dall'Irlanda con poesia
  Non tutte le interviste iniziano nel modo giusto. Questa è una di quelle. Tutta colpa...
Malta nel segno di Mattia Preti
  Quest'anno ricorre il quarto centenario dalla nascita del grande pittore barocco Mattia...
Sguardo all'insù verso volte e soffitti
Nei palazzi antichi o nelle chiese, le decorazioni più raffinate, e anche meno conosciute,...
Perché Djerba?
Quando si sceglie la destinazione di un viaggio, oltre alla decisione iniziale del tipo di...
Trekking nella città dei Gonzaga
Il modo migliore per assaporare una città è percorrerla a piedi, con passo lento e...
L'Italia del treno
“Il treno è decisamente il più bel cinema del mondo. Le poltrone del...
Jaisalmer, fratelli e sorelle in festa
Incontro Mr. Jackie per caso: un bagaglio sporco di benzina, vestiti da buttare, la ricerca di...
Archeologia da film
  Il Museo Civico di Rovereto, in collaborazione con la rivista "Archeologia Viva", organizza...
L'onda perfetta si trova sulle coste di Taranto
Se pensate che solo a Malibù (California), meta leggendaria degli amanti di surf, ci sia...
Israele, terra universale
È un viaggio ricco di forti emozioni, superiori alle aspettative della gran parte dei...
LIBRI E GUIDE
Federico Barbarossa e la Battaglia di Monte Porzio Catone di Jennifer Radulovic, editore Jouvence (Gruppo Mim edizioni) pagine 208, Euro 18,00.
Le avventure di Ulisse e altre storie di Geraldine McCaughrean, Mondadori, pagine 192, Euro 7,90
TUTTI I DOSSIER
1.8250451087952