Giovedì 24 Luglio 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Un palmare con le voci dei partigiani
A Bologna inaugurato il primo di un progetto di guide turistiche multimediali del Cimitero monumentale della Certosa. La presentazione in occasione del 25 aprile
di Silvana Santoro

Nel sessantesimo anniversario della liberazione, il monumento ossario dei caduti partigiani, realizzato nel 1959 dall’Arch. Piero Bottoni nella Certosa di Bologna, si arricchisce di voci e immagini che raccontano le storie di diverse centinaia di combattenti partigiani, in maggioranza giovani, che sono morti nella lotta di liberazione e che hanno trovato qui sepoltura. Con dei computer palmari, infatti, è possibile ascoltare  biografie e scoprire volti di protagonisti, spesso sconosciuti, che si vogliono ricordare. È la prima volta a Bologna, e una delle prime volte in Europa, che i palmari vengono utilizzati in un contesto storico e culturale arricchendo in loco l’esperienza conoscitiva dell’opera.
La guida multimediale al ”Monumento ai caduti partigiani” comprende: 522 biografie dei partigiani sepolti selezionabili individualmente (digitando il numero della lapide); 3 testimonianze video, quali “Il monumento ossario ai caduti partigiani” (un contributo critico dell’Arch. Giancarlo Consonni  dell’Archivio Piero Bottoni del Politecnico di Milano), “Giuseppe Dozza, sindaco della liberazione”(una testimonianza di Guido Fanti, sindaco di Bologna 1966-70), "La lotta di liberazione a Bologna”(una testimonianza di Lino “William” Michelini, Presidente dell’ANPI Emilia Romagna); infine, 3 appendici documentali: scheda tecnica del monumento, la liberazione di Bologna (filmato, dall’archivio dell’Istituto Parri) e le donne nella Resistenza (filmato, dall’archivio dell’Istituto Parri).
La guida al “Monumento ai caduti partigiani” è stata presentata come la prima di una serie di visite guidate multimediali che il Cimitero monumentale della Certosa intende realizzare. Altri percorsi in progetto sono quello dei “Musicisti”, delle “Eccellenze monumentali”, degli “Imprenditori”, delle sculture di Carlo Santachiara e Pasquale Rizzoli.
La multimedialità mobile è una delle nuove frontiere del turismo culturale. Nell’applicazione intelligente di questa tecnologia si può trovare un aiuto importante per la valorizzazione del territorio e del patrimonio storico e artistico. La disponibilità di guide digitali con percorsi guidati individuali, possibilmente in più lingue, potrebbe soddisfare la richiesta di quel pubblico che cerca di conoscere, con strumenti contemporanei, la storia e l’arte di città antiche.
A realizzare il progetto, denominato “multimediaguide.it” è una cooperazione fra imprese multimediali bolognesi formata da Interwideo di Nino Iorfino e Net.Work.Com MagicBus Multimedia, che ha trovato appoggio nel Progetto Nuove Istituzioni del Comune di Bologna, per il suo impegno pilota nell’applicazione delle ICT ai beni culturali.
Multimediaguide.it, infatti, ha per scopo l'affiancamento di musei o altre istituzioni culturali nella progettazione e lo sviluppo di guide multimediali mobili attraverso i propri progettisti, tecnici.
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 
Week-end e tempo libero
Relax tra terme e montagne
Valido fino al 30 novembre 2014
Dichiarare amore in volo
Fino al 19 ottobre 2014
Offerte di viaggio
Iran: la strada persiana dei re
Crociera alle Bahamas
Iran e Armenia: le storie millenarie
NOTIZIE
23/07/14 - Sport
A dieci giorni dal fischio conclusivo al Maracanà, Embratur, l’Ufficio Brasiliano del...
23/07/14 - Trekking
Per visitare i luoghi della Prima Guerra Mondiale basta trascorrere una vacanza al Passo San...
23/07/14 - Eventi e mostre
In occasione delle Notti dell’Archeologia 2014, venerdì 25 luglio il Museo...
23/07/14 - Festival
Fervono i preparativi per la seconda edizione del Festival dell’erranza, una manifestazione...
23/07/14 - Cinema
Dal 16 al 19 ottobre 2014 prende il via a Padova la terza edizione di Detour. Festival del Cinema...
Napoli è più vicina a Istanbul
La Turkish Airlines dopo Roma, Milano, Venezia, Bologna e Genova ha scelto Napoli per la sua sesta...
Hostess in bikini e italiani in mutande. Sapevate che...
Sapevate che... A capodanno in una Cortina miliardaria la Finanza ha cuccato un bel po’ di...
Caravaggio apre il bicentenario di Brera
7 gennaio - La Pinacoteca di Brera apre le celebrazioni per il bicentenario dalla fondazione con...
Milano, nasce il Museo dei bambini
La Rotonda della Besana di Milano ospiterà, almeno per i prossimi otto anni, il primo Museo...
Danimarca amica dell'ambiente
21 gennaio - Si apre all’insegna della sostenibilità l’anno del turismo danese....
Giulio Turci, un ponte dall'Italia a Mostar
Giulio Turci, pittore, fotografo, grande osservatore dei paesaggi della costa adriatica, viene...
Gossipata Bit. Col tempo che c'era... Sapevate che...
Sapevate che… Alla Bit si sono dati appuntamento soltanto dei poveri “Paria”...
Lezioni di turismo
Sapevate che … Turisticamente parlando (e forse non solo turisticamente ma… tiremm...
Indietro tutta per Ryanair
Dopo avere minacciato fuoco e fiamme, la cancellazione di tutti i voli interni nel nostro Paese per...
Meglio non fidarsi delle statistiche. Sapevate che...
Sapevate che... Fa sempre una certa pena vedere appassire alcuni Miti del Turismo? Accade –...
Crisi: salvare le banche in banca-rotta. Sapevate che...
Sapevate che... Windjet (assai) indebitata (e contestata: gente inferocita a Fiumicino, ritardi di...
LIBRI E GUIDE
Andare a piedi Filosofia del Camminare di Frédéric Gros, Garzanti, pagine 232, Euro 14,90.
Non volare via di Sara Rattaro, Garzanti, pagine 224, Euro 14,90.
TUTTI I DOSSIER
1.1356809139252