Martedì 26 Maggio 2015 - Anno XIII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Un palmare con le voci dei partigiani
A Bologna inaugurato il primo di un progetto di guide turistiche multimediali del Cimitero monumentale della Certosa. La presentazione in occasione del 25 aprile
di Silvana Santoro

Nel sessantesimo anniversario della liberazione, il monumento ossario dei caduti partigiani, realizzato nel 1959 dall’Arch. Piero Bottoni nella Certosa di Bologna, si arricchisce di voci e immagini che raccontano le storie di diverse centinaia di combattenti partigiani, in maggioranza giovani, che sono morti nella lotta di liberazione e che hanno trovato qui sepoltura. Con dei computer palmari, infatti, è possibile ascoltare  biografie e scoprire volti di protagonisti, spesso sconosciuti, che si vogliono ricordare. È la prima volta a Bologna, e una delle prime volte in Europa, che i palmari vengono utilizzati in un contesto storico e culturale arricchendo in loco l’esperienza conoscitiva dell’opera.
La guida multimediale al ”Monumento ai caduti partigiani” comprende: 522 biografie dei partigiani sepolti selezionabili individualmente (digitando il numero della lapide); 3 testimonianze video, quali “Il monumento ossario ai caduti partigiani” (un contributo critico dell’Arch. Giancarlo Consonni  dell’Archivio Piero Bottoni del Politecnico di Milano), “Giuseppe Dozza, sindaco della liberazione”(una testimonianza di Guido Fanti, sindaco di Bologna 1966-70), "La lotta di liberazione a Bologna”(una testimonianza di Lino “William” Michelini, Presidente dell’ANPI Emilia Romagna); infine, 3 appendici documentali: scheda tecnica del monumento, la liberazione di Bologna (filmato, dall’archivio dell’Istituto Parri) e le donne nella Resistenza (filmato, dall’archivio dell’Istituto Parri).
La guida al “Monumento ai caduti partigiani” è stata presentata come la prima di una serie di visite guidate multimediali che il Cimitero monumentale della Certosa intende realizzare. Altri percorsi in progetto sono quello dei “Musicisti”, delle “Eccellenze monumentali”, degli “Imprenditori”, delle sculture di Carlo Santachiara e Pasquale Rizzoli.
La multimedialità mobile è una delle nuove frontiere del turismo culturale. Nell’applicazione intelligente di questa tecnologia si può trovare un aiuto importante per la valorizzazione del territorio e del patrimonio storico e artistico. La disponibilità di guide digitali con percorsi guidati individuali, possibilmente in più lingue, potrebbe soddisfare la richiesta di quel pubblico che cerca di conoscere, con strumenti contemporanei, la storia e l’arte di città antiche.
A realizzare il progetto, denominato “multimediaguide.it” è una cooperazione fra imprese multimediali bolognesi formata da Interwideo di Nino Iorfino e Net.Work.Com MagicBus Multimedia, che ha trovato appoggio nel Progetto Nuove Istituzioni del Comune di Bologna, per il suo impegno pilota nell’applicazione delle ICT ai beni culturali.
Multimediaguide.it, infatti, ha per scopo l'affiancamento di musei o altre istituzioni culturali nella progettazione e lo sviluppo di guide multimediali mobili attraverso i propri progettisti, tecnici.
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 
Week-end e tempo libero
Tra orchidee ed erbe spontanee
Da Maggio 2015 a Luglio 2015
Offerte di viaggio
L'isola del cioccolato
NOTIZIE
25/05/15 - Arte & Genio
Collocata nel cuore dell’edificio storico dell’Università Statale di Milano e...
25/05/15 - Italia centro
Con un programma molto vasto ed oltre 25 serate nelle principali cantine del centro Italia, la...
25/05/15 - Curiosità
Con “Milano sotterranea” Beatrice Mancini ci porta per mano alla scoperta di canali,...
25/05/15 - Mostre
Grande successo a Shangai per la Puglia, rappresentata dagli scatti di Roberto Rocca. Il fotografo...
25/05/15 - Musica per viaggiare
C’è anche il sassofonista Stefano Di Battista tra gli ospiti dell’atteso...
Villaggio vacanze in crisi. Sapevate che...
Sapevate che... Sui treni di Trenitalia ex FFSS salgono viaggiatori ‘più uguali’...
Expo 2015: la cordialità del Belgio ha un futuro sostenibile
Il Padiglione belga è un modello in scala di una rivoluzionaria soluzione di pianificazione...
Fidenza Village: Ambasciata del made in Italy per Expo
Durante i mesi di EXPO 2015 Fidenza Village, uno dei Villaggi Chic Outlet Shopping di Value Retail,...
Colombia, frivoli appunti di viaggio
Italia, posto caro (nel senso di soldi) e governanti “prendenti-per-il-sedere”. Milano,...
Viaggi giovani. L’esperienza del Cts
Ha tra i 18 e i 30 anni, in linea di massima è alla sua prima esperienza di viaggio e preferisce...
Samantha Cristoforetti viaggiatrice nello spazio
Sapevate che… Mondointasca Gossip ama chi viaggia eppertanto manda un grande ed entusiasta...
Soncino bella... malgrado la vicinanza con Milano
Sostengo da sempre, e insisto, che "si fa turismo" (ci muoviamo, in senso più lato 'si...
Spigolando tra turismo e dintorni
Sapevate che... Al Grido di Dolore (“Qui si fa l’Alitalia o si muore!”) il Belpaese ha risposto...
Che viaggiatore sei?
Esistono tanti modi di viaggiare quanti sono i viaggiatori e ognuno deve poter trovare il proprio...
Il sindaco di Morbegno spegne le Slot Machines
Sapevate che... A costargli cara la gnocca non c’è mica solo il Silvio? Eh sì,...
A Expo 2015: il “Genio Futurista” di Giacomo Balla
Il "Genio Futurista" di Giacomo Balla, dipinto nel 1925 per l’Expo di Parigi...
LIBRI E GUIDE
Federico Barbarossa e la Battaglia di Monte Porzio Catone di Jennifer Radulovic, editore Jouvence (Gruppo Mim edizioni) pagine 208, Euro 18,00.
Maria Callas di Roberta Maresci, Gramese Editore, pagine 160, Euro 12,90.
TUTTI I DOSSIER
0.26409101486206