Martedì 30 Settembre 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
A cento metri dalla riva / 4
La Rive Gauche del Lambro
Monza citt fantasma? Monza citt morta della Brianza western? Forse un tempo. Oggi pu contare sulla vivacit della "rive gauche" del Lambro e del Lambretto, con i locali e lo struscio. Il brivido proibito della vita notturna andare a letto presto
di Clementina Coppini

Uno dei fieri leoni dell'omonimo ponte di Monza

Avete presente le città fantasma dei film western, quelle con una strada polverosa, anime vive manco per sbaglio e le balle di paglia che rotolano sospinte dal vento? Monza è così, una vera città morta della Brianza western. O meglio era così, prima che arrivassero i tempi delle rive gauche, quella del Lambro e quella del Lambretto.

La prima si trova allo Spalto Isolino, piazzetta prospiciente il Lambro, all’altezza del Ponte dei Leoni, uno dei luoghi simbolo della città. Chiunque sa dov’è e il forestiero lo troverà facilmente per via dei quattro inconfondibili leoni di pietra che ornano le balaustre.

Lì ci sono due ristorantini, La Bettola di Fruttolo, con i tavoli all’aperto e le tovaglie a quadretti bianchi e rossi, che serve l’uregia e il risotto alla monzese, quello con la luganega, e l’Osteria del cavolo, tutto arredato in bianco e verde che pare di essere in Provenza. Alla cena segue struscio nella deserta zona pedonale.

Lungo i mini Navigli brianzoli
Piatto preparato dallo chef indiano de "Il Gusto della Vita"

L’altra rive gauche si trova sulla riva sinistra del Lambretto, simpatica diramazione del Lambro e ha il suo fulcro in quella strada di case ottocentesche che è via Bergamo.

La Stanga, un classico ritrovo monzese dove servono ottimi vini e la domenica fanno un leggendario brunch, si chiama così perché sta vicino al passaggio a livello; il Punt de la Mariota prende il nome dal ponte che collega la via al centro città. È piccolo, chiude alle otto di sera, ma il caffè di Enrico vale la gita, così come la sua conversazione. Enrico conosce tutti, tutti lo conoscono, sa tutto e sforna aforismi di rara saggezza e battute tranchant. Il Turné ha un bancone di piastrelline colorate, un ricco happy hour ed è anche trattoria; Il Guscio è un bugigattolo con tre tavoli nascosti da una tenda, ma è ristorante compito ed elegante. Il Gusto della Vita ha uno chef indiano che sa il fatto suo, e soprattutto sa come si fa il pesce. I negozietti ovviamente la sera sono chiusi, perché qui non siamo a Milano.

Eccoli qui, i mini Navigli brianzoli, affollati fino a tardi, ma non troppo tardi, giacché il sindaco il primo maggio ha emanato la grida che i locali devono chiudere alla una di notte, non un minuto più tardi. La limitazione oraria, invece di configurarsi come un deterrente, rende la rive gauche nostrana ancora più caratteristica e attraente.

Per chi è fatta la vita notturna monzese? Per chiunque voglia provare il brivido proibito di andare a letto presto. (20/10/10)

(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 
Week-end e tempo libero
Relax e costiera amalfitana
Dall'1 aprile al 31 ottobre 2014
ChamoiSic 2014
Dall'8 al 10 agosto 2014
Offerte di viaggio
Crociera ai Caraibi sulla Norwegian Getaway
Gran Tour del Peru'
Vacanza nel cuore del Cilento
NOTIZIE
30/09/14 - Trasporti
Oggi è stata inaugurata la nuova rotta Cuneo–Bucarest di Blue Air. Il vettore...
30/09/14 - Festival
Tutto pronto per il Festival Mangiacinema, che si inaugura mercoledì 1° ottobre a...
30/09/14 - Viaggi
I crostacei della Svezia occidentale sono tra i migliori al mondo grazie alla lunga maturazione...
30/09/14 - Spettacoli
A partire dalle 16.30 di sabato 4 e fino alle 13 di domenica 5 ottobre, Ravello...
30/09/14 - Trasporti
Etihad Airways e Boeing hanno celebrato a Seattle, USA, il lancio del primo aeromobile 787-9...
L'anima femminile di Venezia
Creatività, economia, felicità al femminile. Sono le parole chiave di "Do.Ve Donne a...
Costa Rica il paese più felice del mondo
Costa Rica el país más feliz del mundo, ventuno fotografi costaricensi hanno...
Jazz non stop a Piazza Armerina
  Un festival giovane per i giovani. Questo è il Piazza Jazz Workshops & Concerts...
Peggy Guggenheim, la Dogaressa dell'Arte
"Ogni ora del giorno è un miracolo di luce. D'estate all'alba il sole che sorge produce sull'acqua...
A zonzo per Sanremo con i consigli di Stefano Piro
Ancora poche ore e avrà inizio il Festival di Sanremo edizione 63. Il che significa che per...
La festa del "Manso Infiocao"
Speciali festeggiamenti per il Carnevale nell'isola lagunare di Grado (Gorizia). In programma...
A Mantova per un lungo weekend di musica e design
  Ascoltare buona musica e al tempo stesso visitare una delle più belle città...
Daniele Ronda, la mia Piacenza
Dista un’ora scarsa da Milano e venti minuti dalle colline. Vanta arte, storia e...
Venezia dal vaporetto
  Nelle città d'arte sono in voga i pullman panoramici. Una buona soluzione per dare...
L'Africa è uno stato mentale
Se siete alla ricerca della felicità, quella vera fatta non di beni materiali e tangibili ma...
Viaggiare per gioco
  Il 6 e il 7 Aprile Modena ospiterà la quinta edizione di PLAY Festival del Gioco,...
LIBRI E GUIDE
Il bambino scambiato di Kenzaburo Oe, Garzanti, pagine 448, Euro 24.00.
Alfabeto figurativo Trenta opere d'arte spiegate ai più piccoli di Tomaso Montanari, Skira editore, pagine 108 con 40 tavole a colori, Euro 15,00.
TUTTI I DOSSIER
1.2600438594818