Giovedì 18 Dicembre 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
A cento metri dalla riva / 4
La Rive Gauche del Lambro
Monza citt fantasma? Monza citt morta della Brianza western? Forse un tempo. Oggi pu contare sulla vivacit della "rive gauche" del Lambro e del Lambretto, con i locali e lo struscio. Il brivido proibito della vita notturna andare a letto presto
di Clementina Coppini

Uno dei fieri leoni dell'omonimo ponte di Monza

Avete presente le città fantasma dei film western, quelle con una strada polverosa, anime vive manco per sbaglio e le balle di paglia che rotolano sospinte dal vento? Monza è così, una vera città morta della Brianza western. O meglio era così, prima che arrivassero i tempi delle rive gauche, quella del Lambro e quella del Lambretto.

La prima si trova allo Spalto Isolino, piazzetta prospiciente il Lambro, all’altezza del Ponte dei Leoni, uno dei luoghi simbolo della città. Chiunque sa dov’è e il forestiero lo troverà facilmente per via dei quattro inconfondibili leoni di pietra che ornano le balaustre.

Lì ci sono due ristorantini, La Bettola di Fruttolo, con i tavoli all’aperto e le tovaglie a quadretti bianchi e rossi, che serve l’uregia e il risotto alla monzese, quello con la luganega, e l’Osteria del cavolo, tutto arredato in bianco e verde che pare di essere in Provenza. Alla cena segue struscio nella deserta zona pedonale.

Lungo i mini Navigli brianzoli
Piatto preparato dallo chef indiano de "Il Gusto della Vita"

L’altra rive gauche si trova sulla riva sinistra del Lambretto, simpatica diramazione del Lambro e ha il suo fulcro in quella strada di case ottocentesche che è via Bergamo.

La Stanga, un classico ritrovo monzese dove servono ottimi vini e la domenica fanno un leggendario brunch, si chiama così perché sta vicino al passaggio a livello; il Punt de la Mariota prende il nome dal ponte che collega la via al centro città. È piccolo, chiude alle otto di sera, ma il caffè di Enrico vale la gita, così come la sua conversazione. Enrico conosce tutti, tutti lo conoscono, sa tutto e sforna aforismi di rara saggezza e battute tranchant. Il Turné ha un bancone di piastrelline colorate, un ricco happy hour ed è anche trattoria; Il Guscio è un bugigattolo con tre tavoli nascosti da una tenda, ma è ristorante compito ed elegante. Il Gusto della Vita ha uno chef indiano che sa il fatto suo, e soprattutto sa come si fa il pesce. I negozietti ovviamente la sera sono chiusi, perché qui non siamo a Milano.

Eccoli qui, i mini Navigli brianzoli, affollati fino a tardi, ma non troppo tardi, giacché il sindaco il primo maggio ha emanato la grida che i locali devono chiudere alla una di notte, non un minuto più tardi. La limitazione oraria, invece di configurarsi come un deterrente, rende la rive gauche nostrana ancora più caratteristica e attraente.

Per chi è fatta la vita notturna monzese? Per chiunque voglia provare il brivido proibito di andare a letto presto. (20/10/10)

(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 
Week-end e tempo libero
Il luogo più bello del mondo
Valido solo il 25 Gennaio 2015
Tour da Oscar
Valido fino a Dicembre 2014
Offerte di viaggio
Crociera ai Caraibi sulla Norwegian Getaway
Benessere ad alta quota
Ultimo dell'anno in Baviera
NOTIZIE
18/12/14 - Concerti
L’Harlem Gospel Choir, chiamato calorosamente dai fan “Gente di Dio che viene da...
18/12/14 - Cinema
Cinecittà ha compiuto settantasette anni. Vi sono stati girati circa quattromila film, di...
18/12/14 - Gastronomia
“Si può fare un cenone o un pranzo di Natale low cost,  risparmiando senza...
18/12/14 - Festival
A St. Croix, nelle Antille, per un mese intero si celebrerà il CRUCIAN CHRISTMAS FESTIVAL....
18/12/14 - Cataloghi
Il nuovo catalogo Gastaldi1860 sull’Africa del Sud valido fino a dicembre 2015 propone idee...
La passione per la musica fa tappa a Tokyo
Sarà Tokyo, città icona e luogo d’ispirazione nota per l’innovazione...
Al largo dell'Africa Nera
Così come è in bilico sull'equatore, l'arcipelago di So Tomé e Principe è in equilibrio tra...
A Mantova per un lungo weekend di musica e design
  Ascoltare buona musica e al tempo stesso visitare una delle più belle città...
Contadini in slitta
Il 12 febbraio i contadini dell'Alta Badia tornano a radunarsi per la "slittada da paur". La gita...
Buone notizie da Pompei
Pompei è una grande vetrina internazionale che negli ultimi tempi ha fatto parlare di...
Il buio oltre la Serra
Più si sale lungo la tortuosa e meravigliosa strada nel verde che porta a Serra San Bruno,...
Visita all'Ermitage, stando seduti a Torino
Il famosissimo Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo sarà collegato con Torino e...
L'India, dove la danza diventa parola
In uno scenario in cui tutte le forme artistiche non sono semplicemente forme estetiche, ma puri...
Sull'Isola d'Ischia, un Capodanno in mezzo al mare
  Ischia è una meta per lo più estiva, ma non sono pochi i turisti che la...
A Praga o in campagna impazza il carnevale nella Repubblica...
L’appuntamento più atteso è come sempre a Praga con il celebre “Carnevale...
Brindisi... a Brindisi
Per tutto agosto, sino alla fine di settembre, Brindisi apre per ferie. Torna infatti "Città...
LIBRI E GUIDE
Manuale dello chef di Claudio Sadler, Giunti Editore, Fotografie di Francesca Brambilla e Serena Serrani, pagine 288, Euro 19,90.
Il tango e il mare di Monica Maria Fumagalli, Abrazos Editore, Euro 12,00.
TUTTI I DOSSIER
1.1919939517975