Domenica 21 Settembre 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
A cento metri dalla riva / 3
Polpenazze dream
Avete presente quei posti dove non c' niente e c' tutto? Polpenazze cos. Un paesino sulle colline moreniche del Garda, filari di viti a perdita d'occhio, boschetti di ulivi e ridenti stradine nel verde...
di Clementina Coppini

La vista che si gode da Polpenazze (Airphotostudio By Lino Olmo)

... Siamo in Valtenesi, il cui nome gli autoctoni vogliono far derivare da valle degli Ateniesi. Se Atene o la dea Athena c'entrino qualcosa non è dato sapere, ma la vegetazione assomiglia a quella greca, e attaccato a Polpenazze c'è Manerba, che si dice si chiami così per via di Minerva, alter ego romano di Athena. La frequentazione assidua del luogo può davvero rendere più saggi e contemplativi? Sarebbe bello. Polpenazze ha una piazza con chiesa e comune l’una di fianco all’altro, che guardano una terrazza vista lago che ha dell’impareggiabile davvero.

S. Pietro in Lucone, in cerca di palafitte
San Pietro in Lucone

Da lì si vede Sirmione. Salendo un po’ si incontra San Pietro in Lucone, una chiesa tra gli ulivi che domina il Lucone, ex palude dove gli uomini preistorici costruirono i loro villaggi su impalcati di legno. Ora, tra campi di mais che cresce rigoglioso in altezza per via dell’umidità del terreno, gli archeologi durante l’estate scavano le palafitte, che sono candidate a entrare nel Patrimonio dell’Umanità Unesco, nientemeno. Un po’ di sapienza infine ci dovrà pur essere, se questa è dopo tutto una mini-culla di civiltà.

Ravioli al bagoss e coniglio ai funghi
Il giardino del Rustico della Bena

Un pranzo nel giardinetto della Bena, con ravioli al bagoss e coniglio ai funghi, sorseggiando un bicchiere di Pelèr, vinello frizzantino che ha il nome di un vento del lago e come esso spira attraverso nell’anima rappacificata. Un salto all’Ulìf per un paio di bottiglie di Lugana biologico e uno dal Morani a prendere l’olio, in un frantoio storico: da sempre la gente del luogo porta le olive dei propri alberi a Nicola e lui come pagamento della frangitura tiene una parte dell’olio prodotto, che poi vende in bottiglie con etichetta, ma anche senza etichetta, se volete spendere meno, e vi fa ulteriore sconto se la bottiglia ve la portate da casa. Più biologico di così non c’è, e il Morani produce uno dei migliori oli del Garda, leggero e delicato come pochi altri. Biologico, naturale, archeologico: il piccolo sogno di saggezza è servito. (13/10/10)

(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 
Week-end e tempo libero
Dichiarare amore in volo
Fino al 19 ottobre 2014
Momenti romantici tra le Dolomiti
Dal 12 settembre al 3 novembre 2014
Offerte di viaggio
Crociera nel Mediterraneo Occidentale
Halloween alla ricerca dell'Aurora Boreale
Vacanza nel cuore del Cilento
NOTIZIE
19/09/14 - Sport
Sabato 20 settembre a Moena, in Val di Fassa è in programma la Vertical Val dal Vent, un...
19/09/14 - Bambini
Riprendono le attività autunnali del Museo Galileo, a Firenze, con una iniziativa...
19/09/14 - Turismo
Una nuova idea di turismo, che amplia l'offerta tradizionale, è alla base del progetto...
19/09/14 - Arte
Tre ceppi di ancore in piombo di epoca romana, sono stati rinvenuti e recuperati a largo di Torre...
19/09/14 - Città d'arte
Un Protocollo d’intesa tra Lecce e Durazzo è stato siglato, a Palazzo Carafa, dal...
In Puglia una festa luminosa
Dal 5 luglio al 10 luglio a Scorrano (Lecce) si terranno i festeggiamenti in onore di Santa...
Rievocazioni, da Pesaro ad Ascoli Piceno
Sono tuttora in corso e disponibili sino al 28 ottobre gli itinerari guidati nel centro storico di...
La miniera d'oro di Favignana
  La mattanza del tonno, in molte zone della Sicilia è stata per secoli...
Weekend in monastero
Casalinghe, a volte qualche dirigente, diverse coppie sui trent'anni. Ma anche gruppetti di persone...
Il valore simbolico di una danza che è cerimonia
Nel mosaico “danzereccio” marocchino, dai variopinti e variegati tasselli, trovano...
In Baviera tra arte e storia
  C'è ancora qualche settimana per vedere Il Giovane Dürer, fino al 2 settembre al...
Capitale europea della Cultura: chi vincerà?
L'appuntamento non è di secondaria importanza in quanto può contribuire a dare...
La danza algerina degli Amazigh
Tra le montagne della Cabilia, nell'Algeria berbera, risuonano i ritmi ossessivi dei tamburi tbal e...
"Sefarad", ovvero 'Spagna Ebraica
Assisto a una conferenza di Assumpciò Horta, segretario generale della Red de Juderias de...
Piero l'alternativo
Povero Piero. Molte sue opere sono state trovate in posti strani, mezze distrutte, sbiadite su muri...
"Spese" e "Consumi" si confrontano, a Conegliano
Il food store Eat’s si trova a Setteborghi, a pochi passi dal centro storico di Conegliano,...
LIBRI E GUIDE
Manuale dello chef di Claudio Sadler, Giunti Editore, Fotografie di Francesca Brambilla e Serena Serrani, pagine 288, Euro 19,90.
Ritorno in India di Anand Giridharadas, Dalai editore, pagine 368, Euro 19,00.
TUTTI I DOSSIER
1.1240711212158