A cento metri dalla riva / 3
Polpenazze dream
Avete presente quei posti dove non c' niente e c' tutto? Polpenazze cos. Un paesino sulle colline moreniche del Garda, filari di viti a perdita d'occhio, boschetti di ulivi e ridenti stradine nel verde...
di Clementina Coppini

La vista che si gode da Polpenazze (Airphotostudio By Lino Olmo)

... Siamo in Valtenesi, il cui nome gli autoctoni vogliono far derivare da valle degli Ateniesi. Se Atene o la dea Athena c'entrino qualcosa non è dato sapere, ma la vegetazione assomiglia a quella greca, e attaccato a Polpenazze c'è Manerba, che si dice si chiami così per via di Minerva, alter ego romano di Athena. La frequentazione assidua del luogo può davvero rendere più saggi e contemplativi? Sarebbe bello. Polpenazze ha una piazza con chiesa e comune l’una di fianco all’altro, che guardano una terrazza vista lago che ha dell’impareggiabile davvero.

S. Pietro in Lucone, in cerca di palafitte
San Pietro in Lucone

Da lì si vede Sirmione. Salendo un po’ si incontra San Pietro in Lucone, una chiesa tra gli ulivi che domina il Lucone, ex palude dove gli uomini preistorici costruirono i loro villaggi su impalcati di legno. Ora, tra campi di mais che cresce rigoglioso in altezza per via dell’umidità del terreno, gli archeologi durante l’estate scavano le palafitte, che sono candidate a entrare nel Patrimonio dell’Umanità Unesco, nientemeno. Un po’ di sapienza infine ci dovrà pur essere, se questa è dopo tutto una mini-culla di civiltà.

Ravioli al bagoss e coniglio ai funghi
Il giardino del Rustico della Bena

Un pranzo nel giardinetto della Bena, con ravioli al bagoss e coniglio ai funghi, sorseggiando un bicchiere di Pelèr, vinello frizzantino che ha il nome di un vento del lago e come esso spira attraverso nell’anima rappacificata. Un salto all’Ulìf per un paio di bottiglie di Lugana biologico e uno dal Morani a prendere l’olio, in un frantoio storico: da sempre la gente del luogo porta le olive dei propri alberi a Nicola e lui come pagamento della frangitura tiene una parte dell’olio prodotto, che poi vende in bottiglie con etichetta, ma anche senza etichetta, se volete spendere meno, e vi fa ulteriore sconto se la bottiglia ve la portate da casa. Più biologico di così non c’è, e il Morani produce uno dei migliori oli del Garda, leggero e delicato come pochi altri. Biologico, naturale, archeologico: il piccolo sogno di saggezza è servito. (13/10/10)

(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 
Week-end e tempo libero
I sapori della Maremma
16 - 17 - 18 maggio 2014
Festival Fuochi d'Artificio
Dal 26 al 30 aprile 2014
Offerte di viaggio
Crociera nel Mediterraneo Occidentale
Iran e Armenia: le storie millenarie
Alla scoperta dei Maya, tra Guatemala e Honduras
NOTIZIE
20/04/14 - Natura
Sempre di più in Italia si sta riscoprendo un turismo "bucolico", dove il contatto con la...
20/04/14 - Cinema
Dal 28 al 31 maggio prossimi Cortina d’Ampezzo (BL) ospita il Festival internazionale Ciak...
18/04/14 - Trasporti
Le partenze per le vacanze pasquali sono già iniziate e dalle grandi città...
19/04/14 - Consumi
I ristoratori italiani restano ancora in attesa della ripresa dei consumi che non si...
18/04/14 - Curiosità
"Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi". Il detto popolare sembra non riguardare gli operatori...
Cronache di viaggio dall'Oriente
  Alla morte di Genghis Khan l’immenso impero mongolo era stato spartito tra i suoi...
Nel bazar orientale con flair europeo
Certo, il mercatino di Natale è qualcosa legato alla tradizione cristiana mitteleuropea ma...
Philadelphia-Philly. L'americana d'eccezione
Le metropoli e megalopoli americane sono tante e tutte ricche di fascinazioni diverse. New York...
Trekking nella città dei Gonzaga
Il modo migliore per assaporare una città è percorrerla a piedi, con passo lento e...
Israele, terra universale
È un viaggio ricco di forti emozioni, superiori alle aspettative della gran parte dei...
La Basilica di Agliate a Carate Brianza
  La Brianza è sempre sottovalutata, poveretta. In primis dai brianzoli, che spesso...
L'arte di raccontare il viaggio
  Prende il via oggi a Genova il nuovo ciclo di conferenze "Racconti di viaggio" organizzato...
L'altra metà di Hispaniola
“Attraverso i grandi spazi vuoti a ovest del mondo allora conosciuto, Cristoforo Colombo...
Milonga Torino
Torino torna a celebrare il più sensuale dei balli, fresco di nomina Unesco come Patrimonio...
Austerlitz, la battaglia dei tre Imperatori
Austerlitz è ricordata come una delle più brillanti operazioni militari della storia. La vittoria...
Caccia al toro a Città della Pieve
  Come ogni anno le vie del centro di Città della Pieve saranno animati dallo storico...
LIBRI E GUIDE
Avevano spento anche la luna di Sepetys Ruta, Garzanti, pagine 304, Euro 18,60.
BLUE di Kerstin Gier, Corbaccio, pagine 352, Euro 16,60.
TUTTI I DOSSIER
2.2774860858917