Sabato 26 Luglio 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Italia nel mondo
Cena-spettacolo a New York
La grande cucina italiana servita dai cuochi di IdentitÓ Golose. L'appuntamento Ŕ nella Grande Mela all'interno del nuovo "tempio" del gusto Eataly. Quindici piani di sapori per sentirsi come a casa nostra
di Caterina D'Ambrosio

Gli chef di IdentitÓ Golose

Dopo essere passati da Londra e Shangai, e in attesa di approdare a gennaio 2011 a Milano, i cuochi di Identità Golose sbarcano a New York. Dal 12 al 14 ottobre, undici chef si alterneranno ai fornelli oltre a partecipare a una sessione di showcooking nella Scuola di Cucina di Lidia Bastianich, e daranno vita a una vera e propria cena-spettacolo di 11 portate nel Ristorante Manzo di Mario Batali. La protagonista una sola: la grande cucina italiana.

Location d’eccezione Eataly, il megastore del gusto italiano, inaugurato a fine agosto nella Grande Mela, tra la 23esima e la 5th Avenue. Indirizzo reso famoso dal cinema (la Colazione da Tiffany di Audrey Hepburn a base di cappuccino e brioche è negli annali) e oggi luogo irrinunciabile per chi apprezza la buona cucina, soprattutto quella del BelPaese. Così nell’edificio, che ospita guarda caso anche gli uffici di Tiffany, trovano posto otto ristoranti tematici, una vineria, una pasticceria, un forno e una sorta di mini caseificio dove viene prodotta, sotto l’occhio incuriosito degli avventori, mozzarella fresca fatta al momento.

Settemila metri quadri di bontÓ
Il banco della pasta fresca a Eataly

La catena di Eataly, nata nel 2004 da un’idea di Oscar Farinetti, è approdata a New York con l’intento di far scoprire – fuori da ogni luogo comune o malinteso culinario – le radici enogastronomiche italiane. E nei suoi settemila metri quadrati è tutto un trionfo di pasta di Gragnano, olii extravergini di oliva, acque e vini di altissimo livello. Ma anche salumi, carne, pesce. E all’ultimo dei 15 piani dell’edificio anche un roof garden con vineria aperto fino a tardi.

Per i più curiosi poi non possono mancare corsi di cucina tenuti da una vera star della tv americana Lidia Bastianich, la stessa padrona di casa che accoglierà gli undici cuochi di Identità Golose. Gli chef che – ognuno a modo loro – hanno riscritto, destrutturandola e ricomponendola, la storia della gastronomia italiana proporranno paste e zuppe, risotti, cruditée e dolci per apprezzare appieno il vero significato della creatività italiana in cucina.

Tra i fornelli del superstore di New York si muoveranno Massimo Bottura, Ugo Alciati, Gennaro Esposisto, Luca Montersino, Pino Cuttaia, Niko Romito, Emanuele Scarello, Moreno Cedroni, Cristina Bowerman, Davide Scabin e Pietro Zito, ognuno proveniente da una regione taliana diversa, per apprezzare appieno il Paradiso dei Sensi. (06/10/10)

 

Identità New York 12-14 ottobre 2010

c/o Eataly New York, 200 Fifth Avenue & 23rd Street

Aperto da lunedì a domenica dale 9 alle 23

Gran Bar dalle 19 alle 2

www.identitagolose.it

(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 
Week-end e tempo libero
World Music Festival tra le ninfee
12 giugno, 17 e 26 luglio 2014
Golf e relax sul lago di Como
1 marzo - 30 ottobre 2014
Offerte di viaggio
Trekking, balene e citta' in Canada
Alla scoperta dell'India tra yoga e spiritualità
Crociera nel Mediterraneo Occidentale
NOTIZIE
25/07/14 - Turismo
Da anni Cyprus Tourism Organisation (CTO) sostiene progetti per il turismo accessibile. Ultimamente...
25/07/14 - Arte
In provincia di Chieti prende il via sabato 26 luglio la nona edizione di Un Mosaico per...
25/07/14 - Festival
Nel fine settimana del 6 e 7 settembre a Rivalta di Lesignano De' Bagni (Parma), una ventina di...
25/07/14 - Città d'arte
La Cattedrale di Siena, a partire dal 18 agosto, corso il Palio dell'Assunta e fino al 27 ottobre,...
25/07/14 - Spettacoli
È iniziata dal 15 luglio scorso e si protrarrà fino al 14 settembre in tutto...
In Valtellina sulle strade del vino
Vinitaly non è solo la più nota vetrina del vino ma è anche l’occasione...
In Lituania la tavola si colora con piatti genuini e di...
Da bambino, mi ricordo che il mio baba andava ogni tanto in Lituania per lavoro. Da Mosca era un...
Spunta la primavera in Istria
  Quello che noi chiamiamo asparago non è altro che il germoglio di una pianta...
Sulla rotta dei salmoni
Mitica terra dell'oro e delle corse con le slitte sulla neve, l'Alaska è un territorio coperto da...
"Street food" alla maltese
Che freddo a Mosca… -15°! Ha fatto bene il mio amico Lev Jurievic ad andare a lavorare a...
Bard medievale, anche nei cibi e nelle bevande
Fontina, fromadzo, toma di Gressoney, reblec, salignoun, seras, formaggi freschi, caprini, brossa,...
Non è tutto oro quel che luce
C’è il sandalo con scintillio di pietre e ci sono gli occhiali con aste destrutturate...
A piedi sulle tracce di Artusi
  Il centenario della morte di Pellegrino Artusi, che cade il 30 marzo, verrà celebrato...
Tivoli: i "richiami" de La Sibilla
Il ristorante La Sibilla di Tivoli si trova sulla roccaforte medievale della Cittadella, accanto...
Psico-Vienna con Sigmund
Vienna, Leopold Museum, Sala X. Entrate e guardate. Egon Schiele (1890-1918) "Autoritratto con...
Sette giorni da sciatore
Prima ancora di stabilire la data della partenza, tu, persona mentalmente sana, hai già il...
LIBRI E GUIDE
Omega me autori vari, Trenta Editore, pagine 224, Euro 19,50.
Il tango e il mare di Monica Maria Fumagalli, Abrazos Editore, Euro 12,00.
TUTTI I DOSSIER
0.92245292663574