Mercoledì 23 Aprile 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Gossip... e non solo
Ah, la Cozinha Portuguesa...
Basta "drinks" e aperitivi in bicchiere, scopriamo il gusto, verace, della Cucina portoghese. Magnifiche sardine, prosciutto di maiale Pata Negra, formaggi della Serra da Estrela e da Gardunha. Da provare anche a Milano
di Gian Paolo Bonomi

Moderna gastronomia...

Non finirò mai di predicare che se uno vuole conoscere un Paese, deve assolutamente conoscerne la Cucina. E ho detto Cucina! Basta con l'inflazionatissima parola "gastronomia". A forza di tirarla in ballo ci ritroviamo a mangiare le stesse identiche "composizioncine", più chic dire "rivisitazioni", meglio ancora se "molecolari", beninteso servite in dosi lillipuziane in mini-bicchierini con mini-cucchiaino.

Basta con tutte 'ste manfrine! Viva la Cucina, i sapori veraci, casarecci e genuini; porzioni giuste per viaggiatori affamati, servite nei vecchi bei piatti d’antan di bianca ceramica! E se mai qualche aficionado lettore volesse saperne di più in merito a questa mia “crociata” contro la parola “gastronomia” non mi resta che rinviarlo a uno scritto da poco pubblicato, ovviamente in questo baldo web magazine con ascendente viaggiatorio sì, ma anche mangereccio.

Cucina lusitana
A Lisbona tutto parla di "bacalhau"

E allora orsù diamoci da fare, viva un filino di curiosità, per scoprire gli altrui mangiari. E se poi si parla di Portogallo, nel senso di cucina portoghese, posso subito, in uno slancio di immodestia, dire la mia. Coltivo infatti ormai da decenni una viva curiosità a proposito di quel che mangiano i portoghesi, fosse solo il fatto che della vicina Spagna “a tavola” so molto se non (quasi) tutto o quantomeno quel che è bastato per scrivere un dizionario gastronomico (vabbè, mica potevo definirlo “cuciniero”) spagnolo-italiano e una miniguida riportante più di 500 posti (ristoranti, bar de tapas ecc. ecc.) da me “collaudati” a sud dei Pirenei. Avrei voluto compiere, pertanto, identica operazione (appunto la scrittura di un dizionario gastronomico) anche per gli a me cari portoghesi, ma la faccenda non è mai andata in porto (minuscolo, non nel senso del portoghesissimo vino, maiuscolo) per svariati non meno che arcani motivi (che non racconto nemmeno al mio confessore spirituale).

Ma “tirèmm innanz”, come diceva noto personaggio risorgimentale, senza contare che se qualche curioso volesse mai vedere come si dice in portoghese coltello o ciliegia, forchetta o salame ecc., può sempre farlo consultando il citato mio minidizionario ispanico a cui ho aggiunto una “appendice” intitolata “In un ristorante portoghese”.

Pesci, carne, formaggi. E vino, naturalmente
Un buon piatto di Porco a Alentejana

E veniamo alla Cozinha Portuguesa, ottima (e non costituisca motivo di sorrisini la solita pirlottata, la scrivono tutte le guide e i dèpliants, delle 365 diverse ricette per ammannire il Bacalhau, una al giorno, e tutti a sorridere…). Qualche esempio? Mai assaggiato la “Cataplana”, casseruola in cui può essere cotto il pesce o il pollo o il maiale o financo il coniglio (ma provate quella con le Ameijoas, vongole, belle veraci dell’Atlantico)? Ed è poco buono il Porco a Alentejana (maiale con vongole e arance)? E non parliamo di pesce e soprattutto di crostacei: per una Sapateira (granciporro) e/o una Santola (granseola, e si parla di quelle atlantiche, giganti) venderei l’anima.

E quanto ai Queijos, formaggi, dalla Serra da Estrela (e non è da meno quella da Gardunha) provengono caci speciali che so io come impiegarli (li svuoti degustando la pasta morbida con il cucchiaino e nella cavità ricavata vi sbatti qualche bell’uovo strapazzato, operazione fattibile anche con caldi rigatoni al sapore di salsa di pomodoro, ça va sans dire, di marca Mutti). Eppoi - udite udite - quei sornioni dei portoghesi “chiano chiano” si sono pure messi (anzi l’hanno sempre fatto) a produrre Presuntos, alias prosciutti, del divino maiale Pata Negra, si quella leccornia che in Spagna costa come un mutuo.

(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 -  - 
Week-end e tempo libero
Universi Diversi: Sacrearmonie
Dal 29 marzo al 30 maggio 2014
Day Spa: terme in un giorno
Dal 6 gennaio al 15 maggio 2014
Offerte di viaggio
Iran e Armenia: le storie millenarie
Crociera nel Mediterraneo Occidentale
Grantour della Turchia
NOTIZIE
23/04/14 - I luoghi della fede
Sabato 26 aprile sarà inaugurata la chiesetta della Madonna della Neve di Busto Garolfo, in...
23/04/14 - Internet
Etihad Airways, la compagnia area nazionale degli Emirati Arabi Uniti, apre una nuova...
23/04/14 - Ambiente
Sapevate che ogni anno milioni di tonnellate di rifiuti finiscono sulle strade, negli oceani, sulle...
23/04/14 - Cultura
Un museo archeologico che raccoglie i reperti più importanti dell'antica Medma, la...
23/04/14 - Tempo libero
'Ninfeamus - Dire, fare, sbocciare', l'appuntamento annuale dedicato alla promozione della...
Vigili senza "palette". Sapevate che?
Sapevate che… A Ravello l’Auditorium disegnato da Niemeyer, inaugurato in gennaio,...
Arte e sport nella Svezia d'inverno
Al via i preparativi per la stagione turistica invernale in Svezia che per gli arrivi dei...
Saranno sempre meno i tedeschi nel bel paese
Fino a poco tempo fa eravamo il bel paese delle invasioni turistiche germaniche. Ma pare che i...
India, la magica terra dei Maharaja
Dal 17 al 30 ottobre Vivindia Tour Operator propone un viaggio che parte e termina a New Delhi e...
Burri alla Fondazione Magnani Rocca
La Fondazione Magnani Rocca rende omaggio a Alberto Burri con la mostra antologica dal titolo...
Venezia, rinasce il Molino Stucky
Il Molino Stucky di Venezia, alla Giudecca, riaprirà dal mese di giugno nella nuova veste di un...
Aitr presenta il Manifesto di Penne alla conferenza...
Ha lavorato prima di presentarsi alla conferenza nazionale governativa sul Turismo di Montesilvano...
Estate positiva per gli agriturismi
Bilancio positivo per gli agriturismi. Dopo un 2005 sfortunato, l'estate 2006 vede l'agriturismo in...
"Milanesado": terra (nostrana) per "Jefes" spagnoli
Il recente grido di dolore sulle ‘serate viaggiatorie milanesi’ (presentazioni,...
La collezione Pinault a palazzo Grassi
E' aperta fino al 1 ottobre la mostra della collezione Pinault a palazzo Grassi, a Venezia. La...
La Coppa "gelata"
A 4.228 metri di quota a fine marzo, in cima al Castore, nel comprensorio del Monterosa Ski non...
LIBRI E GUIDE
Cina. Viaggio nell'impero del futuro di Rob Gifford, Neri Pozza Editore, pagine 380, € 20,00.
Quattro spari nella notte di Ken Weber, Morellini Editore, pag. 128, Euro 7.90.
TUTTI I DOSSIER
3.8424429893494