Lunedì 27 Aprile 2015 - Anno XIII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Feste e Folclore / Piemonte
Monferrato chiama Israele
Fino al 23 maggio a Casale Monferrato e nelle citt limitrofe in corso il festival internazionale di cultura ebraica. Un evento che cade in occasione del giorno di festa dello Shavuot, equivalente della Pentecoste
di Graziano Capponago del Monte

Esibizione di musica Klezmer

La cultura ebraica è tanto ricca quanto complessa. Così come le loro festività. Non si possono comprenderle se non si intuisce che dietro a ogni singola azione c'è un significato simbolico intimamente legato al rapporto tra l'Eterno e il suo popolo. Un'occasione per scoprirle è data a Casale Monferrato, una città dove è sempre stata forte la presenza della comunità israelitica e dove è in corso, fino al 23 maggio, Oyoyoy, il Festival di cultura ebraica, che coinvolge anche altre città del Monferrato e dei dintorni con numerosi incontri, visite alle sinagoghe, concerti, enogastronomia e spettacoli.

Mentre si svolge il festival cade anche la festa dello Shavuot, (“delle Settimane”) che si tiene sette settimane dopo il primo giorno di Pesach (Pasqua), l’equivalente della Pentecoste. È una festività principalmente agricola, che viene anche chiamata Bikkurin (“Festa della Mietitura e delle Primizie” poiché si svolge nel periodo della mietitura), per celebrare la consuetudine di offrire al Tempio i primi frutti della stagione e i primi animali nati nelle greggi.

Un ringraziamento a Dio
Un momento della festa di Shavuot in Israele

A Shavuot si celebra anche la festa del Dono della Torah poiché, secondo la tradizione, in questo giorno sul Monte Sinai l’Eterno diede in dono la Legge al popolo di Israele. La festa si lega anche al Libro biblico di Ruth, la Moabita, che scelse di sua volontà di divenire parte del Popolo Ebraico, e che fu antenata del Re Davide: il legame con la dinastia reale è dovuto anche alla tradizione secondo la quale il grande sovrano di Israele sarebbe nato e morto nel giorno di Shavuot. In quel giorno è consuetudine trascorrere la notte in Sinagoga a studiare i contenuti della Legge. I testi presi in esame differiscono nelle varie comunità, ma generalmente includono brani della Torah, del Mishna e dello Zohar. La lettura del Libro di Ruth, in Sinagoga, viene accompagnata da canti liturgici. Un’altra tradizione, relativamente recente e dalle origini indefinite, è quella di preparare pietanze speciali utilizzando prodotti caseari.

Gusto Kosher
Una tavola preparata per lo Shabbat

Proprio a questa tradizione si rifà la proposta dell’Hotel Candiani con un pacchetto di due giorni con proposte gastronomiche: il 15 maggio la Merenda sinoira, la robusta merenda campagnola monferrina a basse di mousse di baccalà, sformato di broccoli, insalata primavera, tagliere di affettati misti, tagliere di caprini, polpette di pollo alla cacciatora, crostata di albicocche e lavanda; il giorno successivo, il 16 maggio, un pranzo tipico di Shavuot a base di composta di alborelle, caprino primavera, zuppa fredda di cetrioli, lasagnette con carciofi e alici, trota con mandorle e punte di asparagi, petalo di rosa con cialda di Pecorino e composta di cipolla e, infine, Cheesecake ai frutti rossi. (06/05/10)

 

Per informazioni

Festival Oyoyoy

www.oyoyoy.it

Hotel Candiani

www.hotelcandiani.com

(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 
Week-end e tempo libero
Lubiana e Portorose
Dal 1 al 3 maggio 2015 – Quota da € 285,00
Costiera Amalfitana
Dal 01 al 03 maggio 2015 - Quota € 318,00
Offerte di viaggio
Cultura e benessere in Slovenia
L'isola del cioccolato
Italia sud e isole
A cento metri dalla riva
NOTIZIE
27/04/15 - Gastronomia
Claudio Di Bernardo,  Executive Chef e Food and Beverage manager del ristorante “La...
24/04/15 - AAA - All'aria aperta
Mammoth Lakes, la ridente cittadina situata nella High Sierra californiana, con i suoi numerosi...
24/04/15 - Alberghi
Nel cuore del Salento, il Robinson Club Apulia, è una delle prime strutture ad inaugurare la...
24/04/15 - Tour operator
Cristiano Radaelli, Commissario Straordinario dell'ENIT, è intervenuto al  convegno...
24/04/15 - Turismo
L’Italia è la quinta destinazione turistica per numero di visitatori e per spesa dei...
La citt degli Dei
Arriva per la prima volta in Italia un percorso per conoscere la storia, la cultura, l'arte di uno...
Nuova vita ai "ruderi"
  Quando in Italia si parla di arte e beni culturali generalmente le buone notizie...
Tortona. Riscoprire la natura morta
Ancora fino al 19 febbraio una gita a Tortona tiene in serbo una sorpresa: la mostra “La...
La vittoria miracolosa
Ogni anno, dal 22 al 24 aprile, la cittadina spagnola di Alcoy, a un centinaio di chilometri da...
Vinci, riapre il museo di Leonardo
Sabato 22 maggio a Vinci, città natale di Leonardo, il museo dedicato al grande genio del...
Estate ai Bagni Odissea
I Bagni Ulisse sono un insopportabile ricetto di vegliardi spiaggiati, con nipotini mostruosi,...
A Praga o in campagna impazza il carnevale nella Repubblica...
L’appuntamento più atteso è come sempre a Praga con il celebre “Carnevale...
Un Czanne per Milano
Paul Cézanne entra nella proposta espositiva della stagione autunnale di Milano con la...
Novara. San Gaudenzio, fra religiosit e massoneria
L’ordine (via cellulare) del custode della cupola di San Gaudenzio, è perentorio....
Monza, la strana cappella espiatoria
  A Monza c’è un davvero singolare edificio, che mi ha dato sempre da pensare....
Speranza e amicizia, sulle note di "Braccialetti Rossi"
“Avevo in programma di trascorrere l’estate al sole della Thailandia e invece mi sono...
LIBRI E GUIDE
Il bambino scambiato di Kenzaburo Oe, Garzanti, pagine 448, Euro 24.00.
Manuale dello chef di Claudio Sadler, Giunti Editore, Fotografie di Francesca Brambilla e Serena Serrani, pagine 288, Euro 19,90.
TUTTI I DOSSIER
0.22432398796082