Martedì 2 Settembre 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Feste e Folclore / Piemonte
Monferrato chiama Israele
Fino al 23 maggio a Casale Monferrato e nelle citt limitrofe in corso il festival internazionale di cultura ebraica. Un evento che cade in occasione del giorno di festa dello Shavuot, equivalente della Pentecoste
di Graziano Capponago del Monte

Esibizione di musica Klezmer

La cultura ebraica è tanto ricca quanto complessa. Così come le loro festività. Non si possono comprenderle se non si intuisce che dietro a ogni singola azione c'è un significato simbolico intimamente legato al rapporto tra l'Eterno e il suo popolo. Un'occasione per scoprirle è data a Casale Monferrato, una città dove è sempre stata forte la presenza della comunità israelitica e dove è in corso, fino al 23 maggio, Oyoyoy, il Festival di cultura ebraica, che coinvolge anche altre città del Monferrato e dei dintorni con numerosi incontri, visite alle sinagoghe, concerti, enogastronomia e spettacoli.

Mentre si svolge il festival cade anche la festa dello Shavuot, (“delle Settimane”) che si tiene sette settimane dopo il primo giorno di Pesach (Pasqua), l’equivalente della Pentecoste. È una festività principalmente agricola, che viene anche chiamata Bikkurin (“Festa della Mietitura e delle Primizie” poiché si svolge nel periodo della mietitura), per celebrare la consuetudine di offrire al Tempio i primi frutti della stagione e i primi animali nati nelle greggi.

Un ringraziamento a Dio
Un momento della festa di Shavuot in Israele

A Shavuot si celebra anche la festa del Dono della Torah poiché, secondo la tradizione, in questo giorno sul Monte Sinai l’Eterno diede in dono la Legge al popolo di Israele. La festa si lega anche al Libro biblico di Ruth, la Moabita, che scelse di sua volontà di divenire parte del Popolo Ebraico, e che fu antenata del Re Davide: il legame con la dinastia reale è dovuto anche alla tradizione secondo la quale il grande sovrano di Israele sarebbe nato e morto nel giorno di Shavuot. In quel giorno è consuetudine trascorrere la notte in Sinagoga a studiare i contenuti della Legge. I testi presi in esame differiscono nelle varie comunità, ma generalmente includono brani della Torah, del Mishna e dello Zohar. La lettura del Libro di Ruth, in Sinagoga, viene accompagnata da canti liturgici. Un’altra tradizione, relativamente recente e dalle origini indefinite, è quella di preparare pietanze speciali utilizzando prodotti caseari.

Gusto Kosher
Una tavola preparata per lo Shabbat

Proprio a questa tradizione si rifà la proposta dell’Hotel Candiani con un pacchetto di due giorni con proposte gastronomiche: il 15 maggio la Merenda sinoira, la robusta merenda campagnola monferrina a basse di mousse di baccalà, sformato di broccoli, insalata primavera, tagliere di affettati misti, tagliere di caprini, polpette di pollo alla cacciatora, crostata di albicocche e lavanda; il giorno successivo, il 16 maggio, un pranzo tipico di Shavuot a base di composta di alborelle, caprino primavera, zuppa fredda di cetrioli, lasagnette con carciofi e alici, trota con mandorle e punte di asparagi, petalo di rosa con cialda di Pecorino e composta di cipolla e, infine, Cheesecake ai frutti rossi. (06/05/10)

 

Per informazioni

Festival Oyoyoy

www.oyoyoy.it

Hotel Candiani

www.hotelcandiani.com

(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 
Week-end e tempo libero
Momenti romantici tra le Dolomiti
Dal 12 settembre al 3 novembre 2014
Dichiarare amore in volo
Fino al 19 ottobre 2014
Offerte di viaggio
Grantour della Turchia
Tour guidato in moto lungo la Route 66
L'isola del cioccolato
NOTIZIE
02/09/14 - Animali
Tutti i giorni fino al 15 settembre, dalle ore 10 alle ore 17, gli esperti dell’Acquario di...
02/09/14 - Consumi
"Alberghi fatiscenti, sovrapprezzi non previsti, smarrimento dei bagagli e ritardi nei voli: sono...
02/09/14 - Mercati
Secondo l’Hotel Price Index di Hotels.com, il prezzo medio pagato per una camera...
02/09/14 - Mobilità dolce
Saranno 33 le città coinvolte nell'undicesima edizione della Giornata nazionale del Trekking...
02/09/14 - Alberghi
Il nuovo Ibis Adelaide ha aperto al pubblico dopo un'opera di ristrutturazione da 65 milioni di...
Viaggiare per gioco
  Il 6 e il 7 Aprile Modena ospiterà la quinta edizione di PLAY Festival del Gioco,...
Viva MadeinItaly
In tempi di celebrazioni per l’unità d’Italia fa piacere vedere il nostro paese...
L'incanto dell'affresco restituito in una mostra
Per quattro mesi, dal 16 febbraio al 15 giugno, le sale del MAR, Museo d’Arte della...
Il gelato dell'Unità d'Italia
Anche se il “compleanno” dell’Italia è ormai passato, proseguono le...
Charlotte Bonaparte, artista
C'è tempo sino a fine settembre per conoscere, grazie alla mostra aperta in due sedi...
Lampedusa, piccola terra di speranza
  Papa Francesco è sbarcato a Lampedusa, su quel fazzoletto di terra sospeso tra...
Tesori sotto il tombino
Tutti sappiamo che l'Italia è il Paese che possiede il più alto numero di beni...
In difesa dell'Artico. Canta Sarah Stride
Visitare il Polo Nord è il sogno nel cassetto degli amanti dei viaggi estremi. Trascorrere...
Torino più vivace che mai
Torna il Torino Jazz festival: la terza edizione è in programma dal 25 aprile al 1°...
Rovaniemi: dove abita Babbo Natale
Come si fa a far stare tranquilli su un aereo dei bambini, quando sanno che in poco più di un'ora...
Istanbul, Pasqua tra i tulipani
Istanbul festeggia la primavera con l’apertura il 7 aprile dell'International Istanbul Tulip...
LIBRI E GUIDE
NUR. La luce nascosta dell'Afghanistan di MoniKa Bulaj, Editore Electa, pagine 256, 163 illustrazioni, Euro 39,00.
Ritorno in India di Anand Giridharadas, Dalai editore, pagine 368, Euro 19,00.
TUTTI I DOSSIER
1.0701909065247