Martedì 21 Aprile 2015 - Anno XIII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
A Trieste i capolavori dell’Istria del Rinascimento
Una mostra presenta 21 opere che furono portate a Roma durante la guerra e “dimenticate” per più di cinquant’anni. Fino al restauro, avviato nel 2002, e alla loro acquisizione nel patrimonio della galleria nazionale d’arte antica di Trieste
di Milin Bonomi

Benedetto Carpaccio, 1538, Madonna con bambino tra i Santi Bartolomeo e Tommaso
“Restauro di capolavori dall’Istria: da Paolo Veneziano a Tiepolo” è il titolo della mostra che verrà allestita dal 15 giugno al 30 settembre 2005 presso il Museo Revoltella di Trieste.
La rassegna presenta 21 opere restaurate di recente dopo il provvedimento del 2002 del ministero per i Beni e le Attività Culturali: si tratta di dipinti e sculture, che tornano visibili al pubblico dopo più di cinquant’anni.
Le opere erano infatti collocate, in origine, in luoghi e monumenti della zona: molte vengono da chiese di Capodistria, dal museo della città e da Pirano. Durante la seconda guerra mondiale vennero trasportate per motivi di sicurezza a Roma e lì rimasero conservate, in casse chiuse, prima nel  Museo delle Terme e poi a palazzo Venezia.
Solo nel 2002 Vittorio Sgarbi, allora sottosegretario di Stato per i Beni e le Attività Culturali, decise l’apertura delle casse e affidò le opere alla Soprintendenza del Friuli Venezia Giulia. Il ministero dispose anche per il restauro degli esemplari: ora questo piccolo tesoro dell’Istria si ripresenta ai visitatori e, dopo la mostra, resterà patrimonio della galleria nazionale d’arte antica di Trieste. Le opere risalgono al Rinascimento, sono in gran parte dipinti, su tavola e tela, ma ci sono anche fusioni in bronzo e una scultura in legno.

Piazza Unità
L’esposizione al Museo Revoltella comprende anche anche quattro dipinti provenienti da un’altra raccolta e restaurati da poco: sono le opere della provincia Veneta di Sant’Antonio dell’Ordine dei Frati Minori, una volta collocate al convento di Sant’Anna, oggi conservate dal palazzo Ducale di Mantova. Anche per questi pezzi la mostra è quasi un “ritorno a casa” e in particolare il noto Polittico di Cima da Conegliano richiamerà il pubblico triestino.
La rassegna sarà affiancata da due conferenze di presentazione dei capolavori d’Istria, a cura di Elisabetta Francescutti. L’interesse per queste conferenze risiede, oltre che nell’analisi approfondita della ricostruzione, del valore artistico delle opere e della realtà istriana che ci raccontano, dal fatto che esse avverranno al suono di strumenti rinascimentali, con concerti di musica antica del Friuli Venezia Giulia. Le suggestive “lezioni” si terranno presso l’Auditorium del Museo il 6 e il 20 aprile.
Trieste, città di “grandi”
Castello di Duino
Esaltati vista e udito dopo la presentazione e la mostra, Trieste offre la possibilità di viziare tutti e cinque sensi, sempre all’insegna della cultura, ripercorrendo i luoghi e gli itinerari dei grandi scrittori che l’hanno vissuta. Un esempio è la visita al Castello di Duino che, dal 12 marzo, ha riaperto i battenti per la bella stagione, offrendo anche la possibilità di accedere alla fornita biblioteca, ricca di opere di valore storico, e ampliando il percorso all’interno del parco.
Il castello, degno di nota per la bellezza degli ambienti interni, per la sua preziosa posizione in grado di regalare suggestivi sguardi sul golfo di Trieste, vanta non solo la semplice ospitalità a grandi artisti (da Dante a Valéry, da D’Annunzio a Ionesco), ma anche l’ispirazione ai grandi artisti che l’hanno abitato per lunghi o brevi periodi. E’ il caso di Rainer Maria Rilke che vi soggiornò tra il 1911 e il 1912 e dove compose le “Elegie Duinesi”.
Dal castello si snoda un percorso di due chilometri a picco sul mare che prende il nome dal poeta praghese, e che è considerato uno degli itinerari più suggestivi, dal punto di vista naturalistico, che offre la Riviera Triestina. Saziato lo sguardo con l’incantevole panorama mediterraneo e illirico allo stesso tempo (definito per questo un raro biotipo), riappacificato l’udito con il silenzio, non resterà che alimentare l’anima ripercorrendo il sentiero coi versi del poeta alla mano.
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 -  - 
Week-end e tempo libero
Trenino 100 valli & Laghi
Dal 1 al 3 maggio 2015 - Quota da € 298,00
Costiera Amalfitana
Dal 01 al 03 maggio 2015 - Quota € 318,00
Offerte di viaggio
L'isola del cioccolato
Cultura e benessere in Slovenia
India e Nepal
NOTIZIE
21/04/15 - All'aria aperta
Torna a fiorire la 'città ideale': dall'1 al 10 maggio si svolgerà la...
20/04/15 - Mostre
Ridare linfa ai dipinti dimenticati nei sotterranei della Pinacoteca nazionale di Bologna con un...
20/04/15 - I luoghi della fede
Trascorsi appena 5 anni dalla sua ultima ostensione, la Sacra Sindone, il velo che la tradizione...
20/04/15 - Fiere
Sboccia la Primavera e Cetona, ridente borgo in provincia di Siena,  si trasforma in un grande...
20/04/15 - Arte
Fino al 3 maggio Villa Carlotta, museo e giardino botanico in provincia di Como, ospita la mostra...
Islanda, distruzione e creazione
I danni maggiori li hanno subiti i colori: sono andati perduti il bel bianco azzurro dei ghiacciai...
Taormina da sfogliare "on the road"
Ventuno tappe, corredate da segnaletica informativa. Sono luoghi-simbolo di Taormina, in cui le...
Ortisei, tra le montagne del buon vivere
  Inizio estate in Val Gardena con molte attività sportive, ma anche relax per chi...
I due volti di Dakar
La prima sensazione che solitamente noi europei avvertiamo quando si giunge all'aeroporto...
Svizzera: il mosaico Losanna
  Passeggiare sul lungolago come facevano Audrey Hepburn o Coco Chanel. Andare nel ristorante...
Primo maggio a Roma per il concertone
  Il concerto del Primo Maggio di San Giovanni a Roma è l’occasione per...
Costa Blanca, di tutto un po'
L’estate è ormai arrivata e con essa la voglia di evadere dalla quotidianità...
Cuba il coccodrillo dei caraibi
  Ultimato il “Seminario Spaghettato” (come già informato: in un Meeting...
Estate in Valle d'Aosta
  “Saveurs en musique” è una rassegna dove protagonisti sono i sapori, le...
Marrakech la rossa
La giornata è calda e soleggiata, bella differenza rispetto alla neve lasciata in Italia,...
California: la penisola di Monterey
Il viaggio di Mondointasca lungo la mitica Pacific Coast continua. Dopo i paesaggi agricoli di...
LIBRI E GUIDE
Càneve e spelònce a cura di Marco Rech, Serena Turrin, edito da DBS Zanetti, pagine 190, Euro 10,00.
NUR. La luce nascosta dell'Afghanistan di MoniKa Bulaj, Editore Electa, pagine 256, 163 illustrazioni, Euro 39,00.
TUTTI I DOSSIER
0.23272013664246