Lunedì 1 Settembre 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Viaggi brevi / Trentino
Oh che bel castello!
Finiti i lavori, a primavera Castel Thun in Val di Non riaprirÓ i battenti per svelare ai visitatori le sue meraviglie e le importanti esposizioni temporanee che qui saranno ospitate
a cura della Redazione

Veduta aerea di Castel Thun

Il prossimo 17 aprile riapre dopo anni di restauri una delle dimore signorili più belle del Trentino: Castel Thun in Val di Non nel comune di Ton, residenza fortificata abitata ininterrottamente dal 1240 al 1982 dalla nobile e ricca famiglia omonima. Per l’occasione l’Azienda per il Turismo della Val di Non ha creato un pacchetto che abbina l’ingresso al castello a un soggiorno che permette di scoprire alcune particolarità della valle come i suoi canyon e il santuario di San Romedio, originario dell’XI secolo ed edificato su uno sperone di roccia lambito da un torrente. Il pacchetto comprende anche una cena tipica e due notti in agriturismo a partire da 120 Euro a persona in camera doppia

Un lungo scorcio di storia
La stanza del Vescovo

Alla morte dell’ultimo membro della famiglia Thun, nel 1992, il castello è passato alla Provincia di Trento che lo ha destinato a sede museale. Dopo lunghi lavori di consolidamento e di restauro la residenza è ora pronta all’apertura. Il maniero comprende 150 stanze, una grande biblioteca e un giardino. La Provincia ha acquistato anche gli arredi d’epoca, l’importante archivio e i quadri. Proprio il fatto che sia stato abitato ininterrottamente dal XIII al XX Secolo rende Castel Thun affascinante, è una delle poche dimore principesche ad aver mantenuto intatti i propri arredi che raccontano l’illustre e potente casato originario della Val di Non. Molto influenti a livello internazionale. I Thun furono banchieri degli Asburgo, membri della corte asburgica di Innsbruck, principi vescovi e protagonisti della storia boema, arrivando a detenere addirittura 10 castelli nella sola zona di Praga. Da vedere gli affreschi, i quadri della straordinaria pinacoteca e le stufe a olle originali. Tra tutte le stanze spiccano quella cosiddetta “del vescovo” con il suo spettacolare soffitto a cassettoni in legno di cimbro di impronta sudtirolese, quella “del camino”, resa particolare da un pregevole esempio di caminetto rinascimentale, e quella “del fumo” che ha conservato come tangibili tracce della storia del castello i segni del fumo delle candele accese per le veglie funebri.

Nuova splendida struttura espositiva
Veduta aerea della Val di Non

La residenza farà parte del circuito Museo Castello del Buonconsiglio Monumenti e in alcune sale ospiterà periodicamente un calendario stagionale di mostre. La prima avrà inizio il 30 maggio. “L’avventura del Vetro – Dal Rinascimento al Novecento tra Venezia e mondi lontani” sarà un viaggio alla scoperta della magia del vetro attraverso l'arte dei maestri veneziani che con le loro creazioni hanno conquistato il mondo. (10/02/10)

 

Per informazioni


Castel Thun:

www.buonconsiglio.it

 

Turismo Val di Non:

www.visitvaldinon.it

 

Pacchetti soggiorno:

www.guidavacanze.it

(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 
Week-end e tempo libero
Dolci tentazioni tra le Dolomiti
Dal 29 giugno al 5 ottobre
Tra arte e laguna
Valido fino al 31 dicembre 2014
Offerte di viaggio
In vacanza con mamma o papa' ...
Calabria: mare e relax in famiglia
Crociera nel Mediterraneo Occidentale
NOTIZIE
01/09/14 - Avvenimenti
Domenica 21 settembre 2014 saranno trascorsi esattamente 90 anni dalla inaugurazione della prima...
01/09/14 - Itinerari
Betlemme accoglie ogni anno oltre un milione di turisti da tutto il mondo. È proprio il suo...
01/09/14 - Eventi e mostre
Dal 6 al 14 settembre in Piazza Paolo VI, la Piazza del Duomo di Brescia, si terrà la nona...
01/09/14 - Città d'arte
Da martedì 2 settembre nel Museo di San Marco a Firenze, sarà attivo un servizio...
01/09/14 - Turismo
L’estate 2014 sarà ricordata negli annali come la più strana e la più...
Oviedo, un modello da imitare
Quello che mi ha colpito e mi ha fatto riflettere, è che a Oviedo funziona tutto. Non ci...
Ruska: quando la Finlandia si infiamma
L'inverno arriva presto alle latitudini oltre il Napapiiri, il Circolo Polare Artico. A inizio...
Messico: i "tesori" della Riviera Maya
  Ancora vittima del fuso orario, alle 5.30 di mattina vago per le strade semi deserte di...
Napoli, il Golfo e il Barocco
Il Golfo di Napoli è, senza tema di smentite, uno dei luoghi più incantevoli del...
A New Delhi un Hotel davvero "Imperiale"
  The Imperial di New Delhi, uno dei sciccosi nonché The Most Famous Hotels in the...
In Messico, nella piccola e viva Tlaxcala
Arruolato in una bella gita nel Messico da Konratravel (baldo tour operator romano che...
Monaco e Montecarlo un paese e un sogno
Il Principato di Monaco ha presentato alla Camera di Commercio di Napoli la propria offerta...
La Habana alla scoperta della Cuba spagnola
  Nelle due precedenti puntate, la “traduzione” del titolo "Cuba, spaghetti in...
San Andrès e Providencia, isole Caraibiche
Atterro a San Andrès, isola caraibica che appartiene alla Colombia, solo perché la...
Lisbona "meccanica"
Franšois Marie Arouet è un nome poco lusitano. Non indirizza, non dà indicazioni, come farebbero,...
San Francesco del Deserto, meditazione in Laguna
  Si chiama San Francesco del Deserto, ma c’è il mare, anzi per essere precisi la...
LIBRI E GUIDE
Mamma, papà: devo dirvi una cosa di Giovanni e Paola Dall'Orto, Sonda edizioni, pagine 200, Euro 14,00.
Andare a piedi Filosofia del Camminare di Frédéric Gros, Garzanti, pagine 232, Euro 14,90.
TUTTI I DOSSIER
1.1076650619507