Domenica 29 Marzo 2015 - Anno XIII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Mercatini 2/ Germania
Chagall sulle montagne russe
Arte, artigianato e svago la formula scelta da Europa-Park, il parco di divertimenti tedesco che festeggia il Natale ospitando le opere del maestro russo e le bancarelle del Christkindl' Markt
di Graziano Capponago del Monte

Una comitiva di Babbi Natale sulle montagne russe

La cosa bella dei parchi di divertimento è che pur tutti identici nell'offerta di attrazioni, ognuno ha una sua filosofia, quasi "un'anima", un qualcosa che lo rende (o almeno dovrebbe renderlo) particolare e unico. Nel Sud della Germania, nel Land Baden-Württemberg non lontano dai confini svizzero e francese, esiste l'Europa-Park, il cui tema, appunto, è l'Europa. Il parco è suddiviso in tanti quartieri tematici, ognuno su un Paese o una Regione geografica del nostro continente collegati da vialetti alberati e dove le attrazioni ricordano le caratteristiche dei luoghi. L’idea è veramente geniale anche perché il parco, nella sua vastità è ottimamente disposto e si può veramente percepire l’atmosfera dei Paesi anche se, naturalmente, rivisitati dallo stereotipo e dalla semplificazione.

Natale "alla tedesca"
Il mercatino nel quartiere tedesco

Visto che i Mercatini di Natale sono una delle tradizioni tedesche per eccellenza e fedeli all’idea di riassumere lo spirito di un luogo non poteva mancarne uno anche all’interno dell’Europa-Park. Sulle bancarelle del “Christkindl’ Markt” ospitato (ovviamente) nel quartiere tedesco si trovano le tipicità, non solo del Baden-Württemberg (famosi per esempio gli orologi a cucù della Foresta Nera), ma di tutto il Paese. Insomma un viaggio nell’artigianato e nelle tradizioni di Natale in Germania condensato in un giorno. A proposito di tradizioni tedesche, una di queste è l’Adventkalender, il calendario dell’avvento che segna il conto alla rovescia a Natale. Ogni giorno si apre la finestrella corrispondente e sotto si trova una sorpresa, un dolcetto, un cioccolatino. Anche l’Europa Park ha il suo calendario, nel Quartiere italiano, e le finestrelle saranno aperte ogni sera alle 18,45 scoprendo la sorpresa celata dietro di loro.

Un momento artistico di raccoglimento
Il manifesto della mostra di Chagall

Oltre al mercatino saranno anche in funzione quasi tutte le attrazioni, dalle più emozionanti, come l’Euro-Mir, le velocissime montagne russe, alle gite in slitta per i più piccoli. Numerose sono le manifestazioni e gli spettacoli in programma, la più importante è nel quartiere francese: un’esposizione di opere di Marc Chagall, per non dimenticare che il Natale è una festa Cristiana. Le opere di Chagall, ebreo russo, riflettono una profonda religiosità e sono spessissimo ispirate dalla Bibbia, difatti il titolo della mostra suona in italiano: “Fede, speranza, amore: il sogno della Bibbia di Marc Chagall”. Le opere esposte sono tutte di grande bellezza e ancora maggiore suggestione, per un attimo di “Cultura” e di raccoglimento. Un’idea coraggiosa e intelligente di abbinare arte e divertimento.

(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 2 - 
Week-end e tempo libero
Tra orchidee ed erbe spontanee
Da Maggio 2015 a Luglio 2015
Lubiana e Portorose
Dal 1 al 3 maggio 2015 " Quota da € 285,00
Offerte di viaggio
Australia Fantastica con Chiariva
Cultura e benessere in Slovenia
Carinzia: l'inverno è donna!
A cento metri dalla riva
Le strade della storia
NOTIZIE
27/03/15 - Neve
Sabato 11 aprile ritorna la “Pozza dei Mat”, la festa di chiusura della stagione...
27/03/15 - Cataloghi
Quest’anno, per la prima volta, Turbanitalia distribuirà due cataloghi distinti, uno...
27/03/15 - Tecnologia
Dal 3 al 5 Aprile 2015, a La Thuile in Valle d’Aosta, verrà presentato per la prima...
27/03/15 - Italia sud e isole
La Puglia attrae sempre più turisti italiani e stranieri. Sono questi i dati forniti...
27/03/15 - Arte
“La Muta” di Raffaello dopo oltre un anno, per essere sottoposta ad intervento di...
Yanomani: "Urihi a pree" la foresta degli esseri umani
  Urihi, la terra che Dio ha dato agli Yanomami per viverci generazione dopo generazione...
Il Presepe "universale" di Napoli
"Ma a te, te piace o presepe?" "No. Nun me piace. Voglio a zuppa e latte!". È il famosissimo...
Lo Sposalizio del Mare. A Cervia dal 1445
  Cervia ancora una volta celebra lo Sposalizio del Mare, l’antico "matrimonio" tra la...
Trentino: il nuovissimo Museo delle Palafitte di Fiavè
Hai presente il tuo passato? È lo slogan del nuovissimo museo delle Palafitte di...
Fine settimana lungo nel castello-hotel d'Irlanda
  Il Castello di Durrow, nella Contea di Laois, è un autentico pezzo di storia...
Torino e la magia del fuori Salone
Se Milano ha nel Salone del Mobile il suo picco più alto di affluenza e richiamo, lo stesso...
Kathakali, teatro che danza
Lo stile di danza kathakali è probabilmente lo stile più completo e complesso della...
Marocco a passo di danza
Le danze nel Marocco sono differenti a seconda delle aree geografiche in cui sono nate e si sono...
Oltre il K2, ricordando Compagnoni
Un pezzo di storia nel cuore degli italiani e degli appassionati delle alte vette. Dal 27 febbraio...
Novara. San Gaudenzio, fra religiosità e massoneria
L’ordine (via cellulare) del custode della cupola di San Gaudenzio, è perentorio....
Il risveglio di Ariminum
Si potrebbe dire, non solo spiagge e discoteche. Già da tempo ormai la riviera romagnola sta...
LIBRI E GUIDE
Càneve e spelònce a cura di Marco Rech, Serena Turrin, edito da DBS Zanetti, pagine 190, Euro 10,00.
Non volare via di Sara Rattaro, Garzanti, pagine 224, Euro 14,90.
TUTTI I DOSSIER
0.21122097969055