Mercoledì 22 Ottobre 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Itinerari
Michelangelo tra due paesi
Il sommo artista visse tra Caprese e Chiusi della Verna, due localitÓ della Provincia di Arezzo. Una nuova segnaletica conduce alla scoperta di splendidi paesaggi e del Museo della scultura
di Graziano Capponago del Monte

Tondo Doni, Museo degli Uffizi, Firenze

Del genio di Michelangelo Buonarroti è inutile stare a parlarne, scultura, pittura, architettura e poesia erano per lui così naturali da arrivare al sommo grado di maestria. Questo grande dell’Arte universale nacque casualmente a Caprese, oggi Caprese Michelangelo in provincia di Arezzo. Casualmente perché suo padre, il nobile fiorentino Ludovico Leonardo, era il podestà di un territorio abbastanza vasto che comprendeva oltre a Caprese anche Chiusi della Verna ed era obbligato a risiedere sei mesi in un posto e sei mesi nell’altro. Michelangelo nacque il 6 marzo, pochi giorni prima del cambio di residenza che, per consuetudine, avveniva il 25 marzo, il capodanno del calendario fiorentino.

Geografia pittorica
Il profilo del Monte Penna

Il giovane Michelagnolo (come è scritto in un’iscrizione nella camera da letto della casa natale) era pertanto familiare con entrambe le località, di questo fatto siamo più che sicuri perché l’aspro paesaggio del Monte Penna è chiaramente e perfettamente descritto pittoricamente in almeno due se non addirittura quattro capolavori: ne “La creazione di Adamo”, sesta volta della Cappella Sistina in Vaticano e nel “Tondo Doni” agli Uffizi di Firenze; nella “Crocefissione di San Pietro” e nella "Conversione di San Paolo”, entrambe ai Musei Vaticani in Roma un po’ più sfumati.

Con queste premesse, è chiaro che Caprese Michelangelo e Chiusi della Verna rappresentino due luoghi importanti nella vita di Michelangelo. Nel suo nome, o meglio, sulle sue tracce ci sono parecchi turisti, anche stranieri, che vanno a visitare i luoghi e i musei. Per loro è stata predisposta un’apposita segnaletica in italiano e in inglese con pannelli informativi, bacheche e cartelli stradali.

La casa natale
Il Palazzo del PodestÓ a Caprese

Il Castello Medioevale di Caprese, contiene il Palazzo del Podestà, la casa natale dell’artista, che ospita riproduzioni fotografiche degli affreschi di Casa Buonarroti a Firenze, fatti eseguire nel ‘600 da un pronipote di Michelangelo per celebrarne la gloria. Un impianto multimediale proietta un documentario sulla vita. Ci sono anche le copie fotostatiche di documenti antichi e importanti e la copia in bronzo del famoso busto opera di Daniele da Volterra oltre a numerosi calchi in gesso delle sue sculture. Però, non c’è solo la casa natale di Michelangelo, ma anche Palazzo Clusini, oltre alla Corte Alta e un giardino.

(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 2 - 
Week-end e tempo libero
Giardini in fiore
Dal 29 marzo al 31 ottobre 2014
Tour da Oscar
Valido fino a Dicembre 2014
Offerte di viaggio
L'isola del cioccolato
Alla scoperta dell'Iran
In India per festeggiare il nuovo anno
NOTIZIE
22/10/14 - Arte
Il ristorante Moyé di Firenze celebra i suoi due anni di attività con una serie di...
22/10/14 - Eventi e mostre
In occasione delle commemorazioni del Centenario della Grande Guerra, il Museo...
21/10/14 - Turismo
Singapore è la destinazione da non perdere nei prossimi 12 mesi. La "consacrazione" arriva...
21/10/14 - Città d'arte
Si chiama Museo di Archeologia per Roma, ma il suo segreto è nascosto nel sottotitolo: 'Dal...
21/10/14 - Turismo
La Puglia mantiene saldo il suo appeal sui mercati stranieri e i primi otto mesi dell'anno...
La Basilica di Agliate a Carate Brianza
  La Brianza è sempre sottovalutata, poveretta. In primis dai brianzoli, che spesso...
Il primo "Cicerone"
  La “Guida Turistica” è una delle professioni tra le più...
Istria, atmosfere veneziane
Affacciata sull'Adriatico, la campagna istriana offre piacevoli visioni; è generosa di...
Il magico mondo di Cristina
È incredibile come mi sia bastato sentir pronunciare il nome di Cristina D’Avena per...
A zonzo tra Cairo e Piramidi
Apro una parentesi nel racconto della mia gita egiziana per dire la mia sulla risposta di Sergio...
Sulle note di Tiziano Ferro
Tiziano Ferro comincia il suo tour 2012 e nel suo “peregrinare” toccherà nove...
Torino, finestra aperta sull'India
Il museo d'arte orientale di Torino rinnova l'interesse per l'arte indiana con la mostra temporanea...
Riviera dei Fiori in Villa
C'è un aspetto poco conosciuto anche da chi frequenta da tempo il mare o l'entroterra della...
La parola è doppia
In una ricerca riportata da Repubblica è emerso che su duemila parole del nostro lessico...
La ricchezza delle danze marocchine
Situato all'estremità occidentale del nord Africa, diviso dall'Europa da uno strettissimo...
Van Gogh dall'Olanda a Milano: natura e arte senza confini
Il Parco Nazionale De Hoge Veluwe di Otterlo, una località che dista una settantina di...
LIBRI E GUIDE
Il tango e il mare di Monica Maria Fumagalli, Abrazos Editore, Euro 12,00.
Andare a piedi Filosofia del Camminare di Frédéric Gros, Garzanti, pagine 232, Euro 14,90.
TUTTI I DOSSIER
1.9347019195557