Lunedì 24 Novembre 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Itinerari
Michelangelo tra due paesi
Il sommo artista visse tra Caprese e Chiusi della Verna, due localitÓ della Provincia di Arezzo. Una nuova segnaletica conduce alla scoperta di splendidi paesaggi e del Museo della scultura
di Graziano Capponago del Monte

Tondo Doni, Museo degli Uffizi, Firenze

Del genio di Michelangelo Buonarroti è inutile stare a parlarne, scultura, pittura, architettura e poesia erano per lui così naturali da arrivare al sommo grado di maestria. Questo grande dell’Arte universale nacque casualmente a Caprese, oggi Caprese Michelangelo in provincia di Arezzo. Casualmente perché suo padre, il nobile fiorentino Ludovico Leonardo, era il podestà di un territorio abbastanza vasto che comprendeva oltre a Caprese anche Chiusi della Verna ed era obbligato a risiedere sei mesi in un posto e sei mesi nell’altro. Michelangelo nacque il 6 marzo, pochi giorni prima del cambio di residenza che, per consuetudine, avveniva il 25 marzo, il capodanno del calendario fiorentino.

Geografia pittorica
Il profilo del Monte Penna

Il giovane Michelagnolo (come è scritto in un’iscrizione nella camera da letto della casa natale) era pertanto familiare con entrambe le località, di questo fatto siamo più che sicuri perché l’aspro paesaggio del Monte Penna è chiaramente e perfettamente descritto pittoricamente in almeno due se non addirittura quattro capolavori: ne “La creazione di Adamo”, sesta volta della Cappella Sistina in Vaticano e nel “Tondo Doni” agli Uffizi di Firenze; nella “Crocefissione di San Pietro” e nella "Conversione di San Paolo”, entrambe ai Musei Vaticani in Roma un po’ più sfumati.

Con queste premesse, è chiaro che Caprese Michelangelo e Chiusi della Verna rappresentino due luoghi importanti nella vita di Michelangelo. Nel suo nome, o meglio, sulle sue tracce ci sono parecchi turisti, anche stranieri, che vanno a visitare i luoghi e i musei. Per loro è stata predisposta un’apposita segnaletica in italiano e in inglese con pannelli informativi, bacheche e cartelli stradali.

La casa natale
Il Palazzo del PodestÓ a Caprese

Il Castello Medioevale di Caprese, contiene il Palazzo del Podestà, la casa natale dell’artista, che ospita riproduzioni fotografiche degli affreschi di Casa Buonarroti a Firenze, fatti eseguire nel ‘600 da un pronipote di Michelangelo per celebrarne la gloria. Un impianto multimediale proietta un documentario sulla vita. Ci sono anche le copie fotostatiche di documenti antichi e importanti e la copia in bronzo del famoso busto opera di Daniele da Volterra oltre a numerosi calchi in gesso delle sue sculture. Però, non c’è solo la casa natale di Michelangelo, ma anche Palazzo Clusini, oltre alla Corte Alta e un giardino.

(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 2 - 
Week-end e tempo libero
Tra arte e laguna
Valido fino al 31 dicembre 2014
Tour da Oscar
Valido fino a Dicembre 2014
Offerte di viaggio
Grantour della Turchia
Tour di Capodanno in Cilento
Un nuovo anno in Thailandia
NOTIZIE
24/11/14 - Ambiente
In Europa oltre il 90% dei cittadini delle aree metropolitane è esposto a livelli di PM2,5 e...
24/11/14 - Musica per viaggiare
In occasione del 90esimo anniversario della morte di Giacomo Puccini, si svolgeranno a Bruxelles,...
24/11/14 - Enogastronomia
Dopo il grande successo ottenuto con l’edizione del 2013, ritorna MareDiVino,...
24/11/14 - Gastronomia
Dal 5 all'8 Dicembre, l'edizione 2014 dell’evento ChocoModica che si...
24/11/14 - Feste e folclore
Dal 01 dicembre 2014 al 31 gennaio 2015 Siena apre le porte ai visitatori regalando loro un ricco...
Il mal d'Africa di Roberto Ciotti
I recenti risultati elettorali hanno reso l’equilibrio di Roberto Ciotti ancora più...
Quito, luci e ombre d'altura
La prerogativa non è sufficiente, però, a farne la meta di un viaggio, specie trattandosi di un...
Capolavoro numismatico
Durante i recenti scavi archeologici a Tel Kades nel nord d'Israele, è stata rinvenuta una...
La poesia pittorica di Marc Chagall
È visibile a Palazzo Reale di Milano, e sarà aperta al pubblico fino al primo...
Matera, Lecce e Roma: in viaggio con Pasolini
Due bellissime città, Matera e Lecce unite nel nome di Pier Paolo Pasolini (Bologna, 5...
El-Alamein, apocalisse "vista-mare"
La storia che segue ebbe inizio quindici anni fa con una sigaretta e una "valigia". Mi trovavo nel...
Ciudad del Este, porta del Paraguay
Da queste parti si racconta, non senza la giusta dose di ironia, che al momento di abbandonare il...
Israele, la storia infinita
Un viaggio in Israele può avere molte chiavi di lettura oltre al misticismo dei luoghi della...
Trentino che fu
Canale, frazione del comune di Tenno, è un centro arroccato a 600 metri di quota, a...
Il silenzioso volteggiare dei Dervisci rotanti
Attraverso la danza i Dervisci Rotanti eseguono un rituale in cui musica e movimenti del corpo,...
Quando la città diventa fantasma
Kangbashi, Balaklava, Toiano, Silverdale, Old Goa, Calbi. Nomi caduti nel vuoto, a volte mai uditi....
LIBRI E GUIDE
Le storie dietro le fotografie di Steve McCurry, Electa-Phaidon, pagine 264, 320 illustrazioni, euro 59,00.
Omega me autori vari, Trenta Editore, pagine 224, Euro 19,50.
TUTTI I DOSSIER
1.1529867649078