Mercoledì 17 Dicembre 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
YucatÓn sconosciuto
Territorio pianeggiante, ricco di foreste e di una imponente rete idrografica sotterranea, lo Yucatßn Ŕ famoso nel mondo quale culla della favolosa civiltÓ Maya. Ma anche la natura vi gioca un ruolo importante.
di Francesca Piana

C'Ŕ chi dice che a sud di Tulum non c'Ŕ nulla. Ma non Ŕ cosý. Lý termina il Corredor Turistico, che da Canc¨n lungo la costa serve le principali spiagge orlate di palme e bagnate da tiepide acque cristalline. Playa del Carmen, Xcaret, Paamul, Puerto Aventuras, Akumal, Chemuyil, Xcacel, Xel Ha; baie e calette dalle sabbie immacolate sulle quali si affacciano complessi turistici eleganti ma anche, pi¨ rare, semplici capanne dal tetto di paglia. Valvola di sfogo il Corredor da quando a Canc¨n, la primadonna del Caribe messicano, non si pu˛ pi¨ costruire. Ci hanno pensato le leggi della fine degli anni Ottanta: sviluppo sostenibile e tutela dell'ambiente divennero le parole d'ordine. Si punt˛ su Playa del Carmen e sul Corredor, pensando di sfruttare poi il tratto da Tulum a Chetumal. Che per ora Ŕ salvo. Ma ancora per quanto?
Rovine Maya di fronte a Cozumel
Tulum, la terra dei Maya
Tulum Ŕ lo spartiacque tra lo YucatÓn pi¨ visitato (la penisola suddivisa negli stati di Campeche, YucatÓn e Quintana Roo) e quello ancora sconosciuto: se a nord si trovano i luoghi pi¨ frequentati della penisola, a sud c'Ŕ quanto resta di incontaminato lungo il superbo litorale caraibico-messicano. Anzi: a centotrenta chilometri da Canc˙n sulla costa del Quintana Roo, Tulum stesso Ŕ giÓ una sorpresa. Chi si incolonna di giorno per visitare le rovine di una delle aree archeologiche pi¨ frequentate dell'intero paese, non lo sa. Ma dopo il tramonto una delle ultime cittÓ costruite dai Maya, fortificata su tre lati e protetta sul quarto dal mare, cambia faccia: i pullman con aria condizionata ripartono in fila indiana per Canc˙n o Playa del Carmen e lý rimangono solo mare e caba˝as, a parte qualche albergo dignitoso ma non di lusso. Tulum Ŕ una valida alternativa per chi non ha troppe esigenze, ideale per visitare la mattina tra i primi l'area archeologica, che giÓ alle nove Ŕ aggredita dal turismo. Il templo de los Frescos, il templo del Dios Descendente e l'imponente Castillo hanno una posizione spettacolare che dalla sommitÓ di alte scogliere si affaccia alle turchesi acque caraibiche, quasi di fronte all'isola di Cozumel. Fu il sito privilegiato che tra il 1200 e la conquista spagnola ne fece il principale porto commerciale della regione che, rivolto nella direzione in cui sorge il sole, in origine si chiamava Zama: "Aurora".
Natura intatta nel "luogo dove nasce il cielo"
Si trova a cinquanta-sessanta chilometri a sud di Tulum: Ŕ la Reserva di Sian Ka'an, creata nel 1986 e dichiarata riserva della Biosfera dall'Unesco. Oltre 500.000 ettari con solo un migliaio di abitanti tra pescatori e contadini, ma 340 specie di uccelli e altrettanta varietÓ sottomarina oltre a giaguari, puma, ocelot, volpi, scimmie urlatrici, procioni, tapiri, coccodrilli, tartarughe. Per raggiungere la deserta area protetta si abbandona la Carretera Federal 307 a Tulum e si segue la sterrata che percorre, fiancheggiata da belle spiagge deserte, l'affusolata penisola fino a Punta Allen. La strada Ŕ accidentata, le buche non mancano e se piove il tragitto si complica alquanto, ma vale la pena passare qualche giorno nel villaggio di pescatori al termine della penisoletta: poche caba˝as, grande pace, ottima pesca. Anni luce da Canc¨n. LÓ non si capisce nemmeno se si Ŕ atterrati in Messico o in Florida, si parla inglese, si consumano hamburger, si fa shopping in centri commerciali immensi come piacciono ai gringos (statunitensi) che sono i pi¨ assidui visitatori del paradiso tropicale yucateco.
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 2 - 3 - 
Week-end e tempo libero
Sorsi di Musica - Concerti Villa Bardini
Valido da novembre 2014 a Febbraio 2015
Tra orchidee ed erbe spontanee
Da Maggio 2015 a Luglio 2015
Offerte di viaggio
Tour di Capodanno in Cilento
L'isola del cioccolato
Un nuovo anno in Thailandia
NOTIZIE
17/12/14 - Neve
Arrivato alla quarta edizione, Artesina Freeride Fest, è ormai considerato l’evento...
17/12/14 - Musica per viaggiare
“Fai musica con chi fa musica”. Questo l’obiettivo della scuola Padovarte Musica,...
17/12/14 - News e servizi
Per la vacanze di Natale 2014, arriva l’offerta Orange Holiday, la scheda prepagata ideale...
17/12/14 - Paesi lontani
Il Natale al caldo ha di certo il suo fascino. Lo sanno bene gli abitanti di Melbourne in...
17/12/14 - Alberghi
Prende vita “IHC: Italian Hospitality Collection”, il polo alberghiero italiano del...
Crete Senesi, assaggi e lezioni di cucina a Trequanda
Alla Fattoria del Colle di Trequanda in provincia di Siena si festeggia la Pasqua ascoltando le...
Sotto i cieli del Tibet in mountain bike
Come nasce l'idea di visitare un luogo piuttosto che un altro e farlo con passo lento, a bordo di...
I "numeri" delle Olimpiadi invernali
Un'Olimpiade è un "global event", in cui si mescolano, in dosi non note: "tecnologia, tradizioni,...
Le strade del pesto e della focaccia
"Ligusticità",è la parola chiave. Significa identificare e condividere i valori profondi e talvolta...
Torino "Suggestions"
Non tutti sono di taglio internazionale (per questo ci sono le Olimpiadi della Cultura) e questo è...
Segni e colori Olimpici
I miliardi di Euro attivati e arrivati hanno dato un impulso; e la data certa, febbraio 2006, ha...
A Genova, quest'anno, la "cultura" è di casa
La Superba è, fra le città italiane, quella che riceverà nel corso di quest'anno un considerevole...
A Manhattan con il city pass per il MOMA e il Guggenheim...
Dal 14 al 31 marzo, lo Starhotels The Michelangelo, hotel deluxe, nel cuore di Manhattan propone...
Pedalando in Europa
Sono disponibili 30 itinerari per circa 4mila km. Buona segnaletica, cartografia e notevole...
Bagno di fieno e slittata notturna sulle Dolomiti
All'Hotel Wellness Residence Schgaguler 4 stelle nella Alpe di Siusi a 25 km da Bolzano per...
I Parchi del Sabah
"Orang Utan", cioè le persone, gli esseri della foresta. Una storia particolare quella che racconta...
LIBRI E GUIDE
Sapori e saperi delle Dolomiti a cura di Serena Turrin, edizioni DBS Zanetti, 152 pagine, foto a colori, Euro 13,00.
In Viaggio di Laura Gemini, FrancoAngeli, pagine 176, Euro 21,00.
TUTTI I DOSSIER
1.0581030845642