Lunedì 22 Dicembre 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Curiosita'
In Florida, la festa della “costoletta di maiale”
L’abbiamo visto in tanti film d’ambientazione americana: ampi spazi nei quali si svolgono fiere sportive e gastronomiche, di spettacoli e giochi, all’insegna della partecipazione e della chiassosa allegria. In questo caso, nei “sub-tropici” Usa
di Alessandra Galassi

Barbecue nella Florida del Sud
In una piccola città della Florida, Homestead, a una quarantina di minuti a sud dal centro di Miami, ha avuto luogo la terza edizione del “Rib Fest”, ovvero la “festa della costoletta di maiale”.
La cittadina, nota anche per essere uno dei punti principali delle “Everglades”, il famoso parco nazionale che ospita innumerevoli alligatori, anfibi, più di trecentocinquanta diverse specie di volatili, oltre ad una particolare flora che cresce solo in questo caldo clima, diventa ogni anno, nel mese di novembre, il centro del divertimento e delle attività folcloristiche.
Il Rib Fest è il più grande evento di cibo preparato al barbecue che si svolge in South Florida e vede la partecipazione, nei tre giorni della sua durata, di migliaia di persone di ogni provenienza, razza ed età.
Qui, il “pic-nic” è cosa seria!
Pic-nic americano
Quest’anno l’evento ha assunto dimensioni grandiose, rispetto agli anni precedenti, con il doppio degli stand nella zona espositiva e con il doppio della gente che vi ha partecipato, senza contare l’accresciuto numero di attività sportive e ludiche che non hanno mancato di attirare un pubblico folto ed entusiasta. Nei ventuno acri di terreno che hanno ospitato la manifestazione, organizzata in maniera esemplare, sono intervenuti venditori dei più disparati articoli ed è stata offerta una notevole varietà di cibi; su tutti, hanno incontrato grande successo i numerosi banchi che offrivano le costole di maiale: cotte alla perfezione e rese più appetibili dal contorno di una grande varietà di salse d’ogni specie.
Tutti i “ribbers” (cucinatori di costole) sono scelti tra i vincitori di premi gastronomici che si svolgono a livello nazionale; molti espongono sui banconi i trofei vinti in gare per le migliori costolette selezionate, per il maiale meglio cotto alla griglia, per il più appetitoso pollo alla brace o per la più indovinata salsa di contorno.
Grigliate e barbecue con cuochi fantasiosi
Sfida all'ultima costoletta
La gara di Homestead (7, 8 e 9 novembre) è stata accesissima anche quest’anno. Tra i vari “ribbers” a contendersi l’ambitissimo trofeo gastronomico, con i loro fantasiosi nomi di “battaglia”, ecco quelli che hanno raccolto lunghe file di degustatori e insieme giudici: “Aussom Aussie Australian Barbeque” (in America la “q” di barbecue sostituisce la “c” francese) “Big Boned BBQ”, “Monster BBQ”, “Sonny’s BBQ”, “Smokey’N’Spice”, “Porky ‘N’ Beans”, “Desperado’s BBQ (Lick my Ribs)”, “Pig In Pig Out”, “J.L. Hernandez Insurance”, “Skin & Bones”, “Blazin Broncos”, “Gusto’s Grill & Raw Bar” ed altri ancora.
Tradotti in italiano, alcune di queste “ditte” denunciano senza ombra di dubbio e con grande simpatia, le loro specialità: grossi stinchi, costolette mostro, affumicati alle spezie, maiale e fagiolini, pelle e ossa e infine l’invito dei Desperado (lecca, gusta, le mie costolette!).
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 2 - 
Week-end e tempo libero
Vivi il Natale al Bioparco di Roma
Valido dal 22 dicembre 2014 al 07 gennaio 2015
Sci e alpinismo sul Gran Paradiso
Dal 10 gennaio 2015 al 25 aprile 2015
Offerte di viaggio
Crociera alle Bahamas
L'isola del cioccolato
Australia Fantastica con Chiariva
NOTIZIE
22/12/14 - Ambiente
Nel gennaio scorso, Europcar, azienda europea di autonoleggio, e WeForest, organizzazione...
22/12/14 - Paesi lontani
L’UNESCO ha stilato queste classifiche con il nobile scopo di identificare tutti i luoghi o...
22/12/14 - Paesaggi
Uno scrigno di meraviglie concentrate in poche manciate di chilometri: questo è Terra...
22/12/14 - Arte
Da venerdì 5 dicembre, il Polo Reale di Torino è una realtà, costituito dalla...
22/12/14 - Curiosità
Il London City Airport ha messo a disposizione dei passeggeri un originale servizio per inviare...
A Berlino in inverno
Da Berlino, dopo la riunificazione, è passato tutto il “gotha” dei più...
Bit Sensations. Ovvero: (mi) accadde alla Bit
"Tiene mas moral que el Alcoyano" dico all'amico spagnolo al mio fianco seduto (e lui ride)...
Babbo Natale va al mare
Potrebbe essere quasi banale trovarsi a Riccione d'estate, in spiaggia o nella movida romagnola....
L'e-commerce tiene a galla il turismo
Gli acquisti di pacchetti turistici nello scorso mese di aprile del 2013 in Italia sono...
Milano, dagli "Alpini" alle Ande
A Milano, è proprio una “glorious” domenica d’ottobre; così...
Marrakech in tasca
Trovare e confrontare prezzi degli alberghi, crearsi un itinerario di visite, prenotare le...
Fenomeno Mastrapasqua, ne bastava uno e invece...
Sapevate che… Mastrapasqua, in tema di ubiquità, fotte...
Castelli di Spagna
Siguenza – (Guadalajara, Castilla la Mancha) Prima di essere Parador fu fortezza romana, poi...
Miniguida dei 192 Paesi ONU: Viet Nam - Zimbabwe
Viet Nam - "Johnson boia, Johnson boia, giù le mani dal Viet Nam" cantavano i nostri...
A Ro (quella senza "H") la miseria è "Sagra"
Girava antan una battuta a proposito delle tre cose che non servono a niente e che per la...
Repubblica Ceca, City Break e pellegrinaggi
Praga attrae, il resto del paese affascina. Potrebbe essere questo lo slogan per la Repubblica...
LIBRI E GUIDE
Io sono un mito di Francesca Bonazzoli, Michele Robecchi, Electa, pagine 144, illustrazioni 175, Euro 19,90.
WHATSAMMORE. Storie vere ai tempi di WhatsApp - di Tiziana Albani e Anna Maria De Luca, Il mio libro, pagine 48, Euro 8,00
TUTTI I DOSSIER
1.3704800605774