Mercoledì 1 Ottobre 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Anteprime
Milano per René Magritte
Inaugura il 21 novembre la mostra di palazzo Reale sul grande interprete del surrealismo. Aprirà, invece, l’estate prossima il nuovo museo dedicato all’artista a Bruxelles
di Franco Ricci

René Magritte, Les compagnons de la peur, 1942, Collection privée, Bruxelles, © ADAGP, Paris 2008
René Magritte tra surrealismo, simbolo e rappresentazione della natura torna a Milano dal 22 novembre. L’ultima mostra dedicata all’artista belga apre due anni dopo la rassegna di Como, a villa Olmo. Cento dipinti, tempere, sculture, presentano l’artista belga spaziando dalle prime opere futuriste, meno conosciute, sino a quelle celeberrime - l’uomo con la bombetta, oggetti o figure simboliche disposte quasi fuori contesto nella tela – oramai entrate nell’immaginario del nostro Novecento. È il Magritte surrealista, ma non solo, che Michel Draguet, curatore della mostra e direttore generale dei musei reali delle Belle Arti del Belgio, vuole raccontare al pubblico milanese. Come ricordato dal titolo della rassegna, “Magritte e il mistero della natura”, il focus è il ruolo giocato da elementi e paesaggi naturali all’interno del quadro: il bosco, per l’opera “L'empire des lumières”, l’enorme rosa nella stanza di “Le tombeau des lutteurs”, la colomba e il nido per “Le retour”. Più ampia della mostra di Como, che aveva solo opere della collezione dei musei reali, l’esposizione conta anche lavori provenienti da collezioni private e alcune tele “alla De Chirico” degli anni Venti.
In attesa del museo di Bruxelles
La Poitrine, 1961, © Charly Herscovici, avec son aimable autorisation – c/o SABAM-ADAGP, 2008

Come per l’edizione di villa Olmo, anche la rassegna milanese copre l’intervallo aperto dai lavori in corso per il nuovo museo Magritte di Bruxelles. Le opere appartenenti ai musei reali delle Belle Arti del Belgio sono, infatti, state concesse in prestito in attesa della completa ristrutturazione di palazzo Altenloh: il progetto dovrebbe giungere al termine per l’estate prossima regalando alla città un intero museo su Magritte.
Il museo avrà una superficie di 2500 metri quadri, distribuita su tre piani, e un patrimonio di duecento opere fra dipinti, disegni, sculture, manifesti pubblicitari, fotografie e film realizzati da Magritte stesso. Il repertorio comprende anche documenti, archivi, lettere e viene dalle proprietà dei Muséee Royaux, dalla Fondazione Magritte e da prestatori privati.
Palazzo Altenloh si trova a place Royale, poco lontano dalla Grand-Place e dal palazzo Reale. Gli organizzatori hanno stimato una media di 650 mila visitatori l’anno. L’apertura ufficiale è prevista per il 2 giugno 2009.

(13/11/2008)

Magritte e il mistero della natura
Milano, palazzo Reale
Dal 22 novembre al 29 marzo
Orario: da martedì a domenica 9.30-19.30; giovedì 19.30-22.30
Per informazioni: tel 199 199 111, www.mostramagritte.it, sito attivo dal 22 novembre

Musée Magritte, dal 2 giugno 2009
Per informazioni:
www.musee-magritte-museum.be
www.belgioturismo.it

(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 
Week-end e tempo libero
Sport & Spa tra le Dolomiti
Dal 7 settembre al 3 novembre 2014
Gusto ad Alta Quota sulle Dolomiti
Dal 17 maggio all'1 novembre 2014
Offerte di viaggio
Grantour della Turchia
Crociera nel Mediterraneo Occidentale
Iran: la strada persiana dei re
NOTIZIE
01/10/14 - Enogastronomia
In Trentino, trascinati dal gusto dei suoi tipici prodotti enogastronomici. A partire dal 3 ottobre...
01/10/14 - Tecnologia
Hotels.com presenta oggi una novità per la sua app Android: la possibilità di...
01/10/14 - Gastronomia
Domenica 5 ottobre sarà il “Dì de la Brisaola” a Chiavenna (SO),...
01/10/14 - Città d'arte
“Napoleone come Marte Pacificatore”, il monumento simbolo del cortile d’Onore...
01/10/14 - Tecnologia
In occasione del Bimillenario Augusteo (14 d.C. - 2014), la Soprintendenza Speciale per i Beni...
Alla Fitur di Madrid più non "se magna"
Ci sono record che è un peccato non migliorare, perderne la titolarità. Uno di...
Brustolon, il Michelangelo del legno
Andrea Brustolon, maestro dell'arte barocca veneziana nella lavorazione del legno, torna...
Spigolando tra turismo e dintorni
Sapevate che... Il debito netto di Alitalia (a fine gennaio) è salito a 1,28 miliardi e in...
Darwin val bene una mostra
Ancora sino al 25 ottobre la Rotonda della Besana di Milano ospita la mostra in omaggio ai duecento...
In visita a un'Italia diversa
È possibile tenere turisticamente informata la "aficiòn" lettrice, anche facendo...
La crisi non è uguale per tutti
Nel Rapporto Isnart, Istituto nazionale ricerche turistiche, pubblicato a febbraio si leggeva: "la...
Grande inchiesta: a che servono cene, tartine, spumantini e...
Nella puntata precedente, mediante un documentato conteggio "a eliminazione" (su 100 presenti 50...
La notte degli chef
  Grandi chef, ospiti d’eccezione, oltre 200 presenze. Sono stati questi gli ingredienti...
Gli sprechi non finiscono mai! Sapevate che ...
Sapevate che... Al varo della nuova ammiraglia della Costa (la “Fascinosa”) l’Ad...
Parentopoli all'italiana. Sapevate che...
Sapevate che... Molti si chiedono se a fine anno (tra ferie comandate, 'ponti', semiferie e...
Turismo, un settore da un milione di posti di lavoro
Il settore del turismo è uno degli elementi trainanti dell’economia del nostro Paese....
LIBRI E GUIDE
Turista per professione di Laura Celotto, EEE, pagine 176, Euro 13,00. Versione e-book, euro 4,99.
Il bambino scambiato di Kenzaburo Oe, Garzanti, pagine 448, Euro 24.00.
TUTTI I DOSSIER
1.1977500915527