Lunedì 28 Luglio 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Onu: turismo e ambiente alleati per lo sviluppo
I cambiamenti climatici in atto sul pianeta possono trasformarsi in un’occasione di rilancio per il settore turistico e per i paesi più poveri. Si è discusso anche di questa sfida al World Tourism Day appena chiuso a Lima
di Giorgio Cambiaghi

Rio delle Amazzoni
Si è concluso a Lima (Peru) il gruppo di  studio in occasione del WTD, World Tourism Day, la Giornata mondiale del turismo, celebrata annualmente il 27 settembre sotto l’ègida delle Nazioni Unite.
Il tema di questo seminario era “La risposta del turismo alla sfida dei cambiamenti climatici” e ha visto un gruppo di operatori pubblici e privati del turismo, rappresentanti della società civile e delle istituzioni Onu discutere di come migliorare la sostenibilità ambientale nel settore del turismo creando nel contempo occasioni di sviluppo.
Tutti gli esperti hanno convenuto che le nazioni più povere potrebbero vedere la nascita di nuovi imprenditori turistici e, in questo senso, le basi etiche e legali di questo sviluppo devono crescere di pari passo secondo nuovi metri di giudizio che coinvolgono sia il settore pubblico, sia quello privato.
Amazzonia, Sri Lanka, Ghana: gli esempi virtuosi
Sri Lanka
Partendo dalle Dichiarazioni di Davos (vedi approfondimento) sono emerse le seguenti iniziative:
L’Amazzonia, suddivisa tra Brasile, Colombia e Peru, può essere in parte una soluzione per la preservazione della biodiversità e una grande diminuzione delle emissioni di carbonio con un enorme potenziale ecoturistico.
I piani di conservazione della foresta peruviana sono stati particolarmente apprezzati.
Il “polmone verde” dello Sri Lanka ha galvanizzato e coinvolto l’intero movimento della sostenibilità a partire dalle comunità locali, l’industria e le organizzazioni governative.
In Africa è incontrovertibile il rapporto stretto tra clima e povertà e spiccano le iniziative, come in Ghana. Inoltre le vaste aree di conservazione transfrontaliere, rappresentate dai Peace Parks, possono diventare polmoni verdi.
L’Argentina è stata presa a esempio dell’integrazione tra il turismo e le altre attività. Il turismo può avvantaggiarsi della sua potenzialità come mezzo di comunicazione globale. Può essere adoperato per educare la gente sulla necessità di un’azione contro le modificazioni climatiche coerente con i piani delle Nazioni Unite.
Gas serra da ridurre e risorse finanziare da aumentare
Verde Ghana
La Dichiarazione di Davos incoraggia tutti gli attori del settore turistico ad adattarsi alle mutate condizioni climatiche diminuendo le emissioni dei gas serra del settore e ad assicurare le risorse finanziarie per assistere regioni e Stati in difficoltà.
A questo proposito sono state prese due iniziative, la prima è un portale, Climate Solutions.travel inteso come contenitore globale di pratiche da utilizzare per tutti gli operatori del turismo. La seconda, Tourpact.GC è la prima iniziativa settoriale del patto sociale globale dell’ONU. Unisce i principi e i processi della responsabilità aziendale del settore con il codice etico del turismo dell’UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo dell’ONU).
Le conclusioni del gruppo di studio di Lima saranno portate a Londra il prossimo 11 novembre per l’incontro dei Ministri del Turismo in occasione del World Travel Market.
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 
Week-end e tempo libero
Festival Internazionale del Jazz
Dal 9 al 16 agosto 2014
Tour sull'Arno in barchetto
Valido fino al 30 settembre 2014
Offerte di viaggio
Sogno Inca: sulle tracce di antiche civilta'
Il meglio della penisola malese
Caraibi da sogno
NOTIZIE
28/07/14 - Avvenimenti
Giovedì 31 luglio, dalle 17 alle 23, il Galata Museo del Mare di Genova festeggia il suo...
28/07/14 - Città d'arte
Le ville, i giardini, i palazzi e le masserie del Salento, dove la vacanza non è e non...
28/07/14 - Voli
Sono iniziati i collegamenti aerei diretti Ancona-Tirana di Blu-express, la low cost di Blue...
28/07/14 - Curiosità
A Salsomaggiore Terme, lunedì 4 agosto alle ore 21, si darà il via alla celebrazione...
28/07/14 - Cultura
Appuntamento con la cultura, i libri e la lettura di Parolario: la quattordicesima edizione si...
Crisi: salvare le banche in banca-rotta. Sapevate che...
Sapevate che... Windjet (assai) indebitata (e contestata: gente inferocita a Fiumicino, ritardi di...
Riaperto il museo della musica
Lo scorso primo marzo, ha riaperto a Varsavia il museo dedicato al musicista nazionale polacco:...
Don Verzè compra jet perché non sopporta i Check In....
Sapevate che... Mondointasca Gossip inaugura la rassegna “Benemeriti del Turismo”? E...
Saas Fee, ci vediamo a settembre
Sarà il 13 settembre prossimo la quarta edizione della Nostalgica festa culinaria di Saas...
Catania gioca l'asso del "prodotto turistico"
L'unione fa la forza, non è retorico dirlo soprattutto in campo turistico dove a vincere,...
Nasce Twister, rete dei musei per l'arte contemporanea
Twister, la rete dei musei della Lombardia per l'arte contemporanea, è stata annunciata il...
Firenze, capitale scientifica del XIX secolo
Quattro mostre aperte dal mese di novembre a Firenze rilanciano il grande patrimonio dei musei...
Italia strategica per Transaero
Olga Pleshakova è una delle poche donne-manager al mondo di compagnie aeree, dirige...
Miniguida delle località "minori" della Spagna/6
Garachico - (Tenerife, Canarie) Sulla costa ovest, sotto il Teide (la più alta montagna di...
Per la politica il Turismo non ha dignità economica
Sapevate che... A proposito di Turismo (perché lì si finisce sempre, come peraltro...
Spagnolo, alias "Lengua Castellana". Che "Camino"!
All'Instituto Cervantes, conferenza sul Camino de la Lengua Castellana, che poi sarebbe lo...
LIBRI E GUIDE
Sapori e saperi delle Dolomiti a cura di Serena Turrin, edizioni DBS Zanetti, 152 pagine, foto a colori, Euro 13,00.
Turista per professione di Laura Celotto, EEE, pagine 176, Euro 13,00. Versione e-book, euro 4,99.
TUTTI I DOSSIER
1.1402680873871