Martedì 22 Luglio 2014 - Anno XII
IL PRIMO GIORNALE ONLINE ITALIANO DI TURISMO E CULTURA DEL VIAGGIARE
Onu: turismo e ambiente alleati per lo sviluppo
I cambiamenti climatici in atto sul pianeta possono trasformarsi in un’occasione di rilancio per il settore turistico e per i paesi più poveri. Si è discusso anche di questa sfida al World Tourism Day appena chiuso a Lima
di Giorgio Cambiaghi

Rio delle Amazzoni
Si è concluso a Lima (Peru) il gruppo di  studio in occasione del WTD, World Tourism Day, la Giornata mondiale del turismo, celebrata annualmente il 27 settembre sotto l’ègida delle Nazioni Unite.
Il tema di questo seminario era “La risposta del turismo alla sfida dei cambiamenti climatici” e ha visto un gruppo di operatori pubblici e privati del turismo, rappresentanti della società civile e delle istituzioni Onu discutere di come migliorare la sostenibilità ambientale nel settore del turismo creando nel contempo occasioni di sviluppo.
Tutti gli esperti hanno convenuto che le nazioni più povere potrebbero vedere la nascita di nuovi imprenditori turistici e, in questo senso, le basi etiche e legali di questo sviluppo devono crescere di pari passo secondo nuovi metri di giudizio che coinvolgono sia il settore pubblico, sia quello privato.
Amazzonia, Sri Lanka, Ghana: gli esempi virtuosi
Sri Lanka
Partendo dalle Dichiarazioni di Davos (vedi approfondimento) sono emerse le seguenti iniziative:
L’Amazzonia, suddivisa tra Brasile, Colombia e Peru, può essere in parte una soluzione per la preservazione della biodiversità e una grande diminuzione delle emissioni di carbonio con un enorme potenziale ecoturistico.
I piani di conservazione della foresta peruviana sono stati particolarmente apprezzati.
Il “polmone verde” dello Sri Lanka ha galvanizzato e coinvolto l’intero movimento della sostenibilità a partire dalle comunità locali, l’industria e le organizzazioni governative.
In Africa è incontrovertibile il rapporto stretto tra clima e povertà e spiccano le iniziative, come in Ghana. Inoltre le vaste aree di conservazione transfrontaliere, rappresentate dai Peace Parks, possono diventare polmoni verdi.
L’Argentina è stata presa a esempio dell’integrazione tra il turismo e le altre attività. Il turismo può avvantaggiarsi della sua potenzialità come mezzo di comunicazione globale. Può essere adoperato per educare la gente sulla necessità di un’azione contro le modificazioni climatiche coerente con i piani delle Nazioni Unite.
Gas serra da ridurre e risorse finanziare da aumentare
Verde Ghana
La Dichiarazione di Davos incoraggia tutti gli attori del settore turistico ad adattarsi alle mutate condizioni climatiche diminuendo le emissioni dei gas serra del settore e ad assicurare le risorse finanziarie per assistere regioni e Stati in difficoltà.
A questo proposito sono state prese due iniziative, la prima è un portale, Climate Solutions.travel inteso come contenitore globale di pratiche da utilizzare per tutti gli operatori del turismo. La seconda, Tourpact.GC è la prima iniziativa settoriale del patto sociale globale dell’ONU. Unisce i principi e i processi della responsabilità aziendale del settore con il codice etico del turismo dell’UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo dell’ONU).
Le conclusioni del gruppo di studio di Lima saranno portate a Londra il prossimo 11 novembre per l’incontro dei Ministri del Turismo in occasione del World Travel Market.
(C) RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagine: 1 - 
Week-end e tempo libero
Dolci tentazioni tra le Dolomiti
Dal 29 giugno al 5 ottobre
ChamoiSic 2014
Dall'8 al 10 agosto 2014
Offerte di viaggio
Vacanza per giovani in Costa Smeralda
Caraibi da sogno
Iran: la strada persiana dei re
NOTIZIE
22/07/14 - Trasporti
Hunnu Air è una compagnia aerea privata mongola. Ha scelto APG Italy (società...
22/07/14 - Gastronomia
Dal 5 al 7 settembre Asiago (VI) ospita la terza edizione di Made in Malga, la manifestazione...
22/07/14 - Trasporti
MSC Crociere e Chicco, insieme, per una crociera a misura di “baby” e famiglie. I due...
22/07/14 - Eventi e mostre
Al Palazzo della Ragione di Milano in questi giorni si può ammirare ‘Genesi’:...
22/07/14 - Tempo libero
Un picnic tra arte, cultura e spettacolo seduti sul prato sopra grandi e comodi...
Il lungo binario verso il mare
Gli albergatori di Rimini e Riccione, sostenuti dall’Assessorato al turismo della Provincia...
Dinosauri e delfini alle porte di Roma
Riparte sabato 2 aprile la stagione di Zoomarine, il parco divertimenti di Roma. E lo fa con molte...
Voli online, crescono gli acquisti via smartphone
Entro il 2016 il 10% circa dei tagliandi aerei sarà acquistato tramite tablet, cellulari e...
La pagella degli aeroporti
L’agenzia di viaggi online eDreams ha pubblicato la classifica dei “Migliori Aeroporti...
La regina di Romagna
Farina, acqua, un pizzico di bicarbonato, sale, strutto o un goccio di latte. Pochi semplici...
Il Gargano capitale della speleologia
  Dall'1 al 4 novembre la Puglia ospita speleologi in arrivo da tutta Italia ed Europa per...
L'Italia turistica con le ossa rotte
È impietosa verso l’Italia la classifica 2013 sulla competitività turistica...
Dolce Vita in rosa
Una pennellata di rosa colorerà l'estate della Riviera Romagnola dove è attesa la...
Hostess in bikini e italiani in mutande. Sapevate che...
Sapevate che... A capodanno in una Cortina miliardaria la Finanza ha cuccato un bel po’ di...
Milano, dagli "Alpini" alle Ande
A Milano, è proprio una “glorious” domenica d’ottobre; così...
"Scopri l'altro Belgio"
Cosa sanno gli italiani (in linea di massima) del Belgio? Quelli di una certa età e...
LIBRI E GUIDE
Maria Callas di Roberta Maresci, Gramese Editore, pagine 160, Euro 12,90.
Càneve e spelònce a cura di Marco Rech, Serena Turrin, edito da DBS Zanetti, pagine 190, Euro 10,00.
TUTTI I DOSSIER
2.0223660469055