Martedì 19 Settembre 2017 - Anno XV
Parchi naturali della Germania: relax e armonia con la natura

Parchi naturali della Germania: relax e armonia con la natura

In Germania ci sono 16 parchi nazionali, 16 riserve della biosfera e circa novanta parchi naturali dal Mare del Nord alle Alpi. Ne presentiamo cinque che meritano un viaggio.

Parchi naturali Biosfera-Unesco-foto-Anita-BrechbuhlSe amate la natura, la Primavera è la stagione ideale per andare alla scoperta dei parchi della Germania. In Primavera la Germania si tinge di verde: dalle campagne ai boschi, dai parchi nazionali, alle riserve della biosfera, ai numerosi parchi naturali, ai prati e ai vigneti, i paesaggi risplendono in tutte le sfumature del verde. Vi aspettano biodiversità, specie animali e vegetali rari, pittoreschi paesaggi marini e fluviali, isole, paludi, aree boscose dal carattere eterogeneo, ma anche zone collinari e alta montagna. Diverse offerte e programmi speciali vi consentiranno di ammirare da vicino luoghi interessanti e poco conosciuti, da scoprire a piedi, a cavallo, in bicicletta o in barca. Si possono fare esperienze indimenticabili vivendo momenti di autentico relax, in armonia con la natura.

Parchi naturali 7776 GermaniaIn Germania ci sono 16 parchi nazionali, 16 riserve della biosfera e circa novanta parchi naturali dal Mare del Nord alle Alpi che coprono oltre un quarto della sua superficie. Dal Wattenmeer di fronte alla costa del mare del Nord e le foreste primordiali di faggi sull’isola baltica Rugen fino al sito fossilifero Grube Messel in Asia, la Germania vi stupirà con i suoi paesaggi straordinari, come nella valle del Medio Reno o nel regno dei giardini del Dessau-Worlitz, nel Parco di Muskau e nel parco collinare Wilhelmshohe. Sono tutti, riuniti sotto l’egida dei “Nationale Naturlandschaften” (Paesaggi naturali nazionali).

Parchi Naturali della Germania

Dei 16 parchi nazionali ne segnaliamo cinque che suggeriamo di visitare.

Parchi naturali Foresta-Nera-strada-panoramicaParco Nazionale della Foresta Nera, (in tedesco: Schwarzwald) è un’area montuosa di origine paleozoica. Situato nel Baden-Württemberg, con la sua vastissima area protetta di 10.000 ettari incanta i visitatori con i suoi fitti boschi, le vette splendide da dove si godono panorami spettacolari, i laghi risalenti all’era glaciale, le valli romantiche, le antiche fattorie tipiche incastonate tra le montagne e le misteriose gole da esplorare. Deve il suo nome alla fitta foresta di abeti che cresce a quote elevate. Famosa la Schwarzwaldhochstraße, la strada panoramica che percorre tutto il parco dall’interno a partire dalla splendida località termale. La vegetazione della riserva è costituita per lo più da abeti bianchi e rossi e da faggi.

Parchi naturali parco-BerchtesgadenParco Nazionale di Berchtesgaden. Il parco comprende un’area di 210 kmq. ed è situato nell’angolo più a sud della Baviera al confine con il Salisburghese. E’ un autentico paradiso naturale. Il parco è stato istituito nel 1978 e dal 1990 fa parte della Riserva della biosfera di Berchtesgaden dell’Unesco. Un panorama montano unico, laghi pittoreschi e boschi rigogliosi di un verde intenso. E’ l’unico parco nazionale tedesco situato nell’area alpina. Il lago di Königssee si trova al centro del parco e vi confluiscono anche le acque di un lago più piccolo, l’Obersee. Il monte più alto è il Watzmann che, con i suoi 2.713 metri, rappresenta la seconda vetta della Germania. Non solo rocce quindi su cui arrampicarsi e una folta vegetazione, ma anche un piacevole e rilassante paesaggio ricco di acqua.

Parchi naturali Parco-Berchtesgaden-2Gli ospiti del Berchtesgadener Land hanno la possibilità d’informarsi e di approfondire le proprie conoscenze sulla fauna e flora alpina, sugli aspetti geologici dell’area, le cui rocce sono composte per la maggior parte da diversi tipi di sedimenti calcarei. E’ possibile visitare il parco durante tutto l’anno: escursioni, alpinismo, arrampicata e tour con gli sci sono le attività predilette dai turisti e dagli abitanti del luogo. I sentieri si estendono per una lunghezza di 190 km. sono ben curati e sono evidenziati da cartelli. Nei mesi estivi si possono contare 8 fra rifugi e ristoranti di montagna che offrono anche possibilità di pernottamento. L’Amministrazione del Parco Nazionale dispone di tre centri d’informazione nella valle, per visionare materiale di diverso tipo come filmati, diapositive, libri; inoltre vengono organizzate regolarmente mostre a tema.

Parchi naturali Parco-naturale-EifelParco Nazionale dell’Eifel. Il Nationalpark Eifel si sviluppa su di una superficie di quasi 110 kmq in un paesaggio di acqua e di boschi. E’ situato nella regione della Renania Settentrionale-Westfalia, nell’area protetta posta 65 km a sudovest di Colonia. Una regione selvaggia dominata da enormi boschi di faggio e di quercia al centro di valli suggestive solcate da gole e da torrenti e ruscelli ai quali si alternano profondi laghi oltre che da una vasta riserva di diverse specie di animali e vegetali uniche nel loro genere. Il parco può essere visitato da soli o insieme ad una guida in grado di mostrarvi tutte le caratteristiche della zona. Qui vivono gatti selvatici, cicogne nere, e circa altre 1000 specie animali e vegetali. Si gode un panorama unico dalle dighe dell’Ursee, dell’Obersee e dell’Urftsee,

Parchi Naturali parco-wattenmeer-Schleswing-HolsteinParco Nazionale del Wattenmeer dello Schleswig-Holstein. Istituito nel 1985 il parco nazionale del Wattenmeer di Amburgo si trova nella Germania settentrionale. E’ caratterizzato da un piccolo gruppo di isole situate di fronte all’estuario dell’Elba a Cuxhaven, proteggendo circa 12.000 ettari di Wattenmee: l’isola verde di “Neuwerk”con circa 40 abitanti, “Scharhörn”, famosa per le sue dune, e l’isola artificiale di “Nigehörn”. Una splendida escursione nel Watt è un’ottima occasione per cercare l’ambra nella sabbia ma anche per ammirare da vicino grandi colonie di rondini delle specie più disparate. Questa regione non offre solo la possibilità di entrare a contatto con la natura, ma anche un ricco panorama culturale. Il paesaggio di questo parco è spettacolare. Riconosciuto dall’Unesco patrimonio dell’umanità del 2009, ha una superficie di 11 mila chilometri quadrati e si presenta come un’immensa distesa di spiagge e dune ed è un habitat unico per molte specie di flora e fauna proprie di questo territorio. Vi si trovano inoltre delle piccole isole circondate dal mare dette “sogni galleggianti”. E’ un paesaggio modellato dalle maree che ogni sei ore ne trasformano gli spazi.

Parchi Naturali Parco-naz-Svizzera-SassoneParco Nazionale della Svizzera Sassone è stato istituito nel 1990 e si trova poco lontano da Dresda. Culla del freeclimbing, i 1.106 pinnacoli di arenaria rendono questa regione della Sassonia un paradiso per gli appassionati di trekking, arrampicata e alpinisti. L’arrampicata sportiva è nata proprio qui, nel cuore di questa regione della Sassonia. Il Parco Nazionale della Selva Bavarese possiede inoltre la più grande area forestale dell’Europa centrale. L’infinita estensione di foreste arriva fino alle montagne segnando il confine tra la Baviera e la Boemia. 300 chilometri di sentieri da percorrere a piedi, 200 chilometri di piste ciclabili, 80 chilometri per lo sci di fondo.

Parchi Naturali Fortezza-di-Konigstein-germania

Fortezza di Konigstein

Il parco è attraversato da diversi percorsi. Il più popolare è il “Malerweg” (il sentiero dei pittori romantici lungo 112 km in passato ha ispirato celebri artisti come Caspar David Friedrich che aveva in mente questo paesaggio quando dipinse la sua opera “Die Felsenschlucht” La gola di rocce) che conduce ai luoghi più belli delle montagne di arenaria, come la “Basteifelsen” (il bastione di roccia dal caratteristico ponte in pietra costruito nel 1851), il teatro all’aperto Felsenbühne Rathen e la Fortezza di Königstein, una delle più grandi fortificazioni di montagna d’Europa.
Come una lunga striscia blu, il fiume Elba si snoda attraverso la valle e scorre nelle grandi anse della Svizzera Sassone attraverso gole profonde e numerosi anfratti. Sopra, imponenti, dominano le oltre mille cime rocciose di arenaria e il paesaggio è talmente bello da far pensare al Grand Canyon o al Rocky Mountains. Da non perdere le cascate Lichtenhainer con il tram “Kirnitzschtalbahn”, originario del 1898. Un altro luogo da visitare è quello della Polenztal, lungo il ruscello Polenzbach, dove i prati diventano bianchi per la fioritura di milioni di bucaneve.

Leggi anche:

Madeira, raccontata in 14 foto per innamorarsi

Le spiagge più belle della Sardegna

Milano terra di acqua e di biciclette

© RIPRODUZIONE RISERVATA