Martedì 19 Settembre 2017 - Anno XV
Gravina in Puglia, Una guida

Gravina in Puglia, Una guida

La guida, curata da Concetta Pepe, è un esempio concreto di amore per la sua città. La guida accompagna per mano il turista e il visitatore introducendoli alle bellezze di Gravina in Puglia.

Gravina in Puglia guida-cover

Gravina in Puglia. Una guida, a cura di Concetta Pepe, Grillo editore, pagine 191, € 15,00

Gravina in Puglia: una città che stupisce con le sue meraviglie, con la sua storia parlante e recitante; con le sue bellezze naturali ed ambientali, con le sue vie, piazze, monumenti e palazzi; con l’archeologia maestosa del passato, racchiusa in scrigni e teche chiamati anfratti, canyon, chiese scavate nella roccia, nel masso, nella pietra carsica, decorate ed affrescate da pitture murali; habitat rupestri, non corrosi dal tempo, ma gelosi custodi di eventi, gesta, di domande e di risposte non affidate al vento del silenzio, ma palpitanti e scroscianti, è la stessa che suscita ancora interesse, amore, curiosità. Una descrizione molto sintetica, ma non superficiale; un giudizio non approssimato o approssimativo del lavoro curato da Concetta Pepe: Gravina in Puglia, Una guida. Una guida. Un qualcosa, un qualcuno che ti accompagna, che accompagna il turista, il visitatore, lo stesso concittadino alla scoperta o riscoperta di ciò che è giusto conoscere, amare, apprezzare. Di ciò che è giusto vivere nella consapevolezza di essere ricchi e figli di una terra e di una storia piene di ricchezze. Gravina in Puglia, Una guida, ovvero percorsi mirati e contrassegnati dalle testimonianze; dalla verità e veridicità di un cammino intrapreso da altri prima di noi e che noi abbiamo il dovere di continuare, di riaffermare in tutto il suo nobile splendore. Una guida, ovvero racconti dei segni e dei tempi mescolati alle varie epoche architettoniche, storiche, umanistiche e religiose. Una guida, il cammino della storia a piedi, per toccare con gli occhi e le armi del cuore, delle palpitazioni e delle emozioni i resoconti, i riassunti suggellati dalla grandezza e dalla profondità di un territorio non ancora adeguatamente sfruttato sul piano turistico e della fruibilità. Una guida, un incoraggiamento a non disperdere, ma a raccogliere e preservare l’eredità ricevuta, per essere i costruttori delle speranze storiche future; per essere degni grati e memori verso il nostro vetusto e glorioso passato.

Leggi anche:

Viaggi dell’anima tra la bellezza del mondo

L’ Italia nascosta. Luoghi dalla grande bellezza

New York Serenade

© RIPRODUZIONE RISERVATA