Martedì 27 Giugno 2017 - Anno XV
Hotel 2.0, le nuove vacanze sono sempre più social

Hotel 2.0, le nuove vacanze sono sempre più social

L’estate è alle porte e bisogna programmare la vacanza. Il viaggiatore di oggi ha una forte dipendenza dal web. Alberghi, strutture ricettive e hotel devono essere sempre più 2.0.

Hotel e vacanzaL’estate si avvicina a grandi passi, e per la grande maggioranza delle persone estate significa ferie, riposo, svago, dare un taglio netto, almeno per alcuni giorni, alla quotidiana routine lavorativa, ricaricare le batterie. Per altri opportunità di lavoro almeno stagionale. Importante diventa la scelta del luogo in cui villeggiare, e l’ hotel da scegliere, ma soprattutto i servizi irrinunciabili dai viaggiatori dell’era digitale. Il viaggiatore 2.0 non rinuncia alla connessione, che sia da smartphone, da tablet, o da postazione fissa, i viaggiatori odierni hanno ormai una forte dipendenza dal web.
La condivisione tra i social network delle proprie vacanze, dei luoghi visitati, dei selfie in riva al mare, dei segni dell’abbronzatura, tutto è diventato importante da condividere. E vuoi mettere conoscere le previsioni del giorno dopo prima di organizzare l’escursione in gommone? O andare alla ricerca delle bellezze paesaggistiche dei dintorni? O verificare le opinioni degli utenti sul ristorante caratteristico che ci hanno consigliato? O cercare il percorso in auto della discoteca di cui tanto abbiamo sentito parlare? Innumerevoli sono ormai le informazioni che siamo abituati a trovare tramite il sempre più sfruttato web, così tante da aver bisogno sempre di un maggior numero di giga per poter cercare quello che serve praticamente ovunque.

Hotel più social e più connessi

Hotel In-vacanza-connessiMa nonostante la tecnologia verta sempre più sul mobile, è indispensabile che anche le strutture ricettive si adattino a questo nuovo modo di vivere una vacanza sempre più social e sempre più connessi. Ormai un hotel, o qualsiasi struttura ricettiva, deve avere un internet point, per lo meno o, per essere davvero competitivo, una connessione wi-fi veloce. L’ideale sarebbe, oltre a progettare uno spazio di wi-fi nelle zone condivise, anche offrirlo nelle singole camere, se fosse possibile. In questo modo ciascun cliente potrà connettersi nell’intimità e nella privacy, senza l’ansia di dover coprire lo schermo quando nella zona comune vi siano altri ospiti.
Ma veniamo  alle spese. Quanto costa una connessione wi-fi veloce? Oggigiorno molto poco dato che ci sono una miriade di offerte in flat, quindi con traffico voce e dati all inclusive. Se poi proprio non si sa come muoversi, basta dare uno sguardo alla migliore offerta adsl Cartedipagamento.com o portali affini che confrontano tutte le tariffe più vantaggiose, e scegliere quella più adatta alle proprie esigenze.

Ulteriori informazioni su: www.cartedipagamento.com/migliore-offerta-adsl.htm

© RIPRODUZIONE RISERVATA