Giovedì 30 Luglio 2015 - Anno XIII
Motoryacht d’epoca a Imperia

Motoryacht d’epoca a Imperia

Design e stile sull’acqua. Alcune delle più belle navi a motore con più di 25 anni di anzianità ormeggiano nel porto di Oneglia per lasciarsi ammirare da curiosi e a(r)matori

Meltemi
Meltemi

Ci sarà Meltemi, la barca varata nel 1931 che ha fatto il giro del globo e ospitato Elton John, intento a creare le sue musiche su un piano a parete. Ma anche Haida G, la nave di lusso completata nel ’29 per un milionario, un certo Fleischmann, e che è stata poi venduta alla Marina statunitense. Nel 1944 la barca soccorse alcuni marinai da un naufragio nel Pacifico causato da un sommergibile per poi diventare, chi l’avrebbe mai detto, set di una delle scene del film del 2008 “Mamma Mia!”.

Questi e altri yacht d’epoca, per un totale di circa quaranta, approderanno dall’11 al 13 settembre a Imperia Oneglia per il quinto raduno Classic Motoryacht, la manifestazione riservata a motoscafi e rimorchiatori con almeno 25 anni di età. Nave ospite in banchina il veliero Palinuro, varato nel 1934 nei Cantieri Navali di Nantes in Francia e acquistato nel 1950 dalla Marina Militare Italiana che decise di trasformarlo in Nave Scuola.

Cuochi a bordo


La passerella sull’acqua per alcuni gioielli della nautica, che al timone di nuovi armatori vivono una seconda giovinezza, si arricchisce di un calendario di appuntamenti paralleli.

Per gli armatori e i loro equipaggi, sono previste, a libera iscrizione, diverse prove: sabato 12 settembre le barche potranno sfidarsi in una gara di regolarità su un percorso di circa dieci miglia sul tratto Imperia Oneglia – Bordighera.

In contemporanea partirà la Imperia Cook & Race: i cuochi degli yacht si dedicheranno alla preparazione a bordo di un portata tra un primo e un secondo a scelta per sei persone, che una giuria gastronomica valuterà; i piatti saranno poi mostrati ai visitatori. 

Questione di etichetta…

Il veliero Palinuro
Il veliero Palinuro

Domenica, invece, sarà il turno del Concorso di eleganza che premierà l’etichetta navale dell’imbarcazione e il look dell’equipaggio che più è in sintonia con la tipologia e l’epoca della propria barca.

Faranno da cornice al raduno altri appuntamenti, come gli spettacoli musicali serali, mostre e presentazioni di libri: i Locali dell’ex-Deposito franco ospiteranno le rassegne “I Cantieri Baglietto” dal 1958 a oggi e “Mare e Cucina”; mentre nel cortile interno prenderà vita il Progetto per la valorizzazione del restauro nautico con la possibilità di assistere a diverse lavorazioni artigiane: la scuola di nodi, la costruzione delle nasse e la realizzazione di remi a partire dal legno.

(7/9/09)

 

Per saperne di più:

www.assonautica-im.it

Comments are closed.