Mercoledì 29 Luglio 2015 - Anno XIII
Alla scoperta delle bontà d’Irlanda

Alla scoperta delle bontà d’Irlanda

È una delle mete preferite di tutta Europa. E sta rivelando un’autentica vocazione per la tavola. Da luglio prende il via un intenso calendario di manifestazioni culinarie

Donegal (Foto:Nutan)
Donegal (Foto:Nutan)

È una delle mete preferite dagli italiani. Lo testimonia il fatto che da gennaio a marzo 2006 (si tratta dei primi dati disponibili) l’Irlanda è stata raggiunta da 41 mila connazionali (ben il 49% in più rispetto allo stesso periodo del 2005, e 53% in più solo in marzo rispetto allo stesso mese dello scorso anno). La crescita, che rappresenta il 18% del traffico annuale e che non tiene conto ancora dei flussi registrati nei ponti di aprile e inizio maggio, è la più significativa nell’Europa continentale, dove l’Italia rappresenta il terzo mercato dopo Francia e Germania.
Il successo è dovuto anche all’incremento del 22% dei posti aerei grazie ai nuovi collegamenti da vari aeroporti italiani: Milano Linate e Orio al Serio, Roma Fiumicino e Ciampino, Bologna, Pisa, Treviso, Venezia e Napoli per Dublino, Cork, Shannon e Belfast.

Oyster Festival
Oyster Festival

Desta curiosità anche il fatto che l’Irlanda sta rivelando un’autentica vocazione per la tavola. Da qualche anno, è sempre più apprezzata come destinazione "gourmet". Frutti di mare, ortaggi e specialità culinarie irlandesi sono l’orgoglio di mercati e mercatini contadini ma anche di decine di manifestazioni estive. Vediamone alcune. In luglio, dal 6 al 9, si svolge il 21° Kilmore Quay Seafood sul porto dell’omonimo villaggio di pescatori, con una degustazione di frutti di mare accompagnata da musica folk e di vari generi . Dal 15 al 19, nel capoluogo del Donegal, è la volta del Donegal Gourmet Food Festival, rassegna che alterna piatti di alta gastronomia a specialità locali, cinesi, indiane, francesi e italiane.
A fine agosto inizia la stagione delle ostriche. I buongustai possono apprezzarle, acquistarle, confrontarle all’Oyster Festival di An Rinn, Dungarvan o, dal 29 agosto al 3 settembre, al 14° Hillsborough International Oyster Festival, uno dei maggiori appuntamenti estivi dell’Irlanda del Nord, che annualmente attira oltre 12 mila spettatori nel piccolo centro dall’architettura georgiana.

Il vincitore della World Oyster Eating Chanpionship
Il vincitore della World Oyster Eating Chanpionship

In settembre, oltre alle cozze, protagoniste dell’Annual Mussel Festival, cibi e bevande sono tema del Midleton Food And Drink Festival. Dall’8 al 10 settembre è il momento del Clarenbridge Oyster Festival. Una manifestazione che si ripete da oltre 50 anni, celebre per le sue raffinate proposte gastronomiche e che ogni anno rinnova il  tradizionale mercato, le regate nautiche, le esposizioni d’arte e le degustazioni. E che nulla ha da invidiare al più noto Galway International Oyster Festival che dal 28 settembre al 1° ottobre alterna gare di apertura di ostriche, recital musicali, concerti ad autentici “rave” party a base di ostriche e birra in tutta la città. Ai cultori di sapori di mare e di terra è riservato, dal 6 all’8 ottobre, il Kinsale Food Festival, vanto della capitale gastronomica d’Irlanda nonché sede di un interessante museo del Vino, che ripercorre le vicende di tanti irlandesi emigrati in Francia e in America e diventati apprezzati  viticoltori.

Per informazioni: www.irlanda-travel.com

Comments are closed.